CFM INTERNATIONAL: NEL 2017 GLI ORDINI SUPERANO I 3.300 MOTORI. LA FLOTTA LEAP SUPERA LE 600.000 FLIGHT HOURS

Tempo di lettura: 3 minuti

CFM International LogoGli ordini per le due linee di prodotti di CFM International hanno raggiunto nuovamente livelli quasi record nel 2017, con company booking orders per un totale di 3.344 motori, compresi 474 motori CFM56 (commerciali, militari e ricambi) e 2.870 motori LEAP (inclusi impegni e ricambi). Il motore LEAP continua ad essere il propulsore di scelta per il nuovo aeromobile single-aisle, raccogliendo oltre 14.270 ordini e impegni totali (escluse le opzioni) per un valore di oltre 206 miliardi di dollari USA a prezzi di listino dal 2011. La produzione totale di CFM rimane ai tassi storici, con la società che ha consegnato un totale di 1.444 motori CFM56 e 459 motori LEAP nel 2017. Mentre la società continua il passaggio dalla produzione di CFM56 a quella LEAP, il numero totale di motori CFM56 prodotti continuerà a scendere, con la piena transizione prevista per il 2020, momento in cui la società si aspetta di essere ad un ritmo di oltre 2.000 LEAP all’anno. CFM continuerà a costruire motori di ricambio CFM56 per molti anni oltre il 2020 per supportare la flotta in servizio e prevede di produrre pezzi di ricambio per il programma fino intorno all’anno 2045.

“Siamo molto soddisfatti dei risultati ottenuti nel 2017”, ha dichiarato Gaël Méheust, presidente e CEO di CFM International. “È stato il secondo anno più alto per gli ordini di motori LEAP nella storia del programma e stiamo producendo motori ad un tasso mai visto prima nell’aviazione commerciale. Per il 2018, il nostro obiettivo è quello di continuare il successo della produzione LEAP, mantenendo il livello di qualità che i nostri clienti si aspettano da CFM”.

Il motore LEAP di CFM International continua a stabilire un nuovo standard di settore per l’efficienza dei consumi e l’utilizzo degli assets, mentre la flotta continua il più rapido accumulo nella storia dell’aviazione commerciale, superando le 600.000 ore di volo in meno di 18 mesi di servizio commerciale. Il primo volo commerciale del LEAP è avvenuto il 2 agosto 2016 su un volo della Pegasus Airlines da Istanbul ad Antalya. Da allora sono entrati in servizio più di 210 aeromobili dotati di motori LEAP-1A e LEAP-1B con un totale di 33 operatori in cinque continenti. Nel complesso, questa flotta ha registrato oltre 610.000 flight hours e 290.000 flight cycles.

“La storia del motore LEAP è davvero eccezionale”, ha affermato Gaël Méheust, presidente e CEO di CFM International. “La flotta è sulla buona strada per raggiungere il milione di ore di volo dopo meno di due anni di servizio, il che non ha precedenti per un nuovo motore. La cosa più importante, tuttavia, è il fatto che i nostri clienti sono molto, molto soddisfatti di tutto ciò che il motore sta erogando: efficienza nei consumi, affidabilità e livello di utilizzo leader del settore, pari al 96% dei giorni disponibili volati”.

Il LEAP fornisce agli operatori un miglioramento del 15% del consumo di carburante e delle emissioni di CO2 rispetto al miglior motore CFM di oggi, oltre a una drastica riduzione del rumore. Tutta questa tecnologia è focalizzata sulla fornitura di un migliore utilizzo degli assets, inclusa la leggendaria affidabilità CFM. Ciò porta a una migliore asset availability, enhanced time on wing margins, minimized maintenance actions, il tutto supportato da analisi sofisticate che consentono a CFM di fornire una manutenzione predittiva su misura per tutta la durata del prodotto.

(Ufficio Stampa CFM International)

Articolo scritto da JT8D il 6 Feb 2018 alle 3:24 pm.
Categorie: Industria - Tags: , , ,




Invia un Commento

Devi effettuare il log-in per inviare un commento.