BOMBARDIER SIGLA LETTERA DI INTENTI CON EGYPTAIR PER FINO A 24 AEROMOBILI CS300

Tempo di lettura: 2 minuti

Bombardier Commercial Aircraft ha annunciato oggi al Dubai Airshow che ha firmato una lettera di intenti (LOI) per un massimo di 24 aerei CS300 con EgyptAir Holding Company, Cairo. Ciò include 12 aerei CS300, con diritti di acquisto per altri dodici aeromobili. Sulla base del prezzo di listino dell’aeromobile CS300, un contratto d’ordine firmato sarebbe valutato circa 1,1 miliardi di dollari USA. Se EgyptAir eserciterà i 12 diritti di acquisto per i velivoli CS300, il valore del contratto aumenterebbe a quasi 2,2 miliardi di dollari USA. “È nostro piacere realizzare questa nuova partnership con Bombardier, come continuazione della nostra strategia di modernizzazione della flotta. Abbiamo intrapreso un approfondito processo di valutazione della nostra flotta e abbiamo capito che il CS300 si adatta perfettamente ai nostri piani di business e alla strategia di crescita”, ha dichiarato Safwat Musallam, presidente e CEO di EgyptAir Holding Company. “Abbiamo scelto il C Series perché il suo range eccellente ci permetterà di servire al meglio le destinazioni nazionali e regionali, tra cui le città arabe vicine, il Medio Oriente e diverse destinazioni europee. Questo in aggiunta all’economia e all’eccezionale cabina del velivolo CS300. Non vediamo l’ora di espandere il nostro network con il CS300 e siamo lieti di vedere che la partnership annunciata con Airbus porterà un ulteriore supporto al programma C Series”.

“Siamo entusiasti che EgyptAir ha scelto l’aereo CS300 per rinnovare la sua flotta”, ha dichiarato Fred Cromer, President, Bombardier Commercial Aircraft. “Il market forecast di Bombardier per i prossimi 20 anni prevede la richiesta di 450 aeromobili nella categoria da 60 a 150 posti per la regione e questo LOI conferma la necessità di velivoli di dimensioni adeguate in Medio Oriente. Siamo fiduciosi che il nostro C Series è ideale per servire gli ambienti con elevate temperature della regione e assicurerà senza dubbio performance ed economia che consentiranno una maggiore redditività”.

Sempre riguardo il costruttore canadese, Bombardier Business Aircraft ha annunciato che il suo service centre at London Biggin Hill Airport ha raddoppiato la sua capacità con l’aggiunta di un nuovo hangar e più di 70 tecnici, offrendo ai clienti della regione un supporto di manutenzione esteso. Il nuovo hangar sarà operativo entro la fine del 2017 e la struttura crescerà a un totale di circa 115 dipendenti entro la metà del 2018.

(Ufficio Stampa Bombardier)

Articolo scritto da JT8D il 14 Nov 2017 alle 4:30 pm.
Categorie: Compagnie Aeree - Alleanze - Operatori, Industria - Tags: , , , ,




I commenti sono chiusi.