Archivo Tag ‘Cronaca’

PETIZIONE PER SALVARE L’OSSERVATORIO DEL COLLEGIO ROMANO

Tempo di lettura: 4 minuti

Non serve necessariamente essere appassionati di aviazione per capire quanto la meteorologia serva e sia servita nei secoli alla nostra passione. Francamente, sia che pilotassimo aerei veri che anche solo modellini, non manchiamo mai di osservare la manica a vento (o ciucciare il dito e sollevarlo al vento, se stiamo per far volare un grumo di polistirolo espanso). La meteorologia e i suoi albori sono stati l’anticamera del volo. L’uomo ancora non sapeva quanto preziosi sarebbero stati i suoi studi quando volse lo sguardo all’insù, secoli fa, per la pratica odierna dell’immergersi nel cielo. Fin da quando all’uomo non importava volare, il cielo e i suoi misteri hanno sempre calamitato la sua attenzione. Nubi, venti, temporali, fulmini… l’uomo ha sempre giocoforza convissuto con gli elementi della Natura, li ha perfino combattuti per sopravvivere. Leggi il resto dell’articolo

Categoria: Comunicati di MD80.it, Cronaca, Editoriale, Inchieste - Tags: , , , ,

QUANDO LA MUSICA NON PIACE. AFFATTO

Tempo di lettura: 1 minuto

E’ già da diverso tempo che su YouTube è pubblicato un video, una “canzone”, a detta degli Autori, che dimostra quanto odio si possa nutrire nei confronti dei propri simili. Ne parlò persino Perle Complottiste in questo articolo, dove trovate tra l’altro tutti i dettagli del caso. Un video che non ha certo bisogno di commenti. Mi chiedo allora come possa un sito come YouTube, molto celere ad oscurare tutto ciò che lede i copyright, giustamente, a non battere ciglio su ciò che lede alla memoria  di una moltitudine di famiglie colpite da sciagure aeree. Mi chiedo anche come si possa produrre un video del genere, del tutto insensibili di fronte a quello che queste significano non solo per le vittime, ma per le loro famiglie e il decoro, il rispetto e il tatto doverosi in casi simili. Mi chiedo, francamente, come possa ancora essere lì un video che sputa sulla dignità umana e sul ricordo dei defunti. E’ inammissibile che Internet sia anche questo. E’ inammissibile. Tuttavia siamo certi di un sollecito riscontro da parte di YouTube, affinchè il loro sito non diventi anche contenitore di inni alla morte e disprezzo per i sentimenti di chi è stato colpito da sciagure fin troppo private e non augurabili a nessuno. Lo aspettiamo, questo riscontro, perchè ci pare più che doveroso.

Categoria: Cronaca, Opinioni - Tags: ,

LA ISS VISIBILE IN CIELO, E INTANTO L’ENDEAVOUR VA!

Tempo di lettura: 2 minuti

Grazie alle puntuali segnalazioni di Paolo Attivissimo e dei suoi Utenti, non possiamo non ricordare a tutti che stasera, dalle 21.20 alle 21.40 circa e situazione meteo permettendo sarà perfettamente visibile la Stazione Spaziale Internazionale (ISS) sorvolare i cieli italiani. Uno spettacolo unico, anche per via della buona luminosità che caratterizzerà la stazione e che sarà dunque ben visibile nonostante la non totale oscurità di quell’ora.

Restiamo  in tema e segnaliamo che NASA TV ha già iniziato la diretta per il lancio dello shuttle Endeavour, previsto stanotte ora italiana circa all’1.39.

Aggiornamento 22.30:  bellissimo il passaggio della Stazione Spaziale Internazionale. Se il tempo è stato clemente nelle vostre zone, avete sicuramente goduto di uno spettacolo “raro e inusuale”. Per quanto concerne invece il lancio di Endeavour, la NASA  ha fatto sapere tramite un comunicato che il tutto è rinviato di 24h per via di un temporale e relativi fulmini, che pur non avendo colpito direttamente la navetta, rendono doverosa una serie di controlli precauzionali.

Aggiornamento 13/7: lancio nuovamente rinviato per la missione STS127 per maltempo, che purtroppo imperversa sulla zona e che fino a poche ore dal lancio ha fatto sperare in una partenza regolare. La prossima finestra di lancio è prevista alle ore 18:51 EDT del 13.07, (00:51 del 14.07 in Italia). Quella di questa notte è l’ultima possibilità prima di dover rimandare il lancio di qualche settimana.

 

 

Categoria: Cronaca, Curiosità/Stranezze aeronautiche - Tags: , , ,

AGGIORNAMENTI INCIDENTE YEMENIA IY626

Tempo di lettura: 2 minuti

Secondo fonti francesi, il bimbo tratto in salvo sarebbe invece più precisamente una ragazzina di 14 anni, e pare salvo anche il Comandante del velivolo. Anche in questo caso non ci sono particolari indicazioni certe sullo stato di salute, anche per via delle notizie frammentarie. Contestualmente continuano le ricerche in mare, cui partecipano diverse navi, tra cui una battente bandiera italiana. Le ricerche contiuano nella speranza di trovare ulteriori superstiti. Anche gli istituti meteorologici francesi, comunque, confermano la situazione meteo nella zona al momento della sciagura: non temporali, ma certamente forti venti nella zona aeroportuale e circostante. Tuttavia, secondo fonti locali, un testimone oculare della tragedia avrebbe affermato che il velivolo era in fiamme prima di impattare. Starà agli inquirenti fare luce sull’accaduto e verificare questa testimonianza.

Nel frattempo, poiché al velivolo in questione (ricordiamo, un Airbus 310 marche 70-ADJ) era stato negato il sorvolo della Francia in seguito a controlli tecnici di pochi anni fa proprio in territorio francese; si ipotizza la creazione di una Black List mondiale sul modello di quella UE.

Aggiornamento 19.00: E’ giunta una smentita secondo la quale non ci sarebbero due sopravvissuti, ma uno. Si tratterebbe di una giovane ragazza. Non è purtroppo confermato che i sopravvissuti siano due.

Aggiornamento ANSA, 1-7, 12.00: Una delle due scatole nere dell’Airbus A310 della compagnia Yemenia, precipitato nella notte fra lunedì e martedì al largo delle isole Comore, è stata localizzata e le operazioni per recuperarla cominceranno in giornata: lo ha annunciato il segretario di stato alla Cooperazione Alain Joyandet, presente sul luogo delle ricerche. “Il segnale della scatola nera è stato localizzato ieri alle 16:30 locali (14:30 in Francia) da una pattuglia aerea a 40 chilometri dalle coste di Grande Comore”, la più grande delle isole, ha precisato Joyandet. Una nave francese, la Rieuse, arriverà in giornata nella zona delle ricerche per cominciare le operazioni di recupero della scatola nera, ha aggiunto il segretario di stato. La Francia ha inviato due imbarcazioni della Marina nazionale e un aereo Transall dopo l’incidente dell’Airbus A310 della Yemenia, che trasportava francesi e comoriani residenti in Francia. Le operazioni di ricerca di eventuali superstiti sono riprese stamattina. Per il momento, soltanto un’adolescente di 14 anni é stata ritrovata viva e portata in salvo-.

Categoria: Cronaca, Incidenti/Inconvenienti - Tags: ,