Pilota virtuale vs. aereo vero

Area dedicata alla discussione di argomenti di aviazione legati alle operazioni di volo. Collaborano: Aurum (Comandante MD-80 Alitalia); Davymax (Comandante B737); Airbusfamilydriver (Primo Ufficiale A320 Family); Tiennetti (Comandante A320 Family); Flyingbrandon (Primo Ufficiale A320 Family); Tartan (Aircraft Performance Supervisor); Ayrton (Primo Ufficiale B747-400 - Ground Instructor); mermaid (Agente di Rampa AUA); Ponch (Primo Ufficiale B767)

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
Avatar utente
I-FORD
B777 Captain
B777 Captain
Messaggi: 547
Iscritto il: 11 luglio 2006, 1:43

Messaggio da I-FORD » 28 marzo 2007, 9:52

Questo andrebbe chiesto a FAS che lavora in EADS, credo però che le norme di certificazione (che siano FAR o JAR) qualche cosa al riguardo prevedano.
Anche gli operatori dicono la loro (visto che sono quelli che usano gli aerei e pagano le transizioni), ad esempio la configurazione con la Flight Guidance sul glareshield è diventata standard mondiale dopo che la KLM la richiese per i suoi B737.

Avatar utente
N176CM
md80.it Staff
md80.it Staff
Messaggi: 5247
Iscritto il: 9 settembre 2005, 13:02
Località: Milano

Messaggio da N176CM » 28 marzo 2007, 10:21

Grazie delle spiegazioni I-FORD! :salute:

Se qualche altro pilota vuole dare la sua risposta alla mia domanda si accomodi pure....( :roll: mi sento molto Mirabella a scrivere una frase del genere :lol: )
N176CM
n176cm AT md80.it

Immagine

Avatar utente
pippo682
FL 450
FL 450
Messaggi: 4572
Iscritto il: 21 ottobre 2005, 16:25
Località: Padova (LIPU)
Contatta:

Messaggio da pippo682 » 28 marzo 2007, 14:26

Castorp ha scritto: Per quale motivo non si mette in atto una "standardizzazione" dei cockpit, ovvero sia si mettono i vari comandi e indicatori sempre nelle stesse posizioni?
Magari interessa meno, ma anche per gli alianti moderni è così. Generalmente sul lato sinistro si trovano la leva dei diruttori (blu), quella del trim (verde), il pomello di sgancio (giallo), la leva dei flaps, se presenti (nera). Sulla destra la leva del carrello (nera).

Avatar utente
Castorp
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 141
Iscritto il: 3 febbraio 2007, 21:48

Messaggio da Castorp » 28 marzo 2007, 18:33

pippo682 ha scritto: Magari interessa meno, ma anche per gli alianti moderni è così. Generalmente sul lato sinistro si trovano la leva dei diruttori (blu), quella del trim (verde), il pomello di sgancio (giallo), la leva dei flaps, se presenti (nera). Sulla destra la leva del carrello (nera).
A me interessa! Grazie! :D

Grazie anche a I-FORD| :D
Il treno, ah, un treno è sempre così banale se non è un treno della prateria
o non è un tuo Orient Express speciale, locomotiva di fantasia.
L'aereo, ah, l'aereo è invece alluminio lucente, l'aereo è davvero saltare il fosso,
l' aereo è sempre The Spirit of Saint Louis ,Barone Rosso
e allora ti prende quella voglia di volare che ti fa gridare in un giorno sfinito,
di quando vedi un jumbo decollare e sembra che s'innalzi all'infinito.

Avatar utente
cav.ok
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 55
Iscritto il: 26 marzo 2007, 11:39
Località: Valsesia

Messaggio da cav.ok » 30 marzo 2007, 17:43

per quanto ti possa interessare l'esperienza di un pilotino privato posso affermare che la difficoltà maggiore che ho incontrato pilotando aerei diversi di AG, dal c152, al tb-9, al pa28r (che è ancora diverso perchè è pure complex) è quella di trovare nel più breve tempo possibile (durante le manovre di volo) i vari comandi secondari quali luci, comandi radio, serbatoi e cose simili che cambiano mooolto da aereo ad aereo; ovvero pilotando sempre lo stesso aereo l'esecuzione della cheklist viene molto rapida perchè uno ha già in mente le posizioni dei vari bottoni e appena legge ad esempio: alternatore......ON, oppure interruttori automatici......CONTROLLARE, ....sa già dove trovarli d'istinto!

per quanto riguarda i comandi principali invece esiste una sorta di standardizzazione e per qualsiasi aereo la posizione di manette, volantino, falps etc...viene automatica, come il loro uso e la loro risposta!

insomma è un pò come quando guidi l'auto di un amico...magari non trovi subito dove si accende il clima o le luci, ma il cambio i pedali ed il volante li usi istintivamente e la macchina la puoi guidare!

detto questo penso proprio che in un eventuale situazione di emergenza un pilota abituato ad altri aerei possa pilotare e portare a terra tranquillamente un aereo a lui sconosciuto!

rimangono comunque differenze nelle procedure legate solamente alla diversa tipologia di aereo, ad esempio da un mono ad un bimotore, a da un passo e carrello fisso ad un complex...differenze che se trascurate potrebbero inabilitare il pilota a pilotare in sicurezza l'aereo!

spero di non aver annoiato troppo con le mie impressioni di pilotaggio!

Avatar utente
FUTUROPILOTA
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 139
Iscritto il: 31 agosto 2006, 10:30
Località: Bergamo

Messaggio da FUTUROPILOTA » 5 aprile 2007, 14:36

Sono dìaccordissimo su quanto detto sopra.Io comunque credo che il problema sia anche a livello mentale...intendo che un pilota virtuale è abituato a volare davanti a un pc nella totale tranquillità,da solo (adesso il FSX è stata introdotta la funzione di pilota-copilota nel volo on-line)
Certo che l'esperienza tecnica appresa virtualmente è fondamentale e certe volte molto dettagliata ma l'istruzione aeronautica"reale è ben diversa...

credo comunque sia il sogno di qualsiasi pilota virtuale...me compreso
(ma qnd arriva settembre??????)

ciao a tutti
Enrico Baldassari

Una volta la mia ragazza mi chiese "Ma perchè ti piacciono tanto gli aerei?" "Perchè volano" le risposi.

Avatar utente
Holden
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 303
Iscritto il: 12 marzo 2007, 8:51
Località: Orzinuovi (Brescia)
Contatta:

Messaggio da Holden » 5 aprile 2007, 15:58

Io me la cavo egregiamente con FS, ma credo che la realtà sia completamente diversa.
Conoscere il cockpit e qualche funzione non significa assolutamente saper governare la miriade di accadimenti fisici che possono interessare un aereo, soprattutto in una fase delicata come l'avvicinamento e l'atterraggio.

Come diceva qualcuno, forse in condizioni meteo ok, con un bel A320...ma per il resto, meglio fantasticare..
La qualità non è mai un caso, è sempre il risultato di una nobile intenzione, di uno sforzo sincero; è la scelta più saggia tra molte alternative.

Avatar utente
Flyfree
FL 150
FL 150
Messaggi: 1799
Iscritto il: 17 gennaio 2007, 18:41

Messaggio da Flyfree » 5 aprile 2007, 17:20

Holden ha scritto:Io me la cavo egregiamente con FS, ma credo che la realtà sia completamente diversa.
Conoscere il cockpit e qualche funzione non significa assolutamente saper governare la miriade di accadimenti fisici che possono interessare un aereo, soprattutto in una fase delicata come l'avvicinamento e l'atterraggio.

Come diceva qualcuno, forse in condizioni meteo ok, con un bel A320...ma per il resto, meglio fantasticare..
Quoto quanto dici, e poi si parla di aerei di linea mica di piccoli aerei AG.
Con un semplice ULM ho decollato al mio primo volo, mentre riuscire ad atterrare (senza fare danni) è stato ben diverso.... :)

maggscia
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 26
Iscritto il: 16 marzo 2007, 9:19

Atterraggio

Messaggio da maggscia » 5 aprile 2007, 18:01

Secondo me e' impossibile.
La differenza che c'e' tra F.S e il volo reale e' la stessa di quella che passa dal guardare una stanza dal buco della serratura ed esserci veramente.
Sarebbe difficile anche per un pilota abilitato ,ad esempio, ad un aereo di linea , farne atterrare un' altro di un tipo diverso.
Non per nulla le abilitazioni durano in tutto due mesi, ed alla fine si ha l'esperienza minina per portare in sicurezza passegeri.
Ciao.

messaggio modificato dallo staff

Avatar utente
blackbird
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 432
Iscritto il: 23 novembre 2005, 19:01

Re: Atterraggio

Messaggio da blackbird » 6 aprile 2007, 16:26

maggscia ha scritto:Secondo me e' impossibile.
La differenza che c'e' tra F.S e il volo reale e' la stessa di quella che passa dal guardare una stanza dal buco della serratura ed esserci veramente.
:lol: specie se nella stanza c'è rocco siffredi e tu che guardi credi di poter fare lo stesso! :P
The SR71 unofficially called as "BLACKBIRD"

6 March 1990
Crew: Lt. Col. Ed Yeilding and Lt. Col. Joseph T. Vida
Speed Over a Recognized Course - St. Louis to Cincinnati (311.44 mi)
Time: 8 minutes 31.97 seconds
Average Speed: 2,189.94 mph

Avatar utente
MR
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 314
Iscritto il: 17 aprile 2007, 0:33
Località: La Spezia

Messaggio da MR » 1 maggio 2007, 0:29

Sono entrato da poco in MD80 e sto leggendo varie parti del forum anche vecchie. Mi ha incuriosito questa discussione, perché quello che discutete è successo veramente.
Purtroppo per ora non sono riuscito a trovare date e nomi esatti, ma nel 1986-87, più o meno, il pilota di un picco aereo AG in volo turistico con tre amici nei dintorni di Genova improvvisamente sviene e appoggiandosi sul volantino va in picchiata; l'amico accanto, NON pilota, istintivamente tira su il volantino dal suo lato e l'aereo si stabilizza. Chiama per radio, come ha visto fare dal pilota, e chiede aiuto. La torre gli da' subito alcune istruzioni per farlo almeno "andare diritto". Poco dopo gli si avvicina un istruttore con un altro aereo e gli spiega per radio le manovre fondamentali, poi accompagna all'avvicinamento l'aereo in emergenza e gli fa provare due finali, quindi la terza volta lo fa atterrare a Genova (LIMJ), tutti sani e salvi.
Ricordo che il ragazzo fu intervistato dal TG3 Liguria.
Meno fortunato il pilota al quale fu riscontrato un tumore alla testa.
Qualche anno dopo (1991?) la vicenda fu rocostruita dalla trasmissione di RAI3 "Ultimo Minuto".

Avatar utente
aurum
MD80 Captain
MD80 Captain
Messaggi: 1704
Iscritto il: 2 settembre 2005, 12:13
Località: Veio

Messaggio da aurum » 1 maggio 2007, 0:58

Ricordo un ragazzo che aveva vinto come miglior "virtual pilot" in non so quale concorso,un "giro" sul sim MD 80.
Pur conoscendo tutte le check list,le frequenze ATC,i radioaiuti,le SOPs,etc etc.,dopo un decollo piu' o meno decente,si e' schiantato accanto alla torre di controllo (virtuale) di Milano linate.
Come e' successo anche a me la prima volta che ho messo le mani su Flight Simulator. 8)
Per un pilota esperto ci vogliono ore di simulatore(quello vero!) per acquisire le tecniche di pilotaggio di un nuovo aereo.
Non penso che un pilota virtuale ,non conoscendo gli "effetti" dei comandi su di un aereo reale,riesca ad interagire con macchine complesse in situazioni reali.
Gubernator superfluus

Immagine Immagine

Avatar utente
marcoferrario
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 822
Iscritto il: 29 luglio 2006, 14:59
Località: Near LILN

Messaggio da marcoferrario » 1 maggio 2007, 9:02

aurum ha scritto:si e' schiantato accanto alla torre di controllo (virtuale) di Milano linate.
Ti ricordi per quali errori?
Marco
Paragliding flyer

Avatar utente
Michele
FL 200
FL 200
Messaggi: 2490
Iscritto il: 24 agosto 2005, 10:40

Messaggio da Michele » 1 maggio 2007, 9:04

Secondo mio umile palele.... è come andare in bicicletta,se non ci sei mai andato è difficile che un sim possa trasmetterti come si sta in equilibrio...

Tuttavia che un buon simulpilota riesca ad impostare e quindi far atterrare un a/m utilizzando il solo pilota automatico è per me più che possibile. L'importante è che non prenda mai in mano il volantino.
RMKS////

Avatar utente
aurum
MD80 Captain
MD80 Captain
Messaggi: 1704
Iscritto il: 2 settembre 2005, 12:13
Località: Veio

Messaggio da aurum » 1 maggio 2007, 11:58

marcoferrario ha scritto:
aurum ha scritto:si e' schiantato accanto alla torre di controllo (virtuale) di Milano linate.
Ti ricordi per quali errori?

Bah, :roll: quelli che ricordo: scarsa rotazione al decollo,superamento della velocita' di placard dei flaps,eccessiva velocita' durante il circuito,superamento dei limiti di bank,mancata stabilizzazione durante il finale per velocita' eccessiva e mancato allineamento con al pista.
Eccessivo angolo di Bank al momento della toccata con velocita' in eccesso di oltre 20 Kts.,e vari altri...
Gubernator superfluus

Immagine Immagine

Avatar utente
Slowly
Administrator
Administrator
Messaggi: 26108
Iscritto il: 28 settembre 2004, 12:43
Località: ...nei pensieri di chi mi vuole bene!
Contatta:

Messaggio da Slowly » 1 maggio 2007, 13:21

Più o meno come me quando parcheggio la macchina in centro.
SLOWLY
MD80.it Admin

e-mail: slowly@interfree.it
MSN: slowly@md80.it
Skype: slo.ita

Scarica il mio (oh) mamma devo prendere l'aereo!

charlieuniform
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 49
Iscritto il: 10 febbraio 2007, 0:59

Messaggio da charlieuniform » 1 maggio 2007, 14:54

Eppure le torri gemelle sono state buttate giù da PPL che si erano addestrati al simulatore! Almeno così dicono.

Certo c'è chi dice che proprio questo è il motivo per cui la storia dell'11/9 è una montatura. Ma io personalmente non ci credo.

5 ragazzotti arabi con un brevetto di basso livello e molte ore su FS9 (o X-plane?) hanno volato per diverso tempo ed hanno centrato 2 grattacieli.

O mi sfugge qualcosa?

Avatar utente
davidemox
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 914
Iscritto il: 8 ottobre 2005, 16:35
Località: Milano

Messaggio da davidemox » 1 maggio 2007, 15:32

ti sfugge che hanno fatto il simulatore... quindi un corso appropriato ad imparare come si pilota quel determinato aereo.
per fare un piccolo esempio se prendi un pilota proffessionista di md80 e lo metti su un 320... o il contrario... forse non decollano nemmeno
Davide

Avatar utente
Giulio88
FL 200
FL 200
Messaggi: 2402
Iscritto il: 7 dicembre 2006, 1:10
Località: Roma

Messaggio da Giulio88 » 1 maggio 2007, 15:59

Bah, quelli che ricordo: scarsa rotazione al decollo,superamento della velocita' di placard dei flaps,eccessiva velocita' durante il circuito,superamento dei limiti di bank,mancata stabilizzazione durante il finale per velocita' eccessiva e mancato allineamento con al pista.
Eccessivo angolo di Bank al momento della toccata con velocita' in eccesso di oltre 20 Kts.,e vari altri...
Che casinO!!!! :shock: :D
PPL (A)

Avatar utente
aurum
MD80 Captain
MD80 Captain
Messaggi: 1704
Iscritto il: 2 settembre 2005, 12:13
Località: Veio

Messaggio da aurum » 1 maggio 2007, 16:35

charlieuniform ha scritto:Eppure le torri gemelle sono state buttate giù da PPL che si erano addestrati al simulatore! Almeno così dicono.

Certo c'è chi dice che proprio questo è il motivo per cui la storia dell'11/9 è una montatura. Ma io personalmente non ci credo.

5 ragazzotti arabi con un brevetto di basso livello e molte ore su FS9 (o X-plane?) hanno volato per diverso tempo ed hanno centrato 2 grattacieli.

O mi sfugge qualcosa?
Difatti si sono schiantati! :lol:
A parte gli scherzi un conto e' fare due virate e puntare un grattacielo,e un conto e' far decollare ed atterrare una macchina complessa come un liner.E comunque avevano gia' esperienza di volo su aerei reali.
Gubernator superfluus

Immagine Immagine

Avatar utente
Luke3
FL 500
FL 500
Messaggi: 6795
Iscritto il: 4 febbraio 2005, 20:15
Località: Los Angeles, CA

Messaggio da Luke3 » 1 maggio 2007, 16:37

aurum ha scritto:Ricordo un ragazzo che aveva vinto come miglior "virtual pilot" in non so quale concorso,un "giro" sul sim MD 80.
Pur conoscendo tutte le check list,le frequenze ATC,i radioaiuti,le SOPs,etc etc.,dopo un decollo piu' o meno decente,si e' schiantato accanto alla torre di controllo (virtuale) di Milano linate.
Come e' successo anche a me la prima volta che ho messo le mani su Flight Simulator. 8)
Per un pilota esperto ci vogliono ore di simulatore(quello vero!) per acquisire le tecniche di pilotaggio di un nuovo aereo.
Non penso che un pilota virtuale ,non conoscendo gli "effetti" dei comandi su di un aereo reale,riesca ad interagire con macchine complesse in situazioni reali.
Probabile, ma allora non si meritava l'attestato di miglior virtual pilot :D
Io una volta sono andato sul sim reale del 767-300ER a Fiumicino. Forse è per questo motivo che il comandante non mi ha fatto eseguire il decollo? Però una volta in volo mi ha lasciato in mano il "bestione" ed ho eseguito circuito visual ed atterraggio anche abbastanza decente. Poi ovviamente siamo ripartiti :wink:
Questa storia continua ad essere controversa, ci sarà pure una spiegazione logica che si applichi a tutti i casi....
Forse alcuni fasi del volo richiedono più "hands on experiene" di altre? Oppure mi ha detto solamente c**o che sono riuscito a calcolarmi bene le forze in gioco? Credo che a questa domanda non si possa dare una risposta certa e definitiva....

Avatar utente
aurum
MD80 Captain
MD80 Captain
Messaggi: 1704
Iscritto il: 2 settembre 2005, 12:13
Località: Veio

Messaggio da aurum » 1 maggio 2007, 17:59

Luke3 ha scritto:[Probabile, ma allora non si meritava l'attestato di miglior virtual pilot :D
Io una volta sono andato sul sim reale del 767-300ER a Fiumicino. Forse è per questo motivo che il comandante non mi ha fatto eseguire il decollo? Però una volta in volo mi ha lasciato in mano il "bestione" ed ho eseguito circuito visual ed atterraggio anche abbastanza decente. Poi ovviamente siamo ripartiti :wink:
.
Magari un aiutino te lo hanno dato! :wink:
Gubernator superfluus

Immagine Immagine

Avatar utente
Flyfree
FL 150
FL 150
Messaggi: 1799
Iscritto il: 17 gennaio 2007, 18:41

Messaggio da Flyfree » 1 maggio 2007, 18:05

Mai capiti!
se proprio dovesse capitare preferirei un Airbus :)

Avatar utente
dc10viasa
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 440
Iscritto il: 19 luglio 2006, 7:01
Località: Torino

Messaggio da dc10viasa » 1 maggio 2007, 18:31

Posso fare una domanda sciocca? Si, la faccio.
Mi sfugge il senso della domanda del 3D...

"aiutateeemeeee..." (sofia loren)
Una sigaretta è il prototipo perfetto di un perfetto piacere. E' squisita e lascia insoddisfatti. Che cosa si può volere di più? (Oscar Wilde)

Avatar utente
Alexmxp
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 72
Iscritto il: 1 maggio 2007, 12:40
Località: Venezia

Messaggio da Alexmxp » 1 maggio 2007, 18:41

Ciao a tutti

Premetto che sono nuovo nel forum,però vorrei esprimere il mio parere sulla questione da pilota virtuale.
Flight Simulator di base è solo un gioco,peraltro con la dinamica di volo,i modelli degli aerei,i cockpit ed i comandi studiati per un pubblico con una conoscenza superficiale dell'aviazione e quindi se una di queste persone prendesse in mano un aereo vero...beh allora nei minuti rimanenti il suo "atterraggio" sarebbe consigliabile farsi impartire l'estrema unzione e fare testamento ;) .
Sulla base di FS sono peò stati sviluppati degli add-ons che rendono il simulatore "quasi reale" e allora lì non è più un gioco ma una simulazione realistica e proprio quest'ultimo può dare l'idea del lavoro dei piloti in cabina;pertanto una persona che studia i manuali,prova in volo magari con una cloche col force feedback comincia a sapere molto a riguardo e di conseguenza in questa ipotetica quanto improbabile emergenza se la potrebbe anche cavare.
Io personalmente ho avuto modo di acquistare queste aggiunte e installare scenari realistici grazie a piloti veri Alitalia (che ringrazio qui pubblicamente) alcuni dei quali mi hanno concesso in alcuni voli di vedere il cockpit e da allora ho iniziato a studiare ore ed ore tutti i manuali,le operazioni ecc... e da poco tempo uso il volo online come complemento per una simulazione davveo reale oltre alli iscrizione ad Alitalia Virtual con le ore di volo registrate (senza tenere conto quelle offline).Certamente bisogna sapere cos'è l'APU,l'ADIRU,l'FMC,il selettore TO/GA,la DH,i settaggi flap e slat oltre ai calcoli relativi al glide e alla discesa e molto altro per poter dire "porto giù un aereo".

Alessandro
[font=Times New Roman]Alessandro[/font]

Immagine

Avatar utente
Giulio88
FL 200
FL 200
Messaggi: 2402
Iscritto il: 7 dicembre 2006, 1:10
Località: Roma

Messaggio da Giulio88 » 1 maggio 2007, 20:31

Probabile, ma allora non si meritava l'attestato di miglior virtual pilot
Io una volta sono andato sul sim reale del 767-300ER a Fiumicino. Forse è per questo motivo che il comandante non mi ha fatto eseguire il decollo? Però una volta in volo mi ha lasciato in mano il "bestione" ed ho eseguito circuito visual ed atterraggio anche abbastanza decente. Poi ovviamente siamo ripartiti
Questa storia continua ad essere controversa, ci sarà pure una spiegazione logica che si applichi a tutti i casi....
Forse alcuni fasi del volo richiedono più "hands on experiene" di altre? Oppure mi ha detto solamente c**o che sono riuscito a calcolarmi bene le forze in gioco? Credo che a questa domanda non si possa dare una risposta certa e definitiva....
Stessa cosa per me. All'alitalia a fco ho provato l'md11( simulatore full motion). decollo dalla 16L, circuito a sinistra e atterraggio decente. Devo direr che innanzitutto non ho fatto altro che concentrarmi sulla cloche visto che il "copilota" che poi era comandante su md11 :D impostava il flight director, velocità, flaps, carrello. Insomma è vero che ho fatto da solo, ma il carico di lavoro è stato ridotto al minimo sennò finivo in mareee... :lol:
PPL (A)

Avatar utente
andrea-fwa
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 114
Iscritto il: 1 maggio 2007, 19:57
Località: Cremona

Messaggio da andrea-fwa » 1 maggio 2007, 20:44

Slowly ha scritto:
patata ha scritto:secondo me un pilota virtuale porterebbe un 80 in finale poi fa un macello in corto finale e lo scassa in atterraggio.

con il 320 ci sono buone possibilità che tutto si risolva bene :o
No.

L'80 lo scassi senza speranza, è un aereo "da manici", siamo d'accordo.

Il 320?

ma hai mai visto un SIM di 320?

Un buon pilota virtuale ci metterebbe tre secondi solo per trovare il tasto giusto su quello vero...........TROPPI! :?

Con FS ci sono le scorciatoie da tastiera...........no, non è possibile............... :roll:

Sia chiaro.........non si può mai dire.............però la vedo dura............. :roll:

Anche i modellini sono semplici................eppure i primi voli sono solo danni e basta..................... :oops:
I simulatori oggi sono molto realistici. Al posto di MS Flight SImulator (non molto avanzato) si può usare X-Plane con cabine in 3D e situazioni di vento/pioggia/neve/ghiaccio/...
Trovare i tasti giusti e fare manovre giuste con un aereo reale quindi non deve essere molto difficile.

Avatar utente
andrea-fwa
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 114
Iscritto il: 1 maggio 2007, 19:57
Località: Cremona

Messaggio da andrea-fwa » 1 maggio 2007, 20:58

Immagine

Avatar utente
marcoferrario
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 822
Iscritto il: 29 luglio 2006, 14:59
Località: Near LILN

Messaggio da marcoferrario » 1 maggio 2007, 23:22

andrea-fwa ha scritto:Trovare i tasti giusti e fare manovre giuste con un aereo reale quindi non deve essere molto difficile.
Ma hai letto tutta la discussione? Direi di no.....
Marco
Paragliding flyer

Avatar utente
andrea-fwa
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 114
Iscritto il: 1 maggio 2007, 19:57
Località: Cremona

Messaggio da andrea-fwa » 2 maggio 2007, 13:38

marcoferrario ha scritto:
andrea-fwa ha scritto:Trovare i tasti giusti e fare manovre giuste con un aereo reale quindi non deve essere molto difficile.
Ma hai letto tutta la discussione? Direi di no.....
In effetti era un po' lunghina e non ne avevo molta voglia...

Avatar utente
marcoferrario
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 822
Iscritto il: 29 luglio 2006, 14:59
Località: Near LILN

Messaggio da marcoferrario » 2 maggio 2007, 14:30

andrea-fwa ha scritto:In effetti era un po' lunghina e non ne avevo molta voglia...
Bravo........
Marco
Paragliding flyer

Avatar utente
JT8D
Administrator
Administrator
Messaggi: 15973
Iscritto il: 2 agosto 2005, 20:38
Località: Limbiate (MB)
Contatta:

Messaggio da JT8D » 2 maggio 2007, 19:03

andrea-fwa ha scritto:
marcoferrario ha scritto:
andrea-fwa ha scritto:Trovare i tasti giusti e fare manovre giuste con un aereo reale quindi non deve essere molto difficile.
Ma hai letto tutta la discussione? Direi di no.....
In effetti era un po' lunghina e non ne avevo molta voglia...
Peccato, era meglio che la leggevi !
Direi che è giunto il momento di mettere un freno a questa discussione !! Qui non i parla di simulazione di volo, quindi non ci interessano manuali per volo simulato o giudizi su FS o X-Plane. Mi sembra che, dopo 12 pagine di discussione, ci siano tutti gli elementi e le opinioni perchè ciacuno si faccia un'idea propria sulla questione. Quindi evitiamo contributi inutili.

Paolo
"La corsa di decollo è una metamorfosi, una quantità di metallo che si trasforma in aeroplano per mezzo dell'aria. Ogni corsa di decollo è la nascita di un aeroplano."

Immagine

Pasquale
FL 250
FL 250
Messaggi: 2948
Iscritto il: 22 gennaio 2007, 18:25
Località: Forlì

Messaggio da Pasquale » 4 maggio 2007, 15:02

si infatti,non si può proprio paragonare.
ma mettiamo al caso che ti trovi su un cessna?si riesce a portarlo a terra?

Avatar utente
Michele
FL 200
FL 200
Messaggi: 2490
Iscritto il: 24 agosto 2005, 10:40

Messaggio da Michele » 4 maggio 2007, 15:07

Pasquale ha scritto:si infatti,non si può proprio paragonare.
ma mettiamo al caso che ti trovi su un cessna?si riesce a portarlo a terra?
a terra si va sempre e comunque :lol:
RMKS////

Avatar utente
aurum
MD80 Captain
MD80 Captain
Messaggi: 1704
Iscritto il: 2 settembre 2005, 12:13
Località: Veio

Messaggio da aurum » 6 maggio 2007, 13:24

andrea-fwa ha scritto:[
I simulatori oggi sono molto realistici. Al posto di MS Flight SImulator (non molto avanzato) si può usare X-Plane con cabine in 3D e situazioni di vento/pioggia/neve/ghiaccio/...
Trovare i tasti giusti e fare manovre giuste con un aereo reale quindi non deve essere molto difficile.
Ma si! E' na ca***ta! Che ce vo'! :wink:
Gubernator superfluus

Immagine Immagine

Rispondi