Virata e uso del timone

Area dedicata alla discussione di argomenti di aviazione legati alle operazioni di volo. Collaborano: Aurum (Comandante MD-80 Alitalia); Davymax (Comandante B737); Airbusfamilydriver (Primo Ufficiale A320 Family); Tiennetti (Comandante A320 Family); Flyingbrandon (Primo Ufficiale A320 Family); Tartan (Aircraft Performance Supervisor); Ayrton (Primo Ufficiale B747-400 - Ground Instructor); mermaid (Agente di Rampa AUA); Ponch (Primo Ufficiale B767)

Moderatore: Staff md80.it

alainvolo

Re: Virata e uso del timone

Messaggio da alainvolo » 9 maggio 2008, 15:56

L'utente alainvolo ha richiesto in data 31 ottobre 2011 la cancellazione del suo account e la rimozione dei suoi post.

Avatar utente
Zapotec
FL 200
FL 200
Messaggi: 2253
Iscritto il: 18 febbraio 2008, 20:45
Contatta:

Re: Virata e uso del timone

Messaggio da Zapotec » 9 maggio 2008, 21:14

Quindi indirettamente il bank, quindi l'indicazione fornita dall'orizzonte artificiale, permette di stabilire, in funzione della velocità, il rateo di virata ;)

Mi rimarrebbe da togliere la curiosità della pallina : Quando rimane al centro significa che la virata è coordinata ?
E questo significa :
alainvolo ha scritto:Quest'ultima,infatti,ci dice se il flusso aerodinamico relativo e' allineato con la traiettoria dell'aeroplano durantela virata e non.
E se non lo fosse cosa succederebbe di grave ? (ovviamente salvo eccessi)

Io credevo servisse semplicemente per tenere il peso degli oggetti perpendicolari al pavimento :P

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9215
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: Virata e uso del timone

Messaggio da air.surfer » 9 maggio 2008, 21:20

Zapotec ha scritto:Quindi indirettamente il bank, quindi l'indicazione fornita dall'orizzonte artificiale, permette di stabilire, in funzione della velocità, il rateo di virata ;)
Si. Il grafico che ha postato il barattolo di latta serve proprio a questo. Si vede un po' piccolino...
Zapotec ha scritto: E se non lo fosse cosa succederebbe di grave ? (ovviamente salvo eccessi)
No. L'aereo volerebbe non allineato al flusso relativo con conseguente aumento della resistenza. In pratica, per rimanere in volo livellato, servirà piu' motore.

Avatar utente
Luke3
FL 500
FL 500
Messaggi: 6795
Iscritto il: 4 febbraio 2005, 20:15
Località: Los Angeles, CA

Re: Virata e uso del timone

Messaggio da Luke3 » 9 maggio 2008, 21:23

Se la pallina è spostata dalla parte esterna alla virata (verso l'ala alzata), allora si sta eseguendo una "derapata" : la forza centrifuga è maggiore della portanza orizzontale generata e quindi l'aereo imbarda verso l'esterno

Se la pallina è spostata dalla parte interna alla virata (verso l'ala abbassata), allora si sta eseguendo una "scivolata": la portanza orizzontale è maggiore della forza centrifuga in virata, quindi l'aereo imbarda verso l'interno

Questa tendenza ad imbardare quando non si corregge con il timone in virata è un effetto secondario del movimento a rollare generato dagli alettoni.
Se una virata è scoordinata all'aereo non succede nulla di grave, anzi la scivolata è una manovra che si esegue per perdere quota rapidamente. (Saprò parlarne meglio quando affronteremo le manovre avanzate in volo :wink: )

Avatar utente
Zapotec
FL 200
FL 200
Messaggi: 2253
Iscritto il: 18 febbraio 2008, 20:45
Contatta:

Re: Virata e uso del timone

Messaggio da Zapotec » 9 maggio 2008, 21:34

Scusa air.surfer son di coccio ;)

C'è un motivo .... mi và bene anche "perchè è stato sperimentato che è così"... per cui se il vettore risultante della forza risulta perpendicolare all'asse.... (niente mi perdo coi termini)... al pavimento dell'aereo ;) (perchè a logica questo indica la centralità della palletta) allora anche l'aereo vola allineato al flusso relativo ?

Ovviamente mi è chiaro (adesso che me lo avete detto ;) ) il concetto che se il flusso relativo non è allineato all'aereo esistono delle componenti di resistenza maggiore.

uhmmm ragiono anche sul post di Luke... magari c'arrivo ;)

grazie!

Avatar utente
Luke3
FL 500
FL 500
Messaggi: 6795
Iscritto il: 4 febbraio 2005, 20:15
Località: Los Angeles, CA

Re: Virata e uso del timone

Messaggio da Luke3 » 9 maggio 2008, 22:09

Scomponiamo il peso apparente che nel nostro caso è applicato nel centro di gravità in direzione perpendicolare all'asse longitudinale dell'aereo in forza centrifuga e peso reale. Scomponiamo ora la portanza (applicata quindi in direzione perpendicolare al vento relativo) come la risultante di una portanza orizzontale e una portanza verticale.

Parlando della virata, si vola allineati con il vento relativo quando la forza centrifuga è uguale alla portanza orizzontale quindi la fusoliera vola allineata al vento relativo e non ha tendenze ad imbardare dovute ad una portanza od una forza centrifuga maggiore. In questo caso siamo in una situazione di moto uniformemente accellerato.
Nel caso di derapata e scivolata invece in una la forza centrifuga è maggiore della portanza orizzontale e nella seconda la portanza orizzontale è maggiore della forza centrifuga.
Ultima modifica di Luke3 il 9 maggio 2008, 23:27, modificato 2 volte in totale.

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9215
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: Virata e uso del timone

Messaggio da air.surfer » 9 maggio 2008, 22:15

Zapotec ha scritto: C'è un motivo .... mi và bene anche "perchè è stato sperimentato che è così"... per cui se il vettore risultante della forza risulta perpendicolare all'asse.... (niente mi perdo coi termini)... al pavimento dell'aereo ;) (perchè a logica questo indica la centralità della palletta) allora anche l'aereo vola allineato al flusso relativo ?
In volo livellato (ali dritte) l'aereo è allineato con il flusso.La pallina è quindi al centro. Lo stesso vale in virata, se la pallina è al centro allora l'aereo volerà allineato. Se invece la virata non è corretta, lo sbilanciamento delle forze farà si che la pallina non sara' piu' centrata.
Non so se è questo che volevi sapere... in realtà non ho ben capito la domanda. :mrgreen:

Avatar utente
Zapotec
FL 200
FL 200
Messaggi: 2253
Iscritto il: 18 febbraio 2008, 20:45
Contatta:

Re: Virata e uso del timone

Messaggio da Zapotec » 10 maggio 2008, 12:39

Capito! grazie

Se la pallina rimane al centro, non rimangono "componenti" di forza che tirano l'aereo verso l'esterno o verso l'interno della curva. Per cui non esistono resistenze (ricomponendole nella direzione di avanzamento dell'aereo) rispetto al flusso relativo stesso.

Ma.... :) è anche corretto dire che fino a che le virate si fanno con la palla al centro :), (visto che tecnicamente in alcune manovre è possibile evitarlo) è anche più "confortevole" per i passeggeri che in pratica non si accorgono della virata in quanto il loro peso è sempre orientato nella stessa direzione ? (idealemente)

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9215
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: Virata e uso del timone

Messaggio da air.surfer » 10 maggio 2008, 12:48

Zapotec ha scritto: Ma.... :) è anche corretto dire che fino a che le virate si fanno con la palla al centro :), (visto che tecnicamente in alcune manovre è possibile evitarlo) è anche più "confortevole" per i passeggeri che in pratica non si accorgono della virata in quanto il loro peso è sempre orientato nella stessa direzione ? (idealemente)
Mah... non credo. Credo siano forze non percepibili dagli occupanti del velivoli.

alainvolo

Re: Virata e uso del timone

Messaggio da alainvolo » 10 maggio 2008, 13:01

L'utente alainvolo ha richiesto in data 31 ottobre 2011 la cancellazione del suo account e la rimozione dei suoi post.

Avatar utente
Zapotec
FL 200
FL 200
Messaggi: 2253
Iscritto il: 18 febbraio 2008, 20:45
Contatta:

Re: Virata e uso del timone

Messaggio da Zapotec » 10 maggio 2008, 13:26

:shock: ah, cavoli, pensando che un pilota di formula uno (che non può inclinare la sua auto per bilanciare la forza centrifuga ;) ) è soggetto fino a 3g di accelerazione laterale, pensavo che a maggior ragione una virata non coordinata dava una "forte" sensazione di forza centrifuga.
Quindi la pallina è uno "strumento" molto sensibile (cioè devia dal suo centro per lievi sbilanciamenti)

eheheh Alain.. per fortuna siamo su un forum di aviazione e non di "altro tipo" ;)

ciao ciao

Avatar utente
aurum
MD80 Captain
MD80 Captain
Messaggi: 1704
Iscritto il: 2 settembre 2005, 12:13
Località: Veio

Re: Virata e uso del timone

Messaggio da aurum » 10 maggio 2008, 22:17

zittozitto ha scritto: su un liner si vira a 25° di bank.

se comunque hai bisogno di una virata con RATEO STANDARD 3°/sec (tacca del virometro) fai il 10%della speed + 7 e ti esce il bank per la virata standard.
Per fortuna che ci pensa l'autopilota! :lol:
Gubernator superfluus

Immagine Immagine

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9215
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: Virata e uso del timone

Messaggio da air.surfer » 10 maggio 2008, 22:47

aurum ha scritto:
zittozitto ha scritto: su un liner si vira a 25° di bank.

se comunque hai bisogno di una virata con RATEO STANDARD 3°/sec (tacca del virometro) fai il 10%della speed + 7 e ti esce il bank per la virata standard.
Per fortuna che ci pensa l'autopilota! :lol:
Sicuro? :roll:

Avatar utente
Zapotec
FL 200
FL 200
Messaggi: 2253
Iscritto il: 18 febbraio 2008, 20:45
Contatta:

Re: Virata e uso del timone

Messaggio da Zapotec » 11 maggio 2008, 9:58

Mi riaggancio al discorso dell'autopilota per tentare di avere risposta su una domanda che era stata persa nei post precedenti ;)

Nelle virate del liner (autopilota o manuali) è lo yaw dumper che si preoccupa di mantenere la coordinazione (oltre ovviamente a evitare le oscillazioni di imbardata) ?

Avatar utente
Luke3
FL 500
FL 500
Messaggi: 6795
Iscritto il: 4 febbraio 2005, 20:15
Località: Los Angeles, CA

Re: Virata e uso del timone

Messaggio da Luke3 » 11 maggio 2008, 12:12

sugli aerei di linea ci sono anche gli spoilers che danno una mano creando più resistenza nell'ala abbassata in modo da minimizzare l'effetto indotto. Infatti se notate nelle virate si alzano leggermente gli spoilers (o meglio airbrakes visto che si tratta dell'utilizzo in volo e spoilers si usa solo a terra) sull'ala abbassata. Il bello della tecnologia :D
Poi non so bene il funzionamento dello yaw damper quindi non ti so dire a riguardo :wink:

alainvolo

Re: Virata e uso del timone

Messaggio da alainvolo » 11 maggio 2008, 14:19

L'utente alainvolo ha richiesto in data 31 ottobre 2011 la cancellazione del suo account e la rimozione dei suoi post.

Avatar utente
Zapotec
FL 200
FL 200
Messaggi: 2253
Iscritto il: 18 febbraio 2008, 20:45
Contatta:

Re: Virata e uso del timone

Messaggio da Zapotec » 11 maggio 2008, 21:31

http://www.md80.it/bbforum/viewtopic.ph ... 76#p382127

Cosa intende il buon Paolo con
Lo yaw damper è un dispositivo che assiste al coordinamento delle virate ed evita il fenomeno del "Dutch Roll"
:scratch:

zittozitto

Re: Virata e uso del timone

Messaggio da zittozitto » 12 maggio 2008, 8:58

Luke3 ha scritto:Se la pallina è spostata dalla parte esterna alla virata (verso l'ala alzata), allora si sta eseguendo una "derapata" : la forza centrifuga è maggiore della portanza orizzontale generata e quindi l'aereo imbarda verso l'esterno

Se la pallina è spostata dalla parte interna alla virata (verso l'ala abbassata), allora si sta eseguendo una "scivolata": la portanza orizzontale è maggiore della forza centrifuga in virata, quindi l'aereo imbarda verso l'interno
scusa se preciso ...

l'aereo non "imbarda" ne verso dentro ne verso fuori se sta derapando o scivolando.

"imbardata" = movimento attorno all'asse verticale ... se la pallina non è ala centro l'aereo non ruota attorno all'asse verticale !!! mai visto un aereo fare piroette durante la virata. :mrgreen:

zittozitto

Re: Virata e uso del timone

Messaggio da zittozitto » 12 maggio 2008, 9:02

alainvolo ha scritto:
Zapotec ha scritto:Mi riaggancio al discorso dell'autopilota per tentare di avere risposta su una domanda che era stata persa nei post precedenti ;)

Nelle virate del liner (autopilota o manuali) è lo yaw dumper che si preoccupa di mantenere la coordinazione (oltre ovviamente a evitare le oscillazioni di imbardata) ?
Lo yaw damper non mantiene la coordinazione in virata;tant'e' che sull'ATR ,anche con yaw damper inserito,e' il pilota che mantiene costantemente la pallina centrata,in virata con i pedali (manual flight),in volo con lo yaw trim(AP on).

CIAO
ALAIN C.
sull'ATR non lo fa !! ... ma su altri SI

runner
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 167
Iscritto il: 26 novembre 2006, 14:22

Re: Virata e uso del timone

Messaggio da runner » 12 maggio 2008, 9:38

Luke3 ha scritto:Se la pallina è spostata dalla parte esterna alla virata (verso l'ala alzata), allora si sta eseguendo una "derapata" : la forza centrifuga è maggiore della portanza orizzontale generata e quindi l'aereo imbarda verso l'esterno

Se la pallina è spostata dalla parte interna alla virata (verso l'ala abbassata), allora si sta eseguendo una "scivolata": la portanza orizzontale è maggiore della forza centrifuga in virata, quindi l'aereo imbarda verso l'interno

Questa tendenza ad imbardare quando non si corregge con il timone in virata è un effetto secondario del movimento a rollare generato dagli alettoni.
Un quesito sorge spontaneo: è - potenzialmente - più pericoloso fare una virata in scivolata o in derapata?

Avatar utente
vihai
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1163
Iscritto il: 9 ottobre 2006, 14:48

Re: Virata e uso del timone

Messaggio da vihai » 12 maggio 2008, 14:32

runner ha scritto: Un quesito sorge spontaneo: è - potenzialmente - più pericoloso fare una virata in scivolata o in derapata?
In derapata. L'ala interna sarà più lenta di quella esterna e il flusso alla radice sarà perturbato dalla fusoliera, l'ala tenderà a cadere. Se stalli in queste condizioni cade subito e ti ritrovi in vite. Se tenti di rialzarla dando barra ti accorgerai di dover dare ancora più piede e ti ritroverai con i comandi incrociati. Se stalli in queste condizioni fai un mezzo snap-roll e ti ritrovi a testa in giù e poi cadi in vite rovescia :)

Non è detto che succeda esattamente quello che ho scritto, ma le variazioni sul tema sono comunque poco benigne.

Ciao,

zittozitto

Re: Virata e uso del timone

Messaggio da zittozitto » 12 maggio 2008, 14:43

vihai ha scritto:
runner ha scritto: Un quesito sorge spontaneo: è - potenzialmente - più pericoloso fare una virata in scivolata o in derapata?
In derapata. L'ala interna sarà più lenta di quella esterna e il flusso alla radice sarà perturbato dalla fusoliera, l'ala tenderà a cadere. Se stalli in queste condizioni cade subito e ti ritrovi in vite. Se tenti di rialzarla dando barra ti accorgerai di dover dare ancora più piede e ti ritroverai con i comandi incrociati. Se stalli in queste condizioni fai un mezzo snap-roll e ti ritrovi a testa in giù e poi cadi in vite rovescia :)

Non è detto che succeda esattamente quello che ho scritto, ma le variazioni sul tema sono comunque poco benigne.

Ciao,
l'ala interna è sempre più lenta dell'esterna anche in una virata coordinata. no!? :|

Avatar utente
vihai
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1163
Iscritto il: 9 ottobre 2006, 14:48

Re: Virata e uso del timone

Messaggio da vihai » 12 maggio 2008, 15:07

zittozitto ha scritto: l'ala interna è sempre più lenta dell'esterna anche in una virata coordinata. no!? :|
Sì, certo, infatti l'ala interna va comunque sostenuta con un po' di barra, l'attacco obliquo però esaspera la situazione perché bisogna dare molta più barra, l'incidenza dell'alettone interno ne aumenta la resistenza favorendo ulteriormente l'imbardata, etc...

Inoltre in momento in cui avviene l'imbarata è particolarmente critico perché l'ala rallenta ulteriormente.

zittozitto

Re: Virata e uso del timone

Messaggio da zittozitto » 12 maggio 2008, 15:18

vihai ha scritto:
zittozitto ha scritto: l'ala interna è sempre più lenta dell'esterna anche in una virata coordinata. no!? :|
Sì, certo, infatti l'ala interna va comunque sostenuta con un po' di barra, l'attacco obliquo però esaspera la situazione perché bisogna dare molta più barra, l'incidenza dell'alettone interno ne aumenta la resistenza favorendo ulteriormente l'imbardata, etc...

Inoltre in momento in cui avviene l'imbarata è particolarmente critico perché l'ala rallenta ulteriormente.
ma "sostenendo" con la barra ... non si sostengono entrambe ??!!! :|

Avatar utente
vihai
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1163
Iscritto il: 9 ottobre 2006, 14:48

Re: Virata e uso del timone

Messaggio da vihai » 12 maggio 2008, 15:26

zittozitto ha scritto: ma "sostenendo" con la barra ... non si sostengono entrambe ??!!! :|
La barra si muove anche lateralmente :)

zittozitto

Re: Virata e uso del timone

Messaggio da zittozitto » 12 maggio 2008, 15:28

vihai ha scritto:
zittozitto ha scritto: ma "sostenendo" con la barra ... non si sostengono entrambe ??!!! :|
La barra si muove anche lateralmente :)
e se virando a sinistra vuoi "sostenere" l'ala interna con la barra ... da che parte la muovi ? :wink:

alainvolo

Re: Virata e uso del timone

Messaggio da alainvolo » 12 maggio 2008, 15:35

L'utente alainvolo ha richiesto in data 31 ottobre 2011 la cancellazione del suo account e la rimozione dei suoi post.

zittozitto

Re: Virata e uso del timone

Messaggio da zittozitto » 12 maggio 2008, 15:40

alainvolo ha scritto:
zittozitto ha scritto:
alainvolo ha scritto:
Zapotec ha scritto:Mi riaggancio al discorso dell'autopilota per tentare di avere risposta su una domanda che era stata persa nei post precedenti ;)

Nelle virate del liner (autopilota o manuali) è lo yaw dumper che si preoccupa di mantenere la coordinazione (oltre ovviamente a evitare le oscillazioni di imbardata) ?
Lo yaw damper non mantiene la coordinazione in virata;tant'e' che sull'ATR ,anche con yaw damper inserito,e' il pilota che mantiene costantemente la pallina centrata,in virata con i pedali (manual flight),in volo con lo yaw trim(AP on).

CIAO
ALAIN C.
sull'ATR non lo fa !! ... ma su altri SI

Male :mrgreen: ...Gia' non fanno nulla i piloti,poi se gli togli il gusto di schiacciare le palle...gli hai tolto tutto!
ROTFL!! :mrgreen:
lo faceva pure il A36 Bonanza ( piccolo mono )

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11583
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Virata e uso del timone

Messaggio da flyingbrandon » 12 maggio 2008, 15:43

runner ha scritto: Un quesito sorge spontaneo: è - potenzialmente - più pericoloso fare una virata in scivolata o in derapata?
io penso sia bene o male la stessa cosa perche' ti ritrovi comunque a comandi incrociati....diciamo che statisticamente la scivolata ti capita di farla volontariamente mentre la derapata no...quindi penso, che sempre statisticamente, in una "classica" virata in finale dove finisci a comandi incrociati è accaduto che la gente finisse in vite in seguito ad una derapata ma il tutto dovuto al fatto che sono finiti a comandi incrociati "inconsapevolmente"...e a muso "alto"
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
vihai
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1163
Iscritto il: 9 ottobre 2006, 14:48

Re: Virata e uso del timone

Messaggio da vihai » 12 maggio 2008, 16:15

zittozitto ha scritto: e se virando a sinistra vuoi "sostenere" l'ala interna con la barra ... da che parte la muovi ? :wink:
L'appoggio sulla tip destra, così la bilancio col peso :?

Dai, dimmi su cosa non sei d'accordo e ne parliamo, non pretendo di avere la vera verità e il giochino per farmi cadere in contraddizione non avrebbe vantaggi propedeutici :)

zittozitto

Re: Virata e uso del timone

Messaggio da zittozitto » 12 maggio 2008, 16:21

vihai ha scritto:
zittozitto ha scritto: e se virando a sinistra vuoi "sostenere" l'ala interna con la barra ... da che parte la muovi ? :wink:
L'appoggio sulla tip destra, così la bilancio col peso :?

Dai, dimmi su cosa non sei d'accordo e ne parliamo, non pretendo di avere la vera verità e il giochino per farmi cadere in contraddizione non avrebbe vantaggi propedeutici :)
sai non sono pratico di alianti ... ma se viro a sx e do barra a dx il bank diminuisce !

se ho un'ala più lenta ( e deve esserlo per virare !!! ) ho solo bisogno che il velivolo non imbardi per effetto della resistenza che è differente sulle due semiali... io darei piede dal lato della virata ( quanto basta per la pallinan nel centro ) un po di pitch up per l'aumetato peso apparente e per la resistenza che ne deriva un po di canna ( leggi motore ) se non ho il motore accetto uno scadimento della velocità indicata oppure una perdita di quota.

bo!? non so ... sta cosa della barra che sostiene l'ala ... non la conosco ... ti chiedo apposta. :wink:

PS se faccio domande punto punto è per vedere tutti i passaggi ... non mi frega una mazza se cadi in contraddizione o se c'hai ragione. Se la penso in modo diverso o sono certo del contrario ... telo dico al primo rigo. :mrgreen:

Avatar utente
vihai
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1163
Iscritto il: 9 ottobre 2006, 14:48

Re: Virata e uso del timone

Messaggio da vihai » 12 maggio 2008, 16:49

zittozitto ha scritto: sai non sono pratico di alianti ... ma se viro a sx e do barra a dx il bank diminuisce !
Se entri in virata a sx, fermi il rollio e metti la barra rigorosamente al centro noterai che la semiala sx tenderà a scendere, ovvero il bank tenderà ad aumentare, quindi darai quel tantino di barra a dx per compensare questo effetto. Più è accentuata la virata più si nota, ma si parla comunque di piccoli ritocchi che su un aereo con poco allungamento alare probabilmente non si nota neanche.
PS se faccio domande punto punto è per vedere tutti i passaggi
Okay, no problem :)

CIao,

Avatar utente
JT8D
Administrator
Administrator
Messaggi: 16032
Iscritto il: 2 agosto 2005, 20:38
Località: Limbiate (MB)
Contatta:

Re: Virata e uso del timone

Messaggio da JT8D » 12 maggio 2008, 22:08

Zapotec ha scritto:http://www.md80.it/bbforum/viewtopic.ph ... 76#p382127

Cosa intende il buon Paolo con
Lo yaw damper è un dispositivo che assiste al coordinamento delle virate ed evita il fenomeno del "Dutch Roll"
:scratch:
Come ti ha già detto il buon zittizitto qualche post fa, ci sono aerei in cui lo Yaw Damper assiste anche al coordinamento delle virate (non su tutti gli aerei, su alcuni non lo fa). La sua funzione primaria è comunque quella di evitare il dutch roll :wink:

Paolo
"La corsa di decollo è una metamorfosi, una quantità di metallo che si trasforma in aeroplano per mezzo dell'aria. Ogni corsa di decollo è la nascita di un aeroplano."

Immagine

Avatar utente
Zapotec
FL 200
FL 200
Messaggi: 2253
Iscritto il: 18 febbraio 2008, 20:45
Contatta:

Re: Virata e uso del timone

Messaggio da Zapotec » 12 maggio 2008, 22:17

#-o Dimentico sempre di ricordare che per me Aereo = MD80 :-({|=

alainvolo

Re: Virata e uso del timone

Messaggio da alainvolo » 12 maggio 2008, 22:39

L'utente alainvolo ha richiesto in data 31 ottobre 2011 la cancellazione del suo account e la rimozione dei suoi post.

Bloccato