MD80.it https://www.md80.it The Italian Wings Of The Web Tue, 26 May 2020 16:20:02 +0000 it-IT hourly 1 L’Airbus A400M ottiene l’Automatic Low Level Flight certification https://www.md80.it/2020/05/26/lairbus-a400m-ottiene-lautomatic-low-level-flight-certification/ Tue, 26 May 2020 16:17:20 +0000 https://www.md80.it/?p=1162742 L’aeromobile da trasporto di nuova generazione Airbus A400M ha raggiunto un nuovo decisivo traguardo con la certificazione della Automatic Low Level Flight capability, offrendo una capacità unica nella sua classe per un aeromobile da trasporto militare. La campagna di certificazione, eseguita ad aprile sopra i Pirenei e la Francia centrale, ha comportato operazioni a soli 500 piedi, fra le qualiLEGGI TUTTO...

L'articolo L’Airbus A400M ottiene l’Automatic Low Level Flight certification proviene da MD80.it.

]]>
A400M Low Level Flights ScottNorburyL’aeromobile da trasporto di nuova generazione Airbus A400M ha raggiunto un nuovo decisivo traguardo con la certificazione della Automatic Low Level Flight capability, offrendo una capacità unica nella sua classe per un aeromobile da trasporto militare.

La campagna di certificazione, eseguita ad aprile sopra i Pirenei e la Francia centrale, ha comportato operazioni a soli 500 piedi, fra le quali transizioni da low level flight e altre operazioni quali aerial delivery.

Questa prima fase di certificazione riguarda le operazioni con Visual Meteorological Conditions. Ci sarà poi una seconda fase che includerà le operazioni con Instrumental Meteorological Conditions, da certificare nel secondo trimestre del 2021.

La Automatic Low Level Flights capability, propria del mondo dei fighter aircraft e capacità unica per un military transport aircraft, migliora il terrain masking – vale a dire la capacità di sfruttare le irregolarità del terreno per non essere identificati dai radar – e la sopravvivenza dell’A400M, rendendo l’aeromobile meno rilevabile in aree ostili e meno suscettibile alle minacce quando esegue operazioni militari chiave quali aerial delivery, air-to-air refuelling, operazioni logistiche o altre specifiche operazioni speciali.

L’immagine allegata non raffigura i flight test descritti in questo comunicato stampa. L’immagine mostra un A400M della RAF che effettua voli a basso quota nel Galles, Mach Loop, nel 2017. Credits: Scott Norbury.

(Ufficio Stampa Airbus – Photo Credits: Scott Norbury/Airbus)

L'articolo L’Airbus A400M ottiene l’Automatic Low Level Flight certification proviene da MD80.it.

]]>
IATA: il debito delle compagnie aeree aumenterà del 28% e peserà sul recupero https://www.md80.it/2020/05/26/iata-il-debito-delle-compagnie-aeree-aumentera-del-28-e-pesera-sul-recupero/ Tue, 26 May 2020 16:04:20 +0000 https://www.md80.it/?p=1162334 L’International Air Transport Association (IATA) ha pubblicato un’analisi che mostra che il debito globale del settore aereo potrebbe salire a $550 miliardi entro la fine dell’anno. Si tratta di un aumento di $120 miliardi rispetto ai livelli di debito all’inizio del 2020. $67 miliardi del nuovo debito sono composti da prestiti pubblici ($50 miliardi), imposte differite ($5 miliardi) e garanzieLEGGI TUTTO...

L'articolo IATA: il debito delle compagnie aeree aumenterà del 28% e peserà sul recupero proviene da MD80.it.

]]>
L’International Air Transport Association (IATA) ha pubblicato un’analisi che mostra che il debito globale del settore aereo potrebbe salire a $550 miliardi entro la fine dell’anno. Si tratta di un aumento di $120 miliardi rispetto ai livelli di debito all’inizio del 2020.

$67 miliardi del nuovo debito sono composti da prestiti pubblici ($50 miliardi), imposte differite ($5 miliardi) e garanzie sui prestiti ($12 miliardi). $52 miliardi provengono da commercial sources tra cui prestiti commerciali ($23 miliardi), debito del capital market ($18 miliardi), debito derivante da nuovi contratti di leasing operativo ($5 miliardi) e accesso a linee di credito esistenti ($6 miliardi).

“Gli aiuti finanziari sono un’ancora di salvezza per superare il peggio della crisi senza danneggiare le operazioni. Ma durante il periodo di riavvio alla fine di quest’anno, l’industry’s debt load sarà vicino a $550 miliardi, con un aumento massiccio del 28%”, afferma IATA.

“Gli aiuti del governo stanno contribuendo a mantenere a galla l’industria. La prossima sfida sarà impedire alle compagnie aeree di affondare sotto l’onere del debito che gli aiuti stanno creando”, ha dichiarato Alexandre de Juniac, IATA’s Director General and CEO.

In totale i governi si sono impegnati con $123 miliardi in aiuti finanziari alle compagnie aeree. Di questi, $67 miliardi dovranno essere rimborsati. Il saldo è in gran parte costituito da sussidi salariali ($34,8 miliardi), finanziamenti azionari ($11,5 miliardi) e agevolazioni / sussidi fiscali ($9,7 miliardi). Ciò è di vitale importanza per le compagnie aeree che bruceranno circa $60 miliardi in contanti solo nel secondo trimestre del 2020.

“Oltre la metà dei soccorsi forniti dai governi crea nuove passività. Meno del 10% si aggiungerà al patrimonio delle compagnie aeree. Cambia completamente il quadro finanziario del settore. Pagare il debito dovuto ai governi e ai finanziatori privati significherà che la crisi durerà molto più a lungo del tempo necessario per il recupero della domanda di passeggeri”, ha affermato de Juniac.

I $123 miliardi in aiuti finanziari dei governi sono pari al 14% delle entrate totali delle compagnie aeree del 2019 ($838 miliardi). Le variazioni regionali della dispersione degli aiuti indicano che vi saranno lacune che dovranno essere colmate.

Vi sono ancora grandi lacune negli aiuti finanziari necessari per aiutare le compagnie aeree a sopravvivere alla crisi COVID-19. Il governo degli Stati Uniti ha aperto la strada con il CARES Act come componente principale degli aiuti finanziari ai vettori nordamericani, che in totale hanno rappresentato un quarto dei ricavi annuali 2019 delle compagnie aeree della regione. Segue l’Europa con assistenza al 15% delle entrate annuali del 2019 e Asia-Pacifico al 10%. Ma in Africa, Medio Oriente e America Latina gli aiuti medi sono circa l’1% delle entrate del 2019.

“Molti governi hanno intensificato i pacchetti di aiuti finanziari. Laddove i governi non hanno risposto abbastanza velocemente o con fondi limitati, abbiamo assistito a fallimenti. Esempi includono Australia, Italia, Thailandia, Turchia e Regno Unito. La connettività sarà importante per il recupero. Aiuti finanziari significativi alle compagnie aeree ora hanno un senso economico. Garantirà che siano pronte a fornire connettività a supporto del lavoro non appena riapriranno le economie”, ha affermato de Juniac.

IATA ha esortato i governi a contemplare ancora aiuti finanziari. “Per i governi che non hanno fornito assistenza, continuiamo a chiedere loro di farlo. Ma, considerando il debito del settore, il nostro consiglio è di concentrarci su modi che non aumenteranno ulteriormente l’onere del debito. Potrebbe trattarsi di sovvenzioni, sussidi o assistenza sui salari”, ha affermato de Juniac.

“Un futuro difficile è davanti a noi. Contenere COVID-19 e sopravvivere allo shock finanziario è solo il primo ostacolo. Le misure di controllo post-pandemia renderanno le operazioni più costose. I costi fissi dovranno essere ripartiti su un minor numero di viaggiatori. E saranno necessari investimenti per raggiungere i nostri obiettivi ambientali. Inoltre, le compagnie aeree dovranno rimborsare i debiti aumentati in modo massiccio derivanti dall’agevolazione finanziaria. Dopo essere sopravvissute alla crisi, la ripresa della salute finanziaria sarà la prossima sfida per molte compagnie aeree”, ha affermato de Juniac.

(Ufficio Stampa IATA)

L'articolo IATA: il debito delle compagnie aeree aumenterà del 28% e peserà sul recupero proviene da MD80.it.

]]>
News Brevi – 26.05.2020 https://www.md80.it/2020/05/26/news-brevi-26-05-2020/ Tue, 26 May 2020 15:50:09 +0000 https://www.md80.it/?p=1161421 EASYJET: IL CFO LASCERA’ LA COMPAGNIA A MAGGIO 2021 – easyJet plc annuncia che Andrew Findlay (Chief Financial Officer della compagnia) ha informato il Board della sua intenzione di lasciare easyJet. In conformità con i suoi obblighi contrattuali, dovrebbe lasciare easyJet nel maggio 2021. Nel frattempo, Andrew continuerà con le sue responsabilità esistenti e inizierà la ricerca del suo successore.LEGGI TUTTO...

L'articolo News Brevi – 26.05.2020 proviene da MD80.it.

]]>
EASYJET: IL CFO LASCERA’ LA COMPAGNIA A MAGGIO 2021 – easyJet plc annuncia che Andrew Findlay (Chief Financial Officer della compagnia) ha informato il Board della sua intenzione di lasciare easyJet. In conformità con i suoi obblighi contrattuali, dovrebbe lasciare easyJet nel maggio 2021. Nel frattempo, Andrew continuerà con le sue responsabilità esistenti e inizierà la ricerca del suo successore. Commentando l’annuncio, Johan Lundgren, CEO di easyJet, ha dichiarato: “Andrew e io abbiamo lavorato molto bene insieme. In qualità di membro di vecchia data dell’Airline Management Board, Andrew continua a fornire una solida guida riguardo l’orientamento finanziario. Ciò è stato particolarmente vero negli ultimi mesi, quando si è assicurato rapidamente la liquidità e ha prodotto una significativa riduzione del cash burn. Parlo a nome dei miei colleghi in quanto ci dispiacerà vederlo partire l’anno prossimo, tuttavia non vediamo l’ora di lavorare con Andrew nei prossimi 12 mesi, poiché riusciremo a guidare easyJet con successo in questi tempi senza precedenti per l’industria. Vorrei ringraziare Andrew per il suo continuo contributo per garantire il successo a lungo termine di easyJet”. Andrew Findlay ha detto: “Anche se ho avvisato di lasciare easyJet entro un anno, rimango pienamente impegnato nel business per supportare Johan e per garantire che easyJet percorra con successo questo periodo senza precedenti per il settore delle compagnie aeree. Entro la fine del mio periodo di preavviso sarò stato con questa grande compagnia per quasi 6 anni e sarà il momento giusto per passare le redini finanziarie a qualcuno che aiuterà a portare easyJet nel prossimo capitolo”.

LEONARDO: L’ELICOTTERO AW159 WILDCAT CONDUCE I PRIMI LANCI DI SUCCESSO DEL “MARTLET” LIGHTWEIGHT MULTIROLE MISSILE – Leonardo e Thales annunciano i primi lanci riusciti del Thales ‘Martlet’ Lightweight Multirole Missile (LMM) dall’elicottero Wildcat AW159 di Leonardo. I lanci sono stati condotti nell’ambito dell’UK MoD’s Future Anti-Surface Guided Weapon (FASGW) programme e hanno dimostrato l’integrazione del Martlet sulla piattaforma AW159. Ciò rappresenta un’importante pietra miliare per il programma e consentirà a questa capacità di entrare in servizio con la Royal Navy entro la fine dell’anno. “Questo importante traguardo dimostra che la combinazione tra AW159 Wildcat and Martlet missile sarà uno strumento flessibile ed efficace per la Royal Navy. L’anno prossimo la flotta Wildcat sarà imbarcata per Carrier Strike Group missions sulla HMS Queen Elizabeth, per il loro primo schieramento operativo. Siamo estremamente orgogliosi di dotare le forze armate britanniche di capacità di livello mondiale”, ha dichiarato Nick Whitney, Managing Director of Leonardo Helicopters (UK). “I lanci di successo del Thales LMM Martlet dall’AW159 Wildcat sono una pietra miliare chiave nel programma, offrendo un significativo cambiamento di capacità della piattaforma. LMM Martlet garantirà che il Wildcat disponga della migliore capacità offensiva della classe per proteggere la HMS Queen Elizabeth durante il suo primo scheiramento operativo l’anno prossimo”, ha dichiarato Philip McBride, General Manager, Integrated Airspace-protection Systems, Thales UK. A bordo della AW159 Wildcat platform, il LMM Martlet potrebbe consentire agli operatori di ingaggiare air targets come UAV e altri maritime helicopters. L’AW159 è stato scelto anche da British Army, Republic of Korea Navy e Philippine Navy.

AIRBUS: CONTRATTO CON ESA PER LA PRODUZIONE DEL TERZO EUROPEAN SERVICE MODULE PER L’ORION SPACECRAFT DELLA NASA – L’European Space Agency (ESA) ha firmato un contratto con Airbus per la costruzione del terzo European Service Module (ESM) per Orion, American crewed spacecraft. Il contratto ha un valore di circa €250 milioni. Ordinando questo service module aggiuntivo, l’ESA garantisce la necessaria continuità nel programma Artemis della NASA. Il terzo European Service Module (Artemis III Mission) sarà utilizzato per far volare gli astronauti nello spazio nel 2024, i primi ad atterrare sulla Luna da Apollo 17, in seguito a una pausa di oltre 50 anni. “Il nostro know-how e la nostra competenza ci consentiranno di continuare a facilitare le future Moon missions attraverso international partnerships”, afferma Andreas Hammer, Head of Space Exloration at Airbus. “Lavorando insieme ai nostri clienti ESA e NASA e al nostro partner industriale Lockheed Martin, ora abbiamo una base di pianificazione affidabile per le prime tre missioni lunari. Questo contratto è un sostegno dell’approccio comune che combina il meglio delle tecnologie spaziali europee e americane”. Il primo non-crewed Orion test flight con un European Service Module (Artemis I) volerà nel 2021. Nell’ambito della seguente missione, Artemis II, i primi astronauti voleranno quindi intorno alla Luna e torneranno sulla Terra. L’ESM fornirà propulsion, power, air and water agli astronauti, oltre al thermal control del nuovo NASA spacecraft.

L'articolo News Brevi – 26.05.2020 proviene da MD80.it.

]]>
easyJet riprende le operazioni di volo in Italia il 15 giugno https://www.md80.it/2020/05/26/easyjet-riprende-le-operazioni-di-volo-in-italia-il-15-giugno/ Tue, 26 May 2020 14:38:08 +0000 https://www.md80.it/?p=1161186 easyJet riprenderà gradualmente le operazioni in Italia il prossimo 15 giugno. Si volerà inizialmente da 8 aeroporti con voli nazionali che collegheranno Milano Malpensa con Palermo, Catania, Bari, Napoli, Lamezia Terme, Cagliari e Olbia. È previsto anche un collegamento internazionale da Brindisi a Ginevra. La compagnia si aspetta di aumentare progressivamente le rotte, man mano che le restrizioni saranno allentateLEGGI TUTTO...

L'articolo easyJet riprende le operazioni di volo in Italia il 15 giugno proviene da MD80.it.

]]>
EZY MXPeasyJet riprenderà gradualmente le operazioni in Italia il prossimo 15 giugno. Si volerà inizialmente da 8 aeroporti con voli nazionali che collegheranno Milano Malpensa con Palermo, Catania, Bari, Napoli, Lamezia Terme, Cagliari e Olbia. È previsto anche un collegamento internazionale da Brindisi a Ginevra.

La compagnia si aspetta di aumentare progressivamente le rotte, man mano che le restrizioni saranno allentate e in linea con la domanda di viaggio da parte dei propri clienti. Durante il periodo di sospensione delle operazioni, gli aeromobili sono stati mantenuti in modo da essere pronti a ripartire non appena fosse stato possibile. Dallo scorso 6 maggio è tornato operativo anche il training centre di Malpensa, dove i piloti easyJet hanno ripreso le attività di addestramento.

easyJet adotterà tutte le misure necessarie per effettuare le proprie operazioni in sicurezza, come l’obbligo per i passeggeri e il personale di cabina e di terra di indossare la mascherina e la sospensione del servizio di ristorazione a bordo per limitare i contatti e gli spostamenti durante la fase di volo. Inoltre, tutti gli aerei saranno dotati di dispositivi sanitari di scorta, tra cui mascherine, guanti e disinfettante per le mani, a disposizione di passeggeri ed equipaggio, in caso di necessità.

Gli aeromobili saranno inoltre quotidianamente sottoposti a una pulizia approfondita, oltre a quella prevista normalmente, e a una sanificazione integrale della cabina che garantisce la protezione delle superfici dai virus per almeno 24 ore. Tali misure sono state individuate e definite in accordo con le autorità aeronautiche ICAO ed EASA, nel pieno rispetto delle indicazioni delle autorità nazionali competenti e in linea con le norme di tutela della salute.

Gli aerei di easyJet sono già dotati di una tecnologia di filtraggio all’avanguardia. I filtri antiparticolato ad alta efficienza purificano il 99,97% dei contaminanti presenti nell’aria della cabina, compresi virus e batteri. Si tratta degli stessi sistemi di filtraggio utilizzati negli ospedali. Attraverso questi filtri l’aria della cabina viene cambiata ogni 3-4 minuti.

“Siamo molto contenti di poter finalmente tornare a volare in Italia, anche se inizialmente con un numero ridotto di collegamenti. Il trasporto aereo è un servizio fondamentale e svolgerà un ruolo cruciale nella ripresa dell’economia del Paese, consentendo la mobilità di persone e aziende”, commenta Lorenzo Lagorio, Country Manager di easyJet Italia. “easyJet continuerà a lavorare in sinergia con gli aeroporti e con le autorità competenti per garantire alle persone di potersi spostare in sicurezza e riprendere a pianificare i propri viaggi di piacere e di lavoro”.

Per proteggere gli altri passeggeri e il personale di terra in aeroporto, i clienti potranno utilizzare il sistema automatico di deposito bagagli per il check-in dei loro bagagli da stiva. Negli aeroporti in cui il sistema automatico di deposito bagagli non è disponibile saranno posizionati appositi schermi protettivi presso le postazioni di check-in. Ai passeggeri verrà chiesto di presentare e scannerizzare autonomamente i propri documenti, in modo che il personale di terra e di cabina non debba maneggiarli durante l’imbarco. easyJet invita già tutti i clienti a effettuare il check-in online e a scaricare la carta d’imbarco sul proprio smartphone oppure a stampare le carte d’imbarco prima di arrivare in aeroporto. Inoltre, il personale di terra indosserà sempre guanti e mascherine durante il trasporto dei bagagli dei passeggeri dall’aeroporto all’aereo e viceversa.

Ulteriori raccomandazioni per gli aeroporti indicano l’adozione di apposite misure, come l’uso di mascherine, moduli di autodichiarazione sul proprio stato di salute da compilare prima della partenza e screening della temperatura. La compagnia aerea sta lavorando con tutti gli aeroporti in cui opera per capire quali misure saranno adottate per proteggere i passeggeri.

Il distanziamento sociale sarà necessario in aeroporto, ai gate e durante l’imbarco. A bordo, dove possibile, l’equipaggio inviterà i passeggeri a sedersi a distanza dagli altri che non viaggiano con loro. easyJet continuerà a lavorare con le autorità nazionali competenti per rivedere e valutare quali misure saranno necessarie sul lungo termine.

Alcuni voli riprenderanno sulle seguenti rotte

Bari – Milano Malpensa
Brindisi – Ginevra
Cagliari – Milano Malpensa
Catania – Milano Malpensa
Lamezia – Milano Malpensa
Milano Malpensa – Bari
Milano Malpensa – Cagliari
Milano Malpensa – Catania
Milano Malpensa – Lamezia
Milano Malpensa – Napoli
Milano Malpensa – Olbia
Milano Malpensa – Palermo
Napoli – Milano Malpensa
Olbia – Milano Malpensa
Palermo – Milano Malpensa
Ginevra – Brindisi

(Ufficio Stampa easyJet)

L'articolo easyJet riprende le operazioni di volo in Italia il 15 giugno proviene da MD80.it.

]]>
GE Catalyst e MT Propeller pronti per il volo https://www.md80.it/2020/05/26/ge-catalyst-e-mt-propeller-pronti-per-il-volo/ Tue, 26 May 2020 14:20:23 +0000 https://www.md80.it/?p=1160768 Sono terminati in Repubblica Ceca i test di integrazione funzionale e meccanica tra il GE Catalyst, motore 100% europeo sviluppato attraverso la collaborazione di 6 Stati tra cui Italia e Germania, e l’elica di MT Propeller, azienda bavarese prima in Europa e seconda nel mondo per la progettazione e produzione di eliche nel segmento di aviazione generale e business. AvioLEGGI TUTTO...

L'articolo GE Catalyst e MT Propeller pronti per il volo proviene da MD80.it.

]]>
GE CatalystSono terminati in Repubblica Ceca i test di integrazione funzionale e meccanica tra il GE Catalyst, motore 100% europeo sviluppato attraverso la collaborazione di 6 Stati tra cui Italia e Germania, e l’elica di MT Propeller, azienda bavarese prima in Europa e seconda nel mondo per la progettazione e produzione di eliche nel segmento di aviazione generale e business.

Avio Aero e MT-Propeller hanno siglato un collaboration agreement nel luglio 2019 per cooperare nel mercato militare e con l’obiettivo di offrire una soluzione motore-elica integrata e ottimizzata non soggetta al regime d’esportazione US.

Il test di integrazione fisica segna il culmine delle attività dei team di GE Aviation e MT Propeller volte a combinare i due prodotti, iniziate presso il Wet Rig dello stabilimento Avio Aero di Brindisi (Italia) e concluse a Hradec Kralove (Repubblica Ceca) sotto gli occhi degli esperti delle due aziende, i quali hanno potuto vedere in azione l’elica e il motore nella cella prova per eliche della Czech Technical University con la quale GE Aviation ha costruito un’intensa collaborazione in ambito R&D.

“Si conclude con successo la prima fase di una collaborazione interamente europea che ha visto coinvolti diversi Paesi tra cui Italia, Repubblica Ceca, Polonia e Germania. Il risultato è una perfetta integrazione caratterizzata da prestazioni senza pari e sostenibili. Questo studio preliminare di integrazione ci consente di ridurre fortemente i rischi per le future applicazioni civili ma soprattutto militari e quindi di avere una soluzione comprovata e pronta all’uso disponibile sul mercato”, dichiara Paolo Salvetti Sales Director for Military Turboprop Engines di Avio Aero.

Entrambi i prodotti, infatti, sono dotati di tecnologie uniche nel loro genere. Il sistema innovativo FADEC (Full Authority Digital Engine Control) di cui è dotato il Catalyst controlla non solo il motore ma anche l’elica, consentendo l’ottimizzazione delle performance a tutti i regimi di volo con una diminuzione dei consumi di circa il 15%-20% rispetto alla media; l’elica MT Propeller invece, realizzata in materiale composito, permette un range tra l’8% e il 20% di riduzione del peso e dal 30% fino al 50% di rumore e vibrazioni.

“MT-Propeller, collaborando con i team di GE Aviation e Avio Aero, ha ancora una volta dimostrato come le nuove tecnologie efficienti trovino un’ottima combinazione: ciò che è un prototipo diventa un prodotto di serie. Questo test apre la strada alla certificazione del motore Catalyst con l’elica di MT, dando la possibilità ai clienti di scegliere la più moderna combinazione turboelica presente sul mercato”, afferma Martin Albrecht, direttore generale di MT-Propeller.

Si aggiunge così un ulteriore tassello al percorso del Catalyst, motore 100% europeo che attualmente ha già accumulato oltre 1.800 ore di test. Il Catalyst è protagonista del processo certificativo più completo di sempre per un motore a turboelica nel segmento BGA: di recente ha completato con successo il test di sviluppo per l’icing certification mentre precedentemente ha superato i test di altitudine, endurance, vibration, durability, ingestion e comandi integrati dell’elica. Il motore volerà entro la fine 2020 su un King Air 350 come banco di prova.

(Ufficio Stampa Avio Aero – Photo Credits: Avio Aero)

L'articolo GE Catalyst e MT Propeller pronti per il volo proviene da MD80.it.

]]>
LATAM annuncia una riorganizzazione per garantire la sua sostenibilità a lungo termine https://www.md80.it/2020/05/26/latam-annuncia-una-riorganizzazione-per-garantire-la-sua-sostenibilita-a-lungo-termine/ Tue, 26 May 2020 14:11:06 +0000 https://www.md80.it/?p=1160533 LATAM Airlines Group S.A. (“LATAM”) e le sue filiali in Cile, Perù, Colombia, Ecuador e Stati Uniti hanno iniziato oggi un processo volontario di riorganizzazione e ristrutturazione del loro debito sotto la protezione del Chapter 11 negli Stati Uniti d’America con il sostegno delle famiglie Cueto e Amaro, e Qatar Airways, due dei maggiori azionisti del gruppo. Alla luce dell’impattoLEGGI TUTTO...

L'articolo LATAM annuncia una riorganizzazione per garantire la sua sostenibilità a lungo termine proviene da MD80.it.

]]>
LATAM Airlines Group S.A. (“LATAM”) e le sue filiali in Cile, Perù, Colombia, Ecuador e Stati Uniti hanno iniziato oggi un processo volontario di riorganizzazione e ristrutturazione del loro debito sotto la protezione del Chapter 11 negli Stati Uniti d’America con il sostegno delle famiglie Cueto e Amaro, e Qatar Airways, due dei maggiori azionisti del gruppo. Alla luce dell’impatto senza precedenti che ha avuto il COVID-19 sull’industria aeronautica internazionale, questo processo di riorganizzazione offre a LATAM l’opportunità di lavorare con i creditori del gruppo e altre parti interessate per ridurre il proprio debito e ottenere nuove fonti di finanziamento, avendo così gli strumenti necessari per trasformare il gruppo secondo questa nuova realtà.

Il processo di riorganizzazione finanziaria del Chapter 11 è un quadro giuridico in base al quale LATAM e le sue filiali saranno in grado di ridimensionare le loro operazioni, adattarle al nuovo contesto della domanda e riorganizzare i loro bilanci finanziari, consentendo loro di emergere come aziende più agili, resilienti e sostenibili. LATAM e le sue filiali continueranno a volare durante tutto il processo.

“LATAM è entrata nella crisi COVID-19 come gruppo di aerolinee sano e redditizio, ma circostanze eccezionali hanno portato a un crollo della domanda e non solo hanno fermato l’aviazione globale e i suoi ricavi, ma hanno cambiato il futuro dell’intera industria”, ha affermato Roberto Alvo, CEO di LATAM, aggiungendo: “Abbiamo implementato una serie di complesse misure per mitigare l’impatto di questa interruzione senza precedenti in tutto il settore. E questo percorso rappresenta l’opzione migliore per gettare le basi giuste per il futuro del nostro gruppo di compagnie aeree. Abbiamo l’obiettivo di un futuro post-COVID-19 e siamo concentrati sulla trasformazione del gruppo per adattarlo a un nuovo modo di volare, in cui la salute e la sicurezza dei nostri passeggeri e collaboratori rappresentano gli obiettivi primari”.

Il gruppo ha ottenuto un sostegno finanziario dai suoi azionisti, tra cui le famiglie Cueto e Amaro, che intrattengono relazioni di lunga data con il gruppo, e Qatar Airways, che inietterà 900 milioni di dollari in finanziamenti aggiuntivi a titolo di debitore in possesso (DIP, Debtor in Possession). Questi partner hanno una profonda conoscenza del settore, del gruppo e delle sue sfide operative. Questo supporto dimostra la fiducia in LATAM, nelle sue filiali e nella sua sostenibilità a lungo termine. Nella misura consentita dalla legge, il gruppo è pronto ad accogliere gli azionisti interessati a partecipare a questo processo per fornire finanziamenti aggiuntivi. Inoltre, al momento della richiesta, il gruppo disponeva di circa 1,3 miliardi di dollari.

LATAM e le sue filiali stanno inoltre intrattenendo conversazioni con i rispettivi governi di Cile, Brasile, Colombia e Perù per cercare supporto per accedere a finanziamenti aggiuntivi, proteggere posti di lavoro, quando possibile, e ridurre al minimo le interruzioni delle loro operazioni. LATAM e le sue filiali ringraziano azionisti, dipendenti, creditori e le comunità che supportano il gruppo per garantire un futuro migliore a lungo termine. Il gruppo è fiducioso che questo processo riunirà le varie parti interessate, al fine di costruire un nuovo gruppo LATAM che sia nella posizione migliore per affrontare le sfide dei prossimi anni.

Ignacio Cueto, Presidente del Consiglio di Amministrazione di LATAM, ha inoltre affermato: “Data la più grande crisi che si è verificata nella storia dell’aviazione, e dopo aver analizzato tutte le alternative disponibili per garantire la sostenibilità del gruppo, il consiglio di amministrazione ha approvato questo processo verso il futuro. Proprio come ci siamo adattati alle nuove realtà emerse in passato, confidiamo che LATAM potrà avere successo nel contesto post-COVID-19, continuando a servire l’America Latina e collegare la regione con il mondo”.

Il gruppo continuerà ad adattarsi e rispondere alla pandemia di COVID-19 e si sta attivamente preparando ad accogliere i propri clienti in base alle restrizioni di viaggio quando la domanda aumenterà, garantendo i più alti standard di sicurezza ai passeggeri e all’equipaggio, tratto distintivo di LATAM.

LATAM Airlines Group si impegna a preservare la continuità della propria attività durante la riorganizzazione. Soprattutto per quanto riguarda dipendenti, clienti, fornitori, partner commerciali e le comunità locali in cui opera. In particolare:

• LATAM Airlines Group S.A. e le sue filiali continueranno a operare voli passeggeri e cargo, in base alla domanda e alle restrizioni di viaggio.
• Tutti i biglietti presenti e futuri, così come i voucher di viaggio, le miglia e i vantaggi per viaggiatori frequent flyer e le politiche di flessibilità saranno mantenuti e tutelati.
• I dipendenti del Gruppo continueranno a percepire i loro salari e benefici, come stipulato nei termini dei loro contratti di lavoro.
• I fornitori riceveranno i loro pagamenti in tempo per tutti i beni e servizi garantiti dal 26 maggio 2020 in poi, e durante questo processo.
• Le agenzie di viaggio e altri partner commerciali non saranno interessati o penalizzati nella loro interazione con il gruppo LATAM.

Le entità di LATAM Airlines Group S.A. e alcune altre entità incorporate in Cile e Perù, LATAM Airlines Ecuador, le entità operative del gruppo costituite negli Stati Uniti, esclusi i veicoli per uso speciale del gruppo LATAM, sono incluse nella domanda del Chapter 11. Le entità LATAM in Argentina, Brasile e Paraguay non sono incluse nella richiesta del Chapter 11. Le entità LATAM in Brasile continuano le conversazioni con il governo brasiliano in merito ai passi successivi, in cerca di sostegno finanziario per le operazioni del gruppo in Brasile.

È importante sottolineare che, indipendentemente dal fatto che siano incluse nell’applicazione o meno, tutte le società del gruppo continueranno a operare nella misura consentita dalle restrizioni di viaggio e della domanda.

(Ufficio Stampa LATAM Airlines Group)

L'articolo LATAM annuncia una riorganizzazione per garantire la sua sostenibilità a lungo termine proviene da MD80.it.

]]>
Aeroporto di Cagliari: easyJet riprenderà il collegamento con Milano Malpensa https://www.md80.it/2020/05/26/aeroporto-di-cagliari-easyjet-riprendera-il-collegamento-con-milano-malpensa/ Tue, 26 May 2020 13:56:06 +0000 https://www.md80.it/?p=1160290 SOGAER, società di gestione del principale scalo aereo sardo, annuncia che a partire dal 16 giugno la compagnia easyJet riprenderà il collegamento tra l’Aeroporto di Cagliari e Milano Malpensa. Il volo in una fase iniziale di operatività è previsto con tre frequenze settimanali il martedì, il giovedì e il sabato che andranno ad incrementarsi a partire dal 1° luglio prossimo.LEGGI TUTTO...

L'articolo Aeroporto di Cagliari: easyJet riprenderà il collegamento con Milano Malpensa proviene da MD80.it.

]]>
SOGAER, società di gestione del principale scalo aereo sardo, annuncia che a partire dal 16 giugno la compagnia easyJet riprenderà il collegamento tra l’Aeroporto di Cagliari e Milano Malpensa.

Il volo in una fase iniziale di operatività è previsto con tre frequenze settimanali il martedì, il giovedì e il sabato che andranno ad incrementarsi a partire dal 1° luglio prossimo.

Renato Branca, amministratore delegato SOGAER, ha dichiarato: “La ripresa delle operazioni in Italia ed in particolare su Cagliari di easyJet è sicuramente un segnale estremamente positivo per il trasporto aereo e ancora di più per il nostro aeroporto. La rotta Milano Malpensa – Cagliari è fondamentale sia per il traffico turistico verso l’isola sia per quello business tra Lombardia e Sardegna. Il collegamento riconferma la storica collaborazione tra la Compagnia inglese e Sogaer, iniziata 15 anni fa quando il Vettore credette nelle potenzialità della destinazione Cagliari e di tutto il Sud Sardegna e decise di investirvi”.

“Siamo molto contenti di poter finalmente tornare a volare in Italia, anche se inizialmente con un numero ridotto di collegamenti. Il trasporto aereo è un servizio fondamentale e svolgerà un ruolo cruciale nella ripresa dell’economia del Paese, consentendo la mobilità di persone e aziende”, commenta Lorenzo Lagorio, Country Manager di easyJet Italia. “easyJet continuerà a lavorare in sinergia con gli aeroporti e con le autorità competenti per garantire alle persone di potersi spostare in sicurezza e riprendere a pianificare i propri viaggi di piacere e di lavoro”.

(Ufficio Stampa SOGAER)

L'articolo Aeroporto di Cagliari: easyJet riprenderà il collegamento con Milano Malpensa proviene da MD80.it.

]]>
easyJet riparte da Bari e Brindisi https://www.md80.it/2020/05/26/easyjet-riparte-da-bari-e-brindisi/ Tue, 26 May 2020 13:50:32 +0000 https://www.md80.it/?p=1160111 A partire dal prossimo 16 giugno ripartono i collegamenti aerei Bari – Milano Malpensa (con frequenza giornaliera) e Brindisi – Ginevra (a cadenza settimanale) operati dalla compagnia easyJet, che tornerà a connettere la Puglia con il Nord Ovest del nostro Paese e la Svizzera, ovvero aree tra le più importanti per gli elevati indici di traffico registrati. I biglietti sonoLEGGI TUTTO...

L'articolo easyJet riparte da Bari e Brindisi proviene da MD80.it.

]]>
A partire dal prossimo 16 giugno ripartono i collegamenti aerei Bari – Milano Malpensa (con frequenza giornaliera) e Brindisi – Ginevra (a cadenza settimanale) operati dalla compagnia easyJet, che tornerà a connettere la Puglia con il Nord Ovest del nostro Paese e la Svizzera, ovvero aree tra le più importanti per gli elevati indici di traffico registrati.

I biglietti sono in vendita sul sito easyJet.com, sull’app mobile e presso le agenzie di viaggio.

“L’odierno annuncio della ripresa dei voli tra Bari e Milano Malpensa e tra Brindisi e Ginevra è accolto con grande soddisfazione ed entusiasmo”, dichiara Tiziano Onesti, Presidente di Aeroporti di Puglia. “Un segno importante per la nostra organizzazione alla quale esprimo il più forte apprezzamento per come è stato affrontato il periodo di lockdown”.

“Mai come in questo momento avvertiamo forte la necessità di ristabilire quanto prima condizioni di normalità, ancorchè in modo graduale e consapevole, per gli spostamenti tra importanti aree del nostro Paese e dell’Europa. Con l’auspicio che presto possano crearsi i presupposti per un ulteriore ampliamento dell’offerta, soprattutto di quella internazionale. Ringraziamo easyJet e tutti gli stakeholder, pubblici e privati, che hanno favorito la riprogrammazione dei voli verso la nostra regione. Siamo convinti che tutto ciò favorirà la ripresa dei flussi turistici che tanta importanza rivestono per l’economia della Puglia, regione che – grazie agli sforzi effettuati ad ogni livello – sta facendo fronte all’emergenza in modo lucido e consapevole divenendo una terra certamente attrattiva anche in una fase di allarme sanitario. Invitiamo i passeggeri a tornare con fiducia sia in aeroporto che in volo, adottando in modo responsabile tutte le misure e i protocolli necessari a garantire la massima sicurezza di quanti, operatori e viaggiatori, formano la variegata comunità aeroportuale”.

“Siamo molto contenti di poter finalmente tornare a volare in Italia, anche se inizialmente con un numero ridotto di collegamenti. Il trasporto aereo è un servizio fondamentale e svolgerà un ruolo cruciale nella ripresa dell’economia del Paese, consentendo la mobilità di persone e aziende”, commenta Lorenzo Lagorio, Country Manager di easyJet Italia. “easyJet continuerà a lavorare in sinergia con gli aeroporti e con le autorità competenti per garantire alle persone di potersi spostare in sicurezza e riprendere a pianificare i propri viaggi di piacere e di lavoro”.

(Ufficio Stampa Aeroporti di Puglia)

L'articolo easyJet riparte da Bari e Brindisi proviene da MD80.it.

]]>
Embraer: Congo Airways converte ordini per due E175 in E190-E2 https://www.md80.it/2020/05/26/embraer-congo-airways-converte-ordini-per-due-e175-in-e190-e2/ Tue, 26 May 2020 13:43:29 +0000 https://www.md80.it/?p=1159857 Congo Airways ha convertito l’ordine fermo effettuato nel dicembre 2019 per due aeromobili E175, con diritti di acquisto per altri due, in un ordine fermo per due E190-E2, con diritti di acquisto per un altri due. Il nuovo accordo ha un valore totale di 256 milioni USD ai prezzi di listino correnti con tutti i diritti di acquisto esercitati eLEGGI TUTTO...

L'articolo Embraer: Congo Airways converte ordini per due E175 in E190-E2 proviene da MD80.it.

]]>
Congo Airways ha convertito l’ordine fermo effettuato nel dicembre 2019 per due aeromobili E175, con diritti di acquisto per altri due, in un ordine fermo per due E190-E2, con diritti di acquisto per un altri due. Il nuovo accordo ha un valore totale di 256 milioni USD ai prezzi di listino correnti con tutti i diritti di acquisto esercitati e sarà incluso nel portafoglio ordini del secondo trimestre di Embraer.

Desire Bantu, CEO di Congo Airways, ha dichiarato: “Questi nuovi jet sostituiranno i nostri turboprop legacy e ci consentiranno di estendere le nostre operazioni all’interno della Repubblica Democratica del Congo e, a livello regionale, nell’Africa occidentale, centrale e meridionale. Nonostante le attuali difficili circostanze, i fondamenti del nostro mercato non sono cambiati, quindi ci aspettiamo che lo slancio che abbiamo visto in passato si sviluppi. Ho detto a dicembre che potevamo aver bisogno di effettuare un ordine aggiuntivo per gli E2 a causa dell’agilità necessaria per adattarci ai cambiamenti del mercato: ora abbiamo raggiunto quel punto. Mentre ci prepariamo per il successo futuro, avremo la flessibilità e l’aeromobile delle dimensioni e dell’efficienza giuste per servire i nostri clienti quando il mercato ritornerà”.

“È bello dare il benvenuto a un’altra compagnia aerea nella E2 family, in particolare in Africa, dove la domanda di viaggi regionali era cresciuta fortemente prima dell’attuale crisi. L’Africa è stata a lungo un mercato con basse frequenze e rotte lunghe. Quando le compagnie aeree inizieranno ad aumentare le loro operazioni, la famiglia di aeromobili E2 è perfettamente posizionata, mantenendo le frequenze e adeguando la capacità a nuovi livelli”, ha dichiarato Raul Villaron, Vice President Sales, Africa and Middle East, Embraer Commercial Aviation. “Non vediamo l’ora di supportare Congo Airways mentre continuano ad aggiornare la loro offerta ai clienti”.

Gli aeromobili saranno configurati in un layout a doppia classe per 96 passeggeri in totale, con 12 posti in business class sfalsati. Le consegne dovrebbero iniziare nel secondo trimestre del 2022. Questo è il secondo ordine E2 ricevuto da un cliente africano. Al momento ci sono 189 aerei Embraer che operano in Africa, con 54 compagnie aeree in 27 paesi.

(Ufficio Stampa Embraer – Photo Credits: Embraer)

L'articolo Embraer: Congo Airways converte ordini per due E175 in E190-E2 proviene da MD80.it.

]]>
Finnair aumenta ulteriormente l’affidabilità della flotta regionale con un ATR Global Maintenance Agreement https://www.md80.it/2020/05/26/finnair-aumenta-ulteriormente-laffidabilita-della-flotta-regionale-con-un-atr-global-maintenance-agreement/ Tue, 26 May 2020 13:36:14 +0000 https://www.md80.it/?p=1159768 ATR e uno dei suoi clienti di vecchia data, la compagnia aerea finlandese Finnair, hanno firmato un 10-year Global Maintenance Agreement (GMA). Attraverso questo pacchetto, Finnair e Nordic Regional Airlines (NoRRA) – che opera il traffico ATR regionale di Finnair – beneficeranno di un supporto personalizzato da ATR, che aiuterà la compagnia aerea ad anticipare meglio i costi di manutenzione,LEGGI TUTTO...

L'articolo Finnair aumenta ulteriormente l’affidabilità della flotta regionale con un ATR Global Maintenance Agreement proviene da MD80.it.

]]>
Finnair ATRATR e uno dei suoi clienti di vecchia data, la compagnia aerea finlandese Finnair, hanno firmato un 10-year Global Maintenance Agreement (GMA). Attraverso questo pacchetto, Finnair e Nordic Regional Airlines (NoRRA) – che opera il traffico ATR regionale di Finnair – beneficeranno di un supporto personalizzato da ATR, che aiuterà la compagnia aerea ad anticipare meglio i costi di manutenzione, migliorando la dispatch reliability della sua flotta di 12 ATR 72-500.

Questo pay-by-the-hour contract copre repair, overhaul and pooling services of Line Replaceable Units, insieme alla loro consegna e un on-site leased stock of spare parts. Finnair beneficerà inoltre di blades maintenance e delle raccomandazioni di manutenzione basate sull’esperienza di ATR per migliorare l’affidabilità degli aeromobili.

Juha Ojala, Vice President Technical Operations of Finnair, ha dichiarato: “I nostri ATR costituiscono una parte fondamentale del nostro traffico di feeder verso il nostro hub di Helsinki. Poiché una grande parte dei nostri clienti sono transfer customers, nutrono forti aspettative in termini di puntualità e affidabilità. Il presente accordo rappresenta un ulteriore passo avanti nel nostro rapporto con ATR e ci garantisce di beneficiare dei servizi più adatti, in modo da poter a nostra volta offrire ai nostri clienti un’esperienza di viaggio affidabile e puntuale”.

Stefano Bortoli, Chief Executive Officer of ATR, ha aggiunto: “Finnair è nuova nel nostro GMA programme ma fa parte della famiglia ATR sin dall’inizio, quando hanno preso in consegna il loro primo aereo ATR, MSN 006, nel 1986. Durante i tempi difficili che stiamo vivendo, la fiducia di un cliente stimato è il miglior tributo alla qualità e all’economia dei nostri prodotti e servizi. Non vediamo l’ora di condividere le nostre conoscenze e competenze con Finnair, in modo che possano a loro volta continuare a operare il traffico regionale in modo responsabile ed efficiente”.

(Ufficio Stampa ATR – Photo Credits: ATR)

L'articolo Finnair aumenta ulteriormente l’affidabilità della flotta regionale con un ATR Global Maintenance Agreement proviene da MD80.it.

]]>
Volotea riparte in Italia il 18 giugno dalle sue basi di Venezia e Verona https://www.md80.it/2020/05/26/volotea-riparte-in-italia-il-18-giugno-dalle-sue-basi-di-venezia-e-verona/ Tue, 26 May 2020 13:29:18 +0000 https://www.md80.it/?p=1159677 Il 18 giugno Volotea ricomincia a volare in Italia e inizia dalle sue basi di Venezia e Verona, riattivando in questa fase iniziale di riapertura le rotte domestiche, incrementando frequenze e posti in vendita per volare dal Veneto verso il suo network di destinazioni italiane. In entrambi gli scali inizia con un volo su Catania, per poi riattivare progressivamente leLEGGI TUTTO...

L'articolo Volotea riparte in Italia il 18 giugno dalle sue basi di Venezia e Verona proviene da MD80.it.

]]>
Il 18 giugno Volotea ricomincia a volare in Italia e inizia dalle sue basi di Venezia e Verona, riattivando in questa fase iniziale di riapertura le rotte domestiche, incrementando frequenze e posti in vendita per volare dal Veneto verso il suo network di destinazioni italiane.

In entrambi gli scali inizia con un volo su Catania, per poi riattivare progressivamente le sue rotte verso il Sud Italia e le isole.

A Venezia, incrementa complessivamente del 44% la sua offerta domestica della stagione estiva: +63% i voli per Palermo (il collegamento prevede fino a 14 voli settimanali nei mesi più caldi) e +47% quelli per Catania (fino a 21 voli per settimana nel periodo di altissima stagione); in Sardegna, la rotta per Olbia (fino a 18 voli a settimana) viene incrementata del +40%, quella per Cagliari (fino a 10 voli a settimana) del +35% e quella per Alghero del +26% (fino a 3 frequenze settimanali); cresce anche l’offerta Volotea verso la Puglia con +73% i voli verso Brindisi e +64% verso Bari.

“Con la nuova programmazione a partire dal 18 giugno, Volotea risponde prontamente alle attese del mercato turistico che, in questa prima fase di ripresa, sono di un’attivazione di flussi nazionali nella direttrice Nord-Sud”, ha dichiarato Enrico Marchi, Presidente del Gruppo SAVE. “L’aumento di frequenze verso le regioni del Sud e le isole, sia dall’aeroporto di Venezia che da quello di Verona, sono la conferma dell’importanza che per Volotea ricopre il nostro sistema aeroportuale, il cui ampio bacino d’utenza può contare sulla solidità di una compagnia che ancora una volta sceglie i nostri aeroporti come base per la ripartenza. Da parte nostra, possiamo assicurare che i nostri aeroporti sono luoghi sicuri, avendo adottato le più attente misure di scurezza sanitaria, secondo quanto previsto dai protocolli”.

A Verona, Volotea rafforza la sua flotta che passa da 4 a 5 aeromobili basati allo scalo. L’offerta domestica complessiva di voli viene incrementata del 30%. Aumentano del +53% i voli per Cagliari (il collegamento prevede fino a 14 voli settimanali nei mesi più caldi), del +41% quelli per Olbia (fino a 21 voli per settimana nel periodo di altissima stagione) e del + 9% quelli per Alghero (4 voli settimanali).

In Sicilia, la rotta per Catania (fino a 28 voli a settimana) cresce del +26%, quella su Palermo (fino a 14 voli a settimana) +35%. Verso la Calabria, l’offerta aumenta del 31% su Lamezia Terme; verso la Puglia, del +25% su Bari; verso la Campania del +9% su Napoli.

“Con l’annuncio odierno, Volotea dimostra ancora una volta di credere nel Catullo e, in questa prima fase di ripresa, manifesta l’importanza che il nostro aeroporto ricopre all’interno della sua programmazione di voli”, ha dichiarato Paolo Arena, Presidente di Catullo. “La decisione della compagnia di riprendere a Volare dal nostro sistema aeroportuale, di basare un quinto aeromobile a Verona e di incrementare le frequenze verso le isole italiane e il Sud Italia segnano l’avvio di un ritorno ad una normalità di cui la nostra regione e l’intero Paese sentono il bisogno. Insieme a Volotea, il sistema aeroportuale del Garda, unitamente a quello di Venezia, che insieme compongono il Polo Aeroportuale del Nord Est, rispondono alle esigenze del mercato turistico, che per riattivarsi necessita di collegamenti aerei e che può contare su un aeroporto sicuro che ha adottato tutte le necessarie misure di sicurezza”.

“Siamo molto felici di poter consolidare le rotte nazionali da e per Venezia e Verona. Frequenze e posti aggiuntivi, oltre a offrire nuove opportunità di viaggio, rappresentano un segnale di speranza dopo questo periodo così buio. Per l’estate 2020, puntiamo ad aumentare le rotte in partenza dal Marco Polo verso alcune tra le più suggestive destinazioni italiane”, ha commentato Carlos Muñoz, Presidente e Fondatore di Volotea. “Grazie alla nostra flotta, sarà ancora più facile e veloce decollare dal Veneto verso le maggiori isole italiane e il Sud-Italia, destinazioni che, sicuramente, saranno anche tra le più desiderate per le vacanze di quest’anno. Puntiamo molto a rafforzare la nostra offerta nel mercato domestico e vogliamo continuare a investire a livello locale, supportando il tessuto economico e l’intero comparto turistico italiano”.

L’incremento delle rotte domestiche si inserisce in un piano più ampio che, recentemente, ha visto la compagnia impegnata in prima linea con l’annuncio di 40 nuove rotte domestiche tra Italia, Spagna, Francia e Grecia.

(Ufficio Stampa Volotea – Gruppo SAVE – Photo Credits: Volotea)

L'articolo Volotea riparte in Italia il 18 giugno dalle sue basi di Venezia e Verona proviene da MD80.it.

]]>
Ryanair accoglie con favore la riapertura del turismo in diversi stati https://www.md80.it/2020/05/26/ryanair-accoglie-con-favore-la-riapertura-del-turismo-in-diversi-stati/ Tue, 26 May 2020 13:23:19 +0000 https://www.md80.it/?p=1159544 Ryanair oggi ha confermato che dal mese di luglio ripristinerà il 40% del normale operativo voli, poiché la Spagna questo fine settimana ha annunciato che rimuoverà le restrizioni di viaggio dal 1° luglio, seguendo quanto annunciato da Italia, Cipro, Grecia e Portogallo che riapriranno hotel e spiagge per la stagione estiva nei mesi di luglio-agosto. Ryanair opererà dal 1° luglioLEGGI TUTTO...

L'articolo Ryanair accoglie con favore la riapertura del turismo in diversi stati proviene da MD80.it.

]]>
Ryanair oggi ha confermato che dal mese di luglio ripristinerà il 40% del normale operativo voli, poiché la Spagna questo fine settimana ha annunciato che rimuoverà le restrizioni di viaggio dal 1° luglio, seguendo quanto annunciato da Italia, Cipro, Grecia e Portogallo che riapriranno hotel e spiagge per la stagione estiva nei mesi di luglio-agosto.

Ryanair opererà dal 1° luglio voli giornalieri dai Paesi di tutto il Nord Europa, tra cui Irlanda, Regno Unito, Belgio, Olanda e Germania, verso gli aeroporti delle principali mete turistiche quali Portogallo, Spagna, Italia, Grecia e Cipro.

Ryanair ha lanciato la vendita di biglietti per viaggi nei mesi di luglio ed agosto con tariffe a partire da €29,99 a tratta. Per approfittare di queste tariffe, i voli devono essere prenotati entro la mezzanotte di giovedì 28 maggio.

Il CEO di Ryanair Eddie Wilson ha dichiarato: “Dopo 4 mesi di blocco, accogliamo con favore la scelta da parte dei governi in Italia, Grecia, Portogallo, Spagna e Cipro di aprire i propri confini, rimuovere le restrizioni di viaggio ed eliminare le inefficaci misure di quarantena. Le famiglie europee, che sono state in lockdown per le ultime 10 settimane, non vedono l’ora di prenotare le tanto desiderate vacanze in Spagna, Portogallo, Italia, Grecia e altre destinazioni del Mediterraneo per i mesi di luglio e agosto, prima dell’inizio del nuovo anno scolastico a settembre. Ryanair opererà fino a 1.000 voli giornalieri dal 1° luglio e saranno disponibili diverse offerte a basso prezzo, perfette per quella vacanza estiva che sappiamo molti genitori non vedranno l’ora di godersi con i propri bambini durante le vacanze scolastiche, terminato questo periodo di lockdown. Su tutti i voli Ryanair saranno in vigore nuove linee guida sanitarie, che imporranno a tutti i passeggeri (e agli equipaggi Ryanair) di indossare sempre le mascherine nei terminal aeroportuali e a bordo dei nostri aeromobili, in conformità con le disposizioni dell’UE. Non vediamo l’ora di accogliere a bordo milioni di passeggeri Ryanair e le loro famiglie e di farli volare in vacanza mentre le economie europee iniziano a riprendersi da questo difficile lockdown, che ha permesso di contrastare con successo la diffusione del virus Covid-19″.

(Ufficio Stampa Ryanair)

L'articolo Ryanair accoglie con favore la riapertura del turismo in diversi stati proviene da MD80.it.

]]>
Lufthansa: l’Economic Stabilization Fund approva il pacchetto di stabilizzazione https://www.md80.it/2020/05/26/lufthansa-leconomic-stabilization-fund-approva-il-pacchetto-di-stabilizzazione/ Tue, 26 May 2020 07:45:09 +0000 https://www.md80.it/?p=1158576 Deutsche Lufthansa AG è stata informata dall’Economic Stabilization Fund (WSF) of the Federal Republic of Germany che il WSF ha approvato il pacchetto di stabilizzazione per la compagnia. L’Executive Board supporta il pacchetto. Il pacchetto prevede misure di stabilizzazione e prestiti fino a 9 miliardi di Euro. Il WSF realizzerà silent participations fino a 5,7 miliardi di euro in totaleLEGGI TUTTO...

L'articolo Lufthansa: l’Economic Stabilization Fund approva il pacchetto di stabilizzazione proviene da MD80.it.

]]>
Deutsche Lufthansa AG è stata informata dall’Economic Stabilization Fund (WSF) of the Federal Republic of Germany che il WSF ha approvato il pacchetto di stabilizzazione per la compagnia. L’Executive Board supporta il pacchetto.

Il pacchetto prevede misure di stabilizzazione e prestiti fino a 9 miliardi di Euro.

Il WSF realizzerà silent participations fino a 5,7 miliardi di euro in totale nelle attività di Deutsche Lufthansa AG. Di questo importo, circa 4,7 miliardi di Euro sono classificati come patrimonio netto conformemente alle disposizioni del German Commercial Code (HGB) e IFRS. In questo importo, la partecipazione silenziosa è illimitata nel tempo e può essere interrotta dalla compagnia su base trimestrale in tutto o in parte. Secondo il concetto concordato, la remunerazione per le partecipazioni silenziose è del 4% per gli anni 2020 e 2021 e sale negli anni successivi al 9,5% nel 2027.

Inoltre, il WSF sottoscriverà le azioni a titolo di aumento di capitale al fine di costituire una quota del 20% del capitale azionario di Deutsche Lufthansa AG. Il prezzo di sottoscrizione sarà di 2,56 Euro per azione, pertanto il contributo in denaro sarà di circa 300 milioni di Euro. Il WSF può anche aumentare la propria partecipazione al 25% più una azione in caso di acquisizione della compagnia.

Inoltre, in caso di mancato pagamento della remunerazione da parte della compagnia, un’ulteriore porzione della partecipazione silenziosa deve essere convertibile in un’ulteriore partecipazione del 5% del capitale al più presto rispettivamente dal 2024 al 2026. La seconda opzione di conversione, tuttavia, si applica solo nella misura in cui il WSF non abbia precedentemente aumentato la propria partecipazione.

Fatta salva la piena restituzione delle partecipazioni silenziose da parte della compagnia e un prezzo minimo di vendita di 2,56 EUR per azione più un interesse annuo del 12%, il WSF si impegna, tuttavia, a vendere integralmente la propria partecipazione al prezzo di mercato entro il 31 dicembre 2023.

Infine, le misure di stabilizzazione sono integrate da una linea di credito sindacata fino a 3 miliardi di Euro con la partecipazione di KfW e banche private con una durata di tre anni. Questa struttura è ancora soggetta all’approvazione degli organi competenti.

Le condizioni previste riguardano in particolare la rinuncia a futuri pagamenti di dividendi e le restrizioni alla remunerazione del management. Inoltre, due posti nel Supervisory Board devono essere assegnati in accordo con il governo tedesco, uno dei quali deve diventare membro dell’Audit Committee.

Salvo in caso di acquisizione, il WSF si impegna a non esercitare i propri diritti di voto nell’Annual General Meeting in relazione alle risoluzioni degli Annual General Meeting ordinari.

Il pacchetto di stabilizzazione richiede ancora l’approvazione finale del Management Board e del Supervisory Board della compagnia. Entrambi gli organi si riuniranno a breve per adottare risoluzioni sul pacchetto di stabilizzazione. Le misure in conto capitale sono soggette all’approvazione di un general meeting straordinario.

Infine, il pacchetto di stabilizzazione è soggetto all’approvazione della Commissione europea e alle condizioni relative alla concorrenza.

(Ufficio Stampa Deutsche Lufthansa AG)

L'articolo Lufthansa: l’Economic Stabilization Fund approva il pacchetto di stabilizzazione proviene da MD80.it.

]]>
Brussels Airlines riavvia le operazioni con un network di 59 destinazioni da giugno ad agosto https://www.md80.it/2020/05/25/brussels-airlines-riavvia-le-operazioni-con-un-network-di-59-destinazioni-da-giugno-ad-agosto/ Mon, 25 May 2020 15:26:08 +0000 https://www.md80.it/?p=1154805 Brussels Airlines ha annunciato che riavvierà i voli commerciali dal suo hub, Brussels Airport, il 15 giugno. Sulla base della domanda del mercato e delle restrizioni di viaggio in corso, la compagnia aerea offrirà un summer schedule adattato e ridimensionato. Tra il 15 giugno e il 31 agosto, la compagnia aggiungerà gradualmente destinazioni al suo network di voli per raggiungereLEGGI TUTTO...

L'articolo Brussels Airlines riavvia le operazioni con un network di 59 destinazioni da giugno ad agosto proviene da MD80.it.

]]>
A319 Brussels AirlinesBrussels Airlines ha annunciato che riavvierà i voli commerciali dal suo hub, Brussels Airport, il 15 giugno. Sulla base della domanda del mercato e delle restrizioni di viaggio in corso, la compagnia aerea offrirà un summer schedule adattato e ridimensionato. Tra il 15 giugno e il 31 agosto, la compagnia aggiungerà gradualmente destinazioni al suo network di voli per raggiungere 59 destinazioni in 33 paesi in Europa, Africa e Stati Uniti entro agosto.

Dopo uno stop di 12 settimane, l’offerta sarà gradualmente ampliata dal 15 giugno in poi per raggiungere 240 voli settimanali entro agosto, il 30% del summer schedule originariamente previsto in Europa e il 40% del long-haul program. In Europa, un totale di 45 destinazioni saranno servite in 20 paesi, tra cui Spagna, Portogallo, Grecia, Italia, Francia e Danimarca.

Sulla sua rete a lungo raggio, la compagnia aerea (soggette all’approvazione del governo locale) servirà 13 delle sue 17 destinazioni africane. Negli Stati Uniti, New York JFK si unirà nuovamente al programma. Una nuova destinazione che era pianificata per l’inaugurazione a marzo, entrerà a far parte del network nel corso del prossimo anno: Montreal in Canada.

La compagnia aerea prevede di accogliere i clienti leisure dopo il lungo periodo di blocco, ma offre anche alcune importanti destinazioni commerciali come Berlino, Ginevra e Londra.

Fino alla fine della settimana i sistemi di prenotazione verranno aggiornati con il nuovo network. Solo allora il nuovo programma si rifletterà in tutti i sistemi. I passeggeri che hanno cambi di volo saranno informati e dal 2 giugno gli ospiti potranno utilizzare la funzione “My Booking” su brusselsairlines.com per consultare il loro nuovo itinerario. A causa dei numerosi cambiamenti nel network e dell’elevata quantità di prenotazioni, l’aggiornamento dei sistemi di prenotazione richiederà del tempo, informa la compagnia.

Nei prossimi mesi Brussels Airlines prevede di espandere ulteriormente il proprio network oltre l’estate. Questo programma sarà annunciato all’inizio di giugno.

Brussels Airlines continua la sua politica di prenotazione flessibile al fine di offrire ai suoi clienti ulteriori opzioni. I clienti che hanno già prenotato un volo possono comunque riprenotarlo in un’altra data e/o destinazione senza costi di modifica. I clienti possono rinviare i loro piani di viaggio fino al 31 dicembre 2021. Ulteriori informazioni su tutte le opzioni sono disponibili su www.brusselsairlines.com.

Al fine di prepararsi al riavvio previsto, Brussels Airlines mette in atto misure per proteggere i propri clienti e il personale durante il viaggio, come la disinfezione aggiuntiva degli aeromobili e l’uso di maschere. Diverse altre misure sono in fase di valutazione insieme alle autorità e agli esperti.

“Non vediamo l’ora di riavviare le nostre attività e accogliere i nostri ospiti e parte del nostro personale. Stiamo prendendo tutte le misure per proteggerli durante il loro viaggio con noi. Quest’estate inizieremo in piccolo a seguire la domanda del mercato, ma noi prevediamo di espandere la nostra rete da settembre in poi con l’aumento della domanda e l’eliminazione delle restrizioni. Entro la fine di quest’anno speriamo di offrire il 50% del programma di volo come previsto prima che scoppiasse la crisi coronavirus”, afferma Dieter Vranckx, CEO Brussels Airlines.

Per quanto riguarda l’Italia, Venezia, Roma, Napoli e Catania dovrebbero ripartire nella settimana del 15 giugno. Milano dovrebbe ripartire nella settimana del 22 giugno, Firenze e Palermo ripartiranno a luglio.

(Ufficio Stampa Brussels Airlines – Photo Credits: Brussels Airlines)

 

L'articolo Brussels Airlines riavvia le operazioni con un network di 59 destinazioni da giugno ad agosto proviene da MD80.it.

]]>
News Brevi – 25.05.2020 https://www.md80.it/2020/05/25/news-brevi-25-05-2020/ Mon, 25 May 2020 15:10:56 +0000 https://www.md80.it/?p=1154287 AIRBUS: IL SATELLITE AEOLUS SUPPORTA LE PREVISIONI METEOROLOGICHE – A seguito di un forte calo delle misurazioni meteorologiche dovuto alla pandemia COVID-19, il satellite Aeolus prodotto da Airbus – lanciato nel 2018 – ha raccolto la sfida e fornisce i dati necessari per previsioni accurate in tutta Europa. La carenza di input meteorologici deriva dal ridotto numero di voli aereiLEGGI TUTTO...

L'articolo News Brevi – 25.05.2020 proviene da MD80.it.

]]>
AIRBUS: IL SATELLITE AEOLUS SUPPORTA LE PREVISIONI METEOROLOGICHE – A seguito di un forte calo delle misurazioni meteorologiche dovuto alla pandemia COVID-19, il satellite Aeolus prodotto da Airbus – lanciato nel 2018 – ha raccolto la sfida e fornisce i dati necessari per previsioni accurate in tutta Europa. La carenza di input meteorologici deriva dal ridotto numero di voli aerei dall’inizio dell’epidemia, poiché gli aerei commerciali dotati di sensori normalmente forniscono gran parte dei dati globali su temperatura, velocità e direzione del vento. Di proprietà e gestito dall’European Space Agency (ESA), Aeolus è il primo satellite in grado di eseguire la global wind-component-profile observation su base giornaliera quasi in tempo reale. E’ stato sviluppato per dimostrare che le nuove tecnologie possono profilare i venti della Terra per capire come il vento, la pressione, la temperatura e l’umidità sono interconnessi, migliorando la ricerca sul clima e le previsioni meteorologiche. Aeolus è dotato di un innovativo strumento LIDAR (Light Detection And Ranging) progettato da Airbus chiamato Aladin, che utilizza l’effetto Doppler per determinare la velocità del vento. Nel gennaio 2020, l’UK-based European Centre for Medium-Range Weather Forecasts ha iniziato a utilizzare le informazioni sul vento provenienti dal satellite Aeolus come una normale fonte di dati, il che è estremamente insolito per un nuovo tipo di fonte. Solo poche settimane dopo che la pandemia COVID-19 ha ridotto drasticamente il numero di voli in tutto il mondo, Aeolus è stato in grado di colmare il divario man mano che venivano effettuate meno misure dagli airliners. Inoltre, è stato recentemente confermato che i dati di Aeolus vengono ora distribuiti ai servizi di previsione e agli utenti in meno di tre ore dalla raccolta.

BOMBARDIER: FIRE INCINDENT IN NORTHERN IRELAND – Riguardo un fire incident in Northern Ireland, Bombardier comunica: “Grazie all’incredibile lavoro del Northern Ireland Fire and Rescue Service, insieme ai nostri security, health and safety and operations teams, nonché a severi protocolli di sicurezza e alle infrastrutture di prevenzione incendi all’interno dei nostri edifici, l’incendio di ieri è stato contenuto all’interno di un’area della fabbrica. Sebbene vi siano danni ad alcuni macchinari e una parte del tetto, non vi sono danni ad aircraft structures o aerostructure assembly lines. A seguito di approfondite ispezioni di sicurezza, i lavori sono ripresi normalmente in altre aree della fabbrica. Lavoreremo con i nostri clienti e fornitori per rispondere a qualsiasi problema di produzione, tuttavia siamo certi che l’impatto sulle consegne dei clienti sarà minimo”.

L'articolo News Brevi – 25.05.2020 proviene da MD80.it.

]]>
IBAR: per la ripresa servono regole uniformi sul distanziamento a bordo degli aerei https://www.md80.it/2020/05/25/ibar-per-la-ripresa-servono-regole-uniformi-sul-distanziamento-a-bordo-degli-aerei/ Mon, 25 May 2020 14:42:15 +0000 https://www.md80.it/?p=1153957 Dal 13 maggio, con la pubblicazione delle raccomandazioni della Commissione Europea, in tutti gli Stati Membri sono partiti i preparativi per la ripresa in sicurezza dei trasporti e dei servizi turistici, il superamento della crisi di liquidità ed il recupero della fiducia dei consumatori. La Commissione, riconoscendo che il settore del trasporto aereo ha una lunga esperienza nella gestione deiLEGGI TUTTO...

L'articolo IBAR: per la ripresa servono regole uniformi sul distanziamento a bordo degli aerei proviene da MD80.it.

]]>
Dal 13 maggio, con la pubblicazione delle raccomandazioni della Commissione Europea, in tutti gli Stati Membri sono partiti i preparativi per la ripresa in sicurezza dei trasporti e dei servizi turistici, il superamento della crisi di liquidità ed il recupero della fiducia dei consumatori. La Commissione, riconoscendo che il settore del trasporto aereo ha una lunga esperienza nella gestione dei rischi di sicurezza e ravvedendo la necessità che si adottino misure proporzionali, compatibili, coordinate e reciprocamente riconosciute, ha demandato la redazione di protocolli specifici per il comparto a EASA e ECDC. Il 18 maggio i due organismi Europei hanno assolto il loro compito, pubblicando le linee guida che identificano le misure atte ad assicurare la tutela sanitaria di passeggeri ed addetti durante la ripresa di servizi aerei regolari a seguito della emergenza causata dalla diffusione del COVID-19 (leggi anche qui).

Il documento attribuisce la priorità assoluta alla tutela sanitaria in ogni fase del viaggio, fornendo indicazioni puntuali sulle modalità con cui le diverse infrastrutture possono essere riorganizzate in funzione delle nuove esigenze. Le linee guida Europee identificano alcuni principi fondamentali, come l’utilizzo dei dispositivi di protezione individuale, l’osservanza di una scrupolosa igiene personale, l’impiego di sofisticate tecniche di ventilazione e filtraggio, il distanziamento interpersonale laddove possibile, e forniscono indicazioni puntuali su ogni segmento del viaggio: dall’arrivo all’Aeroporto di partenza fino all’uscita da quello della destinazione finale. Inoltre, le misure indicate nel documento EASA/ECDC riflettono le più avanzate conoscenze scientifiche attualmente disponibili e saranno costantemente aggiornate in linea con i progressivi ritrovamenti sui rischi di trasmissione, su misure diagnostiche e preventive, nonché sull’evoluzione della pandemia.

Nell’ambito dei preparativi alla ripartenza, le Associazioni globali del comparto (IATA e ACI) hanno offerto contributi parimenti importanti, assicurando tra l’altro che l’Aviazione metterà  sempre la sicurezza al primo posto e che si adotteranno procedure validate dalla scienza, economicamente sostenibili, continuamente rivedute ed infine rimosse quando non più necessarie (leggi anche qui).

Il Presidente dell’IBAR, Benito Negrini, afferma: “Anche in Italia, l’Aviazione farà da volano per il rilancio economico del Paese: sarà importante assecondare le esigenze della domanda rispristinando velocemente i collegamenti ed assicurare che il trasporto aereo rimanga economicamente alla portata del grande pubblico. Nel nostro Paese si sta facendo un buon lavoro: negli aeroporti Società di gestione e Compagnie Aeree stanno attuando tutte le misure necessarie per assicurare la ripresa in sicurezza dei collegamenti e la Autorità di regolazione competente in materia ha a sua volta redatto, con il coinvolgimento di tutti gli attori della filiera, delle linee guida nazionali che riprendono in grandissima parte le raccomandazioni delle Agenzie Europee. Manca però il tassello più importante, in assenza del quale si correrà il rischio che le Compagnie Aeree straniere, la cui quota di mercato per i collegamenti internazionali da/per l’Italia sfiora il 90%, possano valutare insostenibile e ingestibile il ripristino dei servizi temporaneamente sospesi: la mancata armonizzazione tra la normativa italiana e quella della quasi totalità dei Paesi Europei in tema di distanziamento a bordo”.

E conclude: “In questi giorni le Direzioni di tutte le Compagnie, Europee e non solo, stanno lavorando sui possibili scenari dei prossimi mesi, ci sarebbe ancora il tempo per evitare che l’Italia si trovi ad essere svantaggiata rispetto ad altri Paesi ma bisogna essere rapidi nelle decisioni. Si dovrebbe seguire l’esempio del Governo Portoghese che ha tempestivamente deciso di adottare le raccomandazioni degli organismi Europei revocando dal prossimo 1° giugno un precedente provvedimento che includeva norme relative al distanziamento interpersonale a bordo degli aerei”.

L’IBAR (Italian Board Airline Representatives) è l’Associazione che rappresenta direttamente 54 Compagnie Aeree – Italiane e straniere – operanti in Italia. Scopo principale dell’Associazione è la rappresentanza dei Vettori nei rapporti con le istituzioni e con tutti gli altri componenti della filiera del trasporto aereo. L’Associazione si adopera per lo sviluppo del trasporto aereo in Italia e, in tale ambito, per la realizzazione di un mercato aperto ed efficiente.

(Ufficio Stampa IBAR – Photo Credits: IBAR)

L'articolo IBAR: per la ripresa servono regole uniformi sul distanziamento a bordo degli aerei proviene da MD80.it.

]]>
Da lunedì 25 maggio parte il Giro d’Italia delle Frecce Tricolori, che si concluderà il 2 giugno https://www.md80.it/2020/05/23/da-lunedi-25-maggio-parte-il-giro-ditalia-delle-frecce-tricolori-che-si-concludera-il-2-giugno/ Sat, 23 May 2020 13:34:56 +0000 https://www.md80.it/?p=1146929 In occasione delle celebrazioni per il 74° anniversario della proclamazione della Repubblica, la Pattuglia Acrobatica Nazionale (PAN) effettuerà una serie di sorvoli, toccando tutte le regioni italiane e abbracciando simbolicamente con i fumi tricolori tutta la Nazione, in segno di unità, solidarietà e di ripresa. A partire dal 25 maggio la PAN decollerà da Rivolto, sede delle Frecce Tricolori, eLEGGI TUTTO...

L'articolo Da lunedì 25 maggio parte il Giro d’Italia delle Frecce Tricolori, che si concluderà il 2 giugno proviene da MD80.it.

]]>
Frecce Tricolori - PAN - Jesolo 2017In occasione delle celebrazioni per il 74° anniversario della proclamazione della Repubblica, la Pattuglia Acrobatica Nazionale (PAN) effettuerà una serie di sorvoli, toccando tutte le regioni italiane e abbracciando simbolicamente con i fumi tricolori tutta la Nazione, in segno di unità, solidarietà e di ripresa.

A partire dal 25 maggio la PAN decollerà da Rivolto, sede delle Frecce Tricolori, e toccherà – nell’arco di cinque giorni – tutti i capoluoghi di regione.

Tra le città che saranno sorvolate, Codogno, prima zona rossa dell’emergenza sanitaria che ha colpito il Paese e Loreto, dove ha sede l’omonimo santuario della Madonna protettrice dell’Arma Azzurra. Il 2020 è, infatti, l’anno giubilare proclamato da Papa Francesco nel centenario della proclamazione della Beata Vergine di Loreto, “Patrona degli Aeronauti”.

Il Giro d’Italia delle Frecce Tricolori si concluderà simbolicamente il 2 giugno, con il sorvolo di Roma in occasione della Festa della Repubblica che, quest’anno, non comprenderà la tradizionale parata ai Fori Imperiali. Gli aerei porteranno il tricolore sui cieli della Capitale effettuando alcuni passaggi sulla città durante la cerimonia di deposizione di una corona di alloro presso l’Altare della Patria da parte del Presidente della Repubblica.

Questo il programma in dettaglio del sorvoli:

25 maggio: Trento – Codogno – Milano – Torino – Aosta

26 maggio: Genova – Firenze – Perugia – L’Aquila

27 maggio: Cagliari – Palermo

28 maggio: Catanzaro – Bari – Potenza – Napoli – Campobasso

29 maggio: Loreto – Ancona – Bologna – Venezia – Trieste

(Ufficio Stampa Ministero della Difesa)

L'articolo Da lunedì 25 maggio parte il Giro d’Italia delle Frecce Tricolori, che si concluderà il 2 giugno proviene da MD80.it.

]]>
News Brevi – 23.05.2020 https://www.md80.it/2020/05/23/news-brevi-23-05-2020/ Sat, 23 May 2020 12:47:21 +0000 https://www.md80.it/?p=1146353 DELTA AIR LINES PROSEGUE A MODELLARE LO SCHEDULE DI GIUGNO – Il Delta summer schedule continua a essere modellato dalla domanda dei clienti, dalle linee guida e dai regolamenti sui viaggi. Mentre il programma di giugno è significativamente ridotto rispetto allo scorso anno, i clienti vedranno il ritorno di diverse rotte principali, sia statunitensi che internazionali, che erano state precedentementeLEGGI TUTTO...

L'articolo News Brevi – 23.05.2020 proviene da MD80.it.

]]>
DELTA AIR LINES PROSEGUE A MODELLARE LO SCHEDULE DI GIUGNO – Il Delta summer schedule continua a essere modellato dalla domanda dei clienti, dalle linee guida e dai regolamenti sui viaggi. Mentre il programma di giugno è significativamente ridotto rispetto allo scorso anno, i clienti vedranno il ritorno di diverse rotte principali, sia statunitensi che internazionali, che erano state precedentemente sospese a causa della pandemia COVID-19. Oltre a richiedere ai clienti e ai dipendenti di indossare rivestimenti per il viso durante il viaggio, Delta ha implementato politiche come la copertura dei posti a sedere tra il 50 e il 60% per garantire la spaziatura dei clienti su tutti gli aeromobili, ha elevato le misure di pulizia per offrire un nuovo standard e snellito i servizi a bordo per ridurre i punti di contatto. Vi è anche maggior flessibilità se i clienti hanno bisogno di cambiare i loro piani. Lo schedule di giugno rimane soggetto a modifiche a causa della natura in evoluzione della pandemia. Delta continua a fornire voli verso tutti gli hub degli Stati Uniti e i principali mercati, sebbene la frequenza sia notevolmente ridotta. Mentre Delta ha temporaneamente consolidato le operazioni in alcuni mercati serviti da più aeroporti, la compagnia aerea sta aggiungendo più voli al suo June schedule rispetto a maggio, principalmente ad Atlanta, New York e tra gli hub. Riguardo i collegamenti transatlantici, Delta prevede i seguenti collegamenti a giugno: Atlanta – Amsterdam; Atlanta – Francoforte; Atlanta – Lagos; Atlanta – London-Heathrow; Atlanta – Parigi-Charles De Gaulle; Detroit – Amsterdam; Detroit – London-Heathrow; New York-JFK – Amsterdam; New York-JFK – Parigi-Charles De Gaulle; New York-JFK – Tel Aviv. Il riavvio del servizio Delta in Nigeria è soggetto all’approvazione del governo. I voli Delta verso Francoforte e Londra operano anche come scheduled cargo service (leggi anche qui). Il programma del secondo trimestre di Delta è inferiore dell’85% rispetto allo scorso anno, con riduzioni dell’80% della U.S. domestic capacity e del 90% a livello internazionale.

AEROPORTO OLBIA COSTA SMERALDA: RIATTIVATI I VOLI DI AVIAZIONE GENERALE – Come previsto dall’ordinanza regionale, a seguito della sottoscrizione delle linee guida per l’ingresso in Sardegna tramite l’aviazione privata, sono stati riattivati i voli di aviazione generale sui tre aeroporti sardi. Le nuove norme di ingresso in Sardegna attraverso i voli di aviazione generale prevedono, fino al 2 giugno, una serie di obblighi tra i quali quello di disporre di specifica autorizzazione rilasciata dalla Regione, la compilazione di una scheda questionario tramite la app regionale e, per coloro che non dispongono di un certificato medico di negatività al Covid 19, la disponibilità a sottoporsi a test anticorpali presso l’aeroporto. La ripresa dei voli privati rappresenta un importante passo avanti per lo scalo di Olbia dopo un lungo periodo di inoperatività iniziato il 3 febbraio con il rifacimento della pista di volo e proseguito dal 13 marzo a seguito dell’emergenza Covid19. Secondo le indicazioni dalla Regione Sardegna, i voli di linea riprenderanno il 3 giugno sulle rotte di continuità territoriale (Roma e Milano) e dal 15 giugno su tutte le altre destinazioni nazionali. I voli internazionali, invece, riprenderanno a partire dal 25 giugno. Il piano di riapertura è in linea con i programmi comunicati dai vettori coi quali la Geasar mantiene un quotidiano coordinamento sin dall’inizio del lockdown.

AUSTRIAN AIRLINES: ACCORDO CON FLIGHT CREW E GROUND STAFF PER IL CONTRIBUTO A SUPERARE LA CRISI – A seguito dell’accordo del 21 maggio tra Austrian Airlines e rappresentanti del “flight personnel”, ieri è stato raggiunto un accordo con il technical and commercial staff, cioè quasi 3.000 delle 7.000 persone che lavorano per il vettore austriaco. Austrian Airlines prevede una ripresa molto lenta dopo la crisi. Al fine di trattenere il maggior numero possibile di dipendenti durante un periodo di scarsa domanda, è stato raggiunto un accordo con il comitato aziendale su una long-term application dello short-time work model fino al 2022. Non ci saranno aumenti o adeguamenti salariali annuali per l’inflazione durante questo periodo. I rappresentanti della compagnia e dei dipendenti hanno concordato una riduzione temporanea degli stipendi correnti per il ground staff nel periodo dal 20 marzo 2022 al 31 dicembre 2023. I tagli alle retribuzioni sono socialmente scaglionati e uguali tra il 2% e il 15%. Inoltre, il piano di compensazione sociale che è in vigore da molti anni sarà esteso fino al 31 dicembre 2025. Il pacchetto di misure sarà successivamente votato. A loro volta, i cockpit and cabin crews rinunciano tra il 5,9% e il 12,7% delle loro retribuzioni negli anni dal 2022 al 2024, nonché ai contributi delle casse pensioni. Ciò sarà integrato da varie misure di risparmio e flessibilità nella ramp-up phase. A conti fatti, i 7.000 dipendenti sopporteranno un risparmio annuo di circa 80 milioni di euro, consentendo di ridurre i costi del personale del 20%. Di conseguenza, il loro contributo cumulativo sarà pari a 300 milioni di euro entro il 2024. “L’accordo raggiunto sulle misure di costo relative al personale ci consente di trattenere il maggior numero possibile di dipendenti durante la crisi. Inoltre, abbiamo fatto un passo importante verso il riavvio delle operazioni di volo. In questo modo, i dipendenti stanno dando un enorme contributo per aiutare Austrian Airlines a gestire la crisi”, afferma il COO di Austrian Airlines, Jens Ritter.

DELTA AIR LINES: COMPLIMENTARY CARE KIT PER I CLIENTI – I clienti che arrivano in un’area check-in Delta senza maschera facciale non devono preoccuparsi: riceveranno un complimentary care kit per soddisfare i requisiti e godere di un ulteriore livello di protezione durante il viaggio. I kit includeranno: una maschera usa e getta; sacchettini di gel disinfettante per le mani; una scheda informativa che illustra le misure in atto. “I nostri dati hanno mostrato un chiaro desiderio per questi kit e abbiamo una propensione all’azione quando vediamo emergere nuove tendenze”, ha affermato Bill Lentsch, Chief Customer Experience Officer. “Poiché sempre più persone iniziano a considerare di viaggiare nei mesi a venire, garantire la loro sicurezza in tutte le fasi del loro viaggio rimane la nostra massima priorità”. Questo test arriva come una rapida risposta al feedback dei clienti: secondo un recente sondaggio, ricevere un care kit incide sulla loro decisione di viaggiare. Delta si appoggia al suo approccio basato sui dati della customer experience, per assicurarsi di offrire ciò che i clienti desiderano. All’inizio di maggio Delta ha iniziato a richiedere a tutti i clienti di indossare i rivestimenti per il viso durante il viaggio in conformità con le linee guida. I kit saranno disponibili su richiesta presso ticket counters e gate entro il 5 giugno.

EASYJET: LE VOTAZIONI DURANTE IL GENERAL MEETING RESPINGONO LE MOZIONI PER RIMUOVERE ALCUNI VERTICI DELLA COMPAGNIA – easyJet ha annunciato i risultati delle votazioni durante il General Meeting (GM), tenutosi il 22 maggio. Il GM è stato convocato per esaminare le risoluzioni proposte da Sir Stelios Haji-Ioannou, per rimuovere come directors of the Company il Chairman, John Barton; il CEO, Johan Lundgren; il CFO, Andrew Findlay e l’Independent Non-Executive Director, Andreas Bierwirth. Il Board aveva raccomandato all’unanimità agli azionisti di votare contro tali risoluzioni. Tutte e quattro le risoluzioni sono state respinte. John Barton, easyJet Chairman, ha dichiarato: “A nome del Board, desidero ringraziare gli azionisti per il loro sostegno. Il settore aereo si trova ad affrontare sfide senza precedenti e la priorità immediata del Board è stata quella di prendere le misure necessarie per guidare con successo easyJet attraverso questo periodo di incertezza. Siamo incessantemente concentrati sulla conservazione del denaro, garantendo che easyJet emerga dalla crisi Covid-19 in una forte posizione competitiva. Il Board cerca buoni rapporti con tutti gli azionisti della compagnia e spera di essere in grado di impegnarsi nuovamente in modo costruttivo con Sir Stelios”.

CDA SACBO ATTRIBUISCE I POTERI AL PRESIDENTE GIOVANNI SANGA – Il Consiglio di Amministrazione di SACBO, nominato nell’assemblea del 14 maggio scorso per il triennio 2020-2022, ha attribuito i poteri al presidente Giovanni Sanga e ai vicepresidenti Andrea Moltrasio e Yvonne Messi. Il nuovo consiglio di amministrazione di SACBO è formato da: Giovanni Sanga, Gianpietro Benigni, Fabio Bombardieri, Gianpietro Borghini, Roberto Callieri, Giovanni Paolo Malvestiti, Yvonne Messi, Andrea Moltrasio, Laura Pascotto e Gianni Scarfone.

 

 

L'articolo News Brevi – 23.05.2020 proviene da MD80.it.

]]>
ENAV: il CdA nomina Paolo Simioni Amministratore Delegato https://www.md80.it/2020/05/23/enav-il-cda-nomina-paolo-simioni-amministratore-delegato/ Sat, 23 May 2020 11:11:45 +0000 https://www.md80.it/?p=1145489 Il Consiglio di Amministrazione di ENAV S.p.A., nominato dall’Assemblea tenutasi il 21 maggio (leggi anche qui), riunitosi per la prima volta sotto la presidenza dell’avv. Francesca Isgrò, ha nominato quale Amministratore Delegato l’ing. Paolo Simioni, conferendogli in qualità di Capo Azienda tutti i poteri di amministrazione ordinaria e straordinaria della Società, con esclusione di specifiche attribuzioni che il Consiglio siLEGGI TUTTO...

L'articolo ENAV: il CdA nomina Paolo Simioni Amministratore Delegato proviene da MD80.it.

]]>
Il Consiglio di Amministrazione di ENAV S.p.A., nominato dall’Assemblea tenutasi il 21 maggio (leggi anche qui), riunitosi per la prima volta sotto la presidenza dell’avv. Francesca Isgrò, ha nominato quale Amministratore Delegato l’ing. Paolo Simioni, conferendogli in qualità di Capo Azienda tutti i poteri di amministrazione ordinaria e straordinaria della Società, con esclusione di specifiche attribuzioni che il Consiglio si è riservato, oltre a quelle non delegabili a norma di legge o di Statuto.

Il Consiglio di Amministrazione ha conferito al Presidente le deleghe in materia di supervisione e coordinamento delle attività di internal auditing, di impulso e supervisione sull’applicazione delle norme di corporate governance riguardanti le attività del Consiglio di Amministrazione e dei comitati endoconsiliari e, in raccordo con l’Amministratore Delegato, di gestione delle relazioni istituzionali nazionali ed internazionali.

Sulla base delle dichiarazioni rese dagli Amministratori e delle informazioni a disposizione della Società, il Consiglio di Amministrazione ha accertato in capo a tutti i Consiglieri il possesso dei requisiti di onorabilità e professionalità e l’assenza di cause di ineleggibilità e incompatibilità, previsti dalla legge e dallo statuto.

Il Consiglio ha inoltre provveduto a nominare i componenti dei Comitati consiliari, secondo le raccomandazioni del Codice di Autodisciplina.

(Ufficio Stampa ENAV)

L'articolo ENAV: il CdA nomina Paolo Simioni Amministratore Delegato proviene da MD80.it.

]]>
Incidente aereo in Pakistan che ha coinvolto un A320 di PIA https://www.md80.it/2020/05/22/incidente-aereo-in-pakistan-che-ha-coinvolto-un-a320-di-pia/ Fri, 22 May 2020 15:30:09 +0000 https://www.md80.it/?p=1141998 Un Airbus A320-214 di PIA Pakistan International Airlines, marche di registrazione AP-BLD, che stava effettuando il volo PK8303 da Lahore a Karachi (Pakistan) è precipitato su una zona residenziale vicino al Karachi-Jinnah International Airport (KHI). La compagnia aerea ha dichiarato che a bordo c’erano 91 passeggeri e 8 membri dell’equipaggio. Il volo è partito da Lahore alle 13:05 ora localeLEGGI TUTTO...

L'articolo Incidente aereo in Pakistan che ha coinvolto un A320 di PIA proviene da MD80.it.

]]>
Un Airbus A320-214 di PIA Pakistan International Airlines, marche di registrazione AP-BLD, che stava effettuando il volo PK8303 da Lahore a Karachi (Pakistan) è precipitato su una zona residenziale vicino al Karachi-Jinnah International Airport (KHI).

La compagnia aerea ha dichiarato che a bordo c’erano 91 passeggeri e 8 membri dell’equipaggio. Il volo è partito da Lahore alle 13:05 ora locale (08:05 UTC) ed era previsto in arrivo a Karachi alle 14:45 (09:45 UTC).

Da quanto si apprende da diverse fonti l’aeromobile è stato autorizzato ad atterrare sulla 25L. In seguito ad un go around e durante il secondo avvicinamento alla 25L, sembra che l’equipaggio abbia riferito di aver perso entrambi i motori e dichiarato il Mayday.

L’impatto è avvenuto in una zona residenziale poco lontano dalla soglia della pista 25L.

Airbus informa che l’aeromobile, Manufacturer Serial Number 2274, è entrato in servizio per la prima volta nel 2004. È stato in servizio con Pakistan International Airlines dal 2014. L’aereo aveva registrato circa 47.100 flight hours e 25.860 flight cycle. Era dotato di motori CFM56-5B4/P. “In linea con l’allegato 13 dell’ICAO, Airbus fornisce assistenza tecnica completa al Bureau d’Enquêtes et d’Analyses francese e alle autorità pakistane incaricate dell’indagine. Il supporto tecnico è fornito anche da Pakistan International Airlines e dal produttore dei motori, CFM”, informa il costruttore.

Aggiornamento 23 maggio 2020: secondo le autorità locali, vi sarebbero due sopravvissuti tra i 99 occupanti il velivolo.

Naturalmente sul nostro Forum di discussione stiamo discutendo dell’evento con i nostri esperti.

(Redazione Md80.it)

L'articolo Incidente aereo in Pakistan che ha coinvolto un A320 di PIA proviene da MD80.it.

]]>
AdR: nuova modalità di accesso in aeroporto a Roma Fiumicino https://www.md80.it/2020/05/22/adr-nuova-modalita-di-accesso-in-aeroporto-a-roma-fiumicino/ Fri, 22 May 2020 14:16:05 +0000 https://www.md80.it/?p=1141699 Aeroporti di Roma informa che a partire dal prossimo 26 maggio cambia la modalità di accesso all’aerostazione dello scalo di Fiumicino. In base alle nuove disposizioni previste dal DPCM del 17 maggio 2020 per il contenimento del contagio da Covid-19, al protocollo di sicurezza sanitaria dell’UE e alle linee guida dell’ENAC, l’ingresso al Terminal 3 – l’unico al momento operativoLEGGI TUTTO...

L'articolo AdR: nuova modalità di accesso in aeroporto a Roma Fiumicino proviene da MD80.it.

]]>
Aeroporti di Roma informa che a partire dal prossimo 26 maggio cambia la modalità di accesso all’aerostazione dello scalo di Fiumicino.

In base alle nuove disposizioni previste dal DPCM del 17 maggio 2020 per il contenimento del contagio da Covid-19, al protocollo di sicurezza sanitaria dell’UE e alle linee guida dell’ENAC, l’ingresso al Terminal 3 – l’unico al momento operativo – sarà consentito solo ai passeggeri e agli operatori aeroportuali. Inoltre, i controlli della temperatura corporea attraverso i termoscanner, già operativi in aeroporto dal 4 febbraio scorso, verranno ora effettuati all’ingresso nell’aerostazione e non più ai gate d’imbarco. La nuova modalità prevede che il controllo della temperatura venga effettuato presso l’ingresso 5 piano partenze del Terminal 3 e al mezzanino sempre del Terminal 3 per chi arriva dai parcheggi multipiano e dalla stazione ferroviaria. Agli arrivi del Terminal 3, invece, i controlli vengono effettuati alla porta 4.

L’uscita dal terminal sarà consentita a livello partenze dalla porta 3 ed a livello arrivi dalla porta 2

Aeroporti di Roma ricorda che all’interno dello scalo, come in tutti i locali chiusi aperti al pubblico, è obbligatorio indossare la mascherina di protezione e mantenere la distanza interpersonale di almeno un metro.

Questa misura si aggiunge a tutte le altre iniziative adottate dalla società di gestione per rendere lo scalo sicuro e confortevole. A cominciare dall’attività di sanificazione dell’intero perimetro aeroportuale, sia nelle zone interne (banchi check-in, metal detector, contenitori porta oggetti, sedute d’attesa, corrimano delle scale mobili, toilette, carrelli per il trasporto delle valigie, bagagli) sia, secondo necessità, in quelle esterne (strade, aree di parcheggio a tempo, stalli per i taxi).

Inoltre, sono stati rimodulati gli spazi all’interno dello scalo per garantire il distanziamento sociale che viene indicato da una nuova segnaletica. Sono state poi incrementate le informazioni sui monitor di servizio, aggiunti totem informativi e installati oltre 200 dispenser di gel igienizzante e distributori di mascherine.

La costante collaborazione in atto tra ADR, Protezione Civile, Ministero della Salute, Enac e Polizia di Stato ha finora garantito la corretta esecuzione delle procedure di prevenzione indicate dai competenti soggetti istituzionali, a vantaggio della sicurezza e senza generare disagi per i passeggeri.

(Ufficio Stampa Aeroporti di Roma)

L'articolo AdR: nuova modalità di accesso in aeroporto a Roma Fiumicino proviene da MD80.it.

]]>
Azul incrementa il network domestico nel mese di giugno https://www.md80.it/2020/05/22/azul-incrementa-il-network-domestico-nel-mese-di-giugno/ Fri, 22 May 2020 13:39:59 +0000 https://www.md80.it/?p=1141429 Azul Linee Aeree Brasiliane, compagnia privata brasiliana rappresentata in Italia da MST gsa, annuncia che dal mese di giugno allargherà il proprio network di voli domestici arrivando a servire 57 destinazioni in tutto il Brasile, al posto delle 38 servite durante il mese di maggio e le 25 di aprile. In totale, il numero di voli operati quotidianamente raggiungerà leLEGGI TUTTO...

L'articolo Azul incrementa il network domestico nel mese di giugno proviene da MD80.it.

]]>
Azul Linee Aeree Brasiliane, compagnia privata brasiliana rappresentata in Italia da MST gsa, annuncia che dal mese di giugno allargherà il proprio network di voli domestici arrivando a servire 57 destinazioni in tutto il Brasile, al posto delle 38 servite durante il mese di maggio e le 25 di aprile. In totale, il numero di voli operati quotidianamente raggiungerà le 168 operazioni al giorno, contro una media di 115 effettuate durante il mese di maggio e di 70 durante il mese di aprile.

“Complessivamente la nostra capacità durante il prossimo mese di giugno sarà dell’80% in meno rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Stiamo tuttavia osservando un ritorno graduale della domanda dall’inizio della pandemia e siamo pronti ad espandere il nostro network quando le restrizioni alla mobilità in Brasile e all’estero saranno allentate”, ha detto Abhi Shah, Vice-Presidente Operations di Azul.

“Stiamo iniziando a costruire le rinascita del business. Grazie alle dimensioni delle nostra flotta e alle diverse tipologie di aeromobili presenti, siamo in grado di adeguare perfettamente la crescita del network alle esigenze della domanda”, ha aggiunto il Presidente di Azul David Neeleman, nel corso delle presentazione agli analisti dei risultati finanziari del primo trimestre 2020.

Nei primi tre mesi dell’anno fiscale, Azul ha registrato 2,8 miliardi di reais di ricavi ($504 milioni), in aumento del 10,3% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. La perdita netta, invece è stata di 6,1 miliardi di reais ($1,09 miliardi), dovuta in larga misura a perdite sui tassi di cambio.

“La nostra situazione patrimoniale continua a rimanere solida, nonostante le difficoltà legate al calo della domanda e ai tassi di cambio”, ha commentato John Rodgerson, CEO di Azul.

Proprio per preservare la liquidità necessaria, solo pochi giorni fa Azul ha differito la consegna di 59 Embraer 195-E2, inizialmente prevista per il periodo 2020-2023, al 2024 e oltre.

(Ufficio Stampa Azul)

L'articolo Azul incrementa il network domestico nel mese di giugno proviene da MD80.it.

]]>
ANA: più voli per l’Europa dal 16 giugno https://www.md80.it/2020/05/22/ana-piu-voli-per-leuropa-dal-16-giugno/ Fri, 22 May 2020 13:03:18 +0000 https://www.md80.it/?p=1141311 ANA continua a monitorare attentamente la diffusione dell’epidemia di COVID-19, per rispondere alle variazioni della domanda di voli aerei, e modifica di conseguenza il suo operativo in tutto il mondo. Dal 16 al 30 giugno 2020 subiranno modifiche un totale di 2.335 voli che operano su 71 diverse rotte. Per quel che riguarda l’Europa aumentano le frequenze – rispettivamente treLEGGI TUTTO...

L'articolo ANA: più voli per l’Europa dal 16 giugno proviene da MD80.it.

]]>
ANA continua a monitorare attentamente la diffusione dell’epidemia di COVID-19, per rispondere alle variazioni della domanda di voli aerei, e modifica di conseguenza il suo operativo in tutto il mondo.

Dal 16 al 30 giugno 2020 subiranno modifiche un totale di 2.335 voli che operano su 71 diverse rotte.

Per quel che riguarda l’Europa aumentano le frequenze – rispettivamente tre e cinque volte alla settimana – dei collegamenti da Londra e Francoforte per Tokyo Haneda.

Rimangono invece temporaneamente sospesi i voli da Monaco di Baviera, Düsseldorf, Vienna, Bruxelles, Parigi e Vladivostok per Tokyo.

Qui di seguito l’operativo per l’Europa fra il 16 e 30 giugno 2020:

Francoforte – NH203/204 5 volte a settimana, NH223/224 Sospeso.
Monaco di Baviera – NH217/218 Sospeso.
Düsseldorf – NH209/210 Sospeso.
Vienna – NH205/206 Sospeso.
Bruxelles – NH231/232 Sospeso.
Londra – NH211/212 3 volte a settimana.
Parigi – NH215/216 Sospeso.
Vladivostok – NH883/884 Sospeso.

Riguardo il nuovo collegamento tra Milano Malpensa e Tokyo Haneda (che era previsto durante la primavera), l’annuncio verrà fatto una volta decisa la nuova data di lancio. Anche il volo tra Stoccolma e Tokyo Haneda sarà annunciato una volta decisa la nuova data di lancio.

(Ufficio Stampa All Nippon Airways – Photo Credits: All Nippon Airways)

L'articolo ANA: più voli per l’Europa dal 16 giugno proviene da MD80.it.

]]>
Assaeroporti invita il governo ad uniformarsi agli standard europei sul distanziamento a bordo degli aeromobili https://www.md80.it/2020/05/21/assaeroporti-invita-il-governo-ad-uniformarsi-agli-standard-europei-sul-distanziamento-a-bordo-degli-aeromobili/ Thu, 21 May 2020 19:28:55 +0000 https://www.md80.it/?p=1138155 Assaeroporti, l’associazione che rappresenta i gestori aeroportuali italiani, accoglie molto positivamente le Linee guida adottate dall’EASA (European Aviation Safety Agency) e dall’ECDC (European Centre for Disease Prevention and Control). Si tratta di una serie di misure e raccomandazioni che bilanciano l’esigenza primaria di garantire la sicurezza e la protezione della salute di passeggeri e lavoratori con la necessità di farLEGGI TUTTO...

L'articolo Assaeroporti invita il governo ad uniformarsi agli standard europei sul distanziamento a bordo degli aeromobili proviene da MD80.it.

]]>
Assaeroporti, l’associazione che rappresenta i gestori aeroportuali italiani, accoglie molto positivamente le Linee guida adottate dall’EASA (European Aviation Safety Agency) e dall’ECDC (European Centre for Disease Prevention and Control). Si tratta di una serie di misure e raccomandazioni che bilanciano l’esigenza primaria di garantire la sicurezza e la protezione della salute di passeggeri e lavoratori con la necessità di far ripartire il traffico aereo, veicolo fondamentale per il rilancio economico e sociale dell’Europa.

Le misure chiave delle Linee guida EASA prevedono:

– il distanziamento fisico in aeroporto, ottimizzando i percorsi e l’utilizzo delle infrastrutture aeroportuali per evitare assembramenti;
– la necessità di indossare la mascherina in aeroporto e a bordo degli aeromobili per passeggeri e membri dell’equipaggio, così come la fornitura di adeguati dispositivi di protezione individuale a tutto il personale aeroportuale;
– l’incremento degli interventi di pulizia e igienizzazione nelle aree del terminal e a bordo degli aeromobili, soprattutto nei punti di maggior contatto;
– il distanziamento a bordo ove consentito dal carico dei passeggeri, dalla configurazione della cabina e dai requisiti di massa e di equilibrio dell’aeromobile, ferma restando la necessità di rispettare tutte le ulteriori misure di mitigazione del rischio di contagio quali l’igiene rigorosa delle mani, i protocolli igienico-respiratori e l’utilizzo della mascherina (i componenti dello stesso nucleo familiare possono in ogni caso essere seduti uno accanto all’altro).

La centralità del trasporto aereo per la ripresa dell’economia e del turismo è richiamata anche nella recente iniziativa della Commissione europea, che il 13 maggio scorso ha pubblicato un pacchetto di linee guida e raccomandazioni per supportare gli Stati membri nella graduale rimozione delle restrizioni di viaggio e consentire una ripresa delle attività turistiche.

Una linea, quella delle Istituzioni europee, che conferma la necessità di un approccio uniforme e armonizzato tra gli Stati membri, per ridare fiducia al passeggero mediante l’adozione di misure di prevenzione sanitaria efficaci e sostenibili al tempo stesso.

Assaeroporti, pertanto, condividendo l’indirizzo delineato a livello europeo per la ripresa del settore, chiede al Governo italiano di rivedere l’obbligo di distanziamento di un metro a bordo degli aeromobili, ad oggi in vigore nel nostro Paese. È di fondamentale importanza allinearsi alle raccomandazioni europee, per consentire una ripresa della connettività fondata su regole omogenee e sostenibili, pena l’esclusione dell’Italia dal contesto del trasporto aereo europeo e internazionale.

“Le Linee Guida confermano che la sicurezza del passeggero e dei lavoratori è il principale obiettivo della filiera del trasporto aereo e suggeriscono un approccio flessibile, non discriminatorio e coordinato per assicurare l’efficacia delle misure e il mantenimento di condizioni di parità sul mercato”, commenta Fulvio Cavalleri, Vice Presidente Vicario di Assaeroporti. “Solo in tal modo, infatti, sarà possibile ripristinare la connettività e sostenere l’attività economica, senza pregiudicare la competitività del settore, delle imprese che vi operano e dell’intero Paese. L’esclusione dell’Italia dal trasporto aereo europeo, inoltre, metterebbe sicuramente a rischio gli attuali livelli occupazionali, insostenibili senza una significativa ripresa del traffico”.

(Ufficio Stampa Assaeroporti)

L'articolo Assaeroporti invita il governo ad uniformarsi agli standard europei sul distanziamento a bordo degli aeromobili proviene da MD80.it.

]]>
EASA e ECDC pubblicano linee guida comuni per garantire la sicurezza sanitaria nei viaggi aerei https://www.md80.it/2020/05/21/easa-e-ecdc-pubblicano-linee-guida-comuni-per-garantire-la-sicurezza-sanitaria-nei-viaggi-aerei/ Thu, 21 May 2020 19:16:40 +0000 https://www.md80.it/?p=1137112 L’European Aviation Safety Agency (EASA) e l’European Centre for Disease Prevention and Control (ECDC) hanno pubblicato un documento congiunto che definisce le misure per garantire la sicurezza sanitaria dei viaggiatori e del personale dell’aviazione una volta che le compagnie aeree riprenderanno i voli regolari a seguito della grave perturbazione causata da COVID-19. Le linee guida attribuiscono un’importanza fondamentale alla sicurezzaLEGGI TUTTO...

L'articolo EASA e ECDC pubblicano linee guida comuni per garantire la sicurezza sanitaria nei viaggi aerei proviene da MD80.it.

]]>
L’European Aviation Safety Agency (EASA) e l’European Centre for Disease Prevention and Control (ECDC) hanno pubblicato un documento congiunto che definisce le misure per garantire la sicurezza sanitaria dei viaggiatori e del personale dell’aviazione una volta che le compagnie aeree riprenderanno i voli regolari a seguito della grave perturbazione causata da COVID-19.

Le linee guida attribuiscono un’importanza fondamentale alla sicurezza sanitaria in ogni fase dell’end-to-end passenger journey. Riconoscendo che gli aeroporti, le compagnie aeree e gli aeromobili sono diversi, adotta un approccio pragmatico nell’attuazione, evidenziando e fornendo indicazioni sui modi in cui le singole locations e situazioni possono essere riprogettate al meglio per soddisfare i nuovi standard di sicurezza sanitaria.

Alcuni principi generali si applicano ovunque: osservare le distanze fisiche ove possibile, indossare una maschera per proteggere gli altri passeggeri e praticare un’igiene delle mani scrupolosa e frequente. Gli air passengers e la popolazione in generale dovranno essere certi che l’aria filtrata sugli aeroplani sia più sicura e più pulita di quella che molti respirano a terra.

EASA e ECDC sono stati incaricati dalla Commissione europea di elaborare gli orientamenti, nell’ambito di un più ampio pacchetto di misure per favorire il ripristino sicuro dei servizi di trasporto e della connettività a seguito dello scoppio di COVID-19.

“La sicurezza dei passeggeri e degli equipaggi è sempre stata fondamentale nell’aviazione”, ha affermato la commissaria europea per i trasporti Adina Valean. “I passeggeri devono avere fiducia nel fatto che riprendere i cieli in uno spazio ristretto con altre persone rappresenta il minimo rischio possibile per la loro salute. Abbiamo fatto affidamento sui nostri specialisti di EASA e ECDC per definire una serie di misure concrete per la ripresa sicura dei viaggi aerei all’interno dell’UE. Il protocollo rilasciato oggi rassicurerà i passeggeri che è sicuro per loro volare e quindi aiuterà l’industria a riprendersi dagli effetti di questa pandemia”.

La guidance esamina ogni fase del viaggio del passeggero e specifica le azioni che devono essere prese o le misure messe in atto in sei segmenti di viaggio: prima dell’arrivo in aeroporto, nel terminal di partenza, al momento dell’imbarco, in volo, in transito e in arrivo alla destinazione finale. Una sezione separata si concentra sulla sicurezza dei membri dell’equipaggio di condotta.

“La garanzia della sicurezza sanitaria è un fattore critico per la ripresa dei viaggi aerei commerciali”, ha affermato Patrick Ky, EASA Executive Director. “Questo protocollo è il modello per un viaggio aereo sicuro, dal momento dell’arrivo all’aeroporto di partenza fino all’aeroporto di destinazione. Questo è l’inizio, piuttosto che la fine, di un processo per rendere il trasporto aereo il più sicuro possibile dal punto di vista della salute, oltre alla sicurezza tecnica che finora è stata al centro dell’attenzione dell’EASA. Il prossimo compito per le compagnie aeree e gli operatori aeroportuali è quello di adattare le linee guida alle loro singole strutture e operazioni. L’EASA e l’ECDC continueranno a offrire le loro competenze in questa fase cruciale”.

Andrea Ammon, ECDC Director, ha dichiarato: “Questo lavoro congiunto fornirà una fonte di buone pratiche su come gli operatori aeroportuali, le compagnie aeree e le autorità aeronautiche nazionali possono ridurre il rischio di trasmissione di virus per i passeggeri, nonché per il personale e l’equipaggio, mantenendo operazioni sicure”.

Il COVID-19 Aviation Health Safety Protocol di EASA e ECDC è scaricabile a questo link.

(Ufficio Stampa EASA)

L'articolo EASA e ECDC pubblicano linee guida comuni per garantire la sicurezza sanitaria nei viaggi aerei proviene da MD80.it.

]]>
IATA: linee guida EASA / ECDC accolte favorevolmente, essenziale che gli Stati europei adottino misure armonizzate https://www.md80.it/2020/05/21/iata-linee-guida-easa-ecdc-accolte-favorevolmente-essenziale-che-gli-stati-europei-adottino-misure-armonizzate/ Thu, 21 May 2020 17:00:56 +0000 https://www.md80.it/?p=1136710 L’International Air Transport Association (IATA) ha accolto con favore il rilascio da parte dell’European Aviation Safety Agency (EASA) e dell’European Centre for Disease Prevention and Control (ECDC) delle COVID-19 Aviation Health Safety Protocol guidelines per il riavvio sicuro del trasporto aereo in Europa. “Le linee guida di EASA e ECDC sono allineate con le raccomandazioni fornite sia dal settore aereoLEGGI TUTTO...

L'articolo IATA: linee guida EASA / ECDC accolte favorevolmente, essenziale che gli Stati europei adottino misure armonizzate proviene da MD80.it.

]]>
L’International Air Transport Association (IATA) ha accolto con favore il rilascio da parte dell’European Aviation Safety Agency (EASA) e dell’European Centre for Disease Prevention and Control (ECDC) delle COVID-19 Aviation Health Safety Protocol guidelines per il riavvio sicuro del trasporto aereo in Europa.

“Le linee guida di EASA e ECDC sono allineate con le raccomandazioni fornite sia dal settore aereo sia da quello aeroportuale, per un layered approach con misure temporanee per proteggere la salute pubblica, consentendo nel contempo servizi aerei praticabili per favorire la ripresa economica europea. Ma le linee guida saranno efficaci solo se tutti gli stati europei realizzeranno un’attuazione armonizzata e si riconosceranno reciprocamente. In caso contrario si danneggerebbe la fiducia del pubblico nel sistema aereo, con conseguenze negative per l’economia e l’occupazione”, afferma IATA.

Le principali misure contenute nelle linee guida dell’EASA includono:

– La distanza fisica in aeroporto dovrebbe essere mantenuta. Le infrastrutture dei terminal, ad esempio le aree consegna e ritiro bagagli, le aree dei controlli di sicurezza, devono essere ottimizzate per evitare le code.
– Si raccomanda di indossare sempre maschere in aeroporto e a bordo, così come la fornitura di adeguati dispositivi di protezione individuale (DPI) al personale.
– Si raccomandano procedure di pulizia avanzate sia in aeroporto che in aereo, in particolare per le superfici toccate di frequente.
– Laddove consentito dal passenger load, dalla configurazione della cabina e dai mass and balance requirements, le compagnie aeree dovrebbero garantire, per quanto possibile, la distanza fisica tra i passeggeri. I familiari e le persone che viaggiano insieme come parte della stessa famiglia possono essere seduti uno accanto all’altro.

“EASA e ECDC hanno fornito un quadro ragionevole per riavviare l’aviazione proteggendo al contempo la salute pubblica. La guida chiarisce che mentre le compagnie aeree dovrebbero cercare di mantenere le distanze fisiche laddove possibile, è consentita la flessibilità nella disposizione dei posti. E i requisiti di quarantena non sono necessari. E’ assolutamente essenziale che tutti gli stati europei applichino queste linee guida in modo armonizzato e reciprocamente riconosciuto. Deviazioni ed eccezioni locali danneggeranno la fiducia del pubblico e renderanno più difficile operare in modo efficace. Ciò sarebbe dannoso per la salute pubblica e la ripresa economica. IATA supporterà gli Stati nell’attuazione di queste linee guida nel modo più rapido ed efficiente”, ha affermato Rafael Schvartzman, IATA’s Regional Vice President for Europe.

In una dichiarazione che accompagna il protocollo, EASA ha spiegato che le misure raccomandate saranno regolarmente valutate e aggiornate in linea con le modifiche nella conoscenza del rischio di trasmissione, nonché con lo sviluppo di altre misure diagnostiche o preventive. IATA è pronta a supportare le autorità in questo processo di perfezionamento e ottimizzazione delle raccomandazioni e delle linee guida.

Le linee guida di EASA e ECDC forniranno un importante contributo alle discussioni tenute dall’International Civil Aviation Organization COVID-19 Aviation Recovery Taskforce (ICAO CART) che ha il compito di sviluppare gli standard globali necessari per il riavvio sicuro dell’aviazione.

Per assistere il CART process, IATA ha lavorato ininterrottamente con autorità e partner del settore per sviluppare posizioni comuni. Con il settore aeroportuale, è stato pubblicato un documento – Safely Restarting Aviation: ACI and IATA Joint Approach (leggi anche qui). Inoltre, i 31 CEO dello IATA Board of Governors hanno concordato una Dichiarazione con cinque principi per il riavvio dell’aviazione (leggi anche qui).

“La sicurezza dei nostri passeggeri e degli equipaggi è la prima preoccupazione. Nessuna singola misura lo consentirà. Ecco perché stiamo adottando un approccio stratificato guidato dalla scienza e in linea con le raccomandazioni dell’EASA. Man mano che la situazione medica e la scienza evolvono, lavoreremo a stretto contatto con i regolatori per garantire che le misure in atto si adattino di conseguenza. I nostri cinque principi ci guideranno a un riavvio sicuro e sostenibile per i viaggi aerei e una spinta vitale per l’attività economica”, ha affermato Schvartzman.

“In Europa, siamo stati in blocco per molte settimane. Il settore turistico, che rappresenta milioni di posti di lavoro in tutta Europa, dipende in particolare dal riavvio della connettività. L’isolamento forzato ci ha lasciato il desiderio di riconnetterci con il mondo, di godere ancora una volta della libertà di esplorare, condividere esperienze con i nostri cari e sfuggire alle pressioni della vita quotidiana. Con queste linee guida sensate, siamo tutti in attesa della libertà che solo il volo può offrire”, ha concluso.

(Ufficio Stampa IATA)

L'articolo IATA: linee guida EASA / ECDC accolte favorevolmente, essenziale che gli Stati europei adottino misure armonizzate proviene da MD80.it.

]]>
easyJet riparte il 15 giugno con nuove misure di sicurezza https://www.md80.it/2020/05/21/easyjet-riparte-il-15-giugno-con-nuove-misure-di-sicurezza/ Thu, 21 May 2020 16:30:58 +0000 https://www.md80.it/?p=1136467 easyJet annuncia il ripristino di alcuni voli a partire dal 15 giugno. Per quanto riguarda il Regno Unito, gli aeroporti interessati sono: Londra Gatwick, Bristol, Birmingham, Liverpool, Newcastle, Edimburgo, Glasgow, Inverness, Belfast e l’Isola di Man. Riprenderanno anche alcuni voli in Francia da Nizza, Parigi Charles De Gaulle, Tolosa, Bordeaux, Nantes, Lione e Lille, alcuni da Ginevra, in Svizzera, daLEGGI TUTTO...

L'articolo easyJet riparte il 15 giugno con nuove misure di sicurezza proviene da MD80.it.

]]>
easyJet annuncia il ripristino di alcuni voli a partire dal 15 giugno. Per quanto riguarda il Regno Unito, gli aeroporti interessati sono: Londra Gatwick, Bristol, Birmingham, Liverpool, Newcastle, Edimburgo, Glasgow, Inverness, Belfast e l’Isola di Man. Riprenderanno anche alcuni voli in Francia da Nizza, Parigi Charles De Gaulle, Tolosa, Bordeaux, Nantes, Lione e Lille, alcuni da Ginevra, in Svizzera, da Lisbona e Oporto in Portogallo e da Barcellona in Spagna.

Inizialmente si tratterà di collegamenti principalmente nazionali, con un numero molto ridotto di rotte internazionali. easyJet prevede di aumentare il numero di voli man mano che le restrizioni si allentano e la domanda continua a crescere. Durante il periodo di lockdown in cui la flotta è stata messa a terra, gli aerei sono stati mantenuti pronti per consentire alla compagnia di riprendere rapidamente a volare non appena fosse stato possibile.

É stato introdotto un set aggiuntivo di misure che contribuiranno a garantire la salute e la sicurezza di tutti i passeggeri e degli equipaggi. Le nuove misure comprendono la disinfezione approfondita degli aeromobili, l’obbligo di indossare la mascherina sia per i passeggeri sia per il personale di cabina e di terra e, almeno nella prima fase, la sospensione del servizio di ristorazione a bordo dei voli, tutti a corto raggio.

Le misure sono state individuate e definite in accordo con le autorità aeronautiche ICAO ed EASA, nel pieno rispetto delle indicazioni delle autorità nazionali competenti e in linea con le norme di tutela della salute.

Johan Lundgren, CEO di easyJet, ha commentato: “Sono molto contento che da metà giugno torneremo a volare. Si tratta di un piccolo passo, pianificato con cura, verso un graduale ripristino delle operazioni. Continueremo a monitorare da vicino l’evoluzione della situazione in Europa in modo da poter intercettare la domanda di viaggio dei nostri clienti non appena ci sarà un ulteriore allentamento delle restrizioni. La sicurezza e il benessere dei nostri clienti e degli equipaggi rimangono la nostra massima priorità ed è per questo che stiamo implementando una serie di misure, dalla sanificazione degli aerei, alla richiesta a passeggeri e membri dell’equipaggio di indossare la mascherina. Queste misure rimarranno in vigore per tutto il tempo necessario per essere certi di permettere alle persone di volare in sicurezza, mentre il mondo continua a riprendersi dall’impatto della pandemia del Coronavirus. Non vediamo l’ora di riaccogliere a bordo i nostri clienti a giugno”.

Le nuove procedure di pulizia e disinfezione per le cabine degli aerei si aggiungono a quelle già previste normalmente. Ogni aeromobile sarà sottoposto a un processo di sanificazione quotidiano che garantisce la protezione delle superfici dai virus per almeno 24 ore.

A tutti i passeggeri e agli equipaggi sarà richiesto di indossare sempre le mascherine a bordo. Per ridurre al minimo i movimenti dell’equipaggio all’interno della cabina e mantenere il più alto livello di igiene possibile, il servizio Bistro e Boutique non sarà disponibile. Inoltre, tutti i voli saranno dotati di dispositivi sanitari di ricambio, tra cui mascherine, guanti e disinfettante per le mani, a disposizione di passeggeri ed equipaggio, in caso di necessità. Gli aerei easyJet sono già dotati di una tecnologia di filtraggio all’avanguardia. I filtri antiparticolato ad alta efficienza filtrano il 99,97% dei contaminanti presenti nell’aria della cabina, compresi virus e batteri. Si tratta degli stessi sistemi di filtraggio usati negli ospedali, attraverso questi filtri l’aria della cabina viene cambiata ogni 3-4 minuti.

Per proteggere gli altri passeggeri e il personale di terra in aeroporto, i clienti potranno utilizzare il sistema automatico di deposito bagagli per il check-in dei loro bagagli da stiva e, negli aeroporti in cui il sistema automatico di deposito bagagli non è disponibile, saranno posizionati appositi schermi protettivi presso le postazioni di check-in. Ai passeggeri verrà chiesto di presentare e scannerizzare autonomamente i propri documenti, in modo che il personale di terra e di cabina non debba maneggiarli durante l’imbarco. easyJet incoraggia già tutti i clienti a effettuare il check-in online e a scaricare la carta d’imbarco sul proprio smartphone oppure a stampare le proprie carte d’imbarco prima di arrivare in aeroporto. Inoltre, il personale di terra indosserà sempre guanti e mascherine durante il trasporto dei bagagli dei passeggeri dall’aeroporto all’aereo e viceversa.

Ulteriori raccomandazioni per gli aeroporti indicano l’adozione di apposite misure, come l’uso di mascherine, moduli di autodichiarazione sul proprio stato di salute da compilare prima della partenza e screening della temperatura. La compagnia aerea sta lavorando con tutti gli aeroporti in cui opera per capire quali misure saranno adottate per proteggere i passeggeri.

Il distanziamento sociale sarà necessario in aeroporto, ai gate e durante l’imbarco. A bordo, dove possibile, l’equipaggio inviterà i passeggeri a sedersi a distanza dagli altri passeggeri che non viaggiano con loro.

easyJet continuerà a lavorare con le autorità nazionali competenti per rivedere e valutare quali misure saranno necessarie sul lungo termine.

Per maggiori informazioni sui voli disponibili e per prenotare visitare il sito easyJet.com.

(Ufficio Stampa easyJet)

L'articolo easyJet riparte il 15 giugno con nuove misure di sicurezza proviene da MD80.it.

]]>
News Brevi – 21.05.2020 https://www.md80.it/2020/05/21/news-brevi-21-05-2020/ Thu, 21 May 2020 16:02:56 +0000 https://www.md80.it/?p=1136254 LEONARDO: IL CDA CONFERMA ALESSANDRO PROFUMO AMMINISTRATORE DELEGATO – Si è riunito ieri, per la prima volta sotto la presidenza di Luciano Carta, il Consiglio di Amministrazione di Leonardo S.p.a. nominato dall’Assemblea svoltasi antecedentemente. Il Consiglio, in linea con l’assetto precedente, ha conferito al Presidente Luciano Carta, al quale spetta la rappresentanza legale della Società e la firma sociale aiLEGGI TUTTO...

L'articolo News Brevi – 21.05.2020 proviene da MD80.it.

]]>
LEONARDO: IL CDA CONFERMA ALESSANDRO PROFUMO AMMINISTRATORE DELEGATO – Si è riunito ieri, per la prima volta sotto la presidenza di Luciano Carta, il Consiglio di Amministrazione di Leonardo S.p.a. nominato dall’Assemblea svoltasi antecedentemente. Il Consiglio, in linea con l’assetto precedente, ha conferito al Presidente Luciano Carta, al quale spetta la rappresentanza legale della Società e la firma sociale ai sensi di legge e di Statuto, alcune attribuzioni relative a “Sicurezza di Gruppo”, “Group Internal Audit”, attuazione delle regole di governo societario con riguardo all’integrità dei comportamenti aziendali e al contrasto alla corruzione e “Rapporti Istituzionali” (da esercitarsi in coordinamento con l’Amministratore Delegato). Nella medesima riunione il Consiglio ha confermato Alessandro Profumo nella carica di Amministratore Delegato conferendogli, in linea con l’assetto precedente, tutte le relative attribuzioni per la gestione unitaria della Società e del Gruppo, con esclusione di specifiche attribuzioni che il Consiglio, oltre a quelle non delegabili a norma di legge, ha riservato alla propria competenza.

KLM AVVIA IL 2020 VOLUNTARY RESIGNATION SCHEME – “La crisi Coronavirus sta avendo un impatto enorme su KLM. La strada per la ripresa dovrebbe essere lunga e ci sarà meno lavoro di prima per qualche tempo a venire. Sebbene siano già state adottate numerose misure per aiutare KLM a superare questo periodo senza precedenti, è chiaro che è necessario fare di più. In questo contesto, KLM sta ora espandendo l’opzione per i dipendenti di lasciare la compagnia volontariamente con un compenso finanziario. Il 2020 Voluntary Resignation Scheme (2020 VRS) sarà aperto per la registrazione a tutti i dipendenti di KLM dal 1° giugno e anticipa i passi successivi necessari. Il nuovo schema potrebbe creare più spazio per i dipendenti KLM che restano in servizio, limitando quindi i licenziamenti forzati il più lontano possibile in futuro. KLM preferirebbe salutare i dipendenti che scelgono di farlo da soli, al contrario dei colleghi che non scelgono volontariamente di farlo”, afferma KLM in un comunicato.

KLM: PONTI AEREI PER I MARITTIMI – In tutto il mondo, oltre 150.000 marittimi aspettano una soluzione da mesi riguardo i trasferimenti degli equipaggi. Gli armatori olandesi rappresentano circa 12.000 marittimi. Il trasporto marittimo funge da spina dorsale logistica del commercio mondiale, con non meno del 90% di tutte le merci spedite via mare. “La pandemia di Coronavirus ha portato a gravi restrizioni di viaggio, che variano anche da paese a paese. I voli cancellati sono stati un’ulteriore conseguenza. In un breve lasso di tempo è diventato praticamente impossibile per i marittimi tornare a casa dalle navi oceaniche e viceversa”, afferma Annet Koster, CEO di KVNR (Royal Association of Netherlands Shipowners). KLM inizierà ad attuare un piano – elaborato congiuntamente a KVNR e Boers Crew Services – per facilitare i ricambi degli equipaggi. Gli armatori hanno un maggior bisogno di ponti aerei tra Amsterdam, che è vicina a molti porti marittimi dell’Europa nord-occidentale, e Filippine, Russia, Ucraina, Indonesia e Polonia, dove risiede la maggior parte dei marittimi. KLM opera già voli tra Amsterdam e Varsavia, ed è attualmente in consultazione con i governi e le autorità aeronautiche russe e ucraine per ottenere il permesso di operare voli per Kiev e San Pietroburgo. A partire dal 25 maggio, KLM effettuerà quattro voli settimanali tra Amsterdam e Manila, con scalo a Bangkok. “Con la posizione strategica del nostro Hub di Schiphol, in combinazione con i porti di Rotterdam e Amsterdam, KLM è da molti anni un importante vettore mondiale per i marittimi. È fantastico, soprattutto in un momento come questo, che possiamo dimostrare la nostra lealtà verso questo settore istituendo questi ‘ponti aerei’. L’iniziativa si lega perfettamente anche con l’ulteriore ripresa del servizio attraverso il nostro network”, afferma Harm Kreulen, Managing Director KLM The Netherlands.

SITA ACCELERA LO SVILUPPO DELL’IDENTITÀ DIGITALE PERMANENTE – SITA, il fornitore globale di tecnologie per il trasporto aereo, accelera il percorso per lo sviluppo di un’identità digitale utilizzabile “a vita”, e non più valida solo per un singolo viaggio. SITA ha sottoscritto questo impegno diventando Premium Donor della Sovrin Foundation, organizzazione internazionale non profit focalizzata sullo sviluppo di questa “self-sovereign” identity di cui è membro fondatore nel 2018. Un’identità digitale per ogni persona, organizzazione, cosa, valida per sempre e che consenta al titolare dell’identità di presentare credenziali verificabili con la garanzia della massima tutela possibile della privacy: questo l’oggetto di studio della Sovrin Foundation, organizzazione decentralizzata di pubblica utilità globale. Le nuove credenziali “digitali” potranno sostituirsi a documenti diversi, come il passaporto, il biglietto aereo o, semplicemente, la tessera di iscrizione alla biblioteca. Nell’ambito della Fondazione, SITA ha ampliato il proprio ruolo, fondamentale per accelerare lo sviluppo di un’identità digitale permanente accettata a livello globale da governi, compagnie aeree, aeroporti per l’uso durante il viaggio aereo, garantendo al contempo la tutela e la riservatezza dell’identità digitale dell’utente. Già oggi SITA ha implementato con successo negli aeroporti la sua soluzione tecnologica Smart Path, che semplifica le partenze con l’uso di un singolo token biometrico: il volto di un passeggero diventa il suo passaporto, da mostrare a ogni step del percorso in un singolo aeroporto – dal check-in all’imbarco. Da qui, il cambiamento allo studio nei prossimi anni porterà all’integrazione di Smart Path con la self-sovereign identity, controllata dal titolare e utilizzabile fra i vari attori, dai governi, agli aeroporti e le compagnie aeree, per semplificare al massimo il processo di viaggio.

ANA: ULTERIORI MODIFICHE AL FLIGHT SCHEDULE – All Nippon Airways (ANA), causa Coronavirus, cambierà temporaneamente le sue frequenze di volo verso e da determinate città. Riguardo il FY2020 summer schedule nel periodo 1° maggio – 31 maggio, un totale di 2 voli che servono 1 rotta saranno interessati dalle modifiche annunciate oggi, portando il numero totale di voli interessati nel periodo (1° maggio – 31 maggio) a 4.989 che servono 71 rotte diverse. Riguardo il FY2020 summer schedule nel periodo 1° giugno – 15 giugno, un totale di 26 voli che servono 3 rotte saranno interessati dalle modifiche annunciate oggi, portando il numero totale di voli interessati nel periodo (1° giugno – 15 giugno) a 2.360 che servono 71 rotte diverse. Nel periodo 16 giugno – 30 giugno, un totale di 2.311 voli che servono 71 rotte saranno interessati dalle modifiche annunciate oggi, portando il numero totale di voli interessati nel periodo (16 giugno – 30 giugno) a 2.335 che servono 71 rotte diverse. ANA continuerà a monitorare attentamente la situazione e adotterà, ove necessario, le misure adeguate. Per ulteriori informazioni: https://www.ana.co.jp/en/jp/topics/notice200127/.

ANA GROUP IMPLEMENTA MISURE AGGIUNTIVE PER UN VIAGGIO SICURO – ANA Group continua i suoi sforzi per combattere la diffusione del COVID-19 implementando misure aggiuntive. “Vogliamo rassicurare i nostri clienti e dipendenti che ANA sta prendendo tutte le precauzioni per offrire un’esperienza di viaggio pulita, sicura e confortevole”, ha affermato Yuji Hirako, President and CEO of ANA. “Considerando le nuove politiche di industria, governo e aeroporti riguardo pulizia e sanificazione, continueremo a valutare la loro attuazione”. Tutti gli aeromobili operati da ANA Group saranno disinfettati su base regolare e frequente. Gli aeromobili utilizzati per i voli internazionali saranno disinfettati dopo ogni volo, ogni giorno di notte gli aeromobili che operano sul territorio nazionale. Tutti i velivoli sono dotati di filtri ad alte prestazioni. Nel tentativo di prevenire l’ulteriore diffusione di COVID-19, ANA sta chiedendo ai suoi passeggeri la loro collaborazione e aderenza ai protocolli di distanza sociale e di copertura del viso. ANA chiede ai suoi passeggeri di indossare una copertura per il viso in aeroporto e a bordo dell’aeromobile. I passeggeri che non indossano una copertura facciale possono essere rifiutati a bordo. ANA chiede collaborazione nei suoi sforzi per prevenire la diffusione dell’infezione.

 

L'articolo News Brevi – 21.05.2020 proviene da MD80.it.

]]>
ENAV SpA: l’Assemblea approva il bilancio 2019 e nomina il nuovo CdA https://www.md80.it/2020/05/21/enav-spa-lassemblea-approva-il-bilancio-2019-e-nomina-il-nuovo-cda/ Thu, 21 May 2020 15:56:58 +0000 https://www.md80.it/?p=1135895 L’Assemblea degli Azionisti di ENAV S.p.A., riunitasi in data odierna, ha approvato il bilancio della Società per l’esercizio 2019 e ha preso visione del bilancio consolidato. Questi i principali dati economici consolidati per il 2019. Ricavi pari a 902,9 milioni di euro (+1,5% rispetto al 2018), EBITDA che si attesta a 302,9 milioni di euro (+1,8% rispetto al 2018). RisultatoLEGGI TUTTO...

L'articolo ENAV SpA: l’Assemblea approva il bilancio 2019 e nomina il nuovo CdA proviene da MD80.it.

]]>
L’Assemblea degli Azionisti di ENAV S.p.A., riunitasi in data odierna, ha approvato il bilancio della Società per l’esercizio 2019 e ha preso visione del bilancio consolidato.

Questi i principali dati economici consolidati per il 2019. Ricavi pari a 902,9 milioni di euro (+1,5% rispetto al 2018), EBITDA che si attesta a 302,9 milioni di euro (+1,8% rispetto al 2018). Risultato Operativo (EBIT) pari a 170,6 milioni di euro (+3,4% rispetto al 2018), Risultato netto che si attesta a 118,3 milioni di euro (+3,4% rispetto al 2018). Posizione finanziario netta: 126,4 milioni di euro.

L’Assemblea ha deliberato di corrispondere agli Azionisti un dividendo pari a 113,2 milioni di euro equivalente a 0,2094 euro per azione ordinaria. Il dividendo verrà posto in pagamento il 27 maggio 2020, con data stacco cedola il 25 maggio 2020 e record date il 26 maggio 2020. L’avviso di pagamento del dividendo sarà pubblicato su almeno un quotidiano economico finanziario a tiratura nazionale il 22 maggio 2020.

L’Assemblea degli Azionisti, dopo avere determinato in 9 il numero dei componenti del nuovo Consiglio di Amministrazione della Società, ha provveduto alla nomina dello stesso, con durata del mandato per il triennio 2020-2022 e pertanto fino all’Assemblea convocata per l’approvazione del bilancio al 31 dicembre 2022. L’Assemblea ha inoltre nominato Francesca Isgrò Presidente del Consiglio di Amministrazione della Società ed ha altresì determinato i compensi spettanti ai componenti l’organo consiliare. I curricula dei nuovi Amministratori sono disponibili sul sito internet della Società (www.enav.it).

(Ufficio Stampa ENAV)

L'articolo ENAV SpA: l’Assemblea approva il bilancio 2019 e nomina il nuovo CdA proviene da MD80.it.

]]>
L’Agenzia Marittima e della Guardia Costiera del Regno Unito sceglie la tecnologia radar di Leonardo https://www.md80.it/2020/05/21/lagenzia-marittima-e-della-guardia-costiera-del-regno-unito-sceglie-la-tecnologia-radar-di-leonardo/ Thu, 21 May 2020 15:36:38 +0000 https://www.md80.it/?p=1135800 L’Agenzia Marittima e della Guardia Costiera (Maritime and Coastguard Agency) del Regno Unito adotterà l’ultimo modello del radar Osprey di Leonardo a supporto di missioni di ricerca e soccorso, protezione delle frontiere, monitoraggio di pesca e inquinamento. L’Osprey 30 sarà installato a bordo di due Beechcraft King Air modificati, velivoli forniti all’Agenzia dalla società di servizi per il trasporto aereoLEGGI TUTTO...

L'articolo L’Agenzia Marittima e della Guardia Costiera del Regno Unito sceglie la tecnologia radar di Leonardo proviene da MD80.it.

]]>
L’Agenzia Marittima e della Guardia Costiera (Maritime and Coastguard Agency) del Regno Unito adotterà l’ultimo modello del radar Osprey di Leonardo a supporto di missioni di ricerca e soccorso, protezione delle frontiere, monitoraggio di pesca e inquinamento. L’Osprey 30 sarà installato a bordo di due Beechcraft King Air modificati, velivoli forniti all’Agenzia dalla società di servizi per il trasporto aereo 2Excel, con sede nel Regno Unito.

Attualmente, l’Agenzia Marittima e della Guarda Costiera britannica opera il radar Seaspray 7300E di Leonardo, che è stato impiegato con grande efficacia per il monitoraggio della pesca legale e dell’inquinamento nelle acque del Regno Unito. Il sistema è dotato di una soluzione brevettata per il rilevamento di piccoli obiettivi, che consente di individuare le persone disperse in mare a lunghe distanze, anche nelle condizioni ambientali e marittime più controverse. Il radar, inoltre, permette agli equipaggi di individuare fuoriuscite di petrolio e comportamenti ambientali illeciti a lunga distanza, sia di giorno che di notte.

La società 2Excel doterà i Beechcraft King Air dell’Agenzia Marittima e della Guardia Costiera del radar Osprey di seconda generazione, l’ultimo nato nella gamma di sensori di sorveglianza a scansione elettronica. L’Osprey beneficia di tutte le capacità della famiglia Seaspray e, al contempo, aggiunge ulteriori modalità e capacità ottimizzate di produzione di immagini terrestri e costiere. Ciò lo rende ideale per operazioni in ambienti misti come, ad esempio, i litorali.

Gli aerei della Guardia Costiera usano generalmente radar con campi visivi ristretti e capacità di rilevamento limitate che rendono, quindi, le ricerche faticose e ad alta intensità in termini di risorse. I sistemi di Leonardo offrono una soluzione a questi problemi. La società è leader mondiale nella tecnologia a scansione elettronica AESA (Active Electronically Scanned Array), che utilizza una matrice di centinaia di minuscoli moduli radar che dirigono il raggio elettronico, anziché spostare meccanicamente il sensore verso l’obiettivo. In questo modo gli equipaggi possono decollare, scansionare a 360 gradi, rilevare, rintracciare e classificare quasi istantaneamente centinaia di obiettivi marittimi. Ciò consente di commissionare, in modo rapido, a velivoli cooperanti la ricerca approfondita su un’area di interesse. Questa tecnologia è, inoltre, altamente affidabile, poiché il radar può continuare a funzionare efficacemente durante una missione anche in caso di malfunzionamento di un certo numero dei suoi singoli moduli.

Clienti di 30 Paesi hanno già scelto i sensori E-scan di Leonardo, come le famiglie Seaspray e Osprey. Anche la Marina degli Stati Uniti ha acquistato l’Osprey 30 per il programma di elicotteri a pilotaggio remoto Fire Scout.

(Ufficio Stampa Leonardo)

L'articolo L’Agenzia Marittima e della Guardia Costiera del Regno Unito sceglie la tecnologia radar di Leonardo proviene da MD80.it.

]]>
Emirates: standard di sicurezza elevati per i clienti che viaggiano alla ripresa delle operazioni https://www.md80.it/2020/05/21/emirates-standard-di-sicurezza-elevati-per-i-clienti-che-viaggiano-alla-ripresa-delle-operazioni/ Thu, 21 May 2020 15:30:40 +0000 https://www.md80.it/?p=1135340 Emirates ha svelato le misure per dipendenti e clienti in ogni fase del viaggio, ridefinendo gli standard di sicurezza e igiene a bordo e a terra. Le nuove misure sono entrate in vigore oggi, con la ripresa dei voli passeggeri regolarmente programmati verso nove destinazioni (leggi anche qui). “Emirates sta implementando una serie completa di misure in ogni fase delLEGGI TUTTO...

L'articolo Emirates: standard di sicurezza elevati per i clienti che viaggiano alla ripresa delle operazioni proviene da MD80.it.

]]>
Emirates ha svelato le misure per dipendenti e clienti in ogni fase del viaggio, ridefinendo gli standard di sicurezza e igiene a bordo e a terra. Le nuove misure sono entrate in vigore oggi, con la ripresa dei voli passeggeri regolarmente programmati verso nove destinazioni (leggi anche qui).

“Emirates sta implementando una serie completa di misure in ogni fase del viaggio, per migliorare la sanificazione di tutti i punti di contatto e garantire la salute e la sicurezza dei nostri clienti e dipendenti. Il rischio di contrarre un’infezione su un aereo è già molto basso, ma non abbiamo risparmiato sforzi nel riesaminare e riprogettare ogni fase, dal check-in allo sbarco. Ogni misura implementata è un’ulteriore riduzione del rischio e, nel complesso, il nostro obiettivo è davvero quello di rendere il volo il più sicuro possibile. Stiamo collaborando con tutte le parti interessate a Dubai, compresi aeroporto, immigrazione, autorità sanitarie e aeronautiche per attuare tali misure e continueremo a rivederle con la consulenza di esperti per qualsiasi sviluppo e modifica. Siamo tutti consapevoli che dobbiamo adattarci alle diverse pratiche durante questa pandemia nelle nostre attività quotidiane. Tutte queste misure, in combinazione con le strategie proattive di gestione della pandemia che gli Emirati Arabi Uniti hanno adottato, mostrano la serietà con cui stiamo prendendo la salute e la sicurezza delle nostre comunità locali e globali e daranno fiducia al pubblico”, ha affermato Adel Al Redha, Emirates’ Chief Operating Officer.

Emirates ha introdotto kit di igiene gratuiti da consegnare a tutti i passeggeri al momento del check-in al Dubai International Airport e sui voli per Dubai. Questi kit comprendono maschere, guanti, salviette antibatteriche e disinfettante per le mani. I kit igienici integrano una serie di misure aggiuntive già introdotte per proteggere i clienti.

Guanti e maschere sono obbligatori per tutti i clienti e i dipendenti dell’aeroporto di Dubai, mentre solo le maschere sono obbligatore sui voli Emirates. All’arrivo in aeroporto, gli scanner termici in varie aree monitorano le temperature di tutti i passeggeri e i dipendenti. Indicatori di distanza fisica sono stati posizionati a terra e nelle aree di attesa per aiutare i viaggiatori a mantenere la distanza necessaria al check-in, all’immigrazione, all’imbarco e alle aree di trasferimento. Il team dell’aeroporto ha inoltre installato barriere protettive in ciascun banco check-in e sportello immigrazione per fornire ulteriore sicurezza ai passeggeri e ai dipendenti durante l’interazione al banco.

I clienti che viaggiano attraverso il Dubai International Airport e si trasferiscono su un altro volo, effettueranno lo screening termico al momento dello sbarco. Anche i banchi di trasferimento all’aeroporto hanno barriere protettive come misura precauzionale. Il personale dell’aeroporto, vestito con dispositivi di protezione individuale (DPI), indirizzerà i clienti a distanza di sicurezza per ulteriore assistenza. I clienti riceveranno un kit di igiene aggiuntivo al gate prima di salire a bordo del volo in coincidenza.

La sequenza di imbarco è stata scaglionata e i passeggeri si imbarcano per fila, dall’ultima fila alla prima, in piccoli numeri. Anche l’area di attesa è stata modificata per garantire a tutti i clienti il rispetto della distanza sociale. Gli agenti d’imbarco Emirates, vestiti con dispositivi di protezione individuale (DPI), faciliteranno la sequenza di imbarco. I gate di imbarco vengono puliti a fondo e disinfettati dopo l’imbarco di ogni volo.

Tutto il personale di bordo a bordo sarà completamente equipaggiato di DPI. Per garantire i più elevati standard di sicurezza e igiene, Emirates ha aggiunto un cabin service assistant (CSA) a complemento dell’equipaggio per i voli di durata superiore a 1,5 ore. I CSA assicureranno che i servizi igienici vengano puliti a intervalli frequenti ogni 45 minuti. Ogni bagno è stato dotato di sapone igienizzante e istruzioni per il lavaggio delle mani.

Per ridurre al minimo il rischio di infezione, in questo periodo non saranno disponibili riviste e materiale di lettura. Nelle classi premium, saranno forniti ai passeggeri menu e liste vini monouso. Articoli comfort come materassi, cuscini, coperte, cuffie e giocattoli saranno sigillati igienicamente. Emirates riprenderà il suo servizio con pasti caldi, utilizzando posate e stoviglie di alta qualità, sterilizzate prima di ogni utilizzo.

Il bagaglio a mano deve essere registrato e i clienti possono portare a bordo solo oggetti essenziali come laptop, borsa, valigetta o articoli per bambini. Si ricorda ai clienti di portare penne per compilare i moduli di dichiarazione sanitaria richiesti per alcune destinazioni.

Le moderne cabine degli aerei di Emirates sono state dotate di filtri dell’aria HEPA avanzati che rimuovono il 99,97% dei virus ed eliminano polvere, allergeni e germi dall’aria della cabina per un ambiente di bordo più sano e sicuro. Dopo il viaggio e l’atterraggio a Dubai, ogni aereo passerà attraverso processi avanzati di pulizia e disinfezione per garantire sicurezza e servizi igienico-sanitari adeguati.

Per salvaguardare i propri dipendenti, il personale di volo e di cabina di Emirates è dotato di auto per l’aeroporto e il rientro a casa all’inizio e alla fine del loro servizio. L’equipaggio operativo effettua il check-in per i voli in roster in una dedicated crew airport facility prima di essere trasportato sull’aeromobile. Le soste nelle città di destinazione sono state ridotte, ove possibile, e sui voli a lungo raggio, dove sono necessarie soste, l’equipaggio è sistemato in singole stanze negli hotel. Al ritorno a Dubai, dove ha sede tutto l’equipaggio di cabina Emirates, i test COVID-19 vengono eseguiti su tutto l’equipaggio.

(Ufficio Stampa Emirates – Photo Credits: Emirates)

L'articolo Emirates: standard di sicurezza elevati per i clienti che viaggiano alla ripresa delle operazioni proviene da MD80.it.

]]>
La partnership strategica tra Qatar Airways e American Airlines inizia con il Domestic U.S. Codeshare https://www.md80.it/2020/05/21/la-partnership-strategica-tra-qatar-airways-e-american-airlines-inizia-con-il-domestic-u-s-codeshare/ Thu, 21 May 2020 14:40:39 +0000 https://www.md80.it/?p=1135195 Qatar Airways annuncia che la prima fase della partnership strategica con American Airlines è iniziata, con Qatar Airways che colloca il suo codice sui voli domestici di American Airlines, rafforzando la connettività e creando centinaia di nuove opzioni di viaggio per i passeggeri. Il codeshare verrà implementato in fasi nelle prossime settimane e una volta completato vedrà il codice diLEGGI TUTTO...

L'articolo La partnership strategica tra Qatar Airways e American Airlines inizia con il Domestic U.S. Codeshare proviene da MD80.it.

]]>
Qatar Airways annuncia che la prima fase della partnership strategica con American Airlines è iniziata, con Qatar Airways che colloca il suo codice sui voli domestici di American Airlines, rafforzando la connettività e creando centinaia di nuove opzioni di viaggio per i passeggeri. Il codeshare verrà implementato in fasi nelle prossime settimane e una volta completato vedrà il codice di Qatar Airways posizionato su oltre 1.000 voli domestici di American Airlines che si collegano con i 10 U.S. gateways di Qatar Airways. I voli sono già disponibili per la vendita, con i primi voli in codeshare che sono iniziati di recente il 17 maggio 2020.

Le prime fasi del codeshare vedranno i passeggeri di Qatar Airways in grado di prenotare viaggi sui collegamenti nazionali di American Airlines via Chicago (ORD) e Dallas (DFW) verso 200 città tra cui Miami (MIA), Houston (IAH), Atlanta (ATL ), Detroit (DTW), Minneapolis/St.Paul (MSP), Seattle (SEA) e San Francisco (SFO). Verranno aggiunte altre città, comprese destinazioni in America Centrale e nei Caraibi, previa approvazione del governo.

Simon Talling-Smith, Qatar Airways Chief Commercial Officer, ha dichiarato: “Questo codeshare è solo il primo passo per rinnovare la nostra partnership strategica a lungo termine con American Airlines. Il rollout di questo domestic codeshare dimostra che le nostre compagnie aeree sono fiduciose per il futuro e durante questo momento difficile continuiamo a concentrarci su come possiamo migliorare la customer experience per i nostri milioni di passeggeri. Come due delle compagnie aeree più forti al mondo, non ho dubbi sul fatto che supereremo l’attuale sfida e saremo ben posizionati per continuare a fornire ai nostri passeggeri il servizio affidabile, sicuro e pluripremiato che si aspettanio da noi”.

Vasu Raja, American Airlines Senior Vice President of Network Strategy, ha dichiarato: “Siamo lieti di aver raggiunto questo importante traguardo con Qatar Airways. Non vediamo l’ora di accogliere i passeggeri di Qatar Airways in tutto il nostro domestic network, mentre continuiamo a concentrarci sul benessere dei nostri clienti, dei membri del team e delle comunità che serviamo durante questo periodo incerto. Questo è solo l’inizio di una forte partnership e abbiamo un futuro molto luminoso davanti a noi”.

L’ulteriore espansione della strategic partnership includerà il posizionamento da parte di Qatar Airways del suo codice sugli American international flights verso Nord, Centro e Sud America ed Europa. American Airlines posizionerà il suo codice sui voli Qatar Airways tra gli Stati Uniti e il Qatar e oltre, verso un vasto range di destinazioni in Medio Oriente, Africa e Asia.

Entrambe le compagnie aeree continueranno inoltre a esplorare l’opportunità per American Airlines di operare voli tra gli Stati Uniti e il Qatar, insieme a una serie di iniziative commerciali e operative congiunte per rafforzare ulteriormente questa rinnovata partnership.

(Ufficio Stampa Qatar Airways – Photo Credits: Qatar Airways)

L'articolo La partnership strategica tra Qatar Airways e American Airlines inizia con il Domestic U.S. Codeshare proviene da MD80.it.

]]>
Ryanair accoglie con favore le linee guida UE per tornare a volare in sicurezza https://www.md80.it/2020/05/21/ryanair-accoglie-con-favore-le-linee-guida-ue-per-tornare-a-volare-in-sicurezza/ Thu, 21 May 2020 14:32:40 +0000 https://www.md80.it/?p=1135108 Ryanair ha accolto con favore le nuove linee guida dell’UE per garantire che i cittadini europei possano tornare a volare all’interno dell’Unione Europea nelle prossime settimane in modo da proteggere al meglio la loro salute e quella dell’equipaggio. Queste efficaci linee guida permettono ora il riavvio dell’industria turistica europea nei mesi di luglio ed agosto. Ryanair accoglie soprattutto i consigliLEGGI TUTTO...

L'articolo Ryanair accoglie con favore le linee guida UE per tornare a volare in sicurezza proviene da MD80.it.

]]>
Ryanair ha accolto con favore le nuove linee guida dell’UE per garantire che i cittadini europei possano tornare a volare all’interno dell’Unione Europea nelle prossime settimane in modo da proteggere al meglio la loro salute e quella dell’equipaggio. Queste efficaci linee guida permettono ora il riavvio dell’industria turistica europea nei mesi di luglio ed agosto.

Ryanair accoglie soprattutto i consigli sulle mascherine, in linea con i protocolli sanitari della compagnia, che si appresta a tornare a volare il 1° luglio (leggi anche qui).

“Ryanair chiede nuovamente ai governi irlandese e britannico di abbandonare le misure di quarantena di 14 giorni, inattuabili ed inefficaci, che sono state già eliminate nella maggior parte degli altri paesi europei, favorendo invece l’utilizzo delle mascherine e l’attuazione del distanziamento sociale”, afferma la compagnia.

Il CEO del Gruppo Ryanair Michael O’Leary ha affermato: “Accogliamo con favore la raccomandazione dell’Unione Europea sull’utilizzo delle mascherine e chiediamo nuovamente ai governi irlandese e britannico di abolire le misure restrittive di quarantena. I cittadini europei possono viaggiare in sicurezza durante le loro vacanze estive indossando la mascherina e osservando i protocolli di misurazione della temperatura corporea, ma la quarantena di 14 giorni non ha basi scientifiche, è inattuabile e non necessaria in circostanze in cui i passeggeri delle compagnie aeree, dei treni e della metropolitana indossano le mascherine dove le distanze sociali non sono possibili”.

(Ufficio Stampa Ryanair)

L'articolo Ryanair accoglie con favore le linee guida UE per tornare a volare in sicurezza proviene da MD80.it.

]]>
Alitalia: aumentano i collegamenti dalla Sicilia con Roma e Milano https://www.md80.it/2020/05/21/alitalia-aumentano-i-collegamenti-dalla-sicilia-con-roma-e-milano/ Thu, 21 May 2020 14:26:41 +0000 https://www.md80.it/?p=1134838 Alitalia aumenta da oggi il numero di collegamenti fra i due aeroporti siciliani di Catania e Palermo con lo scalo di Roma Fiumicino. Complessivamente, sulle rotte Catania-Roma e Palermo-Roma i voli passano da 6 a 8 al giorno. Fino alla fine di maggio Alitalia aggiungerà ai collegamenti già operativi un volo in partenza da Catania alle 15:25 e uno daLEGGI TUTTO...

L'articolo Alitalia: aumentano i collegamenti dalla Sicilia con Roma e Milano proviene da MD80.it.

]]>
Alitalia aumenta da oggi il numero di collegamenti fra i due aeroporti siciliani di Catania e Palermo con lo scalo di Roma Fiumicino. Complessivamente, sulle rotte Catania-Roma e Palermo-Roma i voli passano da 6 a 8 al giorno.

Fino alla fine di maggio Alitalia aggiungerà ai collegamenti già operativi un volo in partenza da Catania alle 15:25 e uno da Palermo alle 15:15, mentre le partenze addizionali da Roma saranno alle 13:20 verso Catania e alle 13:15 verso Palermo. Da giugno altri voli aggiuntivi consentiranno di partire da Catania alle ore 6:25 e da Palermo alle 6:45, mentre le nuove partenze da Fiumicino saranno alle 22:00 per Catania e alle 21:55 per Palermo.

Dal 3 giugno inoltre, salvo eventuali proroghe delle restrizioni al trasporto aereo da e per la Sicilia attualmente in vigore, Alitalia tornerà a operare un collegamento diretto fra i due aeroporti siciliani e Milano, con due voli quotidiani sulla rotta Catania-Malpensa e due sulla Palermo-Malpensa.

Tutti i voli Alitalia vengono effettuati utilizzando meno della metà dei posti disponibili a bordo, al fine di rispettare le attuali disposizioni di legge sul mantenimento del distanziamento minimo.

(Ufficio Stampa Alitalia)

L'articolo Alitalia: aumentano i collegamenti dalla Sicilia con Roma e Milano proviene da MD80.it.

]]>
Airbus apre ufficialmente la sua A220 production facility negli Stati Uniti https://www.md80.it/2020/05/20/airbus-apre-ufficialmente-la-sua-a220-production-facility-negli-stati-uniti/ Wed, 20 May 2020 19:06:37 +0000 https://www.md80.it/?p=1130732 Un nuovo capitolo nello sviluppo delle capacità produttive negli Stati Uniti di Airbus è iniziato con l’inaugurazione della A220 commercial aircraft final assembly line (FAL) in Mobile, Alabama. Questa struttura di 270.000 piedi quadrati – che può produrre sia la versione A220-100 che la versione A220-300 – ospita cinque primary assembly stations in cui i principali airframe component vengono unitiLEGGI TUTTO...

L'articolo Airbus apre ufficialmente la sua A220 production facility negli Stati Uniti proviene da MD80.it.

]]>
a220 production in usUn nuovo capitolo nello sviluppo delle capacità produttive negli Stati Uniti di Airbus è iniziato con l’inaugurazione della A220 commercial aircraft final assembly line (FAL) in Mobile, Alabama.

Questa struttura di 270.000 piedi quadrati – che può produrre sia la versione A220-100 che la versione A220-300 – ospita cinque primary assembly stations in cui i principali airframe component vengono uniti per formare un aeromobile completo.

Anche il team di produzione di Airbus in Mobile ha segnato un’altra pietra miliare, dando il benvenuto ai primi componenti assemblati destinati a diventare un A220 per JetBlue. Questo low-cost carrier sarà il secondo airline customer a ricevere un U.S.-built A220, quando l’aereo verrà consegnato alla fine del 2020.

“Il team è entusiasta di iniziare a lavorare nella nuova struttura e di accogliere un nuovo cliente”, ha affermato Paul Gaskell, president of A220 USA and Head of A220 Program in Mobile. “È una forte approvazione da parte di JetBlue in questo momento difficile”.

Airbus ha annunciato nell’ottobre 2017 i piani per l’aggiunta di A220 manufacturing a Mobile.

La società ha iniziato a produrre A220 a Mobile nell’agosto 2019 utilizzando lo spazio in un esistente Final Assembly Line hangar per U.S.-built A320 Family aircraft e in un support hangar di nuova costruzione. Con la partenza della A220 final assembly line dedicata, il sito produttivo di Airbus in Alabama è ora ufficialmente raddoppiato in termini di dimensioni.

“L’espansione della nostra commercial aircraft production in Mobile, dalla A320 Family all’A220, consolida ulteriormente la posizione di Airbus come un vero produttore globale di aeromobili e conferma che Airbus rimane una parte importante del panorama manifatturiero americano”, ha aggiunto Gaskell.

Mobile è il secondo sito di assemblaggio per l’A220, che è l’ultima aggiunta di Airbus alla sua product line di single-aisle commercial aircraft. L’A220 primary production facility e il program headquarters si trovano a Mirabel, Canada, dove si trovano anche funzioni dedicate, tra cui engineering expertise and support functions.

(Ufficio Stampa Airbus – Photo Credits: Tad Denson – Airwind.com/Airbus)

L'articolo Airbus apre ufficialmente la sua A220 production facility negli Stati Uniti proviene da MD80.it.

]]>
Air France elimina l’intera flotta A380 https://www.md80.it/2020/05/20/air-france-elimina-lintera-flotta-a380/ Wed, 20 May 2020 17:42:08 +0000 https://www.md80.it/?p=1130605 Nel contesto dell’attuale crisi COVID-19 e del suo impatto sui livelli di attività previsti, Air France-KLM Group annuncia oggi la conclusione definitiva delle Air France Airbus A380 operations. Inizialmente prevista per la fine del 2022, l’eliminazione graduale della Airbus A380 fleet rientra nella strategia di semplificazione della flotta di Air France-KLM Group, volta a renderla più competitiva, proseguendo la suaLEGGI TUTTO...

L'articolo Air France elimina l’intera flotta A380 proviene da MD80.it.

]]>
Nel contesto dell’attuale crisi COVID-19 e del suo impatto sui livelli di attività previsti, Air France-KLM Group annuncia oggi la conclusione definitiva delle Air France Airbus A380 operations.

Inizialmente prevista per la fine del 2022, l’eliminazione graduale della Airbus A380 fleet rientra nella strategia di semplificazione della flotta di Air France-KLM Group, volta a renderla più competitiva, proseguendo la sua trasformazione con aeromobili più moderni, ad alte performance e con una ridotta impronta ambientale.

Cinque degli aeromobili Airbus A380 nell’attuale flotta sono di proprietà di Air France o in leasing finanziario, mentre quattro sono in leasing operativo. L’impatto globale della riduzione progressiva degli Airbus A380 è stimato in 500 milioni di euro e sarà registrato nel secondo trimestre del 2020 come non-current cost/expenses.

L’Airbus A380 sarà sostituito da velivoli di nuova generazione, tra cui Airbus A350 e Boeing 787, le cui consegne sono in corso.

(Ufficio Stampa Air France-KLM)

L'articolo Air France elimina l’intera flotta A380 proviene da MD80.it.

]]>
ACI rivela i primi 20 aeroporti per traffico passeggeri, cargo e movimenti di aeromobili https://www.md80.it/2020/05/20/aci-rivela-i-primi-20-aeroporti-per-traffico-passeggeri-cargo-e-movimenti-di-aeromobili/ Wed, 20 May 2020 17:36:09 +0000 https://www.md80.it/?p=1129232 Airports Council International (ACI) World ha rivelato le classifiche preliminari del traffico aeroportuale mondiale relative a passenger traffic, cargo volumes and aircraft movements per il 2019, combinate con uno sguardo ai dati del 2020 che mostrano il drammatico impatto di COVID-19 sugli aeroporti nel primo trimestre. Il traffico passeggeri nei 20 principali aeroporti più trafficati del mondo è cresciuto dell’1,7%LEGGI TUTTO...

L'articolo ACI rivela i primi 20 aeroporti per traffico passeggeri, cargo e movimenti di aeromobili proviene da MD80.it.

]]>
Airports Council International (ACI) World ha rivelato le classifiche preliminari del traffico aeroportuale mondiale relative a passenger traffic, cargo volumes and aircraft movements per il 2019, combinate con uno sguardo ai dati del 2020 che mostrano il drammatico impatto di COVID-19 sugli aeroporti nel primo trimestre.

Il traffico passeggeri nei 20 principali aeroporti più trafficati del mondo è cresciuto dell’1,7% nel 2019. Con oltre 1,5 miliardi di passeggeri che passano attraverso i loro terminal, questo gruppo di 20 rappresenta il 17% del traffico passeggeri globale.

L’attuale crisi COVID-19, tuttavia, ha portato gli aeroporti di tutto il mondo a un punto morto virtuale, con conseguente perdita di traffico e entrate per gli aeroporti in tutte le regioni. ACI World stima ora una riduzione di oltre 4,6 miliardi di passeggeri e di oltre 97 miliardi di dollari di entrate per il 2020.

I dati combinati del 2019 e del 2020 mostrano il drammatico declino dei viaggi aerei nel primo trimestre del 2020. Nei primi cinque, Beijing Airport ha registrato in particolare un calo del -62,6% nel traffico passeggeri, ma sono state registrate grandi riduzioni anche negli altri 20 principali aeroporti in Asia-Pacifico nel momento che l’epidemia COVID-19 ha iniziato a prendere piede in quella regione.

Questa la graduatoria dei primi 5 aeroporti per passenger traffic nel 2019:

1° Atlanta (ATL), 110.531.300, +2,9% tra 2019 e 2018, -18,2% tra Q1 2020 e Q1 2019;

2° Pechino (PEK), 100.011.438, -1% tra 2019 e 2018, -62,6% tra Q1 2020 e Q1 2019;

3° Los Angeles (LAX) 88.068.013, +0,6% tra 2019 e 2018, -21,7 tra Q1 2020 e Q1 2019;

4° Dubai (DXB), 86.396.757, -3,1% tra 2019 e 2018, -19,9 tra Q1 2020 e Q1 2019;

5° Tokyo Haneda (HND), 85.505.054, -1,7% tra 2019 e 2018, -28,5 tra Q1 2020 e Q1 2019.

“I dati ACI mostrano che lo scoppio di COVID-19 ha avuto un impatto drammatico e immediato sugli aeroporti del mondo e sul più ampio ecosistema aeronautico”, ha dichiarato Angela Gittens, ACI World Director General. “Da un periodo di crescita sostenuta del traffico passeggeri nel 2019, l’industria è ora in modalità di sopravvivenza, paralizzata dalla perdita di traffico passeggeri e ricavi. Quest’anno presenterà sfide importanti e senza precedenti per l’industria, in quanto gli impatti delle restrizioni sui viaggi e delle misure di blocco introdotte in risposta alla pandemia rimangono una minaccia esistenziale per il settore dell’aviazione, a meno che i governi non forniscano aiuti e assistenza adeguati. Gli aeroporti sono fondamentali nell’ecosistema del trasporto aereo, che è un fattore chiave delle economie locali, regionali e nazionali. Sono urgentemente necessari aiuti finanziari e assistenza”.

Per quanto riguarda il cargo, in un contesto economico globale che è rimasto piuttosto impegnativo, l’air cargo volume ha registrato un calo del -3,9% nei 20 principali aeroporti del mondo, gestendo un totale di 48 milioni di tonnellate di merci. Hong Kong Airport rimane il più grande air cargo hub, gestendo 4,8 milioni di tonnellate di merci nel 2019, ma ha registrato un calo del volume del -6,1% rispetto al 2018. Memphis Airport era al secondo posto e Shanghai Airport al terzo posto.

Tutti e tre hanno registrato notevoli cali nel primo trimestre del 2020, mentre Louisville Airport e Incheon hanno registrato una crescita nel cargo durante le prime fasi dell’epidemia COVID-19.

I movimenti di aeromobili sono cresciuti del +1,5% nel 2019 per i primi 20 aeroporti. Chicago O’Hare è rimasto l’aeroporto più trafficato del mondo per aircraft movements, con Atlanta-Hartsfield-Jackson Airport al secondo posto. Entrambi hanno visto diminuire i movimenti nel primo trimestre del 2020.

(Ufficio Stampa Airports Council International)

L'articolo ACI rivela i primi 20 aeroporti per traffico passeggeri, cargo e movimenti di aeromobili proviene da MD80.it.

]]>
Star Work Sky amplia la propria flotta con un nuovo H125 per missioni di lavoro aereo https://www.md80.it/2020/05/20/star-work-sky-amplia-la-propria-flotta-con-un-nuovo-h125-per-missioni-di-lavoro-aereo/ Wed, 20 May 2020 16:36:10 +0000 https://www.md80.it/?p=1128973 Airbus Helicopters ha consegnato un nuovo elicottero monomotore H125 in Italia all’operatore Star Work Sky. Il nuovo H125 sarà dedicato principalmente a missioni di lavoro aereo e si aggiunge ad una flotta di altri 11 elicotteri Airbus, quasi tutti appartenenti alla Famiglia H125. “Oggi non abbiamo dubbi che l’H125 sia l’elicottero migliore per le nostre missioni grazie a un’ottimizzazione dellaLEGGI TUTTO...

L'articolo Star Work Sky amplia la propria flotta con un nuovo H125 per missioni di lavoro aereo proviene da MD80.it.

]]>
H125 Star Work SkyAirbus Helicopters ha consegnato un nuovo elicottero monomotore H125 in Italia all’operatore Star Work Sky. Il nuovo H125 sarà dedicato principalmente a missioni di lavoro aereo e si aggiunge ad una flotta di altri 11 elicotteri Airbus, quasi tutti appartenenti alla Famiglia H125.

“Oggi non abbiamo dubbi che l’H125 sia l’elicottero migliore per le nostre missioni grazie a un’ottimizzazione della potenza disponibile del motore che aumenta ancora di più le già straordinarie prestazioni di questo modello”, afferma Davide Subrero, proprietario di Star Work Sky.

Con quasi quarant’anni di attività, Star Work Sky costituisce un punto di riferimento affidabile e rinomato nel panorama elicotteristico italiano e copre buona parte del territorio nazionale attraverso una qualificata rete operativa. Oltre a missioni di lavoro aereo, offre un’ampia gamma di servizi tra cui trasporto passeggeri, antincendio boschivo e HEMS, in particolare in Piemonte, Liguria, Alto Adige e Sardegna.

“Sono molto lieto di consegnare un secondo H125 quest’anno e ci tengo a ringraziare Star Work Sky per la fiducia nella nostra azienda e nei nostri prodotti”, ha dichiarato Alexandre Ceccacci, General Manager di Airbus Helicopters in Italia. “La soddisfazione del cliente è la nostra priorità e siamo ora in grado di offrire un H125 con capacità di lavoro aereo ulteriormente potenziate per affrontare le impegnative missioni dei nostri clienti”.

L’H125 offre agli operatori del lavoro aereo una grande capacità di carico, essendo in grado di raggiungere 3.000 metri in 2 minuti e 21 secondi e può trasportare fino a 1.400 kg al gancio baricentrico. Con oltre 200 unità attualmente operanti in tutta Italia, l’H125 è sempre più il modello di riferimento per gli operatori del lavoro aereo nel Paese, dove rappresenta il 100% del segmento del lavoro aereo. A livello globale, ci sono attualmente circa 1.600 elicotteri H125/AS350 dedicati alle operazioni di lavoro aereo, che hanno accumulato più di 10,6 milioni di ore di volo.

(Ufficio Stampa Airbus – Photo Credits: Airbus)

L'articolo Star Work Sky amplia la propria flotta con un nuovo H125 per missioni di lavoro aereo proviene da MD80.it.

]]>
News Brevi – 20.05.2020 https://www.md80.it/2020/05/20/news-brevi-20-05-2020/ Wed, 20 May 2020 16:25:22 +0000 https://www.md80.it/?p=1128545 ANCORA PIU’ OPPORTUNITA’ PER GLI ETIHAD GUEST MEMBERS – Etihad Guest, il programma fedeltà di Etihad Airways, offre ai soci il 40% in più di miglia bonus quando trasferiscono i loyalty points in Etihad Guest Miles per la prima volta da una gamma di programmi partner come banche, telecomunicazioni e hotel. Le ultime offerte dei partner di Etihad Guest consentonoLEGGI TUTTO...

L'articolo News Brevi – 20.05.2020 proviene da MD80.it.

]]>
ANCORA PIU’ OPPORTUNITA’ PER GLI ETIHAD GUEST MEMBERS – Etihad Guest, il programma fedeltà di Etihad Airways, offre ai soci il 40% in più di miglia bonus quando trasferiscono i loyalty points in Etihad Guest Miles per la prima volta da una gamma di programmi partner come banche, telecomunicazioni e hotel. Le ultime offerte dei partner di Etihad Guest consentono inoltre ai membri di guadagnare e riscattare miglia rimanendo a casa. Etihad Guest è uno dei principali programmi di fidelizzazione, con nuove partnership aggiunte regolarmente, che offrono ai membri più opportunità con partner di viaggio e lifestyle. Yasser Al Yousuf, Vice President Commercial Partnerships, Etihad Aviation Group, ha dichiarato: “Dato che i nostri ospiti rimangono a casa in questo momento difficile, restiamo impegnati, con la nostra rete di partner, a offrire benefici entusiasmanti e gratificanti ai nostri membri. Siamo orgogliosi di ciò che il nostro programma ha da offrire e ci concentriamo sull’assicurare che si evolva continuamente per offrire modi nuovi e innovativi per i membri di guadagnare e riscattare le loro miglia”. Gli Etihad Guest Members possono anche donare le loro miglia a enti di beneficenza, tra cui United Nations Refugee Agency (UNHCR) e Emirates Red Crescent. Le miglia donate verranno utilizzate per l’acquisto di attrezzature sanitarie essenziali tra cui ventilatori, guanti e maschere. I membri possono trovare ulteriori offerte online per riscattare miglia attraverso il Rewards Shop, con oltre 3.000 prodotti sull’Etihad Guest website.

ANA: IL PRIMO “SPACE AVATAR” ACCESSIBILE PUBBLICAMENTE E’ PRONTO PER IL LANCIO VERSO LA ISS – ANA HOLDINGS, avatarin Inc. che fa parte di ANA Group e Japan Aerospace Exploration Agency (“JAXA”) hanno annunciato un nuovo progetto sulla International Space Station (ISS), che rapprenterà la prima space avatar experience. Questo progetto è un risultato diretto del programma “AVATAR X” che è stato lanciato da ANA HD e JAXA nel settembre del 2018, nell’ambito della JAXA Space Innovation through Partnership and Co-creation initiative (“J-SPARC3”). avatarin svilupperà lo space avatar nel Japanese experiment module “Kibo” sulla ISS. In una prima mondiale, il grande pubblico sarà in grado di operare in remoto questo sistema di bordo e visualizzare il real-time video stream da una public, non-JAXA facility in Tokyo. Con la collaborazione di JAXA, utilizzando il Kibo’s paid utilization program, lo space avatar verrà lanciato sulla ISS a bordo del H-II Transfer Vehicle (HTV9) “KOUNOTORI9” e verrà installato sul Kibo module vicino a un finestrino. Chi opererà il sistema da terra avrà l’esperienza unica di vedere la Terra da bordo della ISS. Le operazioni dello space avatar system saranno rese disponibili in occasione di un evento che verrà annunciato e si terrà quest’anno a Tokyo. Informazioni dettagliate e aggiornamenti su questo evento saranno resi disponibili sul sito web di avatarin (https://avatarin.com).

 

L'articolo News Brevi – 20.05.2020 proviene da MD80.it.

]]>
ACI e IATA delineano la Roadmap per la ripartenza https://www.md80.it/2020/05/20/aci-e-iata-delineano-la-roadmap-per-la-ripartenza/ Wed, 20 May 2020 16:08:19 +0000 https://www.md80.it/?p=1128238 Airports Council International (ACI) World e International Air Transport Association (IATA) hanno invitato i governi a garantire che eventuali nuove misure introdotte per aeroporti e compagnie aeree a seguito di COVID-19 siano supportate da prove scientifiche e siano coerenti in tutto il mondo. Il settore dell’aviazione è stato bloccato e un riavvio e una ripresa equilibrati ed efficaci dipendono dallaLEGGI TUTTO...

L'articolo ACI e IATA delineano la Roadmap per la ripartenza proviene da MD80.it.

]]>
Airports Council International (ACI) World e International Air Transport Association (IATA) hanno invitato i governi a garantire che eventuali nuove misure introdotte per aeroporti e compagnie aeree a seguito di COVID-19 siano supportate da prove scientifiche e siano coerenti in tutto il mondo.

Il settore dell’aviazione è stato bloccato e un riavvio e una ripresa equilibrati ed efficaci dipendono dalla collaborazione tra i principali partecipanti all’ecosistema globale dell’aviazione.

ACI e IATA hanno pubblicato congiuntamente un documento che delinea un percorso per riavviare l’aviation industry, Safely Restarting Aviation – ACI and IATA Joint Approach. Le compagnie aeree e gli aeroporti hanno collaborato alla costruzione di una roadmap per riprendere le operazioni che rassicuri il pubblico viaggiante, in modo che la salute e la sicurezza rimangano le priorità generali.

L’approccio comune propone un layered approach con diverse misure durante l’intero viaggio dei passeggeri per ridurre al minimo il rischio di trasmissione di COVID-19 negli aeroporti e negli aeromobili a bordo, impedendo che l’aviazione diventi una fonte significativa di reinfezione internazionale. Tali misure dovrebbero essere coerenti a livello globale e soggette a continua revisione, miglioramento ed eliminazione quando non sono più necessarie, per garantire un recupero uniforme.

ACI e IATA sono entrambi membri centrali della COVID-19 Aviation Recovery Task Force (CART) guidata dal Council of the International Civil Aviation Organization (ICAO). CART consente la collaborazione tra governi e industria, che è fondamentale per garantire l’armonizzazione e la coerenza delle misure essenziali per ripristinare la connettività aerea e la fiducia dei passeggeri nei viaggi aerei.

“Aeroporti e compagnie aeree si sono uniti all’ICAO e all’industria aeronautica per affrontare la più grande sfida mai affrontata dall’aviazione commerciale nel riavviare un settore globale, pur continuando a fermare la diffusione di COVID-19”, ha dichiarato Angela Gittens, ACI World Director General. “Al momento non esiste un’unica misura in grado di mitigare tutti i rischi del riavvio dei viaggi aerei, ma riteniamo che un approccio coerente a livello globale e basato sui risultati rappresenti il modo più efficace di bilanciare la mitigazione del rischio con la necessità di sbloccare le economie e consentire i viaggi”.

Alexandre de Juniac, IATA’s Director General and CEO, ha dichiarato: “La sicurezza è sempre la nostra massima priorità e include la salute pubblica. Il ripristino della connettività aerea è fondamentale per riavviare l’economia globale e riconnettere le persone. Il nostro approccio stratificato con misure raccomandate dagli aeroporti e dalle compagnie aeree salvaguarda la salute pubblica offrendo al contempo un approccio pratico per un riavvio graduale delle operazioni. È importante ricordare che il rischio di trasmissione a bordo è molto basso. Siamo determinati che l’aviazione non sarà una fonte significativa di reinfezione. Collaboriamo costantemente con i governi per garantire che tutte le misure messe in atto siano realizzate in modo coerente e con il sostegno scientifico. Questa è la chiave per ripristinare la fiducia del pubblico in modo da poter realizzare i benefici di un riavvio sicuro dell’aviazione”.

(Ufficio Stampa IATA)

L'articolo ACI e IATA delineano la Roadmap per la ripartenza proviene da MD80.it.

]]>
L’Assemblea degli Azionisti di Leonardo approva il Bilancio 2019 e nomina il nuovo Consiglio di Amministrazione https://www.md80.it/2020/05/20/lassemblea-degli-azionisti-di-leonardo-approva-il-bilancio-2019-e-nomina-il-nuovo-consiglio-di-amministrazione/ Wed, 20 May 2020 15:39:45 +0000 https://www.md80.it/?p=1127578 L’Assemblea degli Azionisti di Leonardo Spa ha approvato il Bilancio della Società per l’esercizio 2019 e ha preso visione del Bilancio Consolidato. Il percorso di crescita previsto dal piano industriale trova piena realizzazione nel 2019, con risultati in linea o superiori rispetto agli obiettivi prefissati. Il sensibile incremento dei ricavi in tutti i settori di business, trainato dai successi commercialiLEGGI TUTTO...

L'articolo L’Assemblea degli Azionisti di Leonardo approva il Bilancio 2019 e nomina il nuovo Consiglio di Amministrazione proviene da MD80.it.

]]>
L’Assemblea degli Azionisti di Leonardo Spa ha approvato il Bilancio della Società per l’esercizio 2019 e ha preso visione del Bilancio Consolidato. Il percorso di crescita previsto dal piano industriale trova piena realizzazione nel 2019, con risultati in linea o superiori rispetto agli obiettivi prefissati.

Il sensibile incremento dei ricavi in tutti i settori di business, trainato dai successi commerciali ottenuti, è stato accompagnato dall’aumento del risultato operativo, in grado di compensare anche il minore apporto di talune joint venture strategiche. La sostenibilità di tale crescita nel lungo periodo e la creazione di valore del Gruppo sono garantite dagli investimenti effettuati in persone, competenze e tecnologie innovative.

Il risultato netto del periodo, in sensibile incremento rispetto all’anno precedente, beneficia della forte crescita del risultato operativo, dei minori oneri di ristrutturazione, della riduzione dell’ammortamento di attività derivanti da Purchase Price Allocation, oltre che degli effetti derivanti dalla transazione con Hitachi, classificati nel risultato delle “Discontinued operations”.

Nel dettaglio, i risultati dell’esercizio 2019 evidenziano:

Ordini: pari a 14.105 milioni di euro. Gli ordini del 2018 includevano, nel segmento degli Elicotteri, l’acquisizione dell’ordine NH90 Qatar per circa €3 mld; al netto di tale fenomeno, tutti i business risultano in crescita.
Portafoglio ordini: pari a 36.513 milioni di euro mostra, rispetto al 2018 un incremento del 1,1% e assicura una copertura in termini di produzione equivalente pari a oltre 2,5 anni.
Ricavi: pari a 13.784 milioni di euro, registrano, rispetto al 2018 (€12,2 mld), un significativo incremento (12,6%), principalmente riconducibile all’Elettronica per la Difesa e Sicurezza ed all’Aeronautica.
EBITA: pari a 1.251 milioni di euro, presenta una significativa crescita rispetto al 2018 (€1.120 mil), confermando una solida redditività (ROS del 9,1%, in linea con il precedente esercizio) per effetto del miglioramento registrato nell’Elettronica per la Difesa e Sicurezza, negli Elicotteri e nelle Divisioni dell’Aeronautica, che ha più che compensato la flessione del risultato del Consorzio GIE-ATR e del segmento manifatturiero nel settore Spazio oltre che, gli investimenti associati al rafforzamento delle strutture centrali a supporto del percorso di crescita del Gruppo.
EBIT: pari a 1.153 milioni di euro presenta, rispetto al 2018 (€715 mil), un miglioramento pari a €438 mil (+61,3%) dovuto, oltre che al miglioramento dell’EBITA, alla riduzione degli oneri di ristrutturazione ed al completamento di gran parte degli ammortamenti legati alle attività immateriali iscritte in occasione dell’acquisizione di Leonardo DRS (Purchase Price Allocation).
Risultato netto ordinario: pari a 722 milioni di euro, beneficia rispetto al precedente esercizio principalmente del miglioramento del risultato operativo, al netto del relativo carico fiscale.
Risultato netto: pari a 822 milioni di euro accoglie, a seguito della firma della transazione con Hitachi, gli effetti del rilascio di gran parte del fondo stanziato a fronte delle garanzie prestate in occasione della cessione del business trasporti di Ansaldobreda S.p.A.

Come già evidenziato in sede di Relazione Finanziaria Annuale 2019 l’emergenza COVID-19 sta producendo effetti sul regolare e ordinario svolgimento delle attività aziendali del Gruppo, in un contesto globale di grave recessione economica ed elevata incertezza. Questo impone di sospendere le previsioni per l’esercizio 2020 formulate a marzo nell’ipotesi di assenza di COVID-19.

Peraltro l’Italia è stato il primo Paese occidentale ad essere coinvolto dalla pandemia e quindi il Gruppo fin dal primo trimestre è stato più di altri impattato dalle conseguenze dei provvedimenti emanati dalle autorità per il contenimento del rischio e la protezione della salute dei lavoratori.

Le misure adottate per contenere la diffusione del virus e gli effetti dell’emergenza sanitaria condizionano le attività produttive del Gruppo, l’avanzamento dei programmi, la catena di fornitura e la possibilità da parte dei Clienti di ritirare i prodotti e sistemi. A ciò si aggiungono gli effetti che la crisi avrà sulla domanda nei mercati in cui il Gruppo opera, ed in particolare in quello dell’aeronautica civile.

Il Gruppo ha reagito prontamente al nuovo scenario mettendo in atto una serie di misure volte prioritariamente a garantire la piena tutela della salute e la sicurezza dei lavoratori, allo stesso tempo preservando la continuità delle proprie produzioni, afferenti a settori di business considerati strategici nei principali Paesi in cui il Gruppo opera. Tali iniziative riguardano interventi volti a (i) recuperare progressivamente livelli di produttività adeguati, (ii) limitare, mediante una profonda revisione della propria base costi e del livello di investimenti, gli effetti economico-finanziari del COVID-19 e (iii) garantire adeguata liquidità finanziaria al Gruppo.

L’incertezza circa la gravità e la durata della pandemia e delle misure di contenimento del contagio nonché degli impatti sul tessuto produttivo, economico e sociale dei numerosi Paesi in stato di parziale o totale “lockdown” in cui il Gruppo opera non permette allo stato attuale una quantificazione degli effetti sull’andamento del Gruppo nel 2020.

La Società, non appena gli sviluppi dell’emergenza consentiranno una quantificazione del possibile impatto con le relative azioni di recupero, ne darà tempestiva comunicazione al mercato. Il Consiglio di Amministrazione, visto il portafoglio ordini dell’azienda e l’andamento commerciale registrato nel primo trimestre, ritiene che quanto sta accadendo non modifichi le prospettive di medio-lungo periodo del Gruppo.

L’Assemblea degli Azionisti, dopo avere determinato in 12 il numero dei relativi componenti e fissato in tre esercizi la durata del relativo mandato, ha provveduto alla nomina del nuovo Consiglio di Amministrazione della Società per il triennio 2020-2022 che terminerà con l’Assemblea convocata per l’approvazione del bilancio al 31 dicembre 2022.

I curricula dei nuovi Amministratori sono disponibili sul sito internet della Società (www.leonardocompany.com).

L’Assemblea ha inoltre nominato Luciano Carta Presidente del Consiglio di Amministrazione della Società, provvedendo altresì a determinare i compensi spettanti all’organo consiliare.

(Ufficio Stampa Leonardo)

 

L'articolo L’Assemblea degli Azionisti di Leonardo approva il Bilancio 2019 e nomina il nuovo Consiglio di Amministrazione proviene da MD80.it.

]]>
Rolls-Royce propone una importante riorganizzazione per affrontare l’impatto a medio termine di Covid-19 https://www.md80.it/2020/05/20/rolls-royce-propone-una-importante-riorganizzazione-per-affrontare-limpatto-a-medio-termine-di-covid-19/ Wed, 20 May 2020 15:20:15 +0000 https://www.md80.it/?p=1127109 “L’impatto di COVID-19 su Rolls-Royce e sull’intera industria aeronautica non ha precedenti. Abbiamo già preso provvedimenti per rafforzare la resilienza finanziaria della nostra attività e ridurre le nostre spese cash nel 2020. È tuttavia sempre più chiaro che l’attività nel commercial aerospace market richiederà diversi anni per ritornare ai livelli visti solo pochi mesi fa. Dobbiamo ora affrontare questi cambiamentiLEGGI TUTTO...

L'articolo Rolls-Royce propone una importante riorganizzazione per affrontare l’impatto a medio termine di Covid-19 proviene da MD80.it.

]]>
“L’impatto di COVID-19 su Rolls-Royce e sull’intera industria aeronautica non ha precedenti. Abbiamo già preso provvedimenti per rafforzare la resilienza finanziaria della nostra attività e ridurre le nostre spese cash nel 2020. È tuttavia sempre più chiaro che l’attività nel commercial aerospace market richiederà diversi anni per ritornare ai livelli visti solo pochi mesi fa. Dobbiamo ora affrontare questi cambiamenti strutturali a medio termine, poiché la domanda dei clienti si ridurrà in modo significativo per i nostri civil aerospace engines and aftermarket services”, afferma Rolls-Royce.

Warren East, Rolls-Royce CEO, ha dichiarato: “Questa non è una crisi dovuta a noi, ma è la crisi che affrontiamo e dobbiamo affrontarla. I nostri airline customers and airframe partners devono adattarsi e così anche noi. Dire che non c’è più un lavoro per te è una prospettiva terribile ed è particolarmente difficile quando tutti noi siamo così orgogliosi di lavorare per Rolls-Royce. Ma dobbiamo prendere decisioni difficili per la nostra attività in questi tempi senza precedenti. I governi di tutto il mondo stanno facendo il possibile per aiutare le imprese a breve termine, ma dobbiamo rispondere alle condizioni del mercato a medio termine, fino a quando il mondo dell’aviazione non volerà di nuovo su larga scala. I governi non potranno sostituire la domanda sostenibile dei clienti, che semplicemente non c’è. Dobbiamo fare questo nel modo giusto, il che significa che lavoreremo a stretto contatto con i nostri dipendenti e rappresentanti sindacali a seconda dei casi, esamineremo eventuali alternative per mitigare l’impatto, consulteremo tutti gli interessati e tratteremo le nostre persone con dignità e rispetto”.

“Proponiamo un’importante riorganizzazione della nostra attività per adattarci al nuovo livello di domanda che stiamo vedendo dai clienti. Di conseguenza, prevediamo la perdita di almeno 9.000 ruoli della nostra forza lavoro globale di 52.000. Oltre ai risparmi generati da questa riduzione del personale, taglieremo anche le spese in impianti e proprietà, capitale e altre aree di costo indiretto. La riorganizzazione proposta dovrebbe generare un risparmio annuo di oltre 1,3 miliardi di sterline, di cui prevediamo un contributo di circa 700 milioni di sterline. I costi di ristrutturazione della liquidità relativi a queste azioni saranno probabilmente intorno a £800 milioni, con deflussi sostenuti tra il 2020 e il 2022.

La riorganizzazione proposta influenzerà principalmente la nostra attività nel Civil Aerospace business, dove effettueremo una revisione dettagliata dell’impronta della nostra struttura. Ciò avrà anche implicazioni per le nostre funzioni di supporto centrali. I nostri Power Systems business and ITP Aero stanno attualmente sviluppando, negoziando ed eseguendo misure estese per far fronte alla situazione attuale. Il nostro Defence business, con sede nel Regno Unito e negli Stati Uniti, è stato solido durante la pandemia, con una prospettiva invariata e non ha bisogno di ridurre il personale. Nell’ambito della riorganizzazione, garantiremo che la nostra internal Civil Aerospace supply chain continui a supportare i nostri defence programmes ed esploreremo tutte le opportunità per spostare le persone nel nostro Defence business.

A causa della necessità di consultare i dipendenti e i rappresentanti sindacali appropriati, in questa fase non stiamo fornendo ulteriori dettagli sull’impatto della riorganizzazione proposta su siti o paesi specifici. La ristrutturazione annunciata il 14 giugno 2018 passerà a questa riorganizzazione proposta più ampia. Incentrato principalmente sulla riduzione della complessità delle nostre funzioni di supporto e gestione, il programma ha sostanzialmente raggiunto i suoi obiettivi”, prosegue Rolls-Royce.

Warren East ha aggiunto: “Le scelte strategiche che abbiamo fatto negli ultimi anni ci hanno aiutato a rispondere rapidamente a COVID-19 e le sinergie tra le nostre divisioni ci lasciano in una buona posizione per capitalizzare il potenziale a lungo termine dei nostri mercati. Il mondo dall’altra parte di questa pandemia avrà bisogno della potenza che generiamo per alimentare la ripresa economica. Credo assolutamente che la richiesta di una potenza più sostenibile sia più forte che mai. Questo gioca tra i nostri punti di forza. Dobbiamo assicurarci di essere in grado di continuare a innovare e svolgere il nostro ruolo di leader, consentendo ai settori vitali in cui operiamo di raggiungere net zero carbon emissions. Siamo emersi da tempi difficili, per ottenere cose incredibili. Lo faremo di nuovo”.

(Ufficio Stampa Rolls-Royce)

L'articolo Rolls-Royce propone una importante riorganizzazione per affrontare l’impatto a medio termine di Covid-19 proviene da MD80.it.

]]>
Volotea annuncia 40 rotte domestiche aggiuntive nel network 2020, di cui 8 in Italia https://www.md80.it/2020/05/20/volotea-annuncia-40-rotte-domestiche-aggiuntive-nel-network-2020-di-cui-8-in-italia/ Wed, 20 May 2020 15:12:28 +0000 https://www.md80.it/?p=1126942 Volotea ha annunciato in Italia, Francia, Spagna e Grecia l’avvio di 40 nuove rotte domestiche, 15 delle quali in esclusiva. Per quest’estate, la compagnia punta a incrementare le possibilità di volo nazionali per i suoi passeggeri, facilitando gli spostamenti tra la terraferma e le isole. Le rotte saranno operative da luglio. La compagnia ha annunciato, infine, che la ripresa delleLEGGI TUTTO...

L'articolo Volotea annuncia 40 rotte domestiche aggiuntive nel network 2020, di cui 8 in Italia proviene da MD80.it.

]]>
Volotea ha annunciato in Italia, Francia, Spagna e Grecia l’avvio di 40 nuove rotte domestiche, 15 delle quali in esclusiva. Per quest’estate, la compagnia punta a incrementare le possibilità di volo nazionali per i suoi passeggeri, facilitando gli spostamenti tra la terraferma e le isole. Le rotte saranno operative da luglio. La compagnia ha annunciato, infine, che la ripresa delle sue operazioni è prevista per il 16 giugno con il servizio Airbus Shuttle tra Tolosa e Amburgo.

Volotea amplierà il network 2020 con un totale di 40 nuove rotte in Italia, Francia, Spagna e Grecia. In questi Paesi, inoltre, è forte la volontà della compagnia di intensificare i collegamenti domestici per quest’estate, rafforzando i voli tra le isole e la terraferma. Volotea scenderà in pista con 8 nuove rotte in Italia, 15 in Francia, 15 in Spagna e 2 in Grecia. Delle 40 nuove rotte in vendita, 15 sono esclusiva del vettore. Infine, Volotea ha annunciato l’ingresso di 4 nuovi aeroporti nel suo network: Beauvais in Francia, Santiago de Compostela e Granada in Spagna e Bologna in Italia.

Tutti i dettagli relativi ai nuovi voli sono disponibili da oggi sul sito www.volotea.com.

“Oggi, siamo davvero entusiasti di poter condividere con i nostri passeggeri ottime notizie, annunciando l’avvio di numerose rotte domestiche aggiuntive. Siamo convinti che, nei prossimi mesi estivi, i nostri passeggeri vorranno viaggiare di più, specialmente sulle rotte nazionali, ora che i protocolli di volo stanno diventando più chiari e che si sta riguadagnando fiducia nei confronti dei viaggi all’insegna della massima salute e sicurezza. Pertanto, abbiamo adattato il nostro network di destinazioni, rafforzando fortemente tutti i nostri collegamenti nazionali in Spagna, Francia, Italia e Grecia”, ha affermato Carlos Muñoz, Presidente e Fondatore di Volotea.

In Italia le nuove rotte sono 8, 5 delle quali in esclusiva, e permetteranno alla compagnia di moltiplicare i collegamenti tra Sicilia, Sardegna e la penisola italiana. Volotea può, inoltre, contare su Bologna tra i nuovi aeroporti 2020.

Le nuove rotte annunciate sono:

Catania-Torino-Catania
Palermo-Trieste-Palermo (esclusiva)
Lamezia Terme-Trieste-Lamezia Terme (esclusiva)
Alghero-Napoli-Alghero
Alghero-Torino-Alghero
Olbia-Pescara-Olbia (esclusiva)
Olbia-Trieste-Olbia (esclusiva)

Infine, non va dimenticato il recente annuncio relativo alla nuova rotta Olbia-Bologna-Olbia.

In Francia, Volotea offre un totale di 15 nuove rotte, 5 delle quali esclusive. Tutte le nuove rotte permettono di raggiungere destinazioni di vacanza. Volotea, da oggi, connette tutte le sue città della Francia continentale con la Corsica. Da quest’anno la low-cost include nel suo network 2020 anche l’aeroporto di Beauvais.

In Spagna, il vettore rafforza la sua presenza, offrendo 15 nuove rotte, 5 delle quali in esclusiva. Volotea intensificherà le connessioni con le isole Baleari e Canarie. Con questi nuovi voli, Volotea raddoppia il volume di rotte offerte in Spagna e comincerà a volare in 2 nuovi aeroporti – Santiago de Compostela e Granada. Volotea raddoppia, poi, la sua presenza sia nelle Asturie sia a Bilbao basando un aeromobile aggiuntivo in entrambi gli aeroporti.

Infine, in Grecia, Volotea offrirà 2 nuove rotte, collegando Atene con Corfù e Santorini con Salonicco. Allo stesso tempo, la compagnia intensificherà le frequenze dei suoi voli tra le isole e la terraferma.

“Vogliamo continuare a offrire ai nostri passeggeri ciò che sappiamo fare meglio, agevolando gli spostamenti tra città di medie e piccole dimensioni con grande flessibilità e nella massima sicurezza. Siamo orgogliosi di lanciare queste nuove rotte che, in questa fase di ripartenza del comparto turistico e di tutto il Paese, oltre a offrire nuove opportunità di viaggio, rappresentano un messaggio positivo e di speranza. Volotea continua a investire in Italia, supportando il tessuto economico locale. Infine, stiamo valutando la possibilità di incrementare le frequenze su alcune delle nostre rotte domestiche, per permettere viaggi ancora più comodi ai nostri passeggeri”, ha commentato Valeria Rebasti, Commercial Country Manager Italy & Southeastern Europe di Volotea.

Riguardo l’avvio di due nuovi collegamenti in partenza da Torino per Catania e Alghero per l’estate 2020, Andrea Andorno, Amministratore Delegato di Torino Airport, afferma: “Volotea continua a credere nell’Aeroporto di Torino e la scelta di aprire due nuove rotte in questo periodo dimostra che la compagnia è al nostro fianco per far tornare a volare Torino e il Piemonte. I collegamenti annunciati oggi ci permetteranno di riavvicinare Torino alle due isole maggiori italiane che, sicuramente, saranno anche tra le mete più desiderate per le vacanze di quest’anno. Volotea guarda insieme a noi al ritorno alla normalità e sono pertanto fiducioso sulla ripresa e sul potenziamento dei voli per le altre destinazioni già servite dalla Compagnia. Un segnale positivo per tutti i passeggeri che troveranno un aeroporto preparato e accogliente per continuare a spostarsi in massima sicurezza e tranquillità”.

Sulla nuova rotta esclusiva Palermo-Trieste, Giovanni Scalia, amministratore delegato di Gesap, la società di gestione dell’aeroporto di Palermo Falcone Borsellino, afferma: “Una nuova rotta con Volotea, da anni partner commerciale tra i più affidabili e più legati all’aeroporto di Palermo. Il nuovo collegamento è un ottimo segnale verso la ripresa della programmazione estiva dei voli. Palermo, il suo territorio, è una meta molto ricercata dai turisti, a conferma dell’eccellente lavoro dell’amministrazione comunale, che negli ultimi anni ha ottenuto alcuni importanti riconoscimenti: Palermo capitale della cultura e il percorso arabo-normanno patrimonio dell’Unesco, che hanno reso la città una meta particolarmente attrattiva per turisti nazionali e internazionali”.

Sui tre nuovi collegamenti esclusivi in partenza da Trieste per l’estate 2020 alla volta di Palermo, Lamezia Terme e Olbia, Marco Consalvo, Amministratore Delegato di Trieste Airport, dice: “Siamo particolarmente soddisfatti di annunciare con Volotea queste 3 nuove destinazioni da e per Trieste Airport e l’estensione del volo su Napoli per i mesi di luglio e agosto, in un momento così complesso per il trasporto aereo; questo sviluppo è strategico per Trieste Airport, perché consolida il rapporto con Volotea e offre nuove opportunità di viaggio per i passeggeri aventi come origine o destinazione il Friuli Venezia Giulia o le aree geografiche limitrofe”.

(Ufficio Stampa Volotea – Photo Credits: Volotea)

L'articolo Volotea annuncia 40 rotte domestiche aggiuntive nel network 2020, di cui 8 in Italia proviene da MD80.it.

]]>
Piaggio Aerospace: siglato contratto da 125 milioni con il Ministero della Difesa per manutenzione flotta P.180 https://www.md80.it/2020/05/20/piaggio-aerospace-siglato-contratto-da-125-milioni-con-il-ministero-della-difesa-per-manutenzione-flotta-p-180/ Wed, 20 May 2020 14:58:40 +0000 https://www.md80.it/?p=1126660 A pochi giorni dal termine ultimo per l’invio delle manifestazioni di interesse per l’acquisto dei suoi complessi aziendali, arriva per Piaggio Aerospace un nuovo contratto del valore di circa 125 milioni di euro. La società ligure, in amministrazione straordinaria dalla fine del 2018, ha infatti annunciato oggi la firma di un nuovo accordo quadro con il Ministero della Difesa perLEGGI TUTTO...

L'articolo Piaggio Aerospace: siglato contratto da 125 milioni con il Ministero della Difesa per manutenzione flotta P.180 proviene da MD80.it.

]]>
A pochi giorni dal termine ultimo per l’invio delle manifestazioni di interesse per l’acquisto dei suoi complessi aziendali, arriva per Piaggio Aerospace un nuovo contratto del valore di circa 125 milioni di euro. La società ligure, in amministrazione straordinaria dalla fine del 2018, ha infatti annunciato oggi la firma di un nuovo accordo quadro con il Ministero della Difesa per la manutenzione dell’intera flotta dei P.180 attualmente in dotazione alle varie Forze Armate: Aeronautica Militare, Marina Militare, Esercito Italiano e Arma dei Carabinieri.

L’intesa, sottoscritta a Roma tra la Direzione degli Armamenti Aeronautici e per l’Aeronavigabilità che fa capo al Dicastero e il Commissario Straordinario di Piaggio Aerospace Vincenzo Nicastro, prevede in particolare che la società aeronautica garantisca per nove anni consecutivi il Supporto Logistico Integrato per tutti i velivoli P.180 di proprietà della Difesa, con l’obiettivo di mantenerli efficienti presso le diverse basi operative. Tra le attività previste: la manutenzione programmata, le manutenzioni straordinarie, la fornitura di servizi ingegneristici atti ad assicurare la navigabilità della flotta e la fornitura di parti di ricambio.

Tali velivoli, tra le altre cose, sono destinati ad attività di trasporto persone, aeroambulanza, radiomisure e addestramento.

“La commessa annunciata oggi consente di rafforzare ulteriormente il posizionamento distintivo di Piaggio Aerospace nella manutenzione sia di velivoli sia di motori aeronautici, un segmento che vede l’azienda tra i principali operatori a livello internazionale”, ha commentato Vincenzo Nicastro, Commissario Straordinario di Piaggio Aerospace. “Si tratta di un nuovo importante passo in avanti nel progetto di creazione di un polo unico nazionale per la manutenzione dei velivoli delle Forze Armate e un’ulteriore tappa nel processo di rilancio della società, che vedrà a breve la chiusura della prima fase del bando internazionale di vendita”.

Piaggio Aerospace si presenta ai potenziali compratori, che hanno tempo sino al 29 maggio per inviare le proprie manifestazioni di interesse, con un carnet di ordini di tutto rispetto. Con il contratto annunciato oggi, sale infatti a oltre 640 milioni il valore del portafoglio ordini in esecuzione.

(Ufficio Stampa Piaggio Aerospace)

L'articolo Piaggio Aerospace: siglato contratto da 125 milioni con il Ministero della Difesa per manutenzione flotta P.180 proviene da MD80.it.

]]>
Alitalia: da giugno voli diretti con New York, la Spagna e il Sud Italia anche da Milano https://www.md80.it/2020/05/20/alitalia-da-giugno-voli-diretti-con-new-york-la-spagna-e-il-sud-italia-anche-da-milano/ Wed, 20 May 2020 14:02:36 +0000 https://www.md80.it/?p=1126436 Dal 2 giugno Alitalia ripristina il collegamento non-stop fra Roma e New York, i voli con la Spagna (Roma-Madrid e Roma-Barcellona) e i collegamenti diretti fra Milano e il Sud Italia. La Compagnia effettuerà complessivamente il 36% di voli in più rispetto al mese di maggio, operando 30 rotte da 25 aeroporti, dei quali 15 in Italia e 10 all’estero.LEGGI TUTTO...

L'articolo Alitalia: da giugno voli diretti con New York, la Spagna e il Sud Italia anche da Milano proviene da MD80.it.

]]>
Dal 2 giugno Alitalia ripristina il collegamento non-stop fra Roma e New York, i voli con la Spagna (Roma-Madrid e Roma-Barcellona) e i collegamenti diretti fra Milano e il Sud Italia. La Compagnia effettuerà complessivamente il 36% di voli in più rispetto al mese di maggio, operando 30 rotte da 25 aeroporti, dei quali 15 in Italia e 10 all’estero.

In particolare, da Milano Malpensa – aeroporto dove la Compagnia continuerà le proprie attività operative fino alla riapertura di Linate – Alitalia effettuerà, oltre agli 8 servizi giornalieri con Roma Fiumicino, due voli quotidiani andata e ritorno con Bari, Catania e Palermo (salvo eventuali proroghe delle restrizioni al trasporto aereo da e per la Sicilia attualmente in vigore) e 4 collegamenti al giorno in Continuità Territoriale con Cagliari, Alghero e Olbia.

Da Roma, dopo aver già aumentato i collegamenti con Cagliari (da 4 a 6 al giorno), Alitalia incrementerà da domani, 21 maggio, anche i voli con Catania e Palermo (da 6 a 8 al giorno) e, nel mese di giugno, collegherà l’hub di Fiumicino con Alghero, Bologna, Bari, Genova, Lamezia Terme, Milano, Napoli, Olbia, Pisa, Torino, Venezia e, all’estero, con Barcellona, Bruxelles, Francoforte, Ginevra, Londra, Madrid, Monaco, Parigi e Zurigo, oltre a New York.

Per il terzo trimestre del 2020, Alitalia prevede una progressione dell’attività attorno al 40% di quanto era stato pianificato prima dell’inizio della pandemia da Covid-19. L’offerta di voli aumenterà in funzione dell’andamento della domanda, che già oggi lascia intravedere una ripresa su alcune direttrici domestiche, e beneficia delle progressive abolizioni da parte dei Paesi stranieri di restrizioni ai voli e ai passeggeri provenienti dall’Italia, nonché di inferiori linee guida disincentivanti i viaggi verso il nostro Paese.

Nei mesi di giugno e luglio Alitalia proseguirà anche le operazioni cargo con la Cina che finora hanno consentito di importare in Italia oltre 70 milioni di mascherine protettive e altro materiale sanitario (respiratori, guanti, occhiali e camici) necessario per la gestione dell’emergenza Covid-19. Dopo i 15 collegamenti operati fra marzo e aprile e i 24 che saranno complessivamente effettuati a maggio, la Compagnia ha programmato altri 25 servizi cargo per il mese di giugno.

In collaborazione con l’Unità di Crisi della Farnesina continua anche il programma di voli speciali per il rimpatrio di connazionali bloccati all’estero anche da aeroporti non serviti abitualmente da Alitalia. La Compagnia sta predisponendo per i prossimi giorni nuovi collegamenti con l’Argentina.

Tutti i voli passeggeri Alitalia vengono operati utilizzando meno della metà dei posti disponibili a bordo, al fine di rispettare le attuali disposizioni di legge sul mantenimento del distanziamento minimo.

“Dall’inizio della pandemia da Covid-19, Alitalia non ha mai sospeso l’attività aerea per assicurare all’utenza un servizio pubblico essenziale, volando mediamente più delle principali compagnie europee e soprattutto delle low cost. Nonostante la necessità di adottare un programma operativo ridotto, nel mese di aprile, ad esempio, la Compagnia ha effettuato circa il 10% dei voli rispetto allo stesso mese dell’anno precedente, contro una media del 6% dei collegamenti offerti dai principali vettori di bandiera europei e un 2% dei voli operati dalle compagnie no frills. Questo andamento prosegue anche nei primi 15 giorni di maggio che hanno visto Alitalia effettuare circa il 12% dei voli rispetto all’identico periodo dell’anno precedente, contro una media di circa il 7% dei voli operati dalle maggiori compagnie di bandiera europee e ancora un 2% dei voli effettuati dalle principali low cost”, afferma Alitalia.

(Ufficio Stampa Alitalia)

L'articolo Alitalia: da giugno voli diretti con New York, la Spagna e il Sud Italia anche da Milano proviene da MD80.it.

]]>
Air Dolomiti riparte dall’Italia: da giugno vola da Firenze per Catania, Palermo e Cagliari https://www.md80.it/2020/05/20/air-dolomiti-riparte-dallitalia-da-giugno-vola-da-firenze-per-catania-palermo-e-cagliari/ Wed, 20 May 2020 13:40:18 +0000 https://www.md80.it/?p=1126180 Air Dolomiti, Compagnia aerea italiana di Lufthansa Group, riparte dall’Italia e annuncia la ripresa dei voli con i collegamenti dall’aeroporto di Firenze verso Cagliari, Catania, Palermo. Dopo un lungo lockdown i cittadini potranno così ritornare a volare liberamente raggiungendo le isole maggiori. A partire dal 5 giugno, dallo scalo fiorentino la Compagnia proporrà quattro frequenze settimanali per Sicilia e Sardegna.LEGGI TUTTO...

L'articolo Air Dolomiti riparte dall’Italia: da giugno vola da Firenze per Catania, Palermo e Cagliari proviene da MD80.it.

]]>
I ADJW LandAir Dolomiti, Compagnia aerea italiana di Lufthansa Group, riparte dall’Italia e annuncia la ripresa dei voli con i collegamenti dall’aeroporto di Firenze verso Cagliari, Catania, Palermo.

Dopo un lungo lockdown i cittadini potranno così ritornare a volare liberamente raggiungendo le isole maggiori. A partire dal 5 giugno, dallo scalo fiorentino la Compagnia proporrà quattro frequenze settimanali per Sicilia e Sardegna. I voli saranno operati il lunedì, giovedì, venerdì e domenica con partenza da Firenze alle ore 11:55 per Palermo e alle ore 16:10 per Catania.

I collegamenti per Cagliari saranno invece operativi dal 19 giugno alle ore 12:05, sempre quattro volte la settimana il lunedì, giovedì, venerdì e domenica.

Per tutti i voli la Compagnia propone una tariffa a partire da 99 € one way (da 178 € andata e ritorno) tasse e supplementi inclusi. In fase di prenotazione sarà possibile bloccare la tariffa (opzione valida solo tramite sito internet www.airdolomiti.it) ed effettuare il pagamento in un momento successivo alla prenotazione, entro i sette giorni dalla data di partenza del volo.

Oltre a questo, se il passeggero non desiderasse più volare o volesse modificare la data di partenza, potrà scegliere di cancellare gratuitamente la prenotazione, ricevendo il rimborso dell’intero costo del biglietto o provvedere al rebooking senza supplementi; anche queste modifiche dovranno essere richieste entro sette giorni dalla data di partenza del volo. Tali agevolazioni permetteranno ai passeggeri di organizzare il proprio viaggio con il massimo della flessibilità.

“Siamo lieti di annunciare la ripresa delle operazioni e ancora più di poter offrire voli che mettano in collegamento il nostro Paese. Air Dolomiti è una realtà molto dinamica e questo, unitamente all’eccellente collaborazione con gli aeroporti, ci permette di essere estremamente flessibili. Firenze rappresenta uno degli scali strategici per noi, qui serviamo gli hub di Monaco e Francoforte ed è qui che abbiamo deciso di investire con il nostro nuovo centro di manutenzione. La possibilità di poter operare con gli Embraer 195 e la capacità dell’aeroporto di adeguarsi in tempi rapidi alle nuove disposizioni ha accelerato le operazioni di ripartenza”, afferma Joerg Eberhart, Presidente & CEO di Air Dolomiti.

Renato Branca, Amministratore Delegato SOGAER, ha dichiarato: “Siamo molto soddisfatti della decisione di Air Dolomiti di ampliare strategicamente il suo network rivolgendosi all’Aeroporto di Cagliari per aprire il nuovo volo diretto di linea tra Cagliari e Firenze. Il nuovo collegamento infatti consente di ampliare l’offerta di mobilità per il bacino d’utenza del sud Sardegna e soprattutto favorisce il turismo nell’isola, ridando impulso all’economia e agli scambi commerciali. Siamo certi che la collaborazione con Air Dolomiti prenda avvio da ottimi presupposti e possa proseguire nei prossimi anni per ampliare i collegamenti verso il nostro aeroporto”.

La Compagnia nei mesi scorsi si è attivata per rimpatriare i connazionali dall’estero ed ha garantito un ponte con la Germania grazie al collegamento sull’hub di Francoforte da Milano Malpensa.

Tutte le informazioni e aggiornamenti sono disponibili sul sito www.airdolomiti.it e sulle pagine social della Compagnia.

(Ufficio Stampa Air Dolomiti – SOGAER – Photo Credits: Air Dolomiti – SOGAER)

L'articolo Air Dolomiti riparte dall’Italia: da giugno vola da Firenze per Catania, Palermo e Cagliari proviene da MD80.it.

]]>
IATA rivela il suo approccio alla biosecurity per la ripartenza dei voli https://www.md80.it/2020/05/19/iata-rivela-il-suo-approccio-alla-biosecurity-per-la-ripartenza-dei-voli/ Tue, 19 May 2020 20:11:54 +0000 https://www.md80.it/?p=1123142 L’International Air Transport Association (IATA) ha rivelato i dettagli del suo “temporary layered approach to biosecurity” proposto per il riavvio dei voli passeggeri in seguito alla crisi COVID-19. IATA ha pubblicato il documento “Biosecurity for Air Transport: A Roadmap for Restarting Aviation”, che delinea la proposta IATA per una stratificazione di misure temporanee di biosicurezza. La tabella di marcia miraLEGGI TUTTO...

L'articolo IATA rivela il suo approccio alla biosecurity per la ripartenza dei voli proviene da MD80.it.

]]>
L’International Air Transport Association (IATA) ha rivelato i dettagli del suo “temporary layered approach to biosecurity” proposto per il riavvio dei voli passeggeri in seguito alla crisi COVID-19.

IATA ha pubblicato il documento “Biosecurity for Air Transport: A Roadmap for Restarting Aviation”, che delinea la proposta IATA per una stratificazione di misure temporanee di biosicurezza. La tabella di marcia mira a fornire la fiducia necessaria ai governi per consentire la riapertura delle frontiere ai viaggi passeggeri, con la fiducia dei viaggiatori che dovranno tornare a volare.

“Non esiste un’unica misura che riduca il rischio e consenta un riavvio sicuro del volo. Ma le misure di stratificazione che sono implementate a livello globale e reciprocamente riconosciute dai governi possono ottenere il risultato necessario. Questa è la più grande crisi che l’aviazione abbia mai affrontato. Un layered approach lavora con safety e security. È anche la strada per la biosicurezza”, ha dichiarato Alexandre de Juniac, IATA’s Director General and CEO.

Per una visione completa delle misure consultare il documento “Biosecurity for Air Transportation – A road to restarting aviation” scaricabile dal sito di IATA.

Prima del volo, IATA prevede la necessità per i governi di raccogliere i dati dei passeggeri prima del viaggio, comprese le informazioni sanitarie, che dovrebbe essere realizzata utilizzando canali ben collaudati.

All’aeroporto di partenza, IATA prevede diversi livelli di misure di protezione, con screening della temperatura da parte di personale governativo addestrato nei punti di ingresso all’edificio del terminal e distanziamento fisico attraverso tutti i processi, utilizzo di rivestimenti per il viso per passeggeri e maschere per il personale in linea con le normative locali.

In volo, IATA prevede rivestimenti del viso richiesti per tutti i passeggeri e maschere per l’equipaggio, servizio cabina semplificato e catering preconfezionato per ridurre l’interazione tra passeggeri ed equipaggio, ridotto aggregamento di passeggeri in cabina, ad esempio vietando le code per i bagni, pulizia profonda migliorata e più frequente della cabina.

All’aeroporto di arrivo è previsto lo screening della temperatura da parte di personale governativo qualificato se richiesto dalle autorità, procedure automatizzate per il controllo delle dogane e delle frontiere, elaborazione accelerata per il recupero bagagli, riducendo la congestione e le code. Dichiarazioni sanitarie e un solido contact tracing dovrebbero essere intrapresi dai governi per ridurre il rischio di catene di trasmissione importate

IATA ha sottolineato che queste misure dovrebbero essere temporanee, riviste periodicamente, sostituite quando vengono identificate opzioni più efficienti o rimosse qualora non fossero necessarie. In particolare, IATA ha espresso speranza in due aree che potrebbero essere “rivoluzionare” nel facilitare viaggi efficienti fino a quando non viene trovato un vaccino:

– Test COVID-19, i test all’inizio del processo di viaggio creerebbero un ambiente di viaggio “sterile” che rassicurerebbe viaggiatori e governi.

– Passaporti di immunità: IATA sosterrebbe lo sviluppo di passaporti di immunità per segregare i viaggiatori a rischio zero, in un momento in cui questi sono supportati dalla scienza medica e riconosciuti dai governi.

IATA ha ribadito la sua opposizione al distanziamento sociale a bordo degli aerei e alle misure di quarantena all’arrivo.

Le misure di quarantena sono eliminate dalla combinazione di controlli di temperatura e tracciabilità dei contatti (leggi anche qui). Lo screening della temperatura riduce il rischio che i passeggeri sintomatici viaggino, mentre le dichiarazioni sanitarie e la tracciabilità dei contatti dopo l’arrivo riducono il rischio che i casi importati si trasformino in catene di trasmissione locali. L’allontanamento sociale a bordo (lasciando libero il sedile centrale) è ovviato dall’uso dei rivestimenti per il viso di tutti a bordo e dalle caratteristiche della cabina che riducono la trasmissione (leggi anche qui).

Il riconoscimento reciproco delle misure concordate a livello globale è fondamentale per la ripresa dei viaggi internazionali. IATA sta raggiungendo i governi con la Roadmap. Questo impegno è a supporto della COVID-19 Aviation Recovery Task Force (CART) dell’International Civil Aviation Organization (ICAO) che ha il compito di sviluppare gli standard globali necessari per il riavvio sicuro dell’aviazione.

“La roadmap è il pensiero di alto livello del settore sul riavvio in sicurezza dell’aviazione. Il tempismo è fondamentale. I governi comprendono l’importanza dell’aviazione per la ripresa sociale ed economica dei loro paesi e molti stanno pianificando una riapertura graduale delle frontiere nei prossimi mesi. Abbiamo poco tempo per raggiungere un accordo sugli standard iniziali per supportare la riconnessione sicura del mondo e stabilire con fermezza che gli standard globali sono essenziali per il successo. Questo cambierà con l’avanzare della tecnologia e della scienza medica. L’elemento vitale è il coordinamento. Se non facciamo questi primi passi in modo armonizzato, passeremo molti anni dolorosi a recuperare terreno che non avrebbe dovuto essere perso”, ha detto de Juniac.

(Ufficio Stampa IATA)

L'articolo IATA rivela il suo approccio alla biosecurity per la ripartenza dei voli proviene da MD80.it.

]]>
Il Board di IATA dichiara i principi per il rilancio del settore https://www.md80.it/2020/05/19/il-board-di-iata-dichiara-i-principi-per-il-rilancio-del-settore/ Tue, 19 May 2020 19:16:45 +0000 https://www.md80.it/?p=1122965 L’International Air Transport Association (IATA) ha annunciato un impegno da parte dei CEO delle compagnie aeree nel suo Board of Governors riguardo cinque principi per ricollegare il mondo con il trasporto aereo. Questi principi sono: – L’aviazione metterà sempre al primo posto la sicurezza. Le compagnie aeree si impegnano a lavorare con i partner nei governi, nelle istituzioni e inLEGGI TUTTO...

L'articolo Il Board di IATA dichiara i principi per il rilancio del settore proviene da MD80.it.

]]>
L’International Air Transport Association (IATA) ha annunciato un impegno da parte dei CEO delle compagnie aeree nel suo Board of Governors riguardo cinque principi per ricollegare il mondo con il trasporto aereo.

Questi principi sono:

– L’aviazione metterà sempre al primo posto la sicurezza. Le compagnie aeree si impegnano a lavorare con i partner nei governi, nelle istituzioni e in tutto il settore per: attuare un regime di biosicurezza basato sulla scienza che proteggerà i passeggeri e gli equipaggi, garantendo al contempo operazioni efficienti; garantire che l’aviazione non sia una fonte significativa per la diffusione di malattie trasmissibili, incluso COVID-19.

– L’aviazione risponderà in modo flessibile con l’evoluzione della crisi. Le compagnie aeree si impegnano a lavorare con i partner nei governi, nelle istituzioni e in tutto il settore per: utilizzare la tecnologia e nuove risorse scientifiche non appena disponibili, ad esempio soluzioni affidabili, scalabili ed efficienti per i test COVID-19 o i passaporti di immunità; sviluppare un approccio prevedibile ed efficace alla gestione di eventuali chiusure delle frontiere future o restrizioni di mobilità; garantire che le misure siano sostenute scientificamente, economicamente sostenibili, praticabili dal punto di vista operativo, continuamente riviste e rimosse/sostituite quando non sono più necessarie.

– L’aviazione sarà un fattore chiave per la ripresa economica. Le compagnie aeree si impegnano a lavorare con i partner nei governi, nelle istituzioni e in tutto il settore per: ristabilire la capacità in grado di soddisfare le esigenze della ripresa economica il più rapidamente possibile; garantire che il trasporto aereo a prezzi accessibili sia disponibile nel periodo post-pandemico.

– L’aviazione raggiungerà i suoi obiettivi ambientali. Le compagnie aeree si impegnano a lavorare con i partner nei governi, nelle istituzioni e in tutto il settore per: raggiungere l’obiettivo a lungo termine di ridurre le net carbon emissions a metà dei livelli del 2005 entro il 2050; attuare con successo il Carbon Offsetting and Reduction Scheme for International Aviation (CORSIA).

– L’aviazione opererà secondo standard globali che sono armonizzati e reciprocamente riconosciuti dai governi. Le compagnie aeree si impegnano a lavorare con i partner nei governi, nelle istituzioni e in tutto il settore per: stabilire gli standard globali necessari per un efficace riavvio dell’aviazione, in particolare avvalendosi di solide partnership con l’International Civil Aviation Organization (ICAO) e la World Health Organization (WHO); garantire che le misure concordate siano effettivamente attuate e reciprocamente riconosciute dai governi.

“Il riavvio del trasporto aereo è importante. Anche se la pandemia continua, le basi per un rilancio del settore vengono poste attraverso una stretta collaborazione del settore del trasporto aereo con l’ICAO, il WHO, i singoli governi e altre parti. Molto lavoro, tuttavia, resta ancora da fare. Impegnandosi per questi principi, i leader delle compagnie aeree mondiali guideranno il riavvio sicuro, responsabile e sostenibile del nostro settore economico vitale. Volare è il nostro business. Ed è la libertà condivisa da tutti”, ha dichiarato Alexandre de Juniac, IATA’s Director General and CEO.

(Ufficio Stampa IATA)

L'articolo Il Board di IATA dichiara i principi per il rilancio del settore proviene da MD80.it.

]]>
News Brevi – 19.05.2020 https://www.md80.it/2020/05/19/news-brevi-19-05-2020/ Tue, 19 May 2020 18:46:01 +0000 https://www.md80.it/?p=1122340 SAS NOMINA IL NUOVO CFO – SAS ha nominato Magnus Örnberg come nuovo Executive Vice President and Chief Financial Officer (CFO). La posizione più recente di Magnus Örnberg è quella di CFO for the Saab AB defence and security group, posizione che ricopre dal 2012. “Sono molto lieto di dare il benvenuto a Magnus Örnberg in SAS. L’ampia competenza finanziariaLEGGI TUTTO...

L'articolo News Brevi – 19.05.2020 proviene da MD80.it.

]]>
SAS NOMINA IL NUOVO CFO – SAS ha nominato Magnus Örnberg come nuovo Executive Vice President and Chief Financial Officer (CFO). La posizione più recente di Magnus Örnberg è quella di CFO for the Saab AB defence and security group, posizione che ricopre dal 2012. “Sono molto lieto di dare il benvenuto a Magnus Örnberg in SAS. L’ampia competenza finanziaria di Magnus unita all’esperienza nel settore dell’aviazione in Saab lo rende una preziosa aggiunta a SAS. Giocherà un ruolo chiave per il futuro della compagnia durante questi tempi difficili”, afferma il CEO di SAS, Rickard Gustafson. “Sono orgoglioso e felice di far parte di SAS Group. SAS ha un brand forte, una chiara posizione di mercato e costituisce una parte importante dell’infrastruttura scandinava. Inoltre, negli ultimi anni SAS ha modernizzato con successo il proprio modello di business e rappresenta una guida verso un’aviazione più sostenibile”, afferma Magnus Örnberg. Magnus assumerà il ruolo presso SAS il 1° ottobre. Come precedentemente comunicato, l’attuale CFO Torbjørn Wist lascerà SAS a settembre 2020 per iniziare come CFO presso Wallenius Wilhelmsen in Norvegia.

PARTNERSHIP TRA AMERICAN AIRLINES E DELOITTE IN SUPPORTO AL PERSONALE MEDICO – In uno sforzo congiunto per aiutare a soddisfare la continua esigenza di forniture mediche per l’epidemia Coronavirus (COVID-19), American Airlines e Deloitte stanno lavorando insieme per trasportare forniture critiche in una zona colpita dagli Stati Uniti. Deloitte, la più grande organizzazione di servizi professionali a livello globale, sta donando i suoi crediti per voli precedentemente cancellati per il trasporto di oltre 40.000 abiti medici da Shanghai al Mount Sinai Hospital di New York City. La spedizione è partita ieri da Shanghai a bordo di uno dei cargo-only flights di American. “Stiamo tutti combattendo questo virus insieme e American è orgogliosa di sfruttare la nostra partnership aziendale di lunga data con Deloitte per fare la differenza a New York”, ha affermato Doug Parker, Presidente e CEO di American. “Grazie all’ingegnosità e alla generosità di Deloitte, queste forniture essenziali aiuteranno a salvaguardare e supportare coloro che lavorano in prima linea per prendersi cura degli altri”. “Siamo grati di collaborare con American per aiutare a trasportare forniture mediche salvavita negli ospedali in prima linea nella crisi COVID-19”, ha dichiarato Punit Renjen, CEO di Deloitte Global. “Lo scopo di Deloitte è quello di avere un impatto che conta. Donando i nostri crediti di biglietti inutilizzati, siamo in grado di dare un piccolo ma significativo contributo nella lotta globale contro questa pandemia”.

EBAA: L’EUROPEAN AVIATION COMMUNITY CHIEDE COOPERAZIONE PER GARANTIRE L’INTERGAZIONE SICURA DEI DRONI NELL’EUROPEAN AIRSPACE – L’European Business Aviation Association (EBAA), insieme alle principali associazioni aeronautiche europee, chiede alla European Commission di sviluppare un approccio inclusivo e cooperativo per garantire l’integrazione sicura dei droni nell’European airspace. I firmatari congiunti dell’iniziativa ‘We are all ONE in the sky’ hanno inviato una lettera aperta al commissario europeo per i trasporti sulla proposta dell’EASA per un high-level regulatory framework for unmanned aviation operations and traffic management (U-Space). Commentando la lettera aperta, Athar Husain Khan, EBAA Secretary-General, ha dichiarato: “L’EBAA ha sempre sostenuto un approccio inclusivo che tiene conto delle esigenze di tutti gli utenti dello spazio aereo. L’attuale proposta dell’EASA è un primo passo promettente, ma sono necessari ulteriori lavori per trovare una soluzione che non limiti la disponibilità dello spazio aereo”. I firmatari incoraggiano e sostengono l’ambizione dell’Unione Europea di guidare gli sforzi globali per sviluppare un quadro regolamentare proporzionato per U-Space. Dal punto di vista della sicurezza, della pubblica sicurezza, della capacità e dell’economia, un performance-based and risk-based regulatory framework può fornire certezza a tutti gli utenti dello spazio aereo e alla comunità aeronautica. In definitiva, può anche facilitare l’integrazione sicura dei droni nei cieli europei, garantendo la crescita dei commercial drone services. Sebbene siano stati compiuti alcuni progressi da quando il primo draft Opinion è stato pubblicato nell’ottobre 2019, il revised draft Regulation non affronta ancora completamente le preoccupazioni sollevate dalle parti interessate. I firmatari mantengono preoccupazioni su una serie di questioni, comprese le implicazioni per la sicurezza di tutti gli utenti dello spazio aereo; il livello di chiarezza sulle responsabilità degli attori all’interno del sistema; come facilitare l’interoperabilità e l’integrazione delle operazioni; le potenziali implicazioni della proposta architettura del sistema; aspetti pratici su come un tale quadro potrebbe essere implementato. I firmatari chiedono alla Commissione Europea e agli Stati membri di tenere conto di tali preoccupazioni e suggerimenti nel valutare come procedere al meglio con questo importante regolamento.

L'articolo News Brevi – 19.05.2020 proviene da MD80.it.

]]>
Delta Air Lines: il 2 giugno ultimo volo per i “Mad Dog” della flotta https://www.md80.it/2020/05/19/delta-air-lines-il-2-giugno-ultimo-volo-per-i-mad-dog-della-flotta/ Tue, 19 May 2020 17:16:41 +0000 https://www.md80.it/?p=1121818 Gli MD-88 e gli MD-90 di Delta opereranno gli ultimi scheduled revenue flights il 2 giugno, poiché Delta ritirerà ufficialmente i “Mad Dog” dalla flotta. Il Delta Flight 88, un McDonnell Douglas MD-88, partirà per l’ultimo volo di linea previsto la mattina di martedì 2 giugno, dal Washington-Dulles International Airport verso l’hub di Atlanta. Lo stesso mattino, il volo DeltaLEGGI TUTTO...

L'articolo Delta Air Lines: il 2 giugno ultimo volo per i “Mad Dog” della flotta proviene da MD80.it.

]]>
Gli MD-88 e gli MD-90 di Delta opereranno gli ultimi scheduled revenue flights il 2 giugno, poiché Delta ritirerà ufficialmente i “Mad Dog” dalla flotta. Il Delta Flight 88, un McDonnell Douglas MD-88, partirà per l’ultimo volo di linea previsto la mattina di martedì 2 giugno, dal Washington-Dulles International Airport verso l’hub di Atlanta. Lo stesso mattino, il volo Delta 90, operato da un MD-90, volerà dal Bush Intercontinental Airport di Houston verso Atlanta.

Una volta a terra ad Atlanta, gli aerei si uniranno a molti altri MD-88 e MD-90, volando verso Blytheville, Ark., dove saranno ufficialmente ritirati dalla flotta. Un MD-88 rimarrà ad Atlanta ed è programmato per partire per Blytheville il 3 giugno, in occasione della fine ufficiale della MD-series jets in Delta.

Il mese scorso Delta ha annunciato i suoi piani per ritirare la flotta MD-88 e MD-90 prima di quanto precedentemente previsto a causa dell’impatto della pandemia di COVID-19 sulla domanda di viaggio (leggi anche qui). Delta è stata in grado di reagire rapidamente alla crisi COVID-19 parcheggiando gli aeromobili e considerando i pensionamenti anticipati di aerei più vecchi e meno efficienti. Delta continua a valutare il suo fleet plan e prenderà in considerazione ulteriori ritiri di aeromobili per concentrarsi su una flotta moderna e più semplice in futuro (leggi anche qui riguardo il ritiro dalla flotta del 777).

(Ufficio Stampa Delta Air Lines)

L'articolo Delta Air Lines: il 2 giugno ultimo volo per i “Mad Dog” della flotta proviene da MD80.it.

]]>