NOVITA’ AI VERTICI DI AIRBUS

NOVITA’ AI VERTICI DI AIRBUS

Tempo di lettura: 4 minuti

Airbus logo 2017Il Consiglio di Amministrazione di Airbus SE ha deciso di effettuare una serie di cambiamenti ai vertici dell’azienda al fine di garantire che la successione all’interno del top management avvenga in maniera organizzata.

Tom Enders (59 anni), ha informato il Consiglio di Amministrazione che non desidera un nuovo mandato in qualità di Chief Executive Officer (CEO) una volta terminata la durata del mandato attuale, che avrà fine al momento dell’Assemblea generale degli azionisti, ad aprile 2019.

“Il privilegio di dirigere questa straordinaria società va di pari passo con la responsabilità di garantire una successione fluida una volta giunto il momento. Nel 2019 avrò trascorso 14 anni alla guida di Airbus e di EADS. L’avventura è stata lunga e appassionante, ma ora è venuto il momento di iniziare un cambio di leadership. Abbiamo bisogno di menti nuove per gli anni 2020. Nel corso dei prossimi 16 mesi collaborerò con il Consiglio di Amministrazione al fine di garantire una transizione fluida con il prossimo CEO e una nuova generazione di dirigenti. Mi focalizzerò sulle nostre sfide commerciali e, allo stesso tempo, mi concentrerò nel portare a un livello ancora più alto e solido i programmi dell’azienda per quanto riguarda etica e conformità”, ha dichiarato Tom Enders.

Fabrice Brégier (56 anni), Chief Operating Officer (COO) di Airbus e Presidente di Airbus Commercial Aircraft, ha fatto sapere al Consiglio di Amministrazione che non desiderava prendere parte al processo di selezione del nuovo CEO per il 2019 e che avrebbe terminato le proprie funzioni a febbraio 2018 per dedicarsi ad altri obiettivi.

“Dopo 25 anni all’interno dell’azienda, di cui cinque in qualità di CEO di MBDA, quattro in qualità di CEO di Eurocopter e undici in qualità di COO, CEO o Presidente di Airbus Commercial Aircraft, è venuto per me il momento di perseguire altre opportunità. Durante tutti questi anni mi sono dedicato interamente ad Airbus e al suo successo e, fino a quando non lascerò l’azienda, il prossimo anno, mi dedicherò a rispettare gli impegni di Airbus nei confronti di tutti gli stakeholder e a garantire una transizione armoniosa con il mio successore”, ha dichiarato Fabrice Brégier.

“Comprendo la decisione di Fabrice e le sue motivazioni e, in tutta sincerità, non mi sarei comportato in maniera diversa”, ha dichiarato Tom Enders. “Buona parte dei risultati conseguiti negli ultimi dieci anni e di cui questa azienda può sentirsi orgogliosa, li abbiamo ottenuti insieme, Fabrice e io. Airbus prova un sentimento di profonda gratitudine per il suo straordinario contributo all’eccellenza operativa e alla competitività del nostro business”.

Guillaume Faury (49 anni), attualmente CEO di Airbus Helicopters, sarà il successore di Fabrice Brégier nel ruolo di Presidente di Airbus Commercial Aircraft.

“È per me un onore la fiducia che mi è stata accordata per questa nuova sfida e sono impaziente di mettermi alla guida di un’attività così stimolante come quella legata agli aeromobili commerciali di Airbus”, ha dichiarato Guillaume Faury.

“Guillaume rappresenta la nostra nuova generazione di leader. Nel corso del suo mandato a capo delle attività del settore elicotteri ha mostrato una grande esperienza sia commerciale, sia del settore, una mentalità internazionale e un chiaro orientamento alla creazione di valore per l’azienda. Sarò molto felice di lavorare insieme a lui nel suo nuovo incarico”, ha dichiarato Enders. “La successione di Guillaume alla direzione di Airbus Helicopters sarà decisa e comunicata nel corso delle prossime settimane”.

Nel 2018 il Consiglio di Amministrazione farà una selezione di manager sia all’interno, sia all’esterno della società, da candidare alla posizione di CEO, con l’obiettivo di annunciare il nome del successore di Tom Enders con il sufficiente anticipo affinché possa essere ufficialmente nominato nel corso dell’Assemblea degli Azionisti nel 2019.

“Il Consiglio d’Amministrazione ha la responsabilità di assicurare all’azienda una successione pianificata e organizzata e di proseguire nel costante sviluppo della squadra manageriale. Siamo sicuri di aver preso le giuste decisioni per garantire ad Airbus sia la stabilità nel lungo periodo, sia futuri successi. Tom Enders gode del nostro pieno appoggio per condurre Airbus lungo questo rinnovo generazionale”, ha dichiarato Denis Ranque, Presidente del Consiglio di Amministrazione di Airbus.

“Ci tengo a ringraziare Fabrice Brégier per il suo impegno all’interno dell’azienda in tutti questi anni, per il suo contributo al successo di Airbus in termini di integrazione, di incredibile sviluppo internazionale e per i risultati ottenuti, come il lancio di nuovi programmi quali l’A350, l’A320neo e l’A330neo. Comprendiamo il suo desiderio di cogliere l’opportunità offerta da questa fase di cambiamento per perseguire nuove opportunità, dopo aver trascorso 25 anni all’interno dell’azienda”, ha concluso Ranque.

(Ufficio stampa Airbus)