Archivo Tag ‘boeing’

BOEING PREVEDE UNA CRESCITA DELLA DOMANDA NELLA REGIONE SOUTHEAST ASIA

Boeing prevede una domanda per 4.210 nuovi aeromobili, valutati 650 miliardi di dollari, nei prossimi 20 anni nel sud-est asiatico. L’azienda ha presentato oggi il suo Southeast Asia Current Market Outlook (CMO) durante un briefing presso la sede di Boeing a Singapore. La relazione annuale prevede che il traffico nella regione proseguirà la sua forte crescita annua, del 6,2 per cento, superando dell’1,5% il tasso di crescita medio nel mondo. “Il Southest Asia continua ad essere uno dei mercati con la più rapida crescita del mondo - e un punto chiave per Boeing - in quanto la regione rappresenta più del 10 per cento della domanda mondiale globale”, ha dichiarato Dinesh Keskar, senior vice president of Asia Pacific and India Sales, Boeing Commercial Airplanes. “A causa della concorrenza e della crescente domanda, le compagnie aeree del sud-est asiatico necessitano di aeroplani più capaci, flessibili, economici e graditi ai passeggeri”, ha aggiunto Kesar. “Con le loro nuove tecnologie, la capacità superiore e l’efficienza, gli ordini continui per il 737 MAX, compresi i nuovi 737 MAX 10, e per il 787 Dreamliner, dimostrano il valore che i velivoli Boeing forniscono alle compagnie aeree della regione”. Gli aerei single-aisle, come la famiglia 737 MAX, rappresentano più del 70 per cento delle nuove consegne. Come negli anni precedenti, il modello di business low-cost continua ad essere un fattore principale della crescita del traffico nel sud-est asiatico, crescendo a oltre il 50 per cento del totale del mercato della regione entro la fine del periodo di previsione. Boeing prevede una domanda mondiale per 41.030 nuovi aeromobili nei prossimi 20 anni. Il rapporto completo può essere trovato all’indirizzo www.boeing.com/cmo.

(Ufficio Stampa Boeing)

Categoria: Industria - Tags: , ,

BOEING E TURKISH AIRLINES STABILISCONO INIZIATIVE PER L’AVIAZIONE

Boeing e Turkish Airlines hanno annunciato oggi l’intenzione della compagnia aerea di ordinare 40 787-9 Dreamliner. L’ordine verrà riportato sul sito web ordini e consegne di Boeing una volta finalizzato. “Il 787 Dreamliner è l’aereo più tecnologicamente avanzato al mondo”, ha dichiarato M. İlker Aycı, chairman of the board and the executive committee, Turkish Airlines. “La nostra intenzione con l’acquisto di questi Dreamliners è quella di soddisfare la domanda di aeromobili wide-body nel terzo aeroporto, rafforzare ulteriormente la nostra capacità di flotta nel 100° anniversario della Repubblica e migliorare la soddisfazione dei passeggeri”. “Turkish Airlines è un ottimo partner e apprezziamo la loro fiducia in noi e nel 787 Dreamliner”, ha dichiarato Kevin McAllister, Boeing Commercial Airplanes President and CEO. Boeing e il governo turco hanno anche annunciato la Boeing Turkey National Aerospace Initiative, che è destinata a sostenere la crescita dell’industria aerospaziale turca, insieme agli obiettivi fissati dalla Turkey’s Vision 2023, e a rafforzare la presenza di Boeing sul mercato. “La relazione di Boeing con la Turchia si estende da oltre 70 anni e abbiamo forti partnership a lungo termine”, ha dichiarato Ray Conner, vice chairman. “Lavorando insieme alla Turchia, stiamo portando la nostra collaborazione al livello successivo, accelerando la crescita del settore aerospaziale turco e raggiungendo l’obiettivo di Boeing a lungo termine di espandere la sua presenza sul mercato”. L’iniziativa delinea un quadro strategico che allinea gli investimenti e i programmi di Boeing con il governo, le compagnie aeree turche, le aziende del settore aerospaziale e fornitori nei settori della ricerca, dell’ingegneria e dello sviluppo delle competenze. Rispecchia la fiducia di Boeing nelle prospettive a lungo termine per la Turchia, come mercato significativo e leader del settore globale. Boeing ha mantenuto un rapporto di lunga data e reciprocamente vantaggioso con la Turchia fin dagli anni ‘40. Boeing è fornitore di jet commerciali per le compagnie aeree turche e un partner importante e affidabile del settore aerospaziale turco.

(Ufficio Stampa Boeing)

Categoria: Compagnie Aeree / Alleanze / Operatori, Industria - Tags: , , , , ,

UZBEKISTAN AIRWAYS SELEZIONA I MOTORI GENX PER I BOEING 787 DREAMLINER

Uzbekistan Airways ha selezionato i motori GEnx-1B per quattro nuovi aerei Boeing 787-8. L’ordine è valutato più di 230 milioni di dollari (USD), compreso un motore di ricambio. Le consegne sono previste per il 2018. GE ha assegnato ad Uzbekistan Airways la sua denominazione TRUEngine per tutta la flotta GEnx. Le compagnie hanno anche deciso di avviare tempestivamente le trattative per un accordo TrueChoice concordato per i motori GEnx-1B. “La nostra collaborazione con GE Aviation, fornitore leader a livello mondiale di motori per aeromobili, è un grande passo avanti nell’espansione di relazioni commerciali internazionali per il vettore di bandiera dell’Uzbekistan. Uzbekistan Airways è orgogliosa di essere il primo operatore della regione Central Asia del Boeing 787 Dreamliner con i motori GEnx-1B. Proseguiamo la nostra cooperazione e speriamo che i motori rispettosi dell’ambiente e con bassi consumi di GE Aviation forniscano il massimo valore per la compagnia aerea”, ha dichiarato Andrey Margachyov, Deputy Director of Operations at Uzbekistan Airways Technics. “Il GEnx-1B è il motore di scelta per il Boeing 787 Dreamliner. Siamo felici di rafforzare la nostra collaborazione, con l’obiettivo di fornire tecnologie state-of-the-art per gli aerei di Uzbekistan Airways”, ha detto Chaker Chahrour, vice president and general manager of Global Sales & Marketing at GE Aviation. “La scelta di Uzbekistan Airways per ulteriori aeromobili Boeing 787 con motori GEnx è un testimone della eccezionale performance e affidabilità del propulsore”. Nel 2016, Uzbekistan Airways ha preso in consegna il primo Boeing 787 Dreamliner dell’Asia centrale alimentato dai motori GEnx-1B. L’aereo è stato il primo velivolo passeggeri di linea basato in Uzbekistan ad essere dotato di motori GE Aviation. Leggi il resto dell’articolo

Categoria: Compagnie Aeree / Alleanze / Operatori, Industria - Tags: , , , , ,

BOEING: JAPAN AIRLINES ANNUNCIA ORDINE PER QUATTRO 787-8 DREAMLINER

Boeing e Japan Airlines (JAL) hanno annunciato oggi un ordine per quattro 787-8 Dreamliner. L’ordine, precedentemente elencato sul sito Boeing Orders & Deliveries come attribuito ad un cliente non identificato, è valutato più di 900 milioni di dollari ai prezzi correnti di listino ed espanderà la flotta Dreamliner di JAL a 49 aeroplani. “Questo ordine per ulteriori 787 Dreamliner è una parte fondamentale della nostra strategia, in quanto cerchiamo di rafforzare la nostra rete di percorsi esistenti e rafforzare la nostra posizione in vista dei Giochi Olimpici Estivi di Tokyo”, ha dichiarato Yoshiharu Ueki, President of Japan Airlines. “Le noise performance del 787 giocheranno un ruolo fondamentale nel soddisfare il nostro impegno per operazioni più tranquille all’interno del nostro network domestico”. Japan Airlines attualmente opera la seconda più grande flotta di 787 Dreamliner nel mondo, con 34 aerei. Il vettore dovrebbe ricevere il suo 35° Dreamliner, un 787-9, al più tardi questa settimana. Con questo nuovo ordine, la flotta 787 di Japan Airlines comprenderà 29 787-8 e 20 787-9. Leggi il resto dell’articolo

Categoria: Compagnie Aeree / Alleanze / Operatori, Industria - Tags: , , , , , ,

BOEING SELEZIONA TRIUMPH GROUP COME MAJOR SUPPLIERS PER IL TRAINING JET T-X

Boeing ha scelto Triumph Group, Inc. come fornitore per il suo T-X Air Force training jet. Se la forza aerea assegnerà il contratto a Boeing, la business unit Triumph Aerospace Structures, situata a Red Oak, Texas, fornirà wing, vertical tail and horizontal tail structures, con possibilità di lavoro aggiuntivo, generando 950 posti diretti e indiretti. “Fornire ai nostri militari il più avanzato sistema di formazione è fondamentale per preparare le future generazioni di piloti”, ha dichiarato il membro del congresso Joe Barton che rappresenta il 6° distretto in Texas, dove si trova Triumph Aerospace Structures. “Vorrei ringraziare Triumph e Boeing per il loro impegno verso la nostra difesa nazionale, per la promozione della nostra comunità e per i posti di lavoro proprio qui nel VI distretto”. Questo annuncio segue la decisione del 15 maggio di Boeing di assemblare il T-X nella sua facility di St. Louis. I primi due nuovi aerei T-X hanno dimostrato il basso rischio, le performance e la ripetibilità del design nella produzione. “Boeing T-X è un nuovo design flessibile che soddisfa i requisiti dell’aviazione statunitense”, ha dichiarato Karl Jeppesen, vice president of Supplier Management for Boeing Defense, Space & Security. “Triumph Group è un fornitore di lunga data per Boeing, collabora con noi su programmi iconici come il V-22 Osprey e il C-17 Globemaster III. Ci vogliono partnership come questa per vincere e posizionarci per un futuro luminoso e siamo orgogliosi di accogliere Triumph come fornitore importante e membro di questo team”. “Siamo entusiasti dell’opportunità di sostenere gli uomini e le donne che servono e difendono il nostro Paese. Insieme a Boeing siamo pronti a fornire l’opzione migliore per il programma T-X”, ha dichiarato Dan Crowley, Presidente e CEO di Triumph Group. Il Boeing T-X è un training system progettato appositamente per le  Air Force training mission. Sostituirà la flotta in servizio di aerei T-38. L’acquisizione iniziale, per 350 aeromobili con relativo ground based training and support, è valutata fino a 16 miliardi di dollari. La capacità operativa iniziale è prevista per il 2024. L’aggiudicazione del contratto è prevista entro la fine dell’anno.

(Ufficio Stampa Boeing)

Categoria: Industria - Tags: , , , ,

BOEING PRESENTA L’OFFERTA PER L’ELICOTTERO MH-139

La proposta di Boeing riguardante il suo elicottero MH-139 per sostituire la vecchia U.S. Air Force Huey fleet potrebbe far risparmiare più di 1 miliardo di dollari in costi di acquisizione e spese durante il ciclo di vita, afferma il costruttore. L’azienda ha presentato oggi la sua offerta all’Air Force per l’acquisto fino a 84 MH-139, per proteggere gli intercontinental ballistic missiles del paese e per soddisfare determinati bisogni domestici di trasporto militare. L’assegnazione del contratto è prevista per il prossimo anno. La flotta UH-1N Huey entrò in servizio negli anni ‘70. L’MH-139 è basato sull’AW139, che è in servizio con più di 250 operatori governativi, militari e commerciali di tutto il mondo. Leonardo Helicopters costruisce gli elicotteri a Philadelphia. L’esperienza di Boeing negli elicotteri militari, combinata con il multi-mission helicopters, fornirà valore eccezionale e capacità all’Aeronautica e ai contribuenti, conclude Boeing.

(Ufficio Stampa Boeing)

Categoria: Enti e Istituzioni, Industria - Tags: , , , , , , ,

BOEING E MALAYSIA AIRLINES SIGLANO MEMORANDUM OF UNDERSTANDING PER 16 AEREI

Boeing e Malaysia Airlines Berhad (Malaysia Airlines) hanno firmato oggi un Memorandum of Understanding per 16 aeroplani durante una cerimonia presso il St. Regis Hotel di Washington D.C. L’annuncio include otto 787-9 Dreamliner, dalla conversione di otto degli ordini già esistenti di Malaysia Airlines per i Boeing 737 MAX, e otto ulteriori diritti di acquisto per velivoli 737 MAX 8, nonché il servizio Global Fleet Care di Boeing, per la manutenzione della flotta attuale e futura di aerei Boeing del vettore. Una volta finalizzato, l’ordine verrà inviato all’Orders and Deliveries website di Boeing. “Malaysia Airlines è orgogliosa di firmare questo MOU per i Boeing 787-9 Dreamliner e altri 737 MAX, basandosi sulla nostra partnership di più di 40 anni con Boeing”, ha dichiarato Peter Bellew, managing director and chief executive officer of Malaysia Airlines. “I nuovi velivoli widebody sono una chiave per rendere Malaysia Airlines una compagnia aerea premium che offra ancora un prodotto a cinque stelle. Il range del 787-9 offre la capacità di operare in futuro verso qualsiasi punto in Europa e verso alcune destinazioni in Usa da Kuala Lumpur. Il MOU con Boeing sul loro programma Global Fleet Care permetterà alle due società di costruire una MRO di classe mondiale per i 737 MAX, 787 e 737 NG, basata sulle facilities esistenti in Malesia e a Kuala Lumpur”. Malaysia Airlines attualmente opera più di 50 737 Next-Generation e dispone di ulteriori 25 737 MAX in ordine, di cui 10 737 MAX 10. Leggi il resto dell’articolo

Categoria: Compagnie Aeree / Alleanze / Operatori, Industria - Tags: , , , , , , ,

BOEING NOMINA PHIL MUSSER AI VERTICI DELLA COMUNICAZIONE

Boeing ha nominato Phil Musser senior vice president of communications dell’azienda, al posto di Tom Downey, che ha annunciato l’intenzione di lasciare quel ruolo alla fine di questo mese e di andare in pensione all’inizio del prossimo anno. Musser ha 45 anni e oltre 20 anni di esperienza in comunicazione strategica a relazioni pubbliche, compresi 10 anni come consulente di Boeing. Attualmente è il presidente e CEO di IMGE, un’azienda di digital communications basata ad Alexandria, in Virginia, fondata nel 2013. Entrerà in Boeing, a Chicago, il 25 settembre e riporterà al Chairman, Presidente e CEO Dennis Muilenburg. In precedenza, Musser è stato anche executive director della Republican Governor’s Association e senior vice president di Dutko Worldwide, una società leader di public policy management. Ha inoltre ricoperto il ruolo di deputy chief of staff e senior policy advisor del Department of Housing and Urban Development americano durante il secondo governo Bush per il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti.

(Ufficio Stampa Boeing)

Categoria: Industria - Tags: ,

GTLK EUROPE DAC SELEZIONA AERDATA STREAM PER LA GESTIONE DIGITALE DEI LORO RECORDS

Boeing, tramite la sua controllata AerData, ha annunciato oggi che GTLK Europe DAC ha scelto AerData Secure Technical Records for Electronic Asset Management (STREAM) per gestire digitalmente i records del proprio asset portfolio di aeromobili narrow e wide-body. “Mentre il portafoglio GTLK Europe sta crescendo rapidamente, dobbiamo implementare e migliorare regolarmente le nostre soluzioni IT per gestire questa crescita sia tecnicamente che commercialmente”, ha dichiarato Roman Lyadov, Chief Executive Officer di GTLK Europe DAC. “Abbiamo eseguito notevoli ricerche di mercato e abbiamo deciso che STREAM è il miglior prodotto adatto alle nostre esigenze”. Come sistema sicuro e web-enabled, STREAM consente la gestione di record relativi all’intera storia degli aeromobili e delle attività associate e si è dimostrato in grado di permettere un risparmio di costi durante la vita di un aereo e durante il redelivery. “AerData è entusiasta di accogliere il nostro nuovo membro GTLK”, ha dichiarato Matt Bull, AerData Chief Executive Officer. “STREAM permetterà a GTLK di trasferirsi in un paperless environment e sbloccare il potere delle nostre soluzioni software per incrementare ulteriormente l’efficienza operativa nel loro business. Non vediamo l’ora di una partnership a lungo termine”.

(Ufficio Stampa Boeing)

Categoria: Industria - Tags: , , , ,

BOEING ALZA LA PREVISIONE PER LA DOMANDA DI NUOVI AEREI IN CINA

Boeing, fornitore leader di aerei commerciali in Cina, prevede una domanda di 7.240 nuovi aerei nel Paese nei prossimi 20 anni, per un valore di 1,1 trilioni di dollari. Il China Current Market Outlook (CMO) annuale di Boeing è stato pubblicato oggi a Pechino, con una domanda totale di aerei superiore del 6,3% rispetto all’anno scorso. “La costante crescita economica della Cina, gli investimenti significativi nelle infrastrutture, la crescita della classe media e l’evoluzione dei modelli di business delle compagnie aeree, supportano questa previsione di lungo termine”, ha commentato Randy Tinseth, vice president Marketing di Boeing Commercial Airplanes. “Le dimensioni della flotta cinese cresceranno velocemente rispetto alla media mondiale e circa il 20% della domanda globale di nuovi aerei verrà dalle compagnie aeree basate in Cina”. Gli aerei single-aisle continuano a costituire l’ossatura delle flotte nazionali e regionali in Cina. Boeing individua il fabbisogno di 5.420 nuovi aerei single-aisle fino al 2036, che rappresentano il 75% delle nuove consegne totali. Le compagnie aeree full-services ed i vettori low-cost stanno aggiungendo nuovi aerei single-aisle ed espandendo i servizi point-to-point per soddisfare sia la domanda di viaggi sia leisure che business in Cina e in tutta l’Asia. Tinseth ha dichiarato che il portafoglio ordini dei clienti cinesi dimostra che il nuovo 737 MAX 8 resta al centro del mercato single-aisle. Leggi il resto dell’articolo

Categoria: Industria - Tags: , , ,

BOEING: IL WTO RIBALTA LA SENTENZA SUGLI INCENTIVI

L’ufficio della U.S. Trade Representative (USTR) ha ottenuto oggi una vittoria significativa nella lunga disputa con l’Unione Europea sui sussidi aerospaziali. La WTO Appellate Body ha annunciato un capovolgimento della sentenza dello scorso novembre sul divieto di sussidi contro un incentivo per la produzione del Boeing 777X nello Stato di Washington. Inoltre ha confermato il precedente rigetto dei reclami dell’Unione Europea contro i restanti incentivi. La sentenza odierna conferma che il regime di tassazione che Boeing e gli altri hanno ricevuto a Washington non è un sussidio vietato. Oltre a ribaltare la precedente sentenza sugli incentivi, la nuova sentenza mette fine alla più recente delle due cause WTO che l’Europa ha portato contro gli Stati Uniti in ritorsione verso la battaglia di successo degli Stati Uniti contro gli ingenti sussidi che il governo europeo ha fornito ad Airbus. “La WTO ha respinto ancora un’altra delle accuse infondate che l’Unione Europea ha fatto, tentando di deviare l’attenzione dai 22 miliardi di dollari di sussidi che il governo europeo ha fornito ad Airbus e che la WTO ha considerato illegali”, ha commentato il General Counsel  di Boeing J. Michael Luttig. “L’Unione Europea non avrà a disposizione alcun ulteriore appello alla decisione odierna”, ha aggiunto. “L’ultima delle false accuse che Airbus e i suoi sponsor governativi hanno mosso adesso è stata respinta dalla WTO. L’Unione Europea e Airbus, nel frattempo, continuano a essere in flagrante violazione delle norme della WTO e devono eliminare gli ingenti sussidi illegali che un anno fa la WTO ha dichiarato non essere stati destinati, o rischiano le sanzioni americane contro le esportazioni europee”, ha detto Luttig. Leggi il resto dell’articolo

Categoria: Enti e Istituzioni, Industria - Tags: , , ,

AIRBUS: PROSEGUE LA DISPUTA CON IL WTO SULLE SOVVENZIONI

In un nuovo turno della lunga disputa con la World Trade Organisation (WTO), l’Appellate Body (AB) ha invertito una relazione del 28 novembre 2016 che stabiliva che le sovvenzioni fiscali dello Stato di Washington per lo sviluppo e la fabbricazione degli aeromobili Boeing 777X erano “proibite” nell’ambito dell’Agreement Subsidies and Countervailing Measures (ASCM). Tuttavia, una continua revisione separata nel caso DS353 ha confermato che tali sovvenzioni sono illegali, causando danni enormi a Airbus. Un obbligo per il loro ritiro o la rimozione dei loro effetti avversi rimane applicabile. Complessivamente, combinando le diverse decisioni del WTO riguardanti le sovvenzioni illegali a Boeing, l’impatto totale è stimato pari a 100 miliardi di dollari in vendite perdute per Airbus. Airbus ribadisce la sua affermazione che questa disputa, che dura da molti anni, può essere finalmente risolta solo da negoziati volti a trovare un accordo globale da raggiungere con una parità di condizioni nel sostegno pubblico per il grande settore aeronautico civile. Airbus vorrebbe cogliere l’occasione per ringraziare la Commissione Europea e i governi della Francia, della Germania, del Regno Unito e della Spagna per i loro continui sforzi per difendere l’industria e le pratiche del commercio equo e solidale presso il WTO. “Le sovvenzioni illegali di Boeing sono ancora illegali e devono essere rimosse. Se è un “No” o un “No No” non fa grande differenza nel commercio equo e nel commercio mondiale”, dice Rainer Ohler, Airbus Executive Vice President Communications. “Il gioco non è finito”. Mentre le procedure legali continuano, Airbus sta fornendo una prospettiva più giocosa sul tema, con la nuova app mobile denominata “WTO Warriors” per i dispositivi iOS e Android, disponibile in AppStore e su GooglePlay.

(Ufficio Stampa Airbus)

Categoria: Enti e Istituzioni, Industria - Tags: , , ,

MONARCH SCEGLIE AERDATA STREAM AND TRANSITION SERVICES PER LA TRANSIZIONE DEI SUOI LEASED AIRCRAFT

Boeing, tramite la sua controllata AerData, ha annunciato oggi che Monarch ha scelto AerData Secure Technical Records for Electronic Asset Management (STREAM) and transition services per la sua flotta di 36 Airbus A320 pronti per la lease transition. “Siamo lieti di aver aderito a STREAM”, ha dichiarato Nils Christy, Monarch Chief Operating Officer. “Mentre guardiamo avanti verso il nostro primo Boeing 737 MAX 8, che arriverà il prossimo anno, è molto importante avere una transizione senza soluzione di continuità. Questo servizio sarà un grande asset nel countdown verso la consegna e il passaggio alla nuova flotta Boeing”. STREAM consente una transizione fluida ed efficiente degli aeromobili e un semplice remarketing da parte di compagnie aeree, locatori e MRO. Come sistema sicuro e web-enabled, STREAM consente la gestione dei record relativi all’intera storia degli aeromobili e degli assets associati, permettendo un risparmio durante la vita dell’aeromobile e durante la riconsegna. “AerData è entusiasta di espandere la partnership con Monarch, sostenendo il loro end-of-lease program tramite STREAM e l’esperienza del nostro technical services team”, ha detto Matt Bull, AerData Chief Executive Officer. “La combinazione tra il professional Monarch team, l’innovativo AerData software e il nostro service team garantirà una transizione fluida ed efficiente della flotta”.

(Ufficio Stampa Boeing)

Categoria: Compagnie Aeree / Alleanze / Operatori, Industria - Tags: , , ,

BOEING: JAPAN INVESTMENT ADVISER FINALIZZA ORDINE PER 10 737 MAX 8

Boeing e Japan Investment Adviser Co., Ltd. (JIA) hanno finalizzato un ordine per 10 aeromobili Boeing 737 MAX  8, valutato 1,12 miliardi di dollari ai prezzi correnti. L’ordine è stato precedentemente annunciato come impegno al Paris Air Show 2017 nel mese di giugno. I nuovi 737 MAX 8 sono i primi aerei acquistati direttamente da JIA e contribuiranno a rafforzare la flotta crescente del lessor. “Siamo entusiasti di presentare il nuovo aeromobile 737 MAX 8 nella nostra flotta single aisle e siamo convinti che questo aereo diversificherà il portafoglio di leasing operativo negli anni a venire”, ha dichiarato Naoto Shiraiwa, presidente e CEO di JIA. “Il 737 MAX ci darà un vantaggio competitivo più forte nel fornire ai nostri futuri clienti aerei aeroplani affidabili ed economici”. JIA è un innovativo fornitore di soluzioni finanziarie ed è quotato alla borsa valori di Tokyo. Le attività del Gruppo includono un leasing business che gestisce una flotta di circa 60 aeromobili in tutto il mondo attraverso il suo braccio operativo, JP Lease Products & Services (JLPS). La flotta corrente include Boeing 737 Next Generation e Boeing 777. “Siamo onorati di svolgere un ruolo importante nella crescita di JIA nell’attività di leasing commerciale in Asia”, ha dichiarato Ihssane Mounir, senior vice president of Global Sales and Marketing, Boeing Commercial Airplanes. “JIA ha fatto la scelta perfetta per la loro nuova strategia di flotta, in quanto il 737 MAX offre agli operatori un’economia e un’affidabilità di primo piano. Siamo orgogliosi di condividere questa tappa con JIA mentre continuiamo a rafforzare la nostra partnership”.

(Ufficio Stampa Boeing)

Categoria: Industria - Tags: , , , , , ,

BOEING: EL AL ISRAEL AIRLINES CELEBRA LA CONSEGNA DEL SUO PRIMO 787 DREAMLINER

Boeing, EL AL Israel Airlines e Air Lease Corporation hanno celebrato la consegna del primo Boeing 787 Dreamliner del vettore. EL AL ha acquisito l’aereo in leasing attraverso un accordo con Air Lease Corporation. Il 787-9 è arrivato oggi a Tel Aviv dopo un volo di consegna non stop di 6.746 miglia (10.856 km) da Paine Field, adiacente alla Boeing Factory di Everett. “L’arrivo del primo Boeing 787 Dreamliner rappresenta un giorno di orgoglio e gioia per tutti noi in EL AL”, ha dichiarato David Maimon, EL AL Chief Executive Officer. “E’ il punto forte del rinnovamento continuo della flotta EL AL, che è iniziato un anno e mezzo fa quando abbiamo deciso di ordinare 16 Boeing 787 Dreamliner. Siamo felici di intraprendere un nuovo viaggio con il nostro primo Dreamliner”. “L’arrivo dei nuovi aeroplani creerà una rivoluzione nell’esperienza del cliente. Abbiamo fissato un elevato standard di servizio e di eccellenza del prodotto per mantenere la nostra posizione come prima scelta per i passeggeri in viaggio da e per Israele”, ha detto Maimon. “Sono convinto che questo importante acquisto di velivoli 787 è una grande opportunità per soddisfare i massimi livelli previsti. Il Dreamliner garantirà ai nostri clienti comfort eccezionale, tecnologie innovative e un servizio di qualità”. “Siamo onorati di consegnare il primo 787 Dreamliner al nostro partner EL AL”, ha dichiarato Ray Conner, vice chairman, The Boeing Company. “Il 787 Dreamliner giocherà un ruolo chiave nel rinnovamento della flotta EL AL e permetterà la crescita globale del vettore, introducendo una nuova era per la compagnia aerea, i suoi dipendenti e i suoi clienti in tutto il mondo”. EL AL è stato un vettore all-Boeing da quando ha preso in consegna il suo primo aeromobile Boeing nel 1961. Attualmente opera una flotta di oltre 40 aerei tra cui 737 Next-Generation, 747, 767 e 777.

(Ufficio Stampa Boeing)

Categoria: Compagnie Aeree / Alleanze / Operatori, Industria - Tags: , , , , , , ,