AIRBUS PRESENTA I RISULTATI FINANZIARI DEL 2016

Airbus ha riportato i risultati finanziari del 2016. “Abbiamo realizato gli impegni dichiarati un anno fa e raggiunto i nostri obiettivi, con una sola eccezione, l’A400M. Il de-risking del programma e il suo rafforzamento sono le nostre priorità per questo aereo nel 2017″, ha dichiarato Tom Enders, CEO di Airbus. “Abbiamo consegnato più aerei commerciali rispetto al passato. Il portafoglio ordini record sta sostenendo i piani ramp-up e la nostra performance nel 2016 mostra che possiamo proseguire su questa linea. Abbiamo eseguito con successo il ramp-up dei programmi a corridoio singolo e A350, con allo stesso tempo la transizione alla versione più efficiente dell’A320. La nostra performance commerciale in helicopters è stata buona, nonostante un contesto di mercato difficile, e abbiamo continuato a rafforzare e rimodellare il portafoglio defence and space. Stiamo prendendo ulteriori misure per aumentare l’efficienza attraverso il progetto di integrazione, mentre gli investimenti in trasformazione digitale miglioreranno ulteriormente la nostra competitività. Nel complesso, i progressi che abbiamo fatto l’anno scorso ci danno la fiducia che abbiamo la possibilità di far crescere i nostri guadagni”.

La raccolta ordini nel 2016 è stata pari a € 134 miliardi (2015: € 159 miliardi), con portafoglio ordini del valore di € 1.060 miliardi al 31 dicembre 2016 (alla chiusura dell’esercizio 2015: € 1.006 miliardi). Gli ordini netti di aerei commerciali sono stati pari a 731 velivoli (2015: 1.080 velivoli), tra cui 41 A350 XWB e 83 A330. Il portafoglio ordini ha raggiunto un record di 6.874 aerei commerciali alla fine dell’anno. Gli ordini netti di elicotteri sono pari a 353 (2015: 333 ordini netti).

I ricavi del Gruppo sono aumentati del tre per cento, a € 67 miliardi (2015: € 64 miliardi, +3%). I ricavi Commercial Aircraft sono aumentati del sette per cento, riflettendo le consegne record di 688 velivoli (2015: 635 aerei) e un favorevole impatto dei cambi. Nonostante l’aumento delle consegne a 418 unità (2015: 395 unità), i ricavi Helicopters sono stati appesantiti da un mix sfavorevole e da inferiori ore di volo commerciali nel settore dei servizi.

L’EBIT rettificato è pari a € 3,955 miliardi (2015: € 4,108 miliardi, -4%). L’EBIT Commercial Aircraft è aumentato a € 2,811 miliardi (2015: € 2,766 miliardi). L’utile netto è pari a € 995 milioni (2015: € 2,696 miliardi, -63%) dopo le rettifiche EBIT. E stato significativamente influenzato dagli effetti di cambio negativi e dalle perdite del programma A400oM, che ha causato un onere netto complessivo di € 2,210 miliardi.

Come outlook per il 2017, Airbus prevede che l’economia mondiale e il traffico aereo cresceranno. Il costruttore prevede di consegnare più di 700 aerei commerciali.

(Ufficio Stampa Airbus)

Articolo scritto da JT8D il 22 Feb 2017 alle 11:08 pm.
Categorie: Industria - Tags:


I commenti sono chiusi.