BRA OPERA IL PRIMO BIOFUEL FLIGHT DI ATR

Un ATR 72-600 del vettore svedese BRA (ex Braathens Regional) è decollato dall’aeroporto di Stoccolma-Bromma verso Umeå alimentato al 45% con biocarburante fossil-free derivato da oli da cucina usati, segnando il primo volo di ATR con biofuel. BRA fornisce un servizio aereo essenziale per collegare il proprio hub principale di Stoccolma-Bromma con dodici regioni svedesi. Gli ATR di BRA offrono un notevole vantaggio nei mesi con condizioni climatiche avverse. La compagnia aerea è particolarmente impegnata alla tutela dell’ambiente e ha già iniziato a sostituire i suoi Saab 2000 con gli ATR 72-600. Diverse iniziative di ricerca e sviluppo sono attualmente in corso in Svezia per la produzione di biocarburanti a partire da diversi tipi di legno. In Svezia, le foreste coprono oltre il 50% del paese e crescono a un ritmo di 120 milioni di metri cubi all’anno. Rendere il traffico aereo nazionale in Svezia completamente fossil-free richiederebbe meno del 2% della crescita totale annuale delle foreste.

Grazie alle loro performance, i velivoli ATR hanno già dimostrato le migliori performance ambientali nel loro segmento. Tuttavia, ATR continua ad investire in tecnologie virtuose e contribuisce agli sforzi europei di ricerca e sviluppo, per raggiungere ulteriori progressi in termini di performance ambientali. ATR incoraggia l’uso di carburanti alternativi e offre supporto ai clienti e alle amministrazioni locali nello sviluppo di un business plan completo, dalla selezione del carburante al routing, certificazione e disponibilità, per le operazioni delle compagnie aeree senza soluzione di continuità.

Christian Clemens, CEO di BRA, ha dichiarato: “La Svezia sta attualmente discutendo una nuova tassa sul trasporto aereo. Avrà un impatto minimo sulle emissioni e, purtroppo, rallenterà il ritmo con cui si potrà continuare a fare trasporto aereo più sostenibile. L’ATR 72-600, soprattutto se alimentato da biocarburante, è ottimale in molti dei nostri percorsi e presenta i più alti standard di tutela ambientale”.

Christian Scherer, CEO di ATR, ha dichiarato: “La sfida di oggi è quella di ottenere una produzione su larga scala di biocarburanti a costi accessibili, evitando un impatto negativo sull’ambiente. Le compagnie aeree svedesi come BRA possono sfruttare la massiccia espansione delle foreste, insieme con le operazioni con turboprop a basso consumo, per raggiungere l’ambizioso obiettivo di dimezzare le emissioni di CO2 entro il 2025″.

(Ufficio Stampa ATR)

Articolo scritto da JT8D il 1 Feb 2017 alle 5:46 pm.
Categorie: Industria - Tags: , , ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus