Archivo Tag ‘3D Printing’

ETIHAD AIRWAYS ENGINEERING: ACCORDO CON DIEHL PER IL PRIMO COMMERCIAL 3D-PRINTED PART RETROFIT PROJECT

Tempo di lettura: 1 minuto

Etihad Airways Engineering ha siglato un accordo con Diehl Aerosystems per progettare congiuntamente, produrre e installare la prima 3D-printed cabin plastic part di un aereo prodotta in serie, per uno dei suoi clienti. L’Additive Manufacturing, comunemente denominata 3D-printing, riduce i tempi di progettazione e i costi, consentendo una rapida produzione. Etihad Airways Engineering e Diehl hanno collaborato per sviluppare e produrre un inflight entertainment (IFE) cover plate che verrà installato nei sedili economy su diversi aerei di una compagnia del Medio Oriente. Le due società prevedono di creare una gamma di prodotti basati sull’esperienza acquisita da questo progetto pilota. Jeff Wilkinson, Etihad Airways Engineering Chief Executive Officer, ha dichiarato: “Etihad Airways Engineering sta sfruttando la sua Part 21J Design Organisation approval di EASA, con Diehl che contribuisce come Part 21G Production Organisation, in questo progetto pilota. La nostra partnership con Diehl ci aiuterà a commercializzare questa tecnologia e a renderla disponibile ai nostri clienti in tutto il mondo”. Ha spiegato che la parte 3D-printed offre un risparmio dal 20 al 30 per cento, con l’ulteriore vantaggio di non richiedere attrezzature ed evitando qualsiasi modifica permanente al sedile. Leggi il resto dell’articolo

Categoria: Compagnie Aeree - Alleanze - Operatori, Industria - Tags: , , ,

GE AVIATION PUNTA SULL’ADDITIVE MANUFACTURING

Tempo di lettura: 1 minuto

GE punta sull’additive manufacturing per rivoluzionare le pratiche di progettazione dei suoi prodotti. Prima dell’introduzione dell’additive manufacturing, la complessità dei componenti era dettata e limitata dalla capacità produttiva di una subtractive manufacturing machine. L’additive manufacturing consente agli ingegneri di progettare contemporaneamente prodotti con migliori performance e affidabilità, controllando il costo e il peso, il tutto a velocità più elevate. Un esempio è l’Advanced Turboprop (ATP) di GE Aviation, che equipaggerà il nuovo velivolo turboelica monomotore Cessna Denali. Gli ingegneri GE hanno potuto ridurre 855 subtractive manufactured parts a 12 additive manufactured parts complesse, che costituiscono il 35% del totale dell’architettura del motore. Una delle 12 parti così realizzate è l’exhaust case. Gli additive components riducono il peso dell’ATP del 5%, contribuendo a un miglioramento dell’1% dello specific fuel consumption (SFC). L’ATP dovrebbe migliorare il time-on-wing del 33% rispetto ai motori turboelica odierni più avanzati. GE ha investito circa $ 1,5 miliardi di dollari in manufacturing and additive technologies, realizzando una rete globale di centri di formazione per far progredire la tecnologia. L’additive manufacturing, conosciuta anche come 3D Printing, consiste nel prelevare disegni digitali dal software di progettazione assistita da computer (CAD), con la successiva posa di sezioni orizzontali per produrre la parte. In sostanza “cresciuti” da zero, gli additive components generano molto meno materiale di scarto e sono in genere più leggeri e più durevoli delle parti tradizionali, perché richiedono meno saldature e lavorazioni.

(Ufficio Stampa GE Aviation)

Categoria: Industria - Tags: , , , ,