Archivio del dom Giu 2017

LEONARDO PRESENTA A LE BOURGET IL NUOVO ADDESTRATORE M-345 E L’M-346FA (FIGHTER ATTACK)

Tempo di lettura: 3 minuti

Leonardo ha scelto il salone aerospaziale di Le Bourget, la nota vetrina parigina dedicata alle industrie dell’aerospazio e difesa, per il debutto ufficiale del nuovo addestratore M-345. L’M-345, che ha già riscosso l’interesse di numerose Forze Aeree, è un velivolo a getto con costi comparabili a quelli di un turboelica che si colloca però in una categoria prestazionale superiore. Il primo prototipo ha effettuato il primo volo il 29 dicembre 2016 mentre il primo volo del primo velivolo di pre-serie è previsto entro il 2018. L’Aeronautica Militare ne ha già ordinati cinque e la prima consegna è attesa entro il 2019. Il nuovo M-345 è un velivolo in grado di consentire alle Forze Aeree di comprimere i tempi di addestramento e di esporre gli allievi a una piattaforma con caratteristiche di volo più prestanti rispetto agli attuali velivoli da addestramento in servizio nel mondo. Inoltre consente di effettuare anche le missioni più impegnative del sillabo addestrativo in modo da ottenere una formazione qualitativamente elevata a costi sensibilmente inferiori. L’architettura del cockpit dell’M-345 è rappresentativa di quella dei caccia di prima linea con un’eccellente visibilità esterna. Grazie ad un ampio inviluppo di volo, con capacità di manovra ad alta velocità anche ad alta quota, ai moderni sistemi avionici, alla elevata capacità di carico e alle sue prestazioni, l’M-345 può svolgere anche ruoli operativi. Alla riduzione dei costi dell’M-345 contribuiscono la lunga vita a fatica del velivolo, la filosofia di manutenzione articolata su due soli livelli che elimina le costose revisioni generali e il sistema di monitoraggio di struttura e impianti HUMS (Health Usage and Monitoring System). Leggi il resto dell’articolo

Categoria: Eventi e Manifestazioni, Industria - Tags: , , , , , , , ,

BOMBARDIER: IL SISTEMA FLIGHTLINK PORTA BENEFICI AI CLIENTI DEI VELIVOLI C SERIES

Tempo di lettura: 2 minuti

Bombardier Commercial Aircraft ha annunciato che i suoi clienti stanno usufruendo del  C Series Aircraft Health Management System (AHMS), dopo l’entrata in servizio (EIS) degli aerei CS100 e CS300 l’anno scorso. Conosciuta ora come “FlightLink” system, questa suite di servizi sfrutta la notevole quantità di dati registrati dai velivoli C Series, comunicando rapidamente i dati dall’aria al suolo e dal suolo al cliente. Il sistema migliora il processo decisionale riguardo le performance e la manutenzione degli aeromobili, eliminando i tempi di attesa e consentendo un’analisi rapida. Il sistema ottimizza la disponibilità degli aeromobili e riduce i costi di manutenzione. Swiss International Air Lines (SWISS) e Air Baltic Corporation AS (airBaltic) si sono registrate e hanno utilizzato il sistema FlightLink per la gestione dei loro aerei CS100 e CS300 a partire dall’EIS. Delta Air Lines si è registrata al sistema per facilitare la gestione dei suoi aerei CS100 ordinati. Altri clienti continuano a familiarizzare con il sistema durante i briefing e le sessioni di formazione condotte da Bombardier man mano che si avvicinano alla loro EIS. Leggi il resto dell’articolo

Categoria: Compagnie Aeree - Alleanze - Operatori, Industria - Tags: , , , , , , , , ,

AIRBUS PRESENTA L’A380PLUS

Tempo di lettura: 2 minuti

Airbus ha presentato uno studio riguardante lo sviluppo di un A380 enhanced, l’ “A380plus”. Lo studio comprende miglioramenti aerodinamici, in particolare nuove grandi winglets e altri affinamenti alle ali, che permetteranno un risparmio di combustibile fino al 4%. Unitamente ad un A380 maintenance program ottimizzato e alle funzionalità avanzate di cabina che sono state mostrate a aprile nell’ambito di Aircraft Interiors Expo, si otterrà complessivamente una riduzione del 13% del costo per sedile rispetto all’attuale A380. John Leahy, Airbus COO Customers, spiega: “L’A380plus è un modo efficace per offrire migliore economia e migliori performance operative contemporaneamente”. E aggiunge: “È un nuovo passo che porterà l’A380 a servire al meglio il traffico crescente e le esigenze in evoluzione dei clienti. L’A380 ha dimostrato di essere una soluzione alla congestione negli aeroporti di grandi dimensioni, offrendo un’esperienza unica per i passeggeri”. Le nuove winglets misurano circa 4,7 metri in altezza (uplet di 3,5 m, downlet di 1,2 m), progettate per migliorare l’aerodinamica e ridurre la resistenza. Leggi il resto dell’articolo

Categoria: Industria - Tags: , ,