AIRBUS HELICOPTERS PRESENTA LA SUA GAMMA DI ELICOTTERI A HELITECH

Airbus Helicopters sta preparandosi per una presenza estesa all’edizione di quest’anno della manifestazione aerea Helitech, che si terrà dal 3 al 5 ottobre all’Excel London. Il produttore di elicotteri a livello mondiale mostrerà quasi tutta la sua gamma, evidenziando la diversità e la versatilità dei suoi elicotteri, molti dei quali sono best-sellers nella loro classe. “Siamo lieti di mostrare la gamma più versatile di elicotteri dell’industria ad Helitech quest’anno”, ha dichiarato Guillaume Faury, CEO di Airbus Helicopters. “Siamo fiduciosi che la qualità dei nostri prodotti, il nostro supporto e le nostre attuali migliorie e innovazioni ci consentono di offrire ai nostri clienti le soluzioni necessarie per operare in un ambiente di mercato difficile”. Nello stand vi sarà un Emergency Medical Services (EMS) H145 e un H125 per l’aviazione privata e commerciale (PBA). Airbus Helicopters presenterà anche due elicotteri aggiuntivi nel display statico interno. Sarà presentato un H135 equipaggiato con il sistema avionico progettato da Airbus, Helionix. Helionix è stato salutato dagli utenti per la sua interfaccia intuitiva e l’autopilota, permettendo ai piloti di concentrarsi sulla missione anziché su più strumenti e input. Con i due prototipi in volo e il terzo prototipo che si prepara per il suo primo volo, l’H160 (full-scale mock-up) torna a Londra, permettendo agli spettatori di apprezzare le sue linee eleganti, la sua cabina spaziosa e il cockpit che offre ai piloti visibilità ottimale. Infine, due HCare customer support counters saranno disponibili per i visitatori, per saperne di più sull’offerta di servizi di Airbus Helicopters, che non solo lavora per mantenere gli elicotteri dei clienti, ma anche per facilitare le loro operazioni e aumentarne la redditività.

(Ufficio Stampa Airbus)

Articolo scritto da JT8D il 26 Set 2017 alle 9:30 pm.
Categorie: Eventi e Manifestazioni, Industria - Tags: , , , , , , , , ,


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus