LUFTHANSA GROUP SI RAFFORZA CON UN ULTERIORE RISULTATO RECORD NEI PRIMI NOVE MESI DEL 2017

“Abbiamo ottenuto un altro risultato record nei primi nove mesi di quest’anno”, ha dichiarato Carsten Spohr, Chairman of the Executive Board of Deutsche Lufthansa AG, alla presentazione di oggi dei risultati intermedi di Lufthansa Group. “Un risultato che ci dà le capacità di investimento e di crescita di cui necessitiamo per svolgere un ruolo attivo nel consolidamento del mercato europeo e per continuare a investire nel futuro della nostra compagnia”. Lufthansa Group ha aumentato i suoi ricavi totali per i primi nove mesi dell’anno del 12,1 per cento, a 26,761 miliardi di euro (anno precedente: 23,870 miliardi di euro). I ricavi del traffico sono aumentati del 14,4 per cento, a 21,360 miliardi di euro (anno precedente: 18,674 miliardi di euro). L’indicatore di performance Adjusted EBIT è aumentato di 883 milioni di euro, a 2,560 miliardi di euro (anno precedente: 1,677 miliardi di euro). Di conseguenza, il risultato di Lufthansa Group per il periodo ha registrato un ulteriore miglioramento sostanziale rispetto a quanto registrato nel 2016. Il buon risultato nei nove mesi è principalmente riconducibile a continue positive tendenze di business delle compagnie aeree del Gruppo. Nonostante la crescente capacità complessiva, i vettori aerei del Gruppo hanno migliorato il loro load factor nei nove mesi per un totale di 2,1 punti percentuali. I costi unitari, esclusi fuel e fattori valutari, sono diminuiti dello 0,8 per cento nello stesso periodo, anche se per il terzo trimestre è stato registrato un leggero aumento dello 0,2 per cento principalmente dovuto a accantonamenti per maggiori pagamenti.

L’utile netto dei primi nove mesi del 2017 ammonta a 1,853 miliardi di euro, in linea con un risultato di esercizio precedente che aveva rilevato l’impatto positivo di 713 milioni di euro di alcuni elementi non ricorrenti. Il flusso di cassa delle attività operative è aumentato di 1,405 milardi di euro, a 4,459 miliardi di euro, grazie in gran parte al buon risultato e alle maggiori prenotazioni anticipate. Nonostante un aumento del 10,3 per cento delle spese in conto capitale, il free cash flow è migliorato dell’83,3 per cento, a 2,790 miliardi di euro (anno precedente: 1,518 miliardi di euro). L’indebitamento finanziario netto è sceso a 521 milioni di euro, con una riduzione dell’80,7 per cento dall’inizio di quest’anno (fine 2016: 2,701 miliardi di euro).

“Nonostante i maggiori investimenti, abbiamo quasi raddoppiato il nostro free cash flow e abbiamo ridotto l’indebitamento finanziario netto di oltre l’80 per cento nei nove mesi”, afferma Ulrik Svensson, Chief Officer Finance of Deutsche Lufthansa AG. “Particolarmente incoraggiante”, continua Svensson, “è che tutte le compagnie aeree del nostro Gruppo hanno potuto aumentare i loro margini. L’ambiente economico positivo ha giocato la sua parte in questo. Ma questi risultati – soprattutto – riflettono tutto il nostro duro lavoro negli ultimi anni, che ora sta portando frutti. Ora dobbiamo continuare a lavorare per abbassare costantemente i nostri costi e creare ulteriormente la forza finanziaria di cui abbiamo bisogno per il futuro”.

Le Network Airlines di Lufthansa Group hanno generato ricavi complessivi pari a 17,695 miliardi di euro nei primi nove mesi del 2017, con un incremento di 1,065 miliardi di euro rispetto all’esercizio precedente. Esse hanno registrato un Adjusted EBIT pari a 1,947 miliardi di euro (anno precedente: 1,324 miliardi di euro). Tutte e tre le Network Airlines hanno registrato miglioramenti nei loro risultati Adjusted EBIT: Lufthansa 1,405 miliardi di euro (anno precedente: 922 milioni di euro), SWISS 442 milioni di euro (anno precedente: 322 milioni di euro), Austrian Airlines 100 milioni di euro (anno precedente: 79 milioni di euro).

Le compagnie point-to-point hanno dato un contributo significativamente positivo. Con il consolidamento di Brussels Airlines e l’ulteriore aggiunta delle wet-lease operations di Air Berlin, le Point-to-Point Airlines del Gruppo hanno quasi raddoppiato i loro ricavi nei nove mesi, portandosi a 3,031 miliardi di euro. Hanno registrato un Adjusted EBIT positivo per il periodo di 145 milioni di euro (anno precedente: -24 milioni di euro). Inoltre hanno conseguito un significativo miglioramento ulteriore dei loro costi unitari per il periodo. “Prevediamo che Eurowings segnalerà un risultato positivo già da quest’anno”, conferma Ulrik Svensson, “un anno prima di quanto originariamente previsto”.

Con la domanda cargo ancora in forte crescita in tutte le regioni, Lufthansa Cargo ha aumentato i suoi rendimenti, escludendo i fattori di valuta, del 10,6 per cento per il terzo trimestre. L’Adjusted EBIT dei nove mesi ammonta a 98 milioni di euro (anno precedente: -69 milioni di euro).

A seguito di diversi fattori, inclusi i costi residui relativi alla chiusura delle Hamburg aircraft overhaul operations e maggiori costi materiali, l’Adjusted EBIT per Lufthansa Technik nei nove mesi è diminuito di 33 milioni di euro, a 333 milioni di euro (anno precedente: 366 milioni di euro).

LSG Group ha raggiunto un Adjusted EBIT nei nove mesi di 66 milioni di euro (anno precedente: 80 milioni di euro). Il declino di 14 milioni di euro riflette i costi della ristrutturazione in corso.

Riguardo l’Outlook, gli unit revenues dovrebbero aumentare lievemente. L’onere finanziario di 100 milioni di euro derivante da scioperi nel quarto trimestre dello scorso anno non si ripresenterà. Il Gruppo si aspetta di registrare una leggera riduzione dei costi unitari nel quarto trimestre, esclusi fuel ed effetti valutari delle passenger airlines. I costi del carburante (compresa la compagnia Brussels Airlines) si attesteranno a circa 5,3 miliardi di euro quest’anno. Ciò riflette un aumento dei costi di circa 50 milioni di euro nel quarto trimestre (esclusa Brussels Airlines). Aviation Services dovrebbe segnalare un EBIT adeguato per l’anno, in linea di massima al livello del 2016.

“La modernizzazione di Lufthansa Group fa buoni progressi”, conclude Carsten Spohr. “Come confermano i nostri risultati forti, stiamo implementando con successo le nostre iniziative strategiche in tutti i nostri settori di attività. Questo è un ottimo risultato, a cui hanno contribuito tutti i nostri 130.000 dipendenti. Il nostro successo condiviso ci spinge a camminare costantemente su questo percorso strategico”.

(Ufficio Stampa Deutsche Lufthansa AG)

Articolo scritto da JT8D il 25 Ott 2017 alle 5:24 pm.
Categorie: Compagnie Aeree - Alleanze - Operatori - Tags: , , , , , , , ,


I commenti sono chiusi.