Fattore P

Area dedicata alla discussione di argomenti di aviazione legati alle operazioni di volo. Collaborano: Aurum (Comandante MD-80 Alitalia); Davymax (Comandante B737); Airbusfamilydriver (Primo Ufficiale A320 Family); Tiennetti (Comandante A320 Family); Flyingbrandon (Primo Ufficiale A320 Family); Tartan (Aircraft Performance Supervisor); Ayrton (Primo Ufficiale B747-400 - Ground Instructor); mermaid (Agente di Rampa AUA); Ponch (Primo Ufficiale B767)

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
Avatar utente
IlFiliPlus
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 174
Iscritto il: 6 giugno 2007, 14:21
Località: Milano

Fattore P

Messaggio da IlFiliPlus » 29 aprile 2008, 22:07

Eccomi con un'altra super domanda. :mrgreen:
Il termine "Fattore P" identifica la naturale tendenza che ciascun aeromobile a propulsione ad elica ha di sbandare a sinistra. Confermate?
Bene, ecco la domanda: questo fantomatico "Fattore P" influisce molto sulla normale navigazione?
I mean, in Fs2004 questo fattore compromette moltissimo la stabilità del velivolo; anzi, rende quasi impossibile un decollo sicuro.
Durante l'unico volo reale da me effettuato su di un aereo ad elica (Piper Pa28) non mi è sembrato che questo "Fattore P" influenzasse particolarmente la navigazione. Stavo sognando?

Grazie a tutti per le risposte,
Ciaooo.
"L'uomo è tanto meno se stesso quanto più parla in prima persona. Dategli una maschera e dirà la verità" [Oscar Wilde]

Avatar utente
giano1968
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 377
Iscritto il: 24 agosto 2005, 10:07
Località: CPT

Re: Fattore P

Messaggio da giano1968 » 29 aprile 2008, 22:32

certo che non lo vedevi perchè a meno che tu non fossi ai comandi, chi lo era dava tutto pedale dx! si chiama effetto giroscopico dell'elica.
Immagine

N757GF

Re: Fattore P

Messaggio da N757GF » 30 aprile 2008, 0:51

Oops, sbagliato ad inviare, e prontamente cancellato il MP che volevo spedire, e che invece avevo messo qui come messaggio pubblico :( Sorry!

alainvolo

Re: Fattore P

Messaggio da alainvolo » 30 aprile 2008, 2:05

L'utente alainvolo ha richiesto in data 31 ottobre 2011 la cancellazione del suo account e la rimozione dei suoi post.

Avatar utente
dirk
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1424
Iscritto il: 14 luglio 2007, 19:59
Località: DIXER 5000 ft or above

Re: Fattore P

Messaggio da dirk » 30 aprile 2008, 13:16

Aggiungo a quanto di giusto detto da alain che in decollo l'effetto P non si avverte.
Il piede destro che bisogna dare in corsa di decollo con elica destrorsa è dovuto al flusso elicoidale dell'elica che nei monomotori investe la parte sinistra della deriva provocando un'imbardata.
Ciao

alainvolo

Re: Fattore P

Messaggio da alainvolo » 30 aprile 2008, 16:05

L'utente alainvolo ha richiesto in data 31 ottobre 2011 la cancellazione del suo account e la rimozione dei suoi post.

alainvolo

Re: Fattore P

Messaggio da alainvolo » 30 aprile 2008, 16:10

L'utente alainvolo ha richiesto in data 31 ottobre 2011 la cancellazione del suo account e la rimozione dei suoi post.

Avatar utente
dirk
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1424
Iscritto il: 14 luglio 2007, 19:59
Località: DIXER 5000 ft or above

Re: Fattore P

Messaggio da dirk » 30 aprile 2008, 16:29

In più in atterraggio quando togli motore o comunque viaggi a velocità inferiori a quelle di crociera torna il problema del flusso dell'elica, che si somma all'effetto giroscopico.
La deriva degli aerei ad elica è infatti strutturata per compensare questo effetto solo durante la crociera, e viene da se che quando la trazione dell'elica è minore (in atterraggio) o maggiore (in decollo) è il pilota a dover intervenire per "bilanciare" la situazione, intervenendo col piede (o col trim del timone di direzione se l'aereo ne è dotato).

Avatar utente
Ayrton
B747 Senior First Officer / Instructor
B747 Senior First Officer / Instructor
Messaggi: 3671
Iscritto il: 21 novembre 2007, 21:15
Località: Gni Gni Gni

Re: Fattore P

Messaggio da Ayrton » 1 maggio 2008, 20:10

Alain io vado totalmente OT e vado contro la tua firma affermando che non è vero :mrgreen:
Immagine

alainvolo

Re: Fattore P

Messaggio da alainvolo » 1 maggio 2008, 20:21

L'utente alainvolo ha richiesto in data 31 ottobre 2011 la cancellazione del suo account e la rimozione dei suoi post.

Avatar utente
Ayrton
B747 Senior First Officer / Instructor
B747 Senior First Officer / Instructor
Messaggi: 3671
Iscritto il: 21 novembre 2007, 21:15
Località: Gni Gni Gni

Re: Fattore P

Messaggio da Ayrton » 1 maggio 2008, 20:30

alainvolo ha scritto:
Ayrton ha scritto:Alain io vado totalmente OT e vado contro la tua firma affermando che non è vero :mrgreen:
Siamo qua per discuterne;se non e' vero argomentati.Dimmi perche'.Cosa non e' vero secondo te?
non è vero che se tiri un filo e ci cammini è la stessa cosa che camminare su una riga disegnata per terra, in quanto il piede sulla riga disegnata appoggia interamente, per la totale dimensione della pianta, invece su di un filo no, poggia solo su di esso...quindi il mantenimento dell'equilibrio nelle due situazioni è ben differente :mrgreen:
Immagine

alainvolo

Re: Fattore P

Messaggio da alainvolo » 1 maggio 2008, 21:10

L'utente alainvolo ha richiesto in data 31 ottobre 2011 la cancellazione del suo account e la rimozione dei suoi post.

Avatar utente
Ayrton
B747 Senior First Officer / Instructor
B747 Senior First Officer / Instructor
Messaggi: 3671
Iscritto il: 21 novembre 2007, 21:15
Località: Gni Gni Gni

Re: Fattore P

Messaggio da Ayrton » 1 maggio 2008, 21:32

alainvolo ha scritto:
Ayrton ha scritto:
alainvolo ha scritto:
Ayrton ha scritto:Alain io vado totalmente OT e vado contro la tua firma affermando che non è vero :mrgreen:
Siamo qua per discuterne;se non e' vero argomentati.Dimmi perche'.Cosa non e' vero secondo te?
non è vero che se tiri un filo e ci cammini è la stessa cosa che camminare su una riga disegnata per terra, in quanto il piede sulla riga disegnata appoggia interamente, per la totale dimensione della pianta, invece su di un filo no, poggia solo su di esso...quindi il mantenimento dell'equilibrio nelle due situazioni è ben differente :mrgreen:
O madoo'!! :shock: ...
PS: Quanto tempo e' che non ti pigli una...vacanza?
effettivamente un pò :cry: :cry: però sappi che il mio è uno scherzo...giusto perchè volevo far due battute visto che oggi ho fatto 13 ore di servizio... :shock: :| :mrgreen:
Immagine

alainvolo

Re: Fattore P

Messaggio da alainvolo » 2 maggio 2008, 14:47

L'utente alainvolo ha richiesto in data 31 ottobre 2011 la cancellazione del suo account e la rimozione dei suoi post.

alainvolo

Re: Fattore P

Messaggio da alainvolo » 2 maggio 2008, 20:46

L'utente alainvolo ha richiesto in data 31 ottobre 2011 la cancellazione del suo account e la rimozione dei suoi post.

alainvolo

Re: Fattore P

Messaggio da alainvolo » 2 maggio 2008, 20:59

L'utente alainvolo ha richiesto in data 31 ottobre 2011 la cancellazione del suo account e la rimozione dei suoi post.

alainvolo

Re: Fattore P

Messaggio da alainvolo » 2 maggio 2008, 21:54

L'utente alainvolo ha richiesto in data 31 ottobre 2011 la cancellazione del suo account e la rimozione dei suoi post.
Allegati
prop.jpg

alainvolo

Re: Fattore P

Messaggio da alainvolo » 2 maggio 2008, 22:10

L'utente alainvolo ha richiesto in data 31 ottobre 2011 la cancellazione del suo account e la rimozione dei suoi post.

alainvolo

Re: Fattore P

Messaggio da alainvolo » 2 maggio 2008, 22:30

L'utente alainvolo ha richiesto in data 31 ottobre 2011 la cancellazione del suo account e la rimozione dei suoi post.

Avatar utente
I-FORD
B777 Captain
B777 Captain
Messaggi: 547
Iscritto il: 11 luglio 2006, 1:43

Re: Fattore P

Messaggio da I-FORD » 6 maggio 2008, 17:01

Da quello che ricordo il fattore P è l'effetto aerodinamico del flusso dell'elica sulle superfici del velivolo.
Gli aerei ad elica hanno un certo calettamento della deriva proprio per contrastare questo effetto, naturalmente questo calettamento è calibrato per il periodo di volo in cui l'aereo passa la maggior parte del tempo, la crociera.
In condizioni diverse, con rapporti di velocità/flusso elica diversi, occorre contrastare sia il flusso dell'elica che il calettamento della deriva con il timone (rudder).
Questi effetti aerodinamici sono ampiamente superiori a quelli derivati dall'effetto giroscopico, che in ogni caso non si manifesta in moto rettilineo ma solo in virata.
Secondo me dirk è quello che ha centrato di più l'argomento.
Sui jets l'effetto giroscopico (per le masse in rotazione e la velocità delle stesse) dovrebbe essere più sensibile, ma il rudder non si usa mai, salvo in caso di avaria di un propulsore o in corto finale per contrastare il vento.

Giacomo
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 192
Iscritto il: 1 maggio 2006, 11:18
Località: Bergamo

Re: Fattore P

Messaggio da Giacomo » 6 maggio 2008, 18:06

ma è possibile che la configurazione alare dell'aereo (ala bassa o alta) implichi una diversa influeza del fattore P sull'aereo?
in parole semplici: un aereo ad ala alta può essere che risenta meno del fattore P rispetto ad un'aereo ad ala bassa?
Ciao

Giacomo

alainvolo

Re: Fattore P

Messaggio da alainvolo » 7 maggio 2008, 14:43

L'utente alainvolo ha richiesto in data 31 ottobre 2011 la cancellazione del suo account e la rimozione dei suoi post.
Allegati
elica.jpg
Si noti come la velocita' periferica della pala che "scende",sia piu' veloce di quella che sale.Questo fenomeno comporta un equivalente aumento di trazione sul semidisco dx (eliche destrorse),che causa a sua volta un'imbardata a sx,da contrastare con piede dx.

Rispondi