AIRBUS: LA FLOTTA IN AMERICA LATINA RADDOPPIERA’ DA QUI AL 2036

Tempo di lettura: 2 minuti

Dal 2017 al 2036 America Latina e Caraibi avranno bisogno di 2.677 nuovi aerei passeggeri e cargo per soddisfare la crescente domanda, secondo l’ultimo Airbus Global Market Forecast (GMF). Valutata 352 miliardi di dollari USA, questa domanda rappresenta 2.084 aeromobili single-aisle e 593 aeromobili twin-aisle e very large aircraft. Ciò implica che la flotta in servizio della regione sarà più che raddoppiata, dai 1.211 aeromobili in servizio oggi a 2.882 nei prossimi due decenni. Di questi velivoli, 1.006 saranno destinati alla sostituzione di aeromobili di vecchia generazione, 1.671 saranno utilizzati per la crescita delle compagnie, mentre 205 dovrebbero rimanere in servizio. Il GMF di Airbus prevede che il traffico passeggeri verso, da e all’interno dell’America Latina e dei Caraibi crescerà del 4,4% annuo fino al 2036. Il traffico interno e intraregionale della regione crescerà ancora più rapidamente, al 4,8% annuo, mentre la crescita più alta del traffico dovrebbe essere su rotte verso il Medio Oriente (6,1%) e verso la regione Asia Pacifico (5,8%). “Siamo ottimisti riguardo alle prospettive a lungo termine per il settore del trasporto aereo latinoamericano, ora che stiamo iniziando a vedere chiari segni di ripresa economica in tutta la regione, che si prevede cresca al di sopra della media mondiale”, ha dichiarato Rafael Alonso, President of Airbus Latin America and Caribbean, at the ALTA Airline Leaders Forum.

“Inoltre, con il traffico a lungo raggio crescente, pensiamo che i vettori latinoamericani possano acquisire quote di mercato che sono attualmente in mano a compagnie straniere sulle rotte verso l’Asia-Pacifico, l’Europa, il Medio Oriente e il Nord America”.

In Argentina, dove si prevede che l’economia aumenterà del 2,6% all’anno nei prossimi 20 anni, le flotte al servizio del paese richiederanno 330 aerei entro il 2036 per soddisfare la domanda del mercato. Un più che raddoppio della flotta commerciale nei prossimi 20 anni porterà a 49.130 nuovi piloti e 53.800 nuovi ingegneri di manutenzione, fornendo un’opportunità di crescita per gli Airbus regional customer services della regione. Solo negli ultimi tre anni, Airbus ha ampliato il suo global network di training locations da cinque a 16, di cui due in Latin America, Airbus Mexico City Training Center, aperto nel 2015 e Airbus Brazil Training Center, aperto nel 2016.

Con oltre 1.000 aeromobili venduti e un portafoglio ordini di quasi 450, più di 650 aeromobili Airbus sono operativi in ​​tutta l’America Latina e nei Caraibi, rappresentando una quota di mercato del 53% della flotta in servizio. Dal 1990 Airbus ha assicurato oltre il 60% degli ordini netti nella regione e negli ultimi 10 anni Airbus ha triplicato la sua flotta in servizio in America Latina.

(Ufficio Stampa Airbus)

Articolo scritto da JT8D il 22 Nov 2017 alle 9:01 pm.
Categorie: Industria - Tags: , ,




Invia un Commento

Devi effettuare il log-in per inviare un commento.