QATAR AIRWAYS: PARTNER E LINEA AEREA UFFICIALE DI FIFA FINO AL 2022

Qatar Airways è Partner Ufficiale e Linea Aerea Ufficiale di FIFA nell’ambito delle esclusive sponsorship Sportive attive fino al 2022. I prossimi eventi sponsorizzati da Qatar Airways includeranno FIFA Confederations Cup 2017, FIFA World Cup 2018 in Russia, FIFA Club World Cup, FIFA Women’s World Cup e FIFA World Cup 2022 in Qatar.

In qualità di Partner Ufficiale di FIFA, Qatar Airways avrà diritti di marketing e di branding alle prossime due FIFA World Cup, che prevedono un pubblico di oltre due miliardi di persone per torneo.

La compagnia avrà visibilità anche nell’ambito di alcune gare, come ad esempio FIFA U-20 World Cup, FIFA Futsal World Cup e FIFA Interactive World Cup, il più grande torneo di videogiochi.

Questo annuncio rientra nella strategia di sponsorizzazione di Qatar Airways di importanti club ed eventi sportivi in tutto il mondo, che comprende partnership con FC Barcelona e Al-Ahli Arabia Saudita FC, le gare di Formula E a Parigi e New York e il Campionato Mondiale UCI Road,
recentemente tenutosi a Doha, in Qatar, accanto alle storiche sponsorizzazioni di Qatar Total e i tornei di tennis ExxonMobil.

Sua Eccellenza Akbar Al Baker, Group Chief Executive di Qatar Airways, ha dichiarato: “Qatar Airways comprende la forza dello sport nell’unire le persone in uno spirito di competizione amichevole. FIFA, come organo di governo del torneo sportivo più popolare al mondo, FlFA World
Cup, incarna il potere della popolarità del calcio e come tale à un partner naturale per Qatar Airways. Non vediamo l’ora di festeggiare le vittorie con i tifosi, ispirandoci all’arte dei giocatori e all’entusiasmo di ogni partita nei prossimi due cicli della FIFA, in attesa di FIFA World Cup 2022, che si svolgerà nel nostro paese d’origine, lo Stato del Qatar”.

(Ufficio stampa Qatar Airways)

Articolo scritto da mcgyver79 il 8 Mag 2017 alle 6:29 pm.
Categorie: Annunci, Compagnie Aeree / Alleanze, sport - Tags: , ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus