COLLABORAZIONE TRA SINGAPORE AIRLINES E LA CIVIL AVIATION AUTHORITY OF SINGAPORE

SIASingapore Airlines (SIA), in collaborazione con la Civil Aviation Authority of Singapore (CAAS), ha avviato una sperimentazione di 12 voli “green package” per un periodo di tre mesi, sulla rotta non-stop San Francisco-Singapore, coerentemente con l’impegno globale della Compagnia per ridurre le emissioni del trasporto aereo internazionale.

Grazie all’impiego dell’aeromobile di ultima generazione e a basso consumo di SIA - l’Airbus A350-900 - i voli «green package» sono i primi al mondo a combinare l’uso di biocarburanti, aeromobili a basso consumo e operazioni di volo ottimizzate. La CAAS sta incoraggiando l’utilizzo di queste operazioni di volo ottimizzate e delle best practice nella gestione del traffico aereo (ATM) per ridurre il consumo di carburante e le emissioni di carbonio dei voli.

Il primo dei 12 voli, SQ31, è partito da San Francisco alle 11:21 (ora locale di San Francisco) del 1° maggio 2017 ed è arrivato a Singapore alle 19:10 (ora locale di Singapore) il 2 maggio con 206 passeggeri a bordo.

L’iniziativa supporta l’attività promossa dal Sustainable Singapore Blueprint (SSB) 2015 per sviluppare a Singapore un settore della Green Economy di eccellenza, nella quale le imprese adottano processi e misure più efficienti e sostenibili per ridurre lo spreco di risorse e l’impatto ambientale, contribuendo ad una Singapore più sostenibile. I voli green contribuiranno anche ad aumentare la consapevolezza sui biocarburanti sostenibili nel settore dell’aviazione e forniranno all’intero settore una preziosa visione degli aspetti economici, dei requisiti logistici e delle prestazioni.

UTILIZZO DI BIOCARBURANTI SOSTENIBILI
Per tre mesi il volo SQ31 sarà alimentato da una combinazione di HEFA (Hydro-processed Esters and Fatty Acids), un biocarburante sostenibile prodotto da oli da cucina usati, e carburante aereo tradizionale. Il biocarburante, prodotto da AltAir Fuels, sarà fornito e consegnato a San Francisco da SkyNRG in collaborazione con la North American Fuel Corporation (NAFCO), una sussidiaria interamente controllata da China Aviation Oil (Singapore) e EPIC Fuels.

Secondo l’International Air Transport Association (IATA), il biocarburante sostenibile è una soluzione tecnologica promettente che ridurrà le emissioni di CO2 del settore del trasporto aereo. È stato certificato come «sicuro per l’uso» nell’aviazione commerciale dal 2011, ed è stato utilizzato da compagnie aeree in altre parti del mondo.

LE BEST PRACTICE NELLA GESTIONE DEL TRAFFICO AEREO
In collaborazione con CAAS e i fornitori di servizi di navigazione aerea, lungo il tragitto i voli beneficeranno di operazioni di volo ottimizzate, che ridurranno il consumo di carburante e le emissioni di carbonio. Queste operazioni di volo ottimizzate includono: User-Preferred Routes (UPRs), Dynamic Airborne Reroute Procedure (DARP), 30/30 Reduced Oceanic Separation e Time-Based Arrivals Management.[1]

UNA COLLABORAZIONE ONGOING
Oltre ai voli “green-package” attualmente in corso, SIA e CAAS hanno collaborato negli ultimi anni su molte altre iniziative di riduzione delle emissioni di carbonio nel settore dell’aviazione internazionale. Nel gennaio 2010 le due organizzazioni hanno partecipato al programma Asia and Pacific Initiative to Reduce Emissions (ASPIRE[2]) effettuando un volo dimostrativo da Los Angeles a Singapore via Tokyo che ha permesso un risparmio di carburante del 6%.

Nel maggio 2011 CAAS e SIA hanno introdotto voli ASPIRE regolari sulla rotta Los Angeles-Singapore. Nel corso degli anni, numerose altre destinazioni del Sud Pacifico si sono aggiunte al programma ASPIRE, tra cui Auckland, Christchurch, Melbourne e Sydney. L’ultima tratta inserita nel programma è la “Capital Express” di SIA tra Singapore, Canberra e Wellington nel settembre 2016. I 12 viaggi “green package” adotteranno le migliori best practice “ATM” del pacchetto ASPIRE.

Singapore Airlines è inoltre parte del Sustainable Aviation Fuel Users Group (SAFUG), istituito nel 2008 per accelerare lo sviluppo e la commercializzazione di biocarburanti per l’aviazione derivanti da fonti sostenibili dal punto di vista sociale e ambientale.

“La flotta di Singapore Airlines è già tra le più moderne e efficienti al mondo dal punto di vista dell’uso di combustibile. Ora intendiamo spingerci oltre e promuovere in maniera crescente l’uso di biocarburanti che siano sostenibili a livello ecologico e operativo. Ciò è in linea con il nostro impegno a lungo termine per ridurre le emissioni di carbonio, migliorando ulteriormente l’efficienza delle nostre operations. Questa iniziativa è particolarmente importante perché il nostro primo volo a biocarburante è partito da San Francisco il 1° Maggio, giorno in cui Singapore Airlines festeggia il suo 70° anniversario”, ha dichiarato Goh Choon Phong, amministratore delegato di SIA.

“CAAS è lieta di sostenere e partecipare a questa iniziativa, in coerenza con l’impegno nello sviluppare nuove iniziative per conseguire una crescita sostenibile dell’aviazione. La collaborazione è la chiave di queste iniziative. CAAS continuerà quindi a lavorare con i partner del settore per progredire e promuovere una maggiore innovazione su questo fronte”, ha dichiarato il Direttore Generale di CAAS, Kevin Shum.

(Ufficio stampa Singapore Airlines)

Articolo scritto da mcgyver79 il 5 Giu 2017 alle 1:28 pm.
Categorie: Compagnie Aeree / Alleanze / Operatori, Enti e Istituzioni - Tags: , , ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus