AIRBUS SVILUPPA LE PRIME CABIN 3D-PRINTED PARTS VISIBILI AI PASSEGGERI

Tempo di lettura: 2 minuti

Airbus logo 2017Quando una compagnia aerea aggiorna il layout della cabina dell’aeromobile, spesso si creano dei gap tra i componenti esistenti e quelli nuovi. Essi devono essere risolti prima che l’aereo possa accogliere i passeggeri e il tempo è sempre essenziale nel restituire un aereo di linea al servizio commerciale. Il metodo tradizionale di produzione di una nuova parte in plastica prevede la creazione di injection moulding tooling su misura, un processo relativamente complesso, soprattutto data la natura specialistica di molti componenti e il numero limitato necessario per un tipico retrofit di cabina. Utilizzando la tecnologia di stampa 3D, Airbus ha consentito la produzione di piccoli lotti non solo più rapidamente rispetto alle convenzionali tecniche di stampaggio, ma anche con meno costi.

Non solo le parti stampate in 3D sono forti quanto quelle realizzate con i metodi di stampaggio tradizionali, ma possono essere anche più leggere. Un’importante considerazione per gli interni dei jet di linea, dove conta ogni chilogrammo. Mentre le parti stampate in 3D sono state integrate negli aerei Airbus in passato, i risultati non sono stati ritenuti esteticamente abbastanza piacevoli da essere utilizzati dove potrebbero essere visti dai passeggeri, fino ad ora.

Attraverso una partnership con la società Materialise in Belgio, Airbus ha ora ottenuto le prime parti stampate in 3D perfettamente integrate nelle cabine dei suoi jetliner. Queste parti – pannelli distanziatori che riempiono gli spazi vuoti in una fila di overhead storage compartments – hanno superato gli standard di qualità più rigidi di Airbus e saranno presto visibili ai passeggeri a bordo dell’A320 di Finnair, il cui cabin layout è stato aggiornato.

Utilizzando la stampa 3D, Airbus è stata in grado di creare pannelli il 15 per cento più leggeri di quelli realizzati con metodi di produzione convenzionali. Questa tecnologia consente anche la creazione di strutture di supporto interne complesse, come i reticoli all’interno dei pannelli, senza imporre costi di produzione aggiuntivi.

(Ufficio Stampa Airbus)

Articolo scritto da JT8D il 9 Apr 2018 alle 5:34 pm.
Categorie: Compagnie Aeree - Alleanze - Operatori, Industria - Tags: , , ,




Invia un Commento

Devi effettuare il log-in per inviare un commento.