Archivo Tag ‘WTO’

BOEING: IL WTO RIBALTA LA SENTENZA SUGLI INCENTIVI

Tempo di lettura: 2 minuti

L’ufficio della U.S. Trade Representative (USTR) ha ottenuto oggi una vittoria significativa nella lunga disputa con l’Unione Europea sui sussidi aerospaziali. La WTO Appellate Body ha annunciato un capovolgimento della sentenza dello scorso novembre sul divieto di sussidi contro un incentivo per la produzione del Boeing 777X nello Stato di Washington. Inoltre ha confermato il precedente rigetto dei reclami dell’Unione Europea contro i restanti incentivi. La sentenza odierna conferma che il regime di tassazione che Boeing e gli altri hanno ricevuto a Washington non è un sussidio vietato. Oltre a ribaltare la precedente sentenza sugli incentivi, la nuova sentenza mette fine alla più recente delle due cause WTO che l’Europa ha portato contro gli Stati Uniti in ritorsione verso la battaglia di successo degli Stati Uniti contro gli ingenti sussidi che il governo europeo ha fornito ad Airbus. “La WTO ha respinto ancora un’altra delle accuse infondate che l’Unione Europea ha fatto, tentando di deviare l’attenzione dai 22 miliardi di dollari di sussidi che il governo europeo ha fornito ad Airbus e che la WTO ha considerato illegali”, ha commentato il General Counsel  di Boeing J. Michael Luttig. “L’Unione Europea non avrà a disposizione alcun ulteriore appello alla decisione odierna”, ha aggiunto. “L’ultima delle false accuse che Airbus e i suoi sponsor governativi hanno mosso adesso è stata respinta dalla WTO. L’Unione Europea e Airbus, nel frattempo, continuano a essere in flagrante violazione delle norme della WTO e devono eliminare gli ingenti sussidi illegali che un anno fa la WTO ha dichiarato non essere stati destinati, o rischiano le sanzioni americane contro le esportazioni europee”, ha detto Luttig. Leggi il resto dell’articolo

Categoria: Enti e Istituzioni, Industria - Tags: , , ,

AIRBUS: PROSEGUE LA DISPUTA CON IL WTO SULLE SOVVENZIONI

Tempo di lettura: 2 minuti

In un nuovo turno della lunga disputa con la World Trade Organisation (WTO), l’Appellate Body (AB) ha invertito una relazione del 28 novembre 2016 che stabiliva che le sovvenzioni fiscali dello Stato di Washington per lo sviluppo e la fabbricazione degli aeromobili Boeing 777X erano “proibite” nell’ambito dell’Agreement Subsidies and Countervailing Measures (ASCM). Tuttavia, una continua revisione separata nel caso DS353 ha confermato che tali sovvenzioni sono illegali, causando danni enormi a Airbus. Un obbligo per il loro ritiro o la rimozione dei loro effetti avversi rimane applicabile. Complessivamente, combinando le diverse decisioni del WTO riguardanti le sovvenzioni illegali a Boeing, l’impatto totale è stimato pari a 100 miliardi di dollari in vendite perdute per Airbus. Airbus ribadisce la sua affermazione che questa disputa, che dura da molti anni, può essere finalmente risolta solo da negoziati volti a trovare un accordo globale da raggiungere con una parità di condizioni nel sostegno pubblico per il grande settore aeronautico civile. Airbus vorrebbe cogliere l’occasione per ringraziare la Commissione Europea e i governi della Francia, della Germania, del Regno Unito e della Spagna per i loro continui sforzi per difendere l’industria e le pratiche del commercio equo e solidale presso il WTO. “Le sovvenzioni illegali di Boeing sono ancora illegali e devono essere rimosse. Se è un “No” o un “No No” non fa grande differenza nel commercio equo e nel commercio mondiale”, dice Rainer Ohler, Airbus Executive Vice President Communications. “Il gioco non è finito”. Mentre le procedure legali continuano, Airbus sta fornendo una prospettiva più giocosa sul tema, con la nuova app mobile denominata “WTO Warriors” per i dispositivi iOS e Android, disponibile in AppStore e su GooglePlay.

(Ufficio Stampa Airbus)

Categoria: Enti e Istituzioni, Industria - Tags: , , ,