AEROFLOT COLLEGHERA’ VERONA E MOSCA DALL’1 LUGLIO

AEROFLOT COLLEGHERA’ VERONA E MOSCA DALL’1 LUGLIO

Tempo di lettura: 2 minuti

Modellino aeroflot - VRN 2018Aeroflot sbarca a Verona. Dal prossimo 1^ luglio la compagnia di bandiera della Federazione Russa attiverà il collegamento giornaliero tra l’aeroporto scaligero e la capitale russa, Mosca. Per Aeroflot, vettore in costante espansione e sempre sensibile al mercato italiano, si tratta del sesto aeroporto servito in Italia, e si va ad aggiungere ai collegamenti già in essere su Bologna, Milano, Roma, Torino e Venezia. Lo stesso giorno verrà attivato anche un volo su Napoli.

Fanno inoltre parte del Gruppo Aeroflot i vettori Rossiya Airlines, Aurora Airlines e Pobeda Airlines, presenti a Treviso (anch’esso parte del Polo aeroportuale del Nord Est), Rimini, Bergamo e Genova.

Il nuovo collegamento su Verona sarà effettuato con aeromobili della famiglia A320 ma Andrey Dobryakov, Rappresentante Aeroflot in Italia, non esclude che alcuni operativi possano essere svolti con il Sukhoi Superjet 100 (la cui e progettazione e soprattutto realizzazione, si ricorda, sono state rese possibili grazie ad una proficua collaborazione tra la russa Sukhoi e l’italiana Leonardo).

La programmazione prevede un timetable costante per tutta la durata della settimana, con atterraggio al Catullo alle h. 10:00L della mattina e una ripartenza verso Sheremetyevo alle h. 11.10L; ciò consentirà ai passeggeri in transito a Mosca di usufruire di ottimi collegamenti a Mosca verso l’Estremo Oriente (Shanghai, Pechino, Guangzhou, Hong Kong, Tokyo) e il Medio Oriente (Teheran e Beirut).

Una grande opportunità per la ricettività di tutto il bacino del triveneto – secondo Paolo Arena, Presidente di Catullo S.p.A. – è rappresentata dal traffico incoming , con un turismo di provenienza russa avente un budget da spendere sul territorio stimato tra i 700 e i 1000 Euro a testa.

(Fabrizio Ripamonti – credits: Fabrizio Ripamonti / MD80.IT)