AMERICAN AIRLINES GROUP RIPORTA I RISULTATI DEL SECONDO TRIMESTRE 2017

American Airlines Group Inc. ha annunciato oggi i risultati del secondo trimestre del 2017. La compagnia ha registrato un utile pre-tax pari a 1,3 miliardi di dollari, o 1,5 miliardi di dollari esclusi net special items, e un net profit pari a 803 milioni di dollari, 944 milioni di dollari esclusi net special items. Si è registrato un utile nel secondo trimestre di 1,63 dollari per diluted shares. I profitti diluiti per azione, esclusi net special items, sono stati pari a 1,92 dollari, in crescita dell’8,5 per cento rispetto al 2016. La forte domanda dei passeggeri e il miglioramento dei rendimenti hanno portato a un aumento del fatturato pari al 7,2 per cento su base annua, a 11,1 miliardi di dollari. “Stiamo facendo importanti investimenti a lungo termine nel nostro prodotto e nel nostro team in American Airlines. La nostra forte crescita dei ricavi è un credito per i nostri oltre 120.000 team members e l’evidenza che questi investimenti stanno funzionando”, ha dichiarato Doug Parker, Presidente e CEO. “Guardando avanti, siamo entusiasti delle nostre prospettive per la seconda metà del 2017, come pure per il 2018 e oltre”.

American Airlines ha ora ampliato la Basic Economy in 78 mercati, incluso il Canada. I primi risultati continuano ad essere in linea con le aspettative iniziali, con circa la metà dei clienti American che acquistano la Main Cabin quando viene data l’opzione tra quella e la Basic Economy. La compagnia prevede di sviluppare la Basic Economy nell’ambito della propria rete domestica entro la fine di settembre. La risposta dei clienti al nuovo prodotto Premium Economy è stata forte. Questi sedili vengono ora installati sui velivoli Boeing 777-200 American. La compagnia prevede di retrofittare la maggior parte dei suoi altri velivoli a lungo raggio con questa scelta di posti a sedere altamente differenziata per i clienti internazionali entro la fine del 2018.

Nell’ambito del suo investimento di 200 milioni di dollari nell’esperienza di viaggio di lusso, hanno debuttato la Flagship First Dining experience e la Flagship Lounge recentemente rinnovata all’aeroporto internazionale John F. Kennedy di New York. Inoltre, l’accesso alle Flagship Lounges è stato ampliato per includere i clienti Business Class in viaggio su voli internazionali e transcontinentali qualificati. Ristrutturazioni delle Flagship Lounges e nuove Flagship First Dining location sono previste in altri hub.

Il presidente di American Airlines, Robert Isom, ha dichiarato: “I nostri investimenti nel nostro prodotto e nel nostro team stanno cominciando a pagare dividendi reali, poiché forniamo ai clienti maggiori motivi per volare su American. In combinazione con nuovi strumenti di gestione dei ricavi e iniziative di vendita destinate a clienti ad alto rendimento, riteniamo che il nostro potenziale di crescita dei ricavi sia forte. Prevediamo che il TRASM del terzo trimestre aumenti dallo 0,5 al 2,5 percento anno su anno, il che riflette il continuo miglioramento della domanda dei clienti per viaggi business e leisure. Prevediamo inoltre che il margine ante imposte del terzo trimestre, escludendo gli special items, sia compreso tra il 10,0 e il 12,0 per cento e che la crescita del TRASM nel quarto trimestre superi il tasso di crescita del terzo trimestre”.

(Ufficio Stampa American Airlines Group)

Articolo scritto da JT8D il 28 Lug 2017 alle 3:44 pm.
Categorie: Compagnie Aeree / Alleanze / Operatori - Tags: ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus