CHINA AVIATION SUPPLIES HOLDING COMPANY FIRMA ACCORDO CON AIRBUS PER 140 AEROMOBILI

China Aviation Supplies Holding Company (CAS) ha firmato con Airbus un General Terms Agreement (GTA) per l’acquisto di un totale di 140 aeromobili. L’accordo è costituito da 100 aeromobili A320 Family e 40 aeromobili A350 XWB Family, che riflettono la forte domanda delle compagnie aeree cinesi in tutti i segmenti di mercato, tra cui quello domestico, regionale e internazionale a lungo raggio. L’accordo è stato firmato a Berlino da Tom Enders, CEO di Airbus e Sun Bo, Executive Vice President di CAS, alla presenza del presidente cinese Xi Jinping e del cancelliere tedesco Angela Merkel. “Questo è un grande riconoscimento per i nostri prodotti leader sia nel segmento single-aisle che in quello wide-body”, ha detto Tom Enders. “La Cina è oggi uno dei mercati più importanti del mondo per l’aviazione e siamo onorati di sostenere lo sviluppo e la rapida crescita dell’aviazione civile cinese con il nostro portafoglio di prodotti competitivi”. La flotta mondiale di aeromobili passeggeri con più di 100 posti sarà più che raddoppiata nei prossimi 20 anni, a oltre 40.000 aerei, in quanto il traffico dovrebbe crescere ad un tasso del 4,4% all’anno. I mercati emergenti come la Cina continuano ad essere un motore per la crescita, con il traffico domestico che diventerà il più grande mercato mondiale, secondo l’ultima previsione dell’Airbus Global Market Forecast 2017-2036. Entro la fine di maggio 2017, la flotta Airbus in servizio con gli operatori cinesi ammontava a circa 1.440 aeromobili, di cui circa 1.230 aerei A320. L’A350 XWB ha ricevuto importanti approvazioni da parte di diversi clienti cinesi. L’eccezionale performance operativa e il comfort di cabina del A350 XWB consentiranno alle compagnie cinesi un vantaggio competitivo, per attirare più passeggeri su rotte internazionali.

(Ufficio Stampa Airbus)

Articolo scritto da JT8D il 5 Lug 2017 alle 3:11 pm.
Categorie: Industria - Tags: , , , , , , ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus