BOEING E DARPA COLLABORANO PER PROGETTARE E REALIZZARE UN NUOVO EXPERIMENTAL SPACEPLANE

Boeing e l’ U.S. Defense Advanced Research Projects Agency (DARPA) collaborano per progettare, costruire e testare un technology demonstration vehicle per l’Experimental Spaceplane (XS-1) program. Boeing svilupperà uno spaceplane autonomo e riutilizzabile, in grado di trasportare un piccolo upper stage per lanciare piccoli satelliti (3.000 libbre / 1.361 kg) in low Earth orbit. Boeing e DARPA investiranno congiuntamente nello sviluppo. Una volta che lo spaceplane - chiamato Phantom Express - raggiunge il limite dello spazio, rilascia il secondo stadio e torna sulla Terra, atterrando su una pista, in modo da essere preparato per il suo prossimo volo, applicando principi di funzionamento e manutenzione simili a quelli dei moderni aerei. “Phantom Express è progettato per trasformare il processo di lancio dei satelliti come lo conosciamo oggi, creando una nuova on-demand space-launch capability che può essere raggiunta in modo più conveniente e con meno rischi”, ha dichiarato Darryl Davis, president, Boeing Phantom Works. Il motore Aerojet Rocketdyne AR-22, una versione dello Space Shuttle main engine, equipaggerebbe lo spaceplane. È progettato per essere riutilizzabile e funziona usando liquid oxygen and liquid hydrogen fuel. Phantom Express offrirà un avanzato airframe design e una protezione termica di terza generazione per creare un veicolo capace di volare ad alta velocità, mentre trasporta un piccolo upper stage consumabile per raggiungere gli obiettivi della missione. Nella fase di prova del programma, Boeing e DARPA intendono effettuare una dimostrazione di 10 voli in 10 giorni.

(Ufficio Stampa Boeing)

Articolo scritto da JT8D il 24 Mag 2017 alle 6:44 pm.
Categorie: Enti e Istituzioni, Industria - Tags: , , ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus