AIRBUS GROUP E IL GLOBAL ENGINEERING DEANS COUNCIL CONSEGNANO IL PREMIO 2016 PER UNA MAGGIORE DIVERSITA’ NEI CORSI DI INGEGNERIA

Airbus Group e il consiglio mondiale dei decani delle facoltà e delle scuole di ingegneria (GEDC - Global Engineering Deans Council) hanno assegnato ieri al Dr. Yacob Astatke, della statunitense Morgan State Uniersity, il “GEDC Airbus Diversity Award 2016” per il suo operato nell’ambito dei programmi di studio di ingegneria. La cerimonia di consegna del premio si è svolta in occasione della conferenza del GEDC e del World Engineering Education Forum (WEEF) che è tenuto a Seul, in Corea del Sud. Obiettivo di questo riconoscimento è promuovere la diversità negli studi di ingegneria a livello mondiale e premiare le persone che hanno condotto iniziative su scala locale finalizzate a consentire agli studenti - a prescindere da origini e profilo - di perseguire con successo gli studi di ingegneria.

Su un totale di 40 candidati originari di 17 Paesi, il premio è stato assegnato al Dr. Yacob Astatke per aver introdotto una serie di impressionanti iniziative incentrate su tecnologie e formazione all’interno di diverse università dell’Etiopia, migliorando i programmi di studio dell’ ingegneria in Africa. Nel corso degli ultimi 13 anni il Dr. Astatke ha tenuto corsi a studenti del primo ciclo di studi oltre a sessioni di formazione, condividendo con loro le best practice. Ha diretto l’implementazione della Mobile Studio Technology e l’introduzione dell’insegnamento pedagogico in cinque università dell’Etiopia. Ha inoltre contribuito a semplificare le donazioni di attrezzature e altre risorse.

Oltre alla visibilità internazionale offerta da questo riconoscimento, il Dr. Yacob Astatke ha beneficiato di un significativo contributo finanziario finalizzato al sostegno e allo sviluppo dei suoi lavori.

Il Dr. Astatke, insieme ad altri due finalisti, ha presentato il proprio progetto a una giuria internazionale presieduta da Charles Champion, Executive Vice President Engineering di Airbus, e da Peter Kilpatrick, Chairman del GEDC e Dean of Engineering presso l’Università di Notre Dame, negli Stati Uniti.

“Per Airbus, la diversità è parte del DNA. Il nostro successo in futuro continuerà a basarsi sulla diversità del nostro personale, poiché siamo consapevoli che innovazione, creatività e performance hanno origine da questa diversità”, ha dichiarato Charles Champion. “I risultati ottenuti dalla persona che ha ricevuto questo riconoscimento quest’anno sono una testimonianza dei suoi sforzi e del suo impegno in questo campo. Ci auguriamo che il suo esempio sia fonte di ispirazione per i leader nel campo dell’ingegneria in tutto il mondo e che replichino queste iniziative al fine di costruire una comunità di ingegneri più diversificata a livello mondiale”, ha concluso.

Airbus Group e il GEDC sono entrambi convinti che il settore dell’aviazione e il mondo accademico debbano incoraggiare attivamente una comunità di studenti più diversificata a studiare e a perseguire una carriera nel settore dell’ingegneria. Le presentazioni illustrate dai finalisti sono state valutate dalla giuria in funzione della loro capacità di trasformare questo desiderio di diversità in un cambiamento concreto e misurabile in grado di essere replicato altrove.

“I nostri tre finalisti hanno raccolto una sfida importante: quella di incoraggiare un maggior numero di giovani a studiare ingegneria per risolvere alcune delle più grandi sfide che dobbiamo affrontare nel 21esimo secolo”, ha dichiarato Peter Kilpatrick, del GEDC. “ll nostro messaggio è che insieme, ispirati dal lavoro dei nostri finalisti - esempi di eccellenza nell’ottenere il risultato ricercato - possiamo crescere e fare la differenza”.

La giuria era composta dalla Dottoressa Sirin Tekinay, Presidentessa, Rettrice dell’Università di ISIKUN e una delle leader del GEDC; dalla Professoressa Qidi Wu, Direttrice dell’Università Tsinghua, Presidentessa del CEEAA, Direttrice dell’International Centre for Engineering Education (ICEE), sotto gli auspici dell’UNESCO, e Direttrice del Dipartimento di Scienze del Management della NSFC; dalla Professoressa Soonja Choe, Presidentessa dell’Università Inha (appartenente al gruppo KAL), Corea del Sud.

(Ufficio Stampa Airbus)

Articolo scritto da JT8D il 8 Nov 2016 alle 6:25 pm.
Categorie: Enti e Istituzioni, Industria - Tags: , ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus