AMERICAN AIRLINES RENDE OMAGGIO A BETTE NASH PER I SUOI 60 ANNI DI SERVIZIO

Tempo di lettura: 2 minuti

Doug Parker and Bette Nash - 60 years in serviceBette Nash, membro del team di American Airlines come assistente di volo di base all’aeroporto nazionale Ronald Reagan di Washington D.C. (DCA), ha celebrato il 3 novembre il suo giubileo di diamante (60 anni di servizio) con la compagnia aerea.

Durante una cerimonia all’aeroporto di Washington DCA, Jill Surdek, Vice president – Flight Service di American, ha voluto sorprendere l’assistente di volo regalandole degli orecchini di diamante per celebrare l’occasione, mentre il Chairman e CEO Doug Parker ha annunciato una donazione di 10.000 dollari alla Sacred Heart Catholic Church Food Bank a nome di Bette Nash, organizzazione alla quale lei regolarmente offre il proprio tempo.

“La parte del volo che preferisco è salutare i miei passeggeri mentre si imbarcano o scendono dall’aereo. Le persone sono davvero affascinanti ed è stato sempre un vero piacere”, ha detto Nash.

“Bette si è presa cura di milioni di nostri passeggeri in tutto il mondo, per oltre 60 anni”, ha dichiarato il Chairman e CEO di American, Doug Parker. “Sono le semplici cose che fa ogni giorno, come salutare gli ospiti con un caloroso sorriso e con amichevoli ringraziamenti, che le hanno dato la capacità di creare un ambiente accogliente e un’esperienza di volo che contribuisce a creare una compagnia aerea con cui i passeggeri desiderano viaggiare. A nome degli oltre 120.000 colleghi di Bette, siamo onorati di celebrare lei e la sua pietra miliare di 60 anni di servizio”.

Bette ha visto i cambiamenti incredibili dell’industria dell’aviazione nel corso degli anni. Ha iniziato a volare nel 1957 quando Dwight Eisenhower era Presidente, i biglietti aerei erano venduti a 12 dollari ciascuno e non era prevista alcuna prenotazione. Bette si ricorda perfettamente l’epoca degli anni d’oro dell’aviazione quando volava con i Kennedy e serviva aragosta e carni pregiate nei piatti di portata.

In qualità di assistente di volo senior per eccellenza di American Airlines, Bette può scegliere di lavorare sulla rotta che preferisce. Dal 1961 Bette ha spesso scelto di volare tra Washington DCA e Boston BOS accompagnando i passeggeri avanti e indietro tutto il giorno.

Con il passare degli anni, Bette ha potuto creare delle relazioni durature con i passeggeri a bordo che sono diventati come parte della sua famiglia. Simon Johnson, Ronald A. Kurtz (1954) Professor of Entrepreneurship presso la MIT Sloan School of Management, è stato uno di questi. Simon vola su questa tratta praticamente ogni settimana dal 2008 ed ha commentato: “Penso che l’aspetto eccezionale di Bette sia il modo in cui riscalda l’atmosfera di tutto il volo. Conosce il tuo nome, si ricorda le conversazioni che ha avuto con te ieri, la scorsa settimana o un mese fa”.

“Bette ci tiene ad essere sempre in ordine ed elegante”, ricorda l’assistente di volo Helen Waters. “Quando Bette ha iniziato a volare le assistenti dovevano indossare dei guanti, e lei ne portava con sé sempre due paia, nel caso in cui uno si sporcasse mentre lavorava “.

“È un vero piacere essere qui nel Terminal in cui ho deciso di diventare assistente di volo. Celebrare i miei 60 anni di servizio, con ancora la voglia di ricoprire questo ruolo, significa tutto per me” ha commentato Nash.

(Ufficio stampa American Airlines)

Articolo scritto da mcgyver79 il 23 Nov 2017 alle 5:17 pm.
Categorie: Compagnie Aeree - Alleanze - Operatori, Curiosità/Stranezze aeronautiche - Tags: ,




Invia un Commento

Devi effettuare il log-in per inviare un commento.