Archivo Tag ‘Vulcano’

VULCANO, ANTICIPATA LA RIAPERTURA DEGLI AEROPORTI

Verranno anticipate le riaperture degli aeroporti tedeschi. Lo ha annunciato il ministro dei Trasporti tedesco Peter Ramsauer. Dopo il riavvio delle operazioni allo scalo di Brema, avvenuto poco fa, a breve ripartiranno i voli anche dallo scalo di Amburgo. Inizialmente lo stop era stato previsto fino alle 16. Riapertura anticipata anche per i due aeroporti di Berlino, dove i collegamenti riprenderanno a partire dalle 16 di questo pomeriggio. Nelle scorse ore era anche stato riaperto lo spazio aereo sopra la Danimarca, per via di uno spostamento della nube più rapido di quanto previsto. Secondo le stime odierne di Eurocontrol potrebbero essere circa 700 in totale i voli che verranno cancellati dagli aeroporti tedeschi coinvolti nel blocco.

(www.ttgitalia.com)

Categoria: Aeroporti / Destinazioni, Compagnie Aeree / Alleanze / Operatori, Enti e Istituzioni - Tags: , , , , ,

EUROCONTROL: LA NUBE AVRA’ UN IMPATTO MENO FORTE SUL TRAFFICO

Secondo l’ultimo aggiornamento Eurocontrol sulla situazione del traffico aereo in Europa, oggi le aree di maggior concentrazione di cenere vulcanica sarebbero state quelle settentrionali del Regno Unito. Il fenomeno ha causato la cancellazione di circa 500 voli in totale sui 29mila operati nei cieli europei. “Le previsioni del Vaac – Volcanic Ash Advisory Centre – come riporta la nota Eurocontrol – esiste una elevata possibilità che la nube vulcanica possa avere un impatto sulla Danimarca, sulla Norvegna meridionale e sul Sud-Ovest della Svezia nella giornata di domani, con conseguenze sul traffico aereo”. Tuttavia, aggiunge l’ente europeo, “le nuove procedure messe in atto per i vettori e le previsioni sulle traiettorie su cui si muoverà la nube nei prossimi giorni limiteranno le ripercussioni”.

(www.ttgitalia.com)

Categoria: Aeroporti / Destinazioni, Compagnie Aeree / Alleanze / Operatori, Enti e Istituzioni - Tags: , , ,

RIGGIO, ENAC: “PIU’ PREPARATI A GESTIRE L’EMERGENZA VULCANICA”

“L’Enac, rispetto allo scorso anno, è maggiormente preparato ad affrontare una situazione di crisi legata a eventi vulcanici”. È quanto afferma il presidente Vito Riggio annunciando che sono stati messi in campo strumenti e risorse per una gestione più completa delle informazioni “e con la possibilità – aggiunge – di assumere decisioni mirate e commisurate all’eventuale situazione che dovesse presentarsi”. L’ente sta seguendo e monitorando, in contatto con le altre istituzioni preposte, l’evolversi della situazione relativa alla nube vulcanica islandese. Tra le principali attività dell’Enac in concomitanza con l’evento di natura vulcanica, l’organizzazione della nuova Sala Crisi, che è in via di attivazione, e l’informativa sulle direttive emanate dall’Easa per le operazioni in aree contaminate.

(www.ttgitalia.com)

Categoria: Aeroporti / Destinazioni, Compagnie Aeree / Alleanze / Operatori, Enti e Istituzioni - Tags: , , ,

VULCANO IN ISLANDA, LO SPAZIO AEREO RESTA APERTO

La ripresa dell’attività eruttiva di Grimsvötn, il più grande vulcano dell’Islanda, non ha per ora un impatto sul traffico aereo europeo e transatlantico. Lo riferisce Eurocontrol, l’Ente per il controllo e la gestione del traffico aereo europeo, che conferma come non sia prevista alcuna chiusura dello spazio aereo per oggi e domani. Al momento, quindi, l’unico spazio aereo chiuso è quello sopra l’Islanda. “La nuvola di cenere – dice una nota Eurocontrol – si innalza fino a 8-12 chilometri di altezza e dovrebbe arrivare sul Nord della Scozia martedì. Se l’eruzione del vulcano proseguirà con la stessa intensità, la nuvola potrebbe raggiungere giovedì la zona Ovest dello spazio aereo francese e il Nord della Spagna”. Eurocontrol rinnova, quindi, l’invito a tutte le compagnie aeree a restare vigili e a monitorare costantemente la concentrazione di ceneri nei cieli europei.

(www.ttgitalia.com)

Categoria: Aeroporti / Destinazioni, Compagnie Aeree / Alleanze / Operatori, Enti e Istituzioni - Tags: , ,

ENAC FAVOREVOLE AD AIUTI FINANZIARI PER IL TRASPORTO AEREO

L’Enac difende il sistema di prevenzione scattato ad aprile per l’eruzione del vulcano islandese e che ha provocato lo stop generale dei voli nello spazio aereo europeo. Il modello matematico alla base del processo era, infatti, l’unico a disposizione delle autorità aeronautiche dei Paesi Ue. I criteri sono stati poi rivisti e aggiornati, anche se per Vito Riggio, presidente Enac, “permane la necessità di proseguire nella ricerca di soluzioni tecnologiche con dati ulteriormente accurati sulla concentrazione e sulla qualità di ceneri vulcaniche disperse nell’atmosfera, così come di migliorare le capacità di esercizio della leadership da parte delle autorità aeronautiche comunitarie”. Riggio si è poi dimostrato favorevole alla possibilità di concedere aiuti finanziari al settore del trasporto aereo, consapevole che “sia di gran lunga preferibile ricorrere a successivi sostegni economici piuttosto che rischiare la vita anche di un solo passeggero”.

(www.ttgitalia.com)

Categoria: Compagnie Aeree / Alleanze / Operatori, Enti e Istituzioni - Tags: , , , , ,

LUFTHANSA ED EASYJET CHIEDERANNO I DANNI PER LA NUBE VULCANICA

Risarcimento danni da nube vulcanica. Il provvedimento sarà messo a punto da easyjet e Lufthansa, che preparano una denuncia nei confronti delle autorità di controllo dei voli del Vecchio continente. Nonostante lo stop ai voli, “Lufthansa e altre compagnie hanno continuato ad assistere i propri passeggeri e per questo esigono un rimborso”, ha affermato il numero uno della compagnia di bandiera tedesca, Wolfgang Mayrhuber, in una dichiarazione a Welt am Sonntag. “Lavoriamo alla denuncia con altre compagnie, anche non low cost”, ha spiegato il presidente di easyjet, Andy Harrison, intervenendo a un seminario economico in Germania. Secondo Harrison non è giusto che i danni gravino solo sulle compagnie europee, soprattutto dopo che molte misure cautelari si sono rivelate eccessive. easyjet, che è la seconda low cost europea, ha quantificato tra i 50 e i 75 milioni di euro i danni subiti per gli stop ai voli in Europa nel mese di aprile, decisi per il pericolo della cenere prodotta dall’eruzione del vulcano islandese Eyjafjalla. Oltre alla soppressione dei voli, le compagnie aeree hanno dovuto sopportare il costo dei pasti e dell’alloggio in albergo per i passeggeri bloccati all’estero.

(www.ttgitalia.com)

Categoria: Compagnie Aeree / Alleanze / Operatori, Enti e Istituzioni - Tags: , , , , , ,

IL VULCANO FRENA LA RIPRESA, TRAFFICO AEREO DI APRILE A -2,4%

Torna il segno meno nel traffico aereo internazionale. Secondo i dati Iata di aprile a livello generale il blocco generato dalla nube vulcanica islandese ha provocato un calo del 2,4%. Più marcata la diminuzione in Europa, che si avvicina a 12 punti percentuali. All’opposto non si arresta la crescita per i cieli mediorientali, che fanno registrare un incremento del 13%, seguiti dall’Africa con oltre 8 punti percentuali in più rispetto all’anno prima.

(www.ttgitalia.com)

Categoria: Compagnie Aeree / Alleanze / Operatori, Enti e Istituzioni - Tags: , , , ,

NUBE VULCANICA: CESSATA L’ERUZIONE IN ISLANDA

Dopo settimane di continue eruzioni, che hanno paralizzato il traffico aereo europeo, dal vulcano islandese Eyjafjoell non proviene più alcun segno di attività. È quanto riferisce il geofisico Magnus Gudmundsson dell’Università di Reykjavik che monitora in continuazione il vulcano. “Posso confermare che l’attività eruttiva dal vulcano si è fermata. Non esce più magma”, ha spiegato Gudmundsson aggiungendo che “l’eruzione, almeno per il momento, si è bloccata”.

(www.ttgitalia.com)

Categoria: Compagnie Aeree / Alleanze / Operatori, Cronaca - Tags: , , ,

IATA CHIEDE MISURE URGENTI DAI GOVERNI PER LE EMERGENZE

VulcanoLa Iata critica la gestione dell’emergenza provocata dal vulcano islandese e si appella ai Governi dei paesi europei e ai fornitori di servizi per la navigazione aerea. L’associazione chiede “procedure più precise per identificare lo spazio aereo contaminato dalle ceneri in modo da consentire un maggior numero di voli. Questo problema non scomparira’ presto – spiega Giovanni Bisignani, direttore generale e amministratore delegato dell’Associazione internazionale del trasporto aereo -. L’attuale sistema per decidere a livello europeo sulla chiusura dello spazio aereo non funziona”. Secondo la Iata ci sono alcuni esempi da seguire, come la Francia che, aggiunge Bisignani, “e’ stata capace di mantenere aperti i propri spazi aerei in modo sicuro perfezionando i dati offerti dal Vaac con una consulenza operativa per poter determinare in modo più preciso le zone di volo sicure “.

(ttgitalia.com)

APPROFONDIMENTI:

- sito Iata

Categoria: Enti e Istituzioni - Tags: , ,

JET2.COM LANCIA UN PIANO DI EMERGENZA PER IL VULCANO

L’emergenza del vulcano islandese, dopo i giorni più critici di qualche settimana fa, continua a farsi sentire, rendendo critica la situazione del traffico aereo, soprattutto nel Nord Europa. Per questo motivo Jet2.com ha formalizzato alcune misure atte a ridurre l’impatto di futuri disagi. Tra queste il vettore ha approvato dei piani per volare a quote più alte aggirando la nube, indipendentemente dall’incremento dei costi del carburante; un servizio di aggiornamento in tempo reale i passeggeri via sms in merito a cancellazioni, ritardi, implementazione di autobus sostitutivi; piani speciali per la creazione di hub sia per mezzi di terra che aerei in Europa; accordi con compagnie di trasporti; un piano di ‘rimpatrio’ via terra o via mare in caso di cancellazione di voli.

(ttgitalia.com)

Jet2.com

APPROFONDIMENTI:

- sito Jet2.com

Categoria: Aeroporti / Destinazioni - Tags: , , ,

DALLE 14 E’ RIAPERTO LO SPAZIO AEREO DEL NORD ITALIA

Alle ore 14 è stato riaperto lo spazio aero del Nord Italia chiuso questa mattina:

“L’ENAC rende noto che a seguito dell’evolversi della situazione della nube determinata dall’eruzione vulcano islandese Eyjafjallajökull, ha disposto la riapertura dello spazio aereo del Nord Italia, e degli aeroporti che erano stati chiusi, a partire dalle 14:00 ora italiana di oggi, domenica 9 maggio.
L’ENAC continua comunque il monitoraggio dello spostamento e dell’evoluzione della nube in coordinamento con le autorità aeronautiche comunitarie.”

(Ufficio Stampa ENAC)

Categoria: Aeroporti / Destinazioni, Compagnie Aeree / Alleanze / Operatori, Enti e Istituzioni - Tags: , , , , ,

CHIUSO GRAN PARTE DELLO SPAZIO AEREO DEL NORD ITALIA DALLE 8 ALLE 14 DEL 9 MAGGIO

ENAC ha diramato il seguente comunicato stampa, dove si annuncia la chiusura dello spazio aereo del Nord Italia, esclusa la parte più orientale:

“L’ENAC comunica di aver disposto l’interdizione al volo di gran parte del Nord Italia, dalle 08:00 alle 14:00 ora italiana di domenica 9 maggio, a seguito delle informazioni fornite intorno alla mezzanotte dal Bollettino CFMU di Eurocontrol, che hanno evidenziato la presenza di cenere vulcanica nello spazio aereo indicato, non compatibile con i parametri di sicurezza stabiliti dai costruttori di motori d’aereo.
Il blocco disposto dall’ENAC non coinvolgerà lo spazio aereo della zona più orientale del Nord Italia. Pertanto gli scali di Venezia, Trieste e Rimini resteranno aperti al traffico.
Il bollettino CFMU di Eurocontrol rielabora le previsioni sullo spostamento della nube del vulcano islandese Eyjafjallajökull, compiute dal VAAC (Volcanic Ash Advisory Center) del Met Office di Londra, adottando criteri – approvati dai Ministri dei Trasporti dei Paesi della Comunità Europea – che consentono di delimitare con maggior accuratezza la “no-fly zone” da interdire al traffico, con un parametro attendibile circa il livello di concentrazione della cenere vulcanica.”

(Ufficio stampa ENAC)

Categoria: Aeroporti / Destinazioni, Compagnie Aeree / Alleanze / Operatori, Enti e Istituzioni - Tags: , , , , , , ,

NUBE VULCANICA: CHIUSURE AEROPORTI IN SPAGNA E PORTOGALLO. A RISCHIO ANCHE L’ITALIA

Ritorna la nube di cenere vulcanica sull’Europa. Disagi oggi in Spagna e in Portogallo, dove sono chiusi diversi aeroporti, tra cui Barcellona. Secondo Eurocontrol, oggi in Europa saranno cancellati 5000 voli. Secondo le previsioni, la nube domani potrebbe raggiungere anche l’Italia. ENAC ha diramato il seguente comunicto stampa:

“L’ENAC, Ente Nazionale per l’Aviazione Civile, in stretto coordinamento con le autorità aeronautiche comunitarie sta monitorando l’evolversi della nube vulcanica ed il suo spostamento nello spazio aereo europeo.
La situazione è sotto costante osservazione e sarà cura dell’ENAC comunicare tempestivamente eventuali decisioni assunte in base all’evolversi delle condizioni.
Poiché già nella giornata odierna, a causa della chiusura di numerosi aeroporti in Spagna e Portogallo, si sono registrati cancellazioni e disagi su vari scali italiani che potrebbero anche continuare, si invitano i passeggeri a contattare le rispettive compagnie aeree per informazioni sull’operatività dei propri voli nelle prossime ore e nella giornata di domani.”

(Ufficio stapa ENAC)

Categoria: Aeroporti / Destinazioni, Compagnie Aeree / Alleanze / Operatori, Enti e Istituzioni - Tags: , , , , , ,

CENERI VULCANICHE: IBAR E ASSAEREO CHIEDONO COLLABORAZIONE ISTITUZIONI

Di fronte alla ripresa delle eruzioni in Islanda, IBAR e Assaereo hanno chiesto al ministro dei Trasporti un incontro per valutare insieme come attenuare l’impatto di future eruzioni vulcaniche sui vettori e sui viaggiatori. Le due associazioni che rappresentano le compagnie aeree straniere e italiane propongono una vasta collaborazione tra ICAO, IATA e industrie aeronautiche per meglio definire i criteri per l’interruzione e la ripresa dei voli, con l’avvallo di studi empirici, una collaborazione Unione Europea, AEA e associazioni dei consumatori per rimodulare i diritti e i doveri dei vettori e dei loro clienti nel caso di sospensione prolungata dei voli per forza maggiore («è inaccettabile che i vettori debbano coprire tutte le spese di vitto e di alloggio per i loro clienti per periodi indeterminati nel caso di forza maggiore», scrivono le compagnie) ed una terza collaborazione tra ministero dei Trasporti, ENAC, Assaeroporti, Ferrovie dello Stato, IBAR e Assaereo per attenuare l’impatto del blocco dei voli sui passeggeri. Secondo le compagnie aeree, durante i giorni di blocco Trenitalia dovrebbe potenziare il call centre, aprire sportelli temporanei negli aeroporti e sospendere l’obbligo di prenotazione.

(G. Alegi – www.dedalonews.com)

Categoria: Compagnie Aeree / Alleanze / Operatori, Enti e Istituzioni - Tags: , , , , , , , , , ,

OPERATIVITA’ REGOLARE OGGI NEGLI AEROPORTI UK E IRLANDESI

Tutti gli aeroporti di Irlanda e Gran Bretagna sono stati riaperti dopo le nuove chiusure imposte dalla nube di cenere vulcanica che arriva dall’Islanda. Gli scali irlandesi sono tornati a essere pienamente operativi dalle 5 di stamane ora italiana e quelli britannici dalle 8. Nella giornata di ieri erano stati cancellati centinaia di voli in arrivo e in partenza dagli aeroporti dell’Irlanda, dell’Irlanda del Nord e della Scozia. Il via libera è stato dato dalle autorità per il trasporto aereo dopo che la nube creata dalla cenere vulcanica ha lasciato lo spazio aereo britannico e si è spostata verso Ovest.

(www.ttgitalia.com)

Categoria: Aeroporti / Destinazioni, Compagnie Aeree / Alleanze / Operatori, Enti e Istituzioni - Tags: , , , , , ,