FIRMATO IL CONTRATTO DI PROGRAMMA TRA ENAC E LA SOCIETA’ AEROPORTO VALERIO CATULLO CHE GESTISCE LO SCALO DI VERONA VILLAFRANCA

Oggi, 29 novembre 2016, Alessio Quaranta, Direttore Generale dell’ENAC, e Paolo Arena, Presidente della società Aeroporto Valerio Catullo S.p.A., che gestisce lo scalo di Verona Villafranca, hanno firmato il Contratto di Programma ai sensi del Decreto Legge n. 133 del 2014 e della successiva Legge n. 164 del 2014, convertito, con modificazioni, dalla legge 11 novembre 2014 n. 164. Il Contratto, deliberato a suo tempo dal Consiglio di Amministrazione dell’Ente, è sviluppato sul periodo 2016 - 2019. L’ENAC ha svolto l’istruttoria sul Piano quadriennale dell’aeroporto di Verona che si compone del Piano del Traffico, del Piano degli interventi, del Piano della qualità e del Piano della Tutela Ambientale. Il programma quadriennale prevede opere per un importo complessivo di 65 milioni di Euro in autofinanziamento da parte della società di gestione. I principali lavori, finalizzati a ottimizzare le attuali infrastrutture aeroportuali dello scalo, riguardano interventi di adeguamento e ampliamento del terminal passeggeri, di riqualifica delle infrastrutture di volo e di espansione del piazzale di sosta degli aeromobili.

Il programma quadriennale degli interventi risulta coerente con il Master Plan, sviluppato all’orizzonte temporale del 2030, già approvato tecnicamente dall’Ente e su cui è in corso la procedura di Valutazione di Impatto Ambientale (V.I.A.) presso il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo.

I Contratti di Programma disciplinano gli aspetti inerenti il rapporto concessorio e in particolare gli impegni che il gestore assume in merito alle opere infrastrutturali da realizzare sullo scalo e agli obiettivi qualitativi e di tutela ambientale da raggiungere nel quadriennio contrattuale. Inoltre, l’obbligo di presentazione da parte della società di gestione del Piano Economico Finanziario (PEF), entro sessanta giorni dalla stipula del Contratto, consente all’ENAC di verificare la sostenibilità economica e finanziaria del Piano degli interventi.

Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio, ha commentato: “Positivo il nuovo Contratto di Programma di Verona, con importanti investimenti per le opere necessarie a garantire più competitività al sistema aeroportuale italiano. Un altro passo in avanti del piano di potenziamento degli scali aerei italiani”.

“Con il Contratto di Programma dello scalo veronese - ha evidenziato il Presidente dell’ENAC Vito Riggio - avanza ulteriormente il programma di rilancio degli investimenti in ambito aeroportuale previsto dall’atto di indirizzo del Ministro Delrio e attuato dall’ENAC”.

Il Contratto di Programma firmato oggi tra l’ENAC e la società Aeroporto Valerio Catullo S.p.A. è stato inviato al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e al Ministero dell’Economia e delle Finanze per il completamento dell’iter approvativo, che terminerà con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del relativo Decreto Interministeriale.

(Ufficio Stampa ENAC)

Articolo scritto da JT8D il 29 Nov 2016 alle 6:17 pm.
Categorie: Aeroporti / Destinazioni, Enti e Istituzioni - Tags: , , , ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus