ROLLS-ROYCE INCONTRA GLI STUDENTI DEL POLITECNICO DI MILANO

Rolls-Royce ha incontrato oggi a Milano gli studenti del Politecnico. A parlare con i laureandi e neolaureati dell’ateneo, sono arrivati giovani ingegneri e manager italiani (neanche trentenni) che ce l’hanno fatta a superare le selezioni e che lavorano già da diversi anni nelle diverse sedi di Rolls-Royce nel mondo. Alberto Camera, laureato proprio al Politecnico, è arrivato per descrivere il Gruppo e spiegare che tipo di opportunità lavorative offre, per dare delle “dritte” su come meglio presentarsi in un colloquio e su come scrivere un curriculum vitae, nonché per rispondere alle domande degli studenti che aspirano a entrare nell’universo Rolls-Royce. I quattro giovani presentatori dell’incontro al Politecnico comprendevano anche Chiara Laiena, Commercial manager per i programmi con Airbus, Marcello Muceli, project engineer nella divisione Civil Aerospace Experimental e Alex Vitali, stress technologist nella sezione rotatives. Alberto Camera è Workstream Leader (Test Support - Performance) nel programma Trent 7000.

Rolls-Royce ha oltre 50.000 dipendenti in oltre 46 paesi, di cui 15.700 sono ingegneri, specializzati nei differenti settori in cui opera Rolls-Royce: aeronautico, navale, nucleare e power systems.

Nell’anno accademico da poco conclusosi, Rolls-Royce ha svolto incontri in nove università italiane. È attiva negli atenei di tutta Europa, ma per il numero di offerte fatte da Rolls-Royce agli studenti, l’Italia ha superato tutti i paesi del sud Europa e la Francia.

“Non a caso - osserva Giuseppe Ciongoli, Presidente di Rolls-Royce Italia - nei migliori atenei italiani si formano ingegneri di ottimo livello, ai quali Rolls-Royce fornisce l’opportunità di applicarsi in settori tecnologici d’avanguardia, in tutto il mondo. Abbiamo giovani ingegneri italiani negli stabilimenti nel Regno Unito, in Germania e in altri continenti, oltre che ovviamente in Italia. Tutti integrati e pronti per affrontare le sfide di un mondo globalizzato”.

Durante la giornata i giovani ingegneri e manager italiani hanno condiviso i loro percorsi, illustrato le opportunità offerte da Rolls-Royce e spiegato come meglio predisporre il CV, affrontare le prove online e come presentarsi negli incontri presso l’Assessment Centre della Compagnia. Nel pomeriggio si sono svolte esercitazioni di gruppo e simulazioni di colloqui one-to-one.

Oltre all’eccellenza negli studi, Rolls-Royce ricerca persone con il potenziale per ricoprire posizioni di leadership. In quest’ottica sono importanti gli interessi, le attività e i successi, anche al di fuori dagli studi e del lavoro. Ad esempio nello sport, in circoli e associazioni, l’esperienza nell’organizzare un evento o viaggio, attività di volontariato e beneficienza.

(Ufficio Stampa Rolls-Royce)

Articolo scritto da JT8D il 24 Ott 2016 alle 6:26 pm.
Categorie: Eventi e Manifestazioni, Industria - Tags: , ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus