RYANAIR: AUMENTO DEI PROFITTI DELL’11% NEL SEMESTRE

Tempo di lettura: 1 minuto

Ryanair ha registrato un aumento dell’11% del profitto nell’H1, a 1,29 miliardi di euro. I ricavi sono cresciuti del 7%, mentre il traffico è cresciuto dell’11%, a 72 milioni. I costi unitari (compresi i risparmi di carburante) sono scesi del 5%. Michael O’Leary di Ryanair ha dichiarato: “Questi risultati rafforzano la robusta natura low-cost di Ryanair, modello di crescita paneuropeo anche durante un periodo che ha subito un fallimento nella nostra funzione di rostering piloti all’inizio di settembre. Prima di questo evento, siamo stati in grado di fornire risultati forti nell’H1, durante i quali abbiamo aperto 3 nuove basi e 80 nuove rotte. Abbiamo preso in consegna 35 nuovi B737 nei primi sei mesi del 2017, abbiamo stimolato l’11% di crescita del traffico con tariffe inferiori del 5% e abbiamo raggiunto un load factor record del 97% nei mesi estivi. Il nostro bilancio rimane forte. L’attività operativa nel primo semestre ha generato oltre 935 milioni di euro di cassa netta. Il debito netto è salito da 244 milioni di euro al 31 marzo a 600 milioni di euro al 30 settembre”. Dopo la crescita nell’H1 dell’11%, la messa a terra di 25 aeromobili significa che la crescita H2 rallenterà a ca. 4%. Di conseguenza, il traffico rallenterà da 131 a 129 milioni di utenti. La compagnia non modifica la guidance, che rimane in un range da 1,40 miliardi di euro a 1,45 miliardi di euro. Questa, come sempre, rimane fortemente dipendente dalle prenotazioni in H2, dall’assenza di ulteriori eventi di sicurezza, scioperi ATC o sviluppi negativi di Brexit.

(Ufficio Stampa Ryanair)

Articolo scritto da JT8D il 31 Ott 2017 alle 5:52 pm.
Categorie: Compagnie Aeree - Alleanze - Operatori - Tags:




I commenti sono chiusi.