L’AEROPORTO DI FIRENZE HA RICEVUTO OGGI DALL’ENAC IL CERTIFICATO DI AEROPORTO IN BASE AL NUOVO REGOLAMENTO EUROPEO

L’AEROPORTO DI FIRENZE HA RICEVUTO OGGI DALL’ENAC IL CERTIFICATO DI AEROPORTO IN BASE AL NUOVO REGOLAMENTO EUROPEO

Tempo di lettura: 1 minuto

L’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile continua il processo di conversione dei Certificati di Aeroporto in base al Regolamento Europeo n. 139 del 2014 che stabilisce i requisiti tecnici e le procedure amministrative relative agli scali comunitari. Nella mattinata di oggi, 21 dicembre 2017, il Presidente dell’ENAC Vito Riggio ha consegnato al Presidente di Toscana Aeroporti S.p.A. Marco Carrai, il nuovo Certificato di Aeroporto che attesta che l’organizzazione della società concessionaria, le procedure delle operazioni a terra, tutte le infrastrutture e gli impianti aeroportuali rispondono ai requisiti contenuti nel Regolamento comunitario in materia di sicurezza aeronautica. La nuova certificazione attesta l’avvenuta riconversione a livello della normativa comunitaria delle certificazioni che l’ENAC aveva rilasciato a partire dal 2003 ai 46 principali scali italiani, a suo tempo certificati sulla base di un Regolamento nazionale (“Regolamento per la Costruzione e l’Esercizio degli Aeroporti”), che recepiva le disposizioni dell’Annesso 14 dell’ICAO (International Civil Aviation Organization). L’ENAC ha iniziato la fase finale del processo di certificazione che terminerà con la conversione di tutti i certificati degli aeroporti secondo i requisiti europei entro la fine del 2017. Con l’Aeroporto di Firenze, pertanto, l’Ente ha ormai completato la conversione di tutti gli scali principali che gestiscono quasi la totalità del traffico aereo nazionale.

(Ufficio Stampa ENAC)

Lascia un commento