GE AVIATION: IMPRONTA GLOBALE PER LA SUPPLY CHAIN DEL PROPULSORE GE9X

Tempo di lettura: 1 minuto

Per costruire il più grande jet engine del mondo, il propulsore GE9X di GE Aviation che equipaggerà il Boeing 777X, occorreranno più di 20 siti e un investimento di oltre 600 milioni di dollari in impianti e attrezzature. “La supply chain per il motore GE9X ha un’ampia impronta globale che si estende dalle nostre strutture in Canada, Italia, Polonia e Stati Uniti ai nostri partecipanti internazionali situati in Belgio, Francia, Germania e Giappone”, ha dichiarato Ted Ingling, general manager of the GE9X engine program at GE Aviation. “Alcuni siti, come Peebles, Durham, Batesville e Pomigliano di Avio Aero, hanno dovuto apportare modifiche significative per accogliere le grandi dimensioni del motore”. La supply chain del GE9X comprende anche partecipanti internazionali: IHI Corporation of Japan, Safran Aircraft Engines of France, Safran Aero Boosters of Belgium e MTU Aero Engines AG of Germany. Il motore GE9X, nella 100.000 lb thrust class, prosegue i test di certificazione, con i flight testing sul GE flying testbed previsti per la fine di quest’anno. Il motore avrà un fan di 134 pollici di diametro, con composite fan case e 16 fourth-generation carbon fiber composite fan blades. Altre caratteristiche chiave includono: next-generation 27:1 pressure-ratio 11-stage high-pressure compressor; third-generation TAPS III combustor, con alta efficienza e basse emissioni; materiali CMC per le camere di combustione e la turbina e la più efficiente low-pressure turbine che GE ha mai costruito. Quasi 700 motori GE9X sono in ordine.

(Ufficio Stampa GE Aviation)

Articolo scritto da JT8D il 26 Ott 2017 alle 5:50 pm.
Categorie: Industria - Tags: , , ,




I commenti sono chiusi.