LEONARDO: NEL PRIMO TRIMESTRE ORDINI IN CRESCITA E REDDITIVITA’ IN AUMENTO

Il Consiglio di Amministrazione di Leonardo, riunitosi oggi sotto la presidenza di Gianni De Gennaro, ha esaminato e approvato all’unanimità i risultati del primo trimestre 2017. Il CdA ha espresso un sentito ringraziamento al management e a tutti i dipendenti di Leonardo, riconoscendo nei risultati conseguiti il loro determinante contributo e l’attiva adesione alle scelte e alle azioni adottate. Nel dettaglio, i risultati del primo trimestre 2017 evidenziano ordini pari a 2.647 milioni di euro, in crescita (+3%) rispetto al primo trimestre del 2016. Il “book-to-bill” (rapporto ordini su ricavi) si attesta pertanto a 1,1 rispetto all’1 del corrispondente periodo del 2016. Il Portafoglio ordini è pari a 34.832 milioni di euro (+25% rispetto a marzo 2016), caratterizzato da una crescente solidità per effetto della rigorosa selezione dei contratti acquisiti. La copertura assicurata dal portafoglio ordini risulta pari a circa tre anni di produzione equivalente. I Ricavi sono pari a 2.476 milioni di euro, -2,4% rispetto al primo trimestre del 2016, per effetto della riduzione dei ricavi negli Elicotteri e dell’effetto negativo del cambio GBP/€. EBITDA pari a 330 milioni di euro, +1,2% rispetto ai 326 milioni del primo trimestre 2016. Anche l’EBITDA margin, pari a 13,3%, è in crescita rispetto al 12,9% del primo trimestre 2016. EBITA pari a 187 milioni di euro, +14% rispetto ai 164 milioni del primo trimestre 2016, sostenuto in particolare dall’Aeronautica e dall’Elettronica, che hanno più che compensato la flessione degli Elicotteri. Il ROS si attesta al 7,6%, in aumento di 110 bp dal 6,5% del primo trimestre del 2016, grazie in particolare all’Elettronica, Difesa e Sistemi di Sicurezza. EBIT pari a 155 milioni di euro, +15,7% rispetto a 134 milioni del primo trimestre del 2016.

Anche l’EBIT margin, pari a 6,3%, risulta in crescita di 100 bp rispetto al 5,3% del 2016. Risultato netto ordinario pari a 78 milioni di euro, +39,3% rispetto ai 56 milioni del primo trimestre del 2016, grazie al miglioramento dell’EBIT. Risultato netto pari a 78 milioni di euro, in assenza di operazioni straordinarie. In aumento del 21,9% rispetto ai 64 milioni del primo trimestre del 2016, che aveva beneficiato della plusvalenza sulla cessione di FATA. Free Operating Cash Flow (FOCF) negativo per 427 milioni di euro, in sensibile miglioramento (+51,3%) rispetto agli 876 milioni negativi del primo trimestre del 2016 anche per effetto dell’incasso del secondo anticipo sul contratto EFA Kuwait, pur confermando l’usuale tendenza del Gruppo a registrare significativi assorbimenti di cassa nella prima parte dell’esercizio. Indebitamento netto di Gruppo pari a 3.254 milioni di euro, in miglioramento di 958 milioni di euro (-22,7%) rispetto ai 4.212 milioni al 31 marzo 2016 grazie al positivo andamento di cassa del periodo.

In considerazione dei risultati ottenuti nel primo trimestre del 2017 e delle aspettative per i successivi, si confermano le guidance per l’intero anno formulate in sede di predisposizione del bilancio al 31 dicembre 2016.

(Ufficio Stampa Leonardo)

Articolo scritto da JT8D il 3 Mag 2017 alle 7:04 pm.
Categorie: Industria - Tags:


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus