Windshear

Area dedicata alla discussione di argomenti di aviazione legati alle operazioni di volo. Collaborano: Aurum (Comandante MD-80 Alitalia); Davymax (Comandante B737); Airbusfamilydriver (Primo Ufficiale A320 Family); Tiennetti (Comandante A320 Family); Flyingbrandon (Primo Ufficiale A320 Family); Tartan (Aircraft Performance Supervisor); Ayrton (Primo Ufficiale B747-400 - Ground Instructor); mermaid (Agente di Rampa AUA); Ponch (Primo Ufficiale B767)

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
Avatar utente
darth.miyomo
Banned user
Banned user
Messaggi: 2122
Iscritto il: 13 aprile 2005, 0:24

re: Windshear

Messaggio da darth.miyomo » 23 settembre 2005, 19:27

Allora, innanzitutto grazie per aver aperto un nuovo topic. Cosi' si facilita la ricerca per
gli utenti.Ricorda che io non sono un teorico, perciò se trovi qualche imprecisione nella parte teorica perdonami.
(Rosanna, se mi leggi non mi cazziare!)

Il windshear, è un cambiamento repentino della direzione del vento alle basse quote. In quanto tale è molto difficile da prevedere.
Il ws è definito “severe” quando il cambiamento della airspeed è superiore a
15 kt oppure la variazione di velocità verticale è superiore a 500ft/min.
Può essere Tail Windshear oppure Head windshear (Increasing performances o decreasing performances)

Le downdraft sono raffiche di vento discendenti particolarmente concentrate,che impattando con la terra generano dei vortici. Tali correnti vengono anche dette microburst.
Queste correnti vengono generate da molti fattori come orografia, vento forte, temporali ecc ecc..
Sono pericolose per il volo perché nello spazio di un attimo possono far cambiare la direzione del vento causando incrementi, o decrementi (cosa piu’ pericolosa) della velocità dell’aereo.

Riconoscere un windshear è molto difficile anche perché quando si genera tale fenomeno le condizioni sono di per sé già marginali. Il tempo a disposizione per rendersi conto di essere in condizioni di ws, è in genere breve (siamo vicini a terra).

Ci sono a bordo sistemi che avvertono del ws, ma quando ormai ci sei dentro. A terra esistono dei sistemi per il riconoscimento basati sul doppler. Ma nonostante questo rimane ancora difficile prevedere un ws.

Naturalmente esistono degli indizi in base ai quali si puo’ decidere se intraprendere o no l’avvicinamento e nel manuale di impiego della macchina c’è sempre una SpecialOp che tratta l’argomento. Ti faccio un esempio, se ci sono evidenti indizi, tipo Magenta sul radar meteo oppure riporti di torre, forti temporali in atto, pirep, è SCONSIGLIATO intraprendere l’avvicinamento perché il rischio di ws è ALTO. Se c’e’ uno scroscio, oppure se la differenza tra temperatura e il dewpoint è maggiore di 15gradi il rischio è MEDIO. Si puo’ decidere in questo caso, di intraprendere l’avvicinamento o il decollo considerando le PRECAUTIONS. Ossia delle misure atte a limitare gli effetti del ws, come: usare la pista piu’ lunga, usare un determinato settaggio di flap, usare una vel di avvicinamento incrementata ecc ecc.

Se si dovesse incontrare un ws, si riattacca immediatamente impostando un assetto predefinito (anche fino allo stickshaker)mantenendo la configurazione flap e carrello e dando tutto motore anche fino all’ overboost.

Concludo citando un vecchio comandante che durante un avvicinamento movimentato a palermo mi disse "ricorda, quando a palermo vedi le spigole che volano, è ora che te ne vai."

Ciao… e spero di non essere stato prolisso. Sapete che non è mia abitudine! Ma l'argomento è complesso e ci sarebbe da parlare 2 ore...

Avatar utente
davymax
B737 Captain
B737 Captain
Messaggi: 6226
Iscritto il: 26 gennaio 2005, 16:34
Località: Bergamo

re: Windshear

Messaggio da davymax » 23 settembre 2005, 20:39

Concludo citando un vecchio comandante che durante un avvicinamento movimentato a palermo mi disse "ricorda, quando a palermo vedi le spigole che volano, è ora che te ne vai."
MITICO!
"They say every man dies twice, once when his body goes and again, when his name is uttered for the last time."

B737 Left seat heater

Avatar utente
Galaxy
FL 400
FL 400
Messaggi: 4448
Iscritto il: 9 maggio 2005, 21:38
Località: Torino

Messaggio da Galaxy » 23 settembre 2005, 22:18

Complimenti per la completezza e concisità (non so se si dice così, ma voglio dire che sei conciso...:wink:)!!

Cià
Federico
Immagine
Immagine

Ponch
B767 First Officer
B767 First Officer
Messaggi: 5578
Iscritto il: 30 aprile 2005, 18:48
Località: By the sea

re: Windshear

Messaggio da Ponch » 23 settembre 2005, 22:24

Interessante, grazie Miyomo. :)
Posso chiedere se Fontanarossa è soggetta a windshear? :roll:
Is it light where you are yet?

Avatar utente
darth.miyomo
Banned user
Banned user
Messaggi: 2122
Iscritto il: 13 aprile 2005, 0:24

Re: re: Windshear

Messaggio da darth.miyomo » 23 settembre 2005, 22:41

dodullo";p="43133 ha scritto:Grazie per la risposta Miyomo.
In effetti è come pensavo, se si ha anche il sentore di ws non si inizia neanche l'avvicinamento (mi pare che la conclusione fosse quella, giusto?).
Se il rischio è HIGH, no. Ma se è MEDIUM allora si inizia l'avvicinamento dopo aver effettuato un briefing apposito ed aver adottato le precautions..
dodullo";p="43133 ha scritto: Visto che io invece sono più teorico... :D ...e meno pratico... :cry: ...volevo solo precisare che si possono incontrare anche correnti discendi di 2000 e più ft/min. La cosa che ha impressionato è il fatto che dicevi anche tu, ossia quello di "fuggire " via con assetti assolutamente inusuali con angoli di incidenza decisamente superiori al normale.
Miyomo (e gli altri naturalmente...Joe, Poker, patata ecc...), vi siete mai trovati in condizioni di ws con la necessità di dover fare un GA? Se si....che facce avevano i passeggeri una volta giunti al suolo?!? :shock: :shock: :shock: :lol: :lol: :lol:
Ho avuto l'avviso alcune volte ma non mi è mai capitato di dover riattaccare.. Ricordo che sull'MD80 in caso di windshear alert durante l'avvicinamento, non è sempre obbligatorio riattaccare, ma c'e' un momento esatto in cui lo diventa. ;-)

Fontanarossa, a causa della sua posizione, è soggetto a shear in condizione di forte tramontana...
Ultima modifica di darth.miyomo il 23 settembre 2005, 22:47, modificato 1 volta in totale.

Ponch
B767 First Officer
B767 First Officer
Messaggi: 5578
Iscritto il: 30 aprile 2005, 18:48
Località: By the sea

re: Windshear

Messaggio da Ponch » 23 settembre 2005, 22:45

Grazie Miyomo gentilissimo!
Is it light where you are yet?

Avatar utente
right_rudder
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 29
Iscritto il: 2 settembre 2005, 23:09
Località: Reykjavik, Islanda
Contatta:

re: Windshear

Messaggio da right_rudder » 24 settembre 2005, 2:14

Ciao miyomo,

volevo chiederti se in generale la procedura per GA in caso di windshear su un airliner e' piu' o meno la stessa per un aereo di aviazione generale single-engine (diciamo un C-172 che e' quello che piloto io...).
La procedura che hanno insegnato a me a scuola di teoria e' di combattere l'istinto di alzare il muso, ma al contrario tenere il muso basso e dare full throttle per incrementare l'airspeed e poi ad una velocita' "sicura" cominciare il go-around. Certo tutto dipende da molti altri fattori tipo la tua quota al momento... se sei a due metri da terra non c'e' molto tempo per tenere il muso basso.

Che mi dici? E' quasi totalmente dipendente dal tipo/modello di aereo o c'e' una procedura base generica come quella che ti ho illustrato io?

Grazie e ciaoooooo
If I'm not dreaming about flying...
I'm thinking about flying.
If I'm not thinking about flying...
I'm flying!

Avatar utente
Luke3
FL 500
FL 500
Messaggi: 6795
Iscritto il: 4 febbraio 2005, 20:15
Località: Los Angeles, CA

Messaggio da Luke3 » 24 settembre 2005, 9:37

Ciao miyomo, è possibile inoltre che un windshear si verifichi già quandi si è più altini, tipo 1500-2500 piedi? A me è capitata una cosa mooolto simile ad un windshear dove l'aereo ha perso diverse centinaia di piedi in pochi secondi, in decollo da Newark con un 767, ma eravamo già verso i 2000 piedi, con conseguente urlo da parte di tutta la cabina passeggeri :D. E' possibile che sia stato un ws oppure era qualcos'altro?

Avatar utente
darth.miyomo
Banned user
Banned user
Messaggi: 2122
Iscritto il: 13 aprile 2005, 0:24

Re: re: Windshear

Messaggio da darth.miyomo » 24 settembre 2005, 14:29

right_rudder";p="43152 ha scritto:Ciao miyomo,
volevo chiederti se in generale la procedura per GA in caso di windshear su un airliner e' piu' o meno la stessa per un aereo di aviazione generale single-engine (diciamo un C-172 che e' quello che piloto io...).
La procedura che hanno insegnato a me a scuola di teoria e' di combattere l'istinto di alzare il muso, ma al contrario tenere il muso basso e dare full throttle per incrementare l'airspeed e poi ad una velocita' "sicura" cominciare il go-around. Certo tutto dipende da molti altri fattori tipo la tua quota al momento... se sei a due metri da terra non c'e' molto tempo per tenere il muso basso.

Per definizione , si parla di ws, al di sotto dei 1500ft. Lo scopo della manovra di GA (windshear recovery) è uscire fuori da questo strato e cercare di allontanarsi dal terreno. E' chiaro che il tutto deve avvenire ad una velocità adeguata alla configurazione del momento. Se la velocità dovesse diminuire molto, è chiaro che non ti resterebbe molto altro da fare che accettare un tratto di volo livellato per riguadagnare velocità. Nei manuali di impiego, non si fa distinzione tra recovery di shear verticale od orizzontale. Uno shear è uno shear, e quindi te ne devi andare.
Io cercherei comunque di mantenere un variometro positivo, pero' io non ho una grossa esperienza di aerei da turismo..

Ciao

Avatar utente
diekri
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 130
Iscritto il: 27 luglio 2005, 15:33
Località: Torino

Re: Windshear

Messaggio da diekri » 19 luglio 2006, 11:02

Ciao a tutti !
Secondo voi l'aeroporto di Lampedusa può essere più soggetto di altri a Windshear ?
Essendo in isola immagino che il vento e le varie combinazioni di correnti possano aumentarne il rischio o mi sbaglio ?
E poi in teoria il windshear si ha solo in condizioni meteo sfavorevoli o si può avere anche che ne so in piena estate con 30 gradi, sole e niente nuvole ?
Grazie a a tutti e scusate l'ignoranza in materia !

Avatar utente
Andre
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1053
Iscritto il: 4 giugno 2006, 17:02
Contatta:

Messaggio da Andre » 1 settembre 2006, 17:28

Circa un anno fa partimmo per l'Egitto da Malpensa con un Airbus 320 Eurofly.
In pieno decollo, appena staccato il muso da terra, ci colpi' un whendshier e mi venne un fortissimo vuoto allo stomaco. Una cosa impressionante!
Andrea

Immagine

stefanojoy

Messaggio da stefanojoy » 1 settembre 2006, 21:28

Grande Miyomo... interessantissimo! Grazie :wink:

Avatar utente
pm
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 780
Iscritto il: 29 giugno 2005, 14:26
Località: bruxelles

Messaggio da pm » 18 gennaio 2008, 15:10

riporto qui una mia domandina. :wink:

Negli anni si sentono meno casi catastrofici di WS per via del miglioramento della strumentazione metereologiga, o essendo comunque un fenomeno difficilmente prevedibile è semplicemente "successo" che non ci fossero altri gravi incidenti?
Ricordo un incidente che coinvolse una decina d'anni un, se non ricordo male, Tristar...
"Ladies and Gentlemen, this is your Captain speaking. We have a small problem. All four engines have stopped. We are doing our damnedest to get them going again. I trust you are not in too much distress."

Rispondi