AEROSPAZIO, LA LOMBARDIA ACCOGLIE IL QUEBEC

Tempo di lettura: 2 minuti

Palazzo Pirelli a Milano, 31esimo piano, vista aerea (per restare in tema) sul panorama della città meneghina: questa la cornice del seminario “International Cooperation between Aerospace Clusters to forge partnerships between SMEs”, che ha dato il via ad una due giorni di confronto tra il sistema industriale aerospaziale della provincia canadese del Québec e quello lombardo, organizzata da Regione Lombardia e dal Québec, con il supporto del Cluster Aéro Montréal e del Lombardia Aerospace Cluster. “Il Québec rappresenta un’eccellenza a livello mondiale con grandi competenze nel settore aerospaziale, molte delle quali complementari e similari a quelle che abbiamo in Lombardia”, commenta Angelo Vallerani, Presidente del distretto che rappresenta le imprese lombarde del settore. “Perciò vedo davvero in maniera positiva una possibile collaborazione con questa regione del nord America, nell’ottica di poter trovare e creare sbocchi per le aziende del cluster e non solo”. Scopo dell’iniziativa, promossa in collaborazione con Regione Lombardia, era aprire un tavolo di lavoro e di confronto sui temi dell’internazionalizzazione e delle possibili collaborazioni tra i due sistemi produttivi, nonché permettere alle aziende della delegazione canadese di conoscere meglio le imprese lombarde. “La regione Lombardia è il partner naturale del Québec – precisa Marianna Simone, Delegato del Québec in Italia -. Abbiamo colto al volo l’invito. Condividere capacità e conoscenze, raggiungere nuovi mercati: questi i nostri obiettivi. Il tempo è giusto”.

Ma come va lo scambio tra la Lombardia e il nord America per il settore aerospaziale? Nel 2016 la Lombardia ha esportato oltre 9 milioni di euro verso il Canada e importato beni per un valore pari quasi a 33 milioni. Dati in flessione, anche a livello nazionale, che hanno spinto ancora di più all’avvicinamento dei due cluster aerospaziali. Come spiega Suzanne M. Benoît, Presidente del Cluster Aéro Montréal: “I nostri due cluster sono importanti, hanno ecosistemi simili e penso ci siano opportunità concrete di collaborazione tra le due realtà. Sono certa che le nostre piccole e medie imprese beneficeranno dagli scambi commerciali con le vostre grandi aziende. D’altra parte noi abbiamo bisogno di consolidare le realtà minori, perciò potremmo intraprendere delle relazioni ed eventualmente delle joint venture tra pmi in modo tale che possano costruire o potenziare progetti di lavoro con le imprese maggiori”.

La delegazione canadese in visita in Lombardia, al termine di una tavola rotonda che ha visto intervenire rappresentanti di imprese e università, interessati a condividere sfide e buone pratiche sui temi di ricerca, educazione e internazionalizzazione nelle relazioni transatlantiche, hanno avuto l’opportunità di visitare tre aziende appartenenti al Lombardia Aerospace Cluster: Aerea Spa di Turate, Leonardo divisione velivoli ed elicotteri, rispettivamente a Venegono Superiore e a Samarate.

Le visite sono state occasione per i rappresentanti delle imprese del Cluster Aéro Montréal di toccare con mano alcune delle eccellenze della realtà aerospaziale lombarda e, allo stesso tempo, di soggiornare, anche se per un paio di giorni solamente, nella provincia varesina. Non solo, perciò, l’industria che incontra l’industria, ma anche promozione delle qualità turistiche del Varesotto. L’aerospazio anche come opportunità di marketing territoriale, dunque.

(Ufficio Stampa Lombardia Aerospace Cluster)

Articolo scritto da JT8D il 29 Nov 2017 alle 11:06 am.
Categorie: Industria - Tags: , ,




Invia un Commento

Devi effettuare il log-in per inviare un commento.