IN ENAC ISPEZIONE EASA PER LA VERIFICA DEGLI STANDARD MEDICI PREVISTI DAL REGOLAMENTO COMUNITARIO N. 340/2015 RELATIVO AL RILASCIO DI LICENZE E CERTIFICATI DEI CONTROLLORI DEL TRAFFICO AEREO

L’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile rende noto che dal 9 al 13 ottobre 2017 un team di ispettori dell’EASA, l’Agenzia Europea per la Sicurezza Aerea, ha condotto un audit per la verifica degli standard normativi e procedurali, relativi agli aspetti medici, previsti dal Regolamento Comunitario numero 340 del 2015, che stabilisce i requisiti tecnici e le procedure amministrative concernenti licenze e certificati dei controllori del traffico aereo. L’ispezione ha avuto esito positivo e ha riguardato, in particolare, le attività del dominio MED, relativo alla medicina aeronautica. Gli ispettori hanno constatato il pieno rispetto dei requisiti normativi e procedurali stabiliti dall’Allegato IV (Parte ATCO.MED) del Regolamento n. 340/2015 e dai relativi metodi accettabili di rispondenza e materiale guida (Acceptable Means of Compliance and Guidance Material to Part ATCO.MED), per il rilascio dei certificati medici di idoneità psico-fisica dei controllori del traffico aereo. La visita ispettiva ha interessato principalmente l’attività della Sezione Aeromedica dell’ENAC che opera nell’ambito della Direzione Centrale Regolazione Aerea. Le verifiche, inoltre, hanno riguardato un centro Aero-Medico (AeMC) e l’ambulatorio di un Medico Esaminatore (AME), entrambi certificati dall’ENAC per il rilascio dei certificati aero-medici a norma EASA.

Il team EASA nel corso dell’ispezione ha anche riscontrato il pieno funzionamento del sistema informatico centralizzato di raccolta della documentazione relativa alla certificazione medica, che è diventato operativo il 20 settembre 2017 e che ha permesso di compiere un miglioramento dell’efficienza dell’intero sistema nazionale di certificazione medica del personale di volo e dei controllori del traffico aereo. Al termine della loro attività gli ispettori EASA non hanno rilevato alcuna “non conformità” ai regolamenti comunitari di settore e hanno manifestato soddisfazione per il risultato conseguito dall’Ente nell’implementazione dei requisiti regolamentari previsti dall’Agenzia Europea per la Sicurezza Aerea, registrando il pieno controllo del dominio MED da parte dell’Ente.

(Ufficio Stampa ENAC)

Articolo scritto da JT8D il 17 Ott 2017 alle 5:22 pm.
Categorie: Enti e Istituzioni - Tags: ,


I commenti sono chiusi.