EUROWINGS LANCIA “YOU VOTE, WE FLY”

Eurowings è attualmente la compagnia in più rapida crescita in Europa. Ogni giorno 670 voli trasportano circa 90.000 passeggeri attraverso l’Europa, verso gli Stati Uniti, i Caraibi e l’estremo oriente. Il network di Eurowings comprende attualmente 160 destinazioni in circa 50 paesi e la tendenza è in aumento. Ma anche il network più esteso non corrisponde a tutti i desideri. E chi, se non i nostri clienti, sa quale dovrebbe essere la prossima destinazione servita da Eurowings? Ecco perché i passeggeri possono adesso scegliere quale sarà il prossimo hotspot europeo da inserire nel network di Eurowings. Sul sito vote-and-fly.com chiunque può partecipare alla campagna “You vote, we fly” e votare per la destinazione favorita. Dopo questa prima tornata di votazioni resteranno tre finaliste che saranno votate nel corso della gran finale su Facebook in ottobre con un voto-live. Sarà Biarritz, Brac, Bergen o Belfast? O magari Trieste, Castellón o Shannon? E che dire di Mostar, Podgorica o Trapani? Ai passeggeri la scelta! Per rendere la decisione ancora più complicata, i partecipanti troveranno sul sito dieci video promozionali delle dieci destinazioni proposte.

Oliver Wagner, CEO e COO della compagnia, ha così commentato: “Sono i nostri clienti a decidere quale sarà la prossima destinazione di Eurowings, cosa mai successa in altre compagnie aeree. “You vote, we fly” mostra ancora una volta quanto la compagnia sia vicino ai propri passeggeri. Eurowings mette anche in palio 50 voli per due persone per raggiungere la destinazione vincitrice”. Quale destinazioni preferirebbe Oliver Wagner? “Sono tutte mete top” risponde Wagner, “come la compagnia che le servirà: Eurowings”.

“You vote, we fly” - visita il sito www.vote-and-fly.com e vota. Gran finale su Facebook: www.facebook.com/eurowings.

(Ufficio Stampa Eurowings)

Articolo scritto da JT8D il 4 Ott 2017 alle 6:31 pm.
Categorie: Aeroporti / Destinazioni, Compagnie Aeree / Alleanze / Operatori - Tags:


close Reblog this comment
blog comments powered by Disqus