ATR PRESENTA GLI ULTIMI SVILUPPI AL PARIS AIR SHOW 2017

ATR, leader mondiale nella produzione di turboprop, sarà presente alla 52° edizione del Paris Air Show, dal 19 al 25 giugno. I visitatori saranno i benvenuti a bordo di un ATR 72-600 nei colori della compagnia indiana IndiGo, nella zona di visualizzazione statica (B2). L’aereo sarà equipaggiato con i più recenti sviluppi per il comfort dei passeggeri riguardanti la serie ATR ‘-600′. A bordo, i visitatori possono scoprire l’ “innovation corner”, con due file di nuovi sedili Geven Neo Classic, che saranno montati standard sull’ATR-600 in un prossimo futuro. L’aereo dispone anche di due file di sedili ultralight Expliseat. Sia i sedili di Geven che quelli di Expliseat riducono il peso complessivo dell’aeromobile (rispettivamente 170 Kg e quasi 300 Kg). L’ATR 72-600 in mostra sarà inoltre dotato di un nuovo sistema Wi-Fi a bordo che consente ai passeggeri di accedere ad una varietà di contenuti IFE (In-Flight Entertainment) sui loro dispositivi elettronici personali. ATR colloca il continuo sviluppo dei suoi aerei al centro del suo business. Oltre alle nuove funzionalità visualizzate all’Air Show, ATR sta per ricevere la certificazione per la nuova versione della sua avionica, Standard 3. Questa nuova avionica combina una gamma di funzionalità standard e opzionali, progettate per ridurre il carico di lavoro pilota e migliorare le operazioni. Tra le nuove innovazioni di standard 3, il ClearVision System è il primo nell’aviazione commerciale composto da un head-mounted pilot visor (Skylens) che mostra i dati di volo fondamentali, un sistema di visione sintetica e un sistema di visione avanzata. Durante l’Air Show, il sistema ClearVision e Skylens verranno visualizzati nello chalet di Elbit, fornitore e partner di queste innovazioni.

ATR si è affermata come il punto di riferimento per le compagnie aeree regionali di tutto il mondo, con circa il 75% di tutte le vendite di velivoli turboprop dal 2010 e il 35% di tutti gli aerei regionali sotto i 90 posti. ATR vede nei prossimi 20 anni un potenziale per quasi 2.800 velivoli turboprop, con il 65% di essi (1.800 aerei) che serviranno per creare nuove rotte o rafforzare i network esistenti. Oggi, 200 compagnie aeree operano con aerei ATR in 100 paesi. ATR si è recentemente assicurata, tra l’altro, un ordine per 20 aeromobili ATR 72-600 da Iran Air e un impegno iniziale per 50 aeromobili ATR 72-600 dalla compagnia aerea IndiGo. Sulla base di una così grande presenza in tutto il mondo, ATR sta ampliando continuamente l’offerta di assistenza ai clienti. Nel febbraio 2017 ha aperto un nuovo Training Center a Miami e prima della fine dell’anno espanderà le sue training facilities a Parigi con un nuovo ATR 72-600 FFS (Full Flight Simulator).

(Ufficio Stampa ATR)

Articolo scritto da JT8D il 16 Giu 2017 alle 2:06 pm.
Categorie: Eventi e Manifestazioni, Industria - Tags: , , , , ,




    closeReblog this comment
    blog comments powered by Disqus