LA PARTECIPAZIONE DEL BELGIO ESPANDE LA MULTINATIONAL MRTT FLEET A OTTO AEREI

LA PARTECIPAZIONE DEL BELGIO ESPANDE LA MULTINATIONAL MRTT FLEET A OTTO AEREI

Tempo di lettura: 2 minuti

Airbus Defence and Space ha ricevuto un ordine fermo per un Airbus A330 MRTT Multi Role Tanker Transport dall’organizzazione europea per la gestione dei programmi di armamento cooperativo – OCCAR – per conto della NATO Support & Procurement Agency (NSPA). L’ordine segue l’annuncio, il 14 febbraio, dell’adesione ufficiale del Belgio all’European/NATO Multinational Multi-Role Tanker Transport Fleet (MMF) programme, che comprende già Paesi Bassi, Lussemburgo, Norvegia e Germania. Una modifica del contratto MMF originale aggiunge l’aeromobile ai sette precedentemente ordinati per il programma MMF. Il contratto include anche tre opzioni aggiuntive per consentire ad altre nazioni di aderire al programma e prevede due anni di supporto iniziale. Il programma è finanziato dalle cinque nazioni che avranno il diritto esclusivo di operare questi velivoli di proprietà della NATO in un accordo di pooling. L’aereo sarà configurato per il rifornimento in volo, il trasporto di passeggeri e merci e per medical evacuation flights. Airbus Defence and Space consegnerà gli otto velivoli dalla sua tanker conversion line a Getafe, vicino a Madrid, tra il 2020 e il 2024.

L’European Defence Agency (EDA) ha avviato il programma MMF nel 2012. OCCAR gestisce la MMF acquisition phase come Contract Executing Agent per conto di NSPA. A seguito della fase di acquisizione, NSPA sarà responsabile della gestione completa del ciclo di vita della flotta.

L’Head of Sales and Marketing Bernhard Brenner ha dichiarato: “La scelta dell’A330 MRTT per MMF, insieme alle precedenti decisioni analoghe da parte di Regno Unito e Francia, garantirà che l’Europa abbia la tanker fleet più operante al mondo per molti anni a venire. Incoraggiamo altre nazioni europee a contribuire all’MMF al fine di massimizzare i vantaggi operativi e finanziari di una grande flotta basata su un tipo comune”.

(Ufficio Stampa Airbus)