Quando un aereo si trasforma in un glider....

Area dedicata alla discussione di argomenti di aviazione legati alle operazioni di volo. Collaborano: Aurum (Comandante MD-80 Alitalia); Davymax (Comandante B737); Airbusfamilydriver (Primo Ufficiale A320 Family); Tiennetti (Comandante A320 Family); Flyingbrandon (Primo Ufficiale A320 Family); Tartan (Aircraft Performance Supervisor); Ayrton (Primo Ufficiale B747-400 - Ground Instructor); mermaid (Agente di Rampa AUA); Ponch (Primo Ufficiale B767)

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
Avatar utente
davidngr
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 60
Iscritto il: 29 dicembre 2010, 22:32
Località: Galatina

Quando un aereo si trasforma in un glider....

Messaggio da davidngr » 21 agosto 2011, 19:25

Salve amici, volevo porvi questa domanda: nel caso in cui un aereo dovesse avere tutti i motori guasti e non ci sarebbe verso di riaccenderli con le relative procedure, non resta altro ai piloti che provare ad atterrare o tramite ammaraggio o raggiungere l'aeroporto più vicino planando. Quello che vi chiedo qual è la formula che viene usata dai piloti per determinare se l'aereo è in effetti in grado di raggiungere o meno l'aeroporto più vicino semplicemente senza alcun motore funzionante?
Grazie a tutti

hawk-eyed
FL 150
FL 150
Messaggi: 1573
Iscritto il: 13 aprile 2010, 17:39

Re: Quando un aereo si trasforma in un glider....

Messaggio da hawk-eyed » 21 agosto 2011, 20:36

davidngr ha scritto:Salve amici, volevo porvi questa domanda: nel caso in cui un aereo dovesse avere tutti i motori guasti e non ci sarebbe verso di riaccenderli con le relative procedure, non resta altro ai piloti che provare ad atterrare o tramite ammaraggio o raggiungere l'aeroporto più vicino planando. Quello che vi chiedo qual è la formula che viene usata dai piloti per determinare se l'aereo è in effetti in grado di raggiungere o meno l'aeroporto più vicino semplicemente senza alcun motore funzionante?
Grazie a tutti
posso collaborare postandoti un video, forse l'avrai già visto?

Immagine

Avatar utente
Luke3
FL 500
FL 500
Messaggi: 6792
Iscritto il: 4 febbraio 2005, 20:15
Località: Los Angeles, CA

Re: Quando un aereo si trasforma in un glider....

Messaggio da Luke3 » 21 agosto 2011, 20:39

La prima cosa che fai e' metterlo alla velocita' di massima efficienza. Dopodiche' questo valore e' conosciuto ed e' sottoforma di un rapporto, ad esempio 12:1. Questo vuol dire che si percorrono 12 miglia per ogni miglio di quota perso (sempre rimanendo nell'esempio, poi ciascun aereo ha il suo). Da qui' sapendo la quota e' facile fare la moltiplicazione e vedere se un aeroporto e' entro il raggio di planata o meno.
Io lo faccio cosi' (per fare i calcoli, poi in pratica mi butto sul miglior campo che vedo nella zona immediatamente attorno a dove perdo motore, ma parliamo di altri aerei e altre quote) poi magari i nostri piloti professionisti avranno altri metodi di cui non sono a conoscienza :wink:

Avatar utente
davidngr
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 60
Iscritto il: 29 dicembre 2010, 22:32
Località: Galatina

Re: Quando un aereo si trasforma in un glider....

Messaggio da davidngr » 21 agosto 2011, 23:08

Luke3 ha scritto:La prima cosa che fai e' metterlo alla velocita' di massima efficienza. Dopodiche' questo valore e' conosciuto ed e' sottoforma di un rapporto, ad esempio 12:1. Questo vuol dire che si percorrono 12 miglia per ogni miglio di quota perso (sempre rimanendo nell'esempio, poi ciascun aereo ha il suo). Da qui' sapendo la quota e' facile fare la moltiplicazione e vedere se un aeroporto e' entro il raggio di planata o meno.
Io lo faccio cosi' (per fare i calcoli, poi in pratica mi butto sul miglior campo che vedo nella zona immediatamente attorno a dove perdo motore, ma parliamo di altri aerei e altre quote) poi magari i nostri piloti professionisti avranno altri metodi di cui non sono a conoscienza :wink:
Beh ti ringrazio per il tuo apporto:) Per quanto riguarda il video, la mia curiosità in merito a questa procedura nasceva dopo aver visto uni di questi interessantissimi documentari:-)

Avatar utente
giragyro
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1439
Iscritto il: 21 luglio 2011, 15:59
Località: alessandria

Re: Quando un aereo si trasforma in un glider....

Messaggio da giragyro » 22 agosto 2011, 1:13

Tutto dipende dall' efficenza dell aeromobile e sulla tempestivita' nel ridare energia ai sistemi di bordo.
Sugli autogiro invece il problema piu grande da gestire e' quello del loro rateo di discesa importante in relazione alle basse quote operstive usuali. Mi e' capitato 3 volte e per fortuna ho trovato sempre un accogliente campo nelle immediate vicinanze, dopotutto all'epoca con i motori 2 tempi molto spinti che si utilizzavano era assai frequente avere un'avaria in volo e dunque si volava sempre con un' occhio sull'egt e l'altro sul terreno a scandagliare gli eventuali spazi liberi da ostacoli.
Argo riconobbe Ulisse, Penelope no.

Avatar utente
I-AINC
FL 200
FL 200
Messaggi: 2268
Iscritto il: 15 marzo 2007, 20:07
Località: FKK Club - Frankfurt

Re: Quando un aereo si trasforma in un glider....

Messaggio da I-AINC » 26 agosto 2011, 18:28

Confermo che anche su aeromobili jet il procedimento è lo stesso, si inizia a planare (ovviamente, non si può far altro che quello) e si scende ad una determinata gliding speed che varia in funzione della quota, quindi può essere espressa sia in mach che in knots.
Immagine

Mattia - Learjet 45 driver

Avatar utente
Ayrton
B747-400 First Officer / Ground Instructor
B747-400 First Officer / Ground Instructor
Messaggi: 3605
Iscritto il: 21 novembre 2007, 21:15
Località: Gni Gni Gni

Re: Quando un aereo si trasforma in un glider....

Messaggio da Ayrton » 15 novembre 2011, 0:24

I-AINC ha scritto:Confermo che anche su aeromobili jet il procedimento è lo stesso, si inizia a planare (ovviamente, non si può far altro che quello) e si scende ad una determinata gliding speed che varia in funzione della quota, quindi può essere espressa sia in mach che in knots.
Non varia in funzione del peso?
Immagine

Rispondi