Piano di carico

Area dedicata alla discussione di argomenti di aviazione legati alle operazioni di volo. Collaborano: Aurum (Comandante MD-80 Alitalia); Davymax (Comandante B737); Airbusfamilydriver (Primo Ufficiale A320 Family); Tiennetti (Comandante A320 Family); Flyingbrandon (Primo Ufficiale A320 Family); Tartan (Aircraft Performance Supervisor); Ayrton (Primo Ufficiale B747-400 - Ground Instructor); mermaid (Agente di Rampa AUA); Ponch (Primo Ufficiale B767)

Moderatore: Staff md80.it

Avatar utente
Lele_Patti
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 690
Iscritto il: 25 agosto 2008, 14:19
Località: Catania

Piano di carico

Messaggio da Lele_Patti » 23 agosto 2012, 3:42

Buona NOtte !

Frequento il corso PPL (AeClub di Catania) eeeh all'inizio mi è stato assegnato (((PER MIA IMMENSA FORTUNA :wink: )) un Pilota MD-80 Alitalia ((non so se qualcuno tra i piloti Alitalia qui lo conoscono ALESSANDRO TRINGALI)) eeeh come sempre prima di partire voleva (parlo al passato perchè per il momento pultroppo ho dovuto fermare l'attività di volo) che io facevo il ''benedetto'' piano di carico..sii ok è il piano di carico di un Tecnam P2002jf xòòò ve lo assicuro, non lo si fa con moltaa voglia eheheheh...comunque molte volte mi diceva ''questo è molto importante perchè si qui anche se il baricentro esce di poco (in avanti o in dietro) non fa niente andiamo lo stesso in volo,ma se vuoi seguire questa strada poi vedrai che negli aerei di linea lo si fa SEMPRE,per vedere come sistemare i passeggeri e anche stesso le valigie...''
Comunquee non vi annoio più di tanto un ultima cosaa che è quella appunto perchè scrivo..ho cercato su internet ma nientee...qualcuno di voi saprebbe dirmi dove trovare un piano di carico di qualsiasi aeromobile ??? sono curioso di vedere la differenza tra un L e un M ehehe ... GRAZIE !

Avatar utente
mermaid
Agente di Rampa AUA
Agente di Rampa AUA
Messaggi: 10384
Iscritto il: 1 aprile 2008, 16:27
Località: mxp

Re: Piano di carico

Messaggio da mermaid » 23 agosto 2012, 8:20

se mi mandi in mp un numero di fax te ne mando quanti ne vuoi!! :D
Immagine

Ti!

Avatar utente
davymax
B737 Captain
B737 Captain
Messaggi: 6226
Iscritto il: 26 gennaio 2005, 16:34
Località: Bergamo

Re: Piano di carico

Messaggio da davymax » 23 agosto 2012, 10:10

Eeeeeh cerca su gooooooogle "airplane loadsheet", vedrai che ne trovi un saaaaaacco!
"They say every man dies twice, once when his body goes and again, when his name is uttered for the last time."

B737 Left seat heater

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9857
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Piano di carico

Messaggio da tartan » 23 agosto 2012, 17:46

Il piano di carico è una cosa molto importante, specialmente per gli aerei piccoli. Non lo prendere sotto gamba e vedi di farlo sempre. Se lo consideri con sufficienza non ti hanno bene spiegato a che cosa serve e se te lo hanno spiegato bene tu non lo hai capito.
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

MD82_Lover
FL 500
FL 500
Messaggi: 9556
Iscritto il: 15 novembre 2007, 18:11

Re: Piano di carico

Messaggio da MD82_Lover » 23 agosto 2012, 19:37

tartan ha scritto:Il piano di carico è una cosa molto importante, specialmente per gli aerei piccoli. Non lo prendere sotto gamba e vedi di farlo sempre. Se lo consideri con sufficienza non ti hanno bene spiegato a che cosa serve e se te lo hanno spiegato bene tu non lo hai capito.
Tartan, Ti stimo.

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12210
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: Piano di carico

Messaggio da AirGek » 23 agosto 2012, 19:43

Questo atteggiamento l'ho notato diverse volte e non solo a livello ppl... anzi vi dirò che una volta qualcuno lo vide, mi chiese se l'avevo fatto sul momento e alla mia risposta positiva mi furono fatti i complimenti, della serie sei la mosca bianca... :roll:
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9857
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Piano di carico

Messaggio da tartan » 23 agosto 2012, 20:12

MD82_Lover ha scritto:
tartan ha scritto:Il piano di carico è una cosa molto importante, specialmente per gli aerei piccoli. Non lo prendere sotto gamba e vedi di farlo sempre. Se lo consideri con sufficienza non ti hanno bene spiegato a che cosa serve e se te lo hanno spiegato bene tu non lo hai capito.
Tartan, Ti stimo.
Grazie Sabri, mi è venuto in mente, chissà perché ZELIG. :D
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

camicius
FL 150
FL 150
Messaggi: 1983
Iscritto il: 9 luglio 2009, 9:20

Re: Piano di carico

Messaggio da camicius » 24 agosto 2012, 11:57

tartan ha scritto:Il piano di carico è una cosa molto importante, specialmente per gli aerei piccoli. Non lo prendere sotto gamba e vedi di farlo sempre. Se lo consideri con sufficienza non ti hanno bene spiegato a che cosa serve e se te lo hanno spiegato bene tu non lo hai capito.
Vero.
Io ho esperienza con il PA28, non so se il P2002 è diverso, ma far uscire il baricentro avanti o indietro non è molto "facile" (per sforare avanti bisogna avere 2 persone da 125kg sui sedili davanti. E 2 persone da 125 kg sui sedili davanti non ci stanno...). Molto più facile sforare il peso massimo, soprattutto con i nostri aerei che vengono tenuti sempre con il pieno di carburante.
Comunque io mi sono fatto un foglio di calcolo dove, in 2minuti2, metto i pesi dei passeggeri e una stima decente della posizione del baricentro.
Lo faccio sempre perché pesando già io più di 100 kg se siamo in 3 o in 4 il rischio di sforare il MTOW è reale e quindi di solito chiedo di non rifornire l'aereo, in modo da rientrare nel MTOW. Ovvio che durante questo conto controllo anche il bilanciamento.
----
Pilotastro della domenica
Il decollo è facoltativo, l'atterraggio, obbligatorio
VBS PPL Achieved! - Le mie Jetphotos- Le mie foto, aerei e non solo...
Immagine

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12210
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: Piano di carico

Messaggio da AirGek » 24 agosto 2012, 11:59

Scusa ma il manuale di volo?
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!

Avatar utente
Lele_Patti
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 690
Iscritto il: 25 agosto 2008, 14:19
Località: Catania

Re: Piano di carico

Messaggio da Lele_Patti » 24 agosto 2012, 13:30

tartan ha scritto:Il piano di carico è una cosa molto importante, specialmente per gli aerei piccoli. Non lo prendere sotto gamba e vedi di farlo sempre. Se lo consideri con sufficienza non ti hanno bene spiegato a che cosa serve e se te lo hanno spiegato bene tu non lo hai capito.
Nooo nooo di spiegarlo me l'ha spiegato sin troppo bene , anche spiegato come si comporta un aeromobile con baricentro spostato in avanti e come un a/m con baricentro spostato indietro!! e di capirlo l'ho capito . Quando ho detto che non lo si fa con tanta voja intendevo il fatto di stare lì 10 minutini a prendere il Qtb vedere il carburante a bordo fare la conversione in kilogrammri il momento ecc poi tracciare qll linee ehehehe.. lo soo si tratta solo di un pizzico di pigrizia :lol:

Avatar utente
Lele_Patti
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 690
Iscritto il: 25 agosto 2008, 14:19
Località: Catania

Re: Piano di carico

Messaggio da Lele_Patti » 24 agosto 2012, 13:33

camicius ha scritto:
tartan ha scritto:Il piano di carico è una cosa molto importante, specialmente per gli aerei piccoli. Non lo prendere sotto gamba e vedi di farlo sempre. Se lo consideri con sufficienza non ti hanno bene spiegato a che cosa serve e se te lo hanno spiegato bene tu non lo hai capito.
Vero.
Io ho esperienza con il PA28, non so se il P2002 è diverso, ma far uscire il baricentro avanti o indietro non è molto "facile" (per sforare avanti bisogna avere 2 persone da 125kg sui sedili davanti. E 2 persone da 125 kg sui sedili davanti non ci stanno...). Molto più facile sforare il peso massimo, soprattutto con i nostri aerei che vengono tenuti sempre con il pieno di carburante.
Comunque io mi sono fatto un foglio di calcolo dove, in 2minuti2, metto i pesi dei passeggeri e una stima decente della posizione del baricentro.
Lo faccio sempre perché pesando già io più di 100 kg se siamo in 3 o in 4 il rischio di sforare il MTOW è reale e quindi di solito chiedo di non rifornire l'aereo, in modo da rientrare nel MTOW. Ovvio che durante questo conto controllo anche il bilanciamento.
Siii confermo anche nel P2002 è difficile farlo uscire , se vuoi farlo ti ci devi quasi impegnare eheheh...

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9857
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Piano di carico

Messaggio da tartan » 24 agosto 2012, 13:44

Lele_Patti ha scritto:
tartan ha scritto:Il piano di carico è una cosa molto importante, specialmente per gli aerei piccoli. Non lo prendere sotto gamba e vedi di farlo sempre. Se lo consideri con sufficienza non ti hanno bene spiegato a che cosa serve e se te lo hanno spiegato bene tu non lo hai capito.
Nooo nooo di spiegarlo me l'ha spiegato sin troppo bene , anche spiegato come si comporta un aeromobile con baricentro spostato in avanti e come un a/m con baricentro spostato indietro!! e di capirlo l'ho capito . Quando ho detto che non lo si fa con tanta voja intendevo il fatto di stare lì 10 minutini a prendere il Qtb vedere il carburante a bordo fare la conversione in kilogrammri il momento ecc poi tracciare qll linee ehehehe.. lo soo si tratta solo di un pizzico di pigrizia :lol:
Se te lo hanno spiegato bene e tu lo hai capito bene io non capisco la pigrizia, neanche un pizzico. Ciao e soft landings.
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
Ayrton
B747 Senior First Officer / Instructor
B747 Senior First Officer / Instructor
Messaggi: 3671
Iscritto il: 21 novembre 2007, 21:15
Località: Gni Gni Gni

Re: Piano di carico

Messaggio da Ayrton » 24 agosto 2012, 16:54

Lele_Patti ha scritto:Buona NOtte !

Frequento il corso PPL (AeClub di Catania) eeeh all'inizio mi è stato assegnato (((PER MIA IMMENSA FORTUNA :wink: )) un Pilota MD-80 Alitalia ((non so se qualcuno tra i piloti Alitalia qui lo conoscono ALESSANDRO TRINGALI)) eeeh come sempre prima di partire voleva (parlo al passato perchè per il momento pultroppo ho dovuto fermare l'attività di volo) che io facevo il ''benedetto'' piano di carico..sii ok è il piano di carico di un Tecnam P2002jf peròòò ve lo assicuro, non lo si fa con moltaa voglia eheheheh...comunque molte volte mi diceva ''questo è molto importante perchè si qui anche se il baricentro esce di poco (in avanti o in dietro) non fa niente andiamo lo stesso in volo,ma se vuoi seguire questa strada poi vedrai che negli aerei di linea lo si fa SEMPRE,per vedere come sistemare i passeggeri e anche stesso le valigie...''
Comunquee non vi annoio più di tanto un ultima cosaa che è quella appunto perchè scrivo..ho cercato su internet ma nientee...qualcuno di voi saprebbe dirmi dove trovare un piano di carico di qualsiasi aeromobile ??? sono curioso di vedere la differenza tra un L e un M ehehe ... GRAZIE !
buona notte anche a te,

eeeeeeeeh pultroppo mi sa che hai capito male tu...non conosco il tecnam ehehehehe ma con un 172 RG, se esci dal baricentro e sei pesante e fa caldo e sei su pista critica non fai tanta più strada dei F.lli Wright...
Lele_Patti ha scritto: Nooo nooo di spiegarlo me l'ha spiegato sin troppo bene , anche spiegato come si comporta un aeromobile con baricentro spostato in avanti e come un a/m con baricentro spostato indietro!! e di capirlo l'ho capito . Quando ho detto che non lo si fa con tanta voja intendevo il fatto di stare lì 10 minutini a prendere il Qtb vedere il carburante a bordo fare la conversione in kilogrammri il momento ecc poi tracciare qll linee ehehehe.. lo soo si tratta solo di un pizzico di pigrizia :lol:
evidentemente non ti ha spiegato come si comporta un aeromobile con baricentro FUORI dai limiti...mi sa che non hai ben capito a cosa serve il piano di carico, sennò avresti più voja di farlo, che è direttamente proporzionale alla voja che hai di tenerti la pelle attaccata alle ossa...

eeeeehh pultroppo è così...prendere o l'asciare (il senso decidetelo voi)

8)
Immagine

Avatar utente
davidemox
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 914
Iscritto il: 8 ottobre 2005, 16:35
Località: Milano

Re: Piano di carico

Messaggio da davidemox » 24 agosto 2012, 17:09

Lele_Patti ha scritto:
tartan ha scritto:Il piano di carico è una cosa molto importante, specialmente per gli aerei piccoli. Non lo prendere sotto gamba e vedi di farlo sempre. Se lo consideri con sufficienza non ti hanno bene spiegato a che cosa serve e se te lo hanno spiegato bene tu non lo hai capito.
Nooo nooo di spiegarlo me l'ha spiegato sin troppo bene , anche spiegato come si comporta un aeromobile con baricentro spostato in avanti e come un a/m con baricentro spostato indietro!! e di capirlo l'ho capito . Quando ho detto che non lo si fa con tanta voja intendevo il fatto di stare lì 10 minutini a prendere il Qtb vedere il carburante a bordo fare la conversione in kilogrammri il momento ecc poi tracciare qll linee ehehehe.. lo soo si tratta solo di un pizzico di pigrizia :lol:
Me lo sparo tutti i giorni con 767 in manuale, perché in molti scali non è computerizzato, quando ci prendi la mano ce ne metti 5 di minuti.
Davide

Avatar utente
sardinian aviator
FL 450
FL 450
Messaggi: 4752
Iscritto il: 20 ottobre 2009, 11:12
Località: Nord Sardegna

Re: Piano di carico

Messaggio da sardinian aviator » 24 agosto 2012, 17:13

Qualcuno spieghi al giovane eheee aviatore che il piano di carico ha anche un valore legale oltre che operativo. Eheee.
È meglio rimanere in silenzio ed essere considerati imbecilli piuttosto che aprire bocca e togliere ogni dubbio

Avatar utente
Lele_Patti
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 690
Iscritto il: 25 agosto 2008, 14:19
Località: Catania

Re: Piano di carico

Messaggio da Lele_Patti » 24 agosto 2012, 17:27

Ayrton ha scritto: eeeeeeeeh pultroppo mi sa che hai capito male tu...non conosco il tecnam ehehehehe ma con un 172 RG, se esci dal baricentro e sei pesante e fa caldo e sei su pista critica non fai tanta più strada dei F.lli Wright...
Maa infatti non ha ne detto "in tutti i casi se esce fuori andiamo lo stesso in volo" ne "se esce di fuori anche di tantissimo andiamo in volo" .....ql ANDIAMO IN VOLO era inteso come "Vai in volo se esce di POCO fuori dall'area di movimento del baricentro standard ee vai in volo con ME cn 7k ore d volo ee in 2500 metri di pista" ....tra l'altro nel P2002 è appunto difficile far uscire il baricentro ..come ben sai si fa il piano d carico sia per T.O che per L. e se esce ql poco di solito è nel T.O ..ma poii durante il volo consumi carburante e quindi finisce che al Landing o anche dopo un paio di minuti di volo ti ritrovi apposto con il baricentro dentro...
Ayrton ha scritto: evidentemente non ti ha spiegato come si comporta un aeromobile con baricentro FUORI dai limiti...
Aeromobile con baricentro spostato in avanti :
*+Stabile poichè se l'aeromobile stalla butterà giù il muso
*-Manovrabile poichè la portanza deve contrastare Q+R ovvero sia il peso del baricentro spostato in avanti che la resistenza che bisogna generare per contrastare il baricentro in avanti

Aeromobile con baricentro spostato indietro :
*-Stabile poichè se l'aeromobile stalla continuerà ad alzare il muso
*+Manovrabile poichè la portanza per contrastare il peso del baricentro spostato all'indietro viene "aiutata" dalla portanza che bisogna generare per contrastare il baricentro all' indietro
NON vorrei dire un stupidagine ma gli aerei caccia utilizzano quest ultima!

PENSI DI SAPERMELO SPIEGARE MEGLIO ? :wink:

Se sii..sono quii per imparare quindi ti ascolto pure!

Avatar utente
davidemox
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 914
Iscritto il: 8 ottobre 2005, 16:35
Località: Milano

Re: Piano di carico

Messaggio da davidemox » 24 agosto 2012, 17:40

Lele_Patti ha scritto:
Ayrton ha scritto: eeeeeeeeh pultroppo mi sa che hai capito male tu...non conosco il tecnam ehehehehe ma con un 172 RG, se esci dal baricentro e sei pesante e fa caldo e sei su pista critica non fai tanta più strada dei F.lli Wright...
Maa infatti non ha ne detto "in tutti i casi se esce fuori andiamo lo stesso in volo" ne "se esce di fuori anche di tantissimo andiamo in volo" .....ql ANDIAMO IN VOLO era inteso come "Vai in volo se esce di POCO fuori dall'area di movimento del baricentro standard ee vai in volo con ME cn 7k ore d volo ee in 2500 metri di pista" ....tra l'altro nel P2002 è appunto difficile far uscire il baricentro ..come ben sai si fa il piano d carico sia per T.O che per L. e se esce ql poco di solito è nel T.O ..ma poii durante il volo consumi carburante e quindi finisce che al Landing o anche dopo un paio di minuti di volo ti ritrovi apposto con il baricentro dentro...
Ayrton ha scritto: evidentemente non ti ha spiegato come si comporta un aeromobile con baricentro FUORI dai limiti...
Aeromobile con baricentro spostato in avanti :
*+Stabile poichè se l'aeromobile stalla butterà giù il muso
*-Manovrabile poichè la portanza deve contrastare Q+R ovvero sia il peso del baricentro spostato in avanti che la resistenza che bisogna generare per contrastare il baricentro in avanti

Aeromobile con baricentro spostato indietro :
*-Stabile poichè se l'aeromobile stalla continuerà ad alzare il muso
*+Manovrabile poichè la portanza per contrastare il peso del baricentro spostato all'indietro viene "aiutata" dalla portanza che bisogna generare per contrastare il baricentro all' indietro
NON vorrei dire un stupidagine ma gli aerei caccia utilizzano quest ultima!

PENSI DI SAPERMELO SPIEGARE MEGLIO ? :wink:

Se sii..sono quii per imparare quindi ti ascolto pure!
Ti sei dimenticato che quando sei fuori limite non è detto che i comandi di volo ti possano far uscire da una condizione di stallo o addirittura non ti permettano di ruotare.
Se non sei nel limiti non sai cosa fa l aereo.
Hai detto tante cose giuste ma non hai compreso perché ci sono dei limiti.
Se fosse come dici tu i limiti non li avrebbero messi no?
Davide

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9857
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Piano di carico

Messaggio da tartan » 24 agosto 2012, 17:46

Lele_Patti ha scritto:
Ayrton ha scritto: eeeeeeeeh pultroppo mi sa che hai capito male tu...non conosco il tecnam ehehehehe ma con un 172 RG, se esci dal baricentro e sei pesante e fa caldo e sei su pista critica non fai tanta più strada dei F.lli Wright...
Maa infatti non ha ne detto "in tutti i casi se esce fuori andiamo lo stesso in volo" ne "se esce di fuori anche di tantissimo andiamo in volo" .....ql ANDIAMO IN VOLO era inteso come "Vai in volo se esce di POCO fuori dall'area di movimento del baricentro standard ee vai in volo con ME cn 7k ore d volo ee in 2500 metri di pista" ....tra l'altro nel P2002 è appunto difficile far uscire il baricentro ..come ben sai si fa il piano d carico sia per T.O che per L. e se esce ql poco di solito è nel T.O ..ma poii durante il volo consumi carburante e quindi finisce che al Landing o anche dopo un paio di minuti di volo ti ritrovi apposto con il baricentro dentro...
Ayrton ha scritto: evidentemente non ti ha spiegato come si comporta un aeromobile con baricentro FUORI dai limiti...
Aeromobile con baricentro spostato in avanti :
*+Stabile poichè se l'aeromobile stalla butterà giù il muso
*-Manovrabile poichè la portanza deve contrastare Q+R ovvero sia il peso del baricentro spostato in avanti che la resistenza che bisogna generare per contrastare il baricentro in avanti

Aeromobile con baricentro spostato indietro :
*-Stabile poichè se l'aeromobile stalla continuerà ad alzare il muso
*+Manovrabile poichè la portanza per contrastare il peso del baricentro spostato all'indietro viene "aiutata" dalla portanza che bisogna generare per contrastare il baricentro all' indietro
NON vorrei dire un stupidagine ma gli aerei caccia utilizzano quest ultima!

PENSI DI SAPERMELO SPIEGARE MEGLIO ? :wink:

Se sii..sono quii per imparare quindi ti ascolto pure!
Io potrei spiegartelo meglio, molto meglio, però se tu sei qui per fartelo spiegare, io non sono qui per spiegartelo. Buona notte. :wink:
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
Lele_Patti
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 690
Iscritto il: 25 agosto 2008, 14:19
Località: Catania

Re: Piano di carico

Messaggio da Lele_Patti » 24 agosto 2012, 17:55

davidemox ha scritto: Ti sei dimenticato che quando sei fuori limite non è detto che i comandi di volo ti possano far uscire da una condizione di stallo o addirittura non ti permettano di ruotare.
Se non sei nel limiti non sai cosa fa l aereo.
Hai detto tante cose giuste ma non hai compreso perché ci sono dei limiti.
Se fosse come dici tu i limiti non li avrebbero messi no?
Si è ovvioo ...ma è anche ovvio che se esce di poco dai limiti non succede mica una catastrofe ..nel grafico possibilmente esci dal limite anche per diversi piccoli errori(anche per quanto uno più preciso può farlo) che si fanno quando si compila .. PENSO anche che il costruttore quando fa il grafico e traccia il limite anteriore e posteriore all' interno del quale il baricentro può muoversi lo faccia..come diree....un pò più "stretto" cioè un minimissimo margine d'errore penso che te lo lasc...non penso che appena esci dal limite non decolli o non so...
o NO?

bulldog89
FL 250
FL 250
Messaggi: 2944
Iscritto il: 8 gennaio 2009, 13:04
Località: 16nm NE LIML

Re: Piano di carico

Messaggio da bulldog89 » 24 agosto 2012, 18:01

Lele_Patti ha scritto:Si è ovvioo ...ma è anche ovvio che se esce di poco dai limiti non succede mica una catastrofe ..nel grafico possibilmente esci dal limite anche per diversi piccoli errori(anche per quanto uno più preciso può farlo) che si fanno quando si compila .. PENSO anche che il costruttore quando fa il grafico e traccia il limite anteriore e posteriore all' interno del quale il baricentro può muoversi lo faccia..come diree....un pò più "stretto" cioè un minimissimo margine d'errore penso che te lo lasc...non penso che appena esci dal limite non decolli o non so...
o NO?
Attento, questi ragionamenti in aviazione non portano mai a nulla di buono sul lungo periodo.
Magari ti va bene, ma magari sei già fuori di un pelo e il tuo amico pesa più di quanto dica...

edit: I margini di sicurezza del costruttore non sono fatti per dire "e sì ma tanto c'è il margine di sicurezza", ma per pararti il fondoschiena quando ti trovi in situazioni al limite e si verifica un evento imprevisto.
Ultima modifica di bulldog89 il 24 agosto 2012, 18:03, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9857
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Piano di carico

Messaggio da tartan » 24 agosto 2012, 18:02

In aviazione non c'è niente di ovvio e i margini non ce li mette il costruttore ma ce li deve mettere l'operatore e il metodo con cui calcola i margini deve essere approvato. Che poi se si esce fuori un minimissimissimo non succede niente non è un buon motivo per tenerne conto e quindi prendere il tutto alla leggera. E' la mentalità che è importante, non il numerello eheheheheheh. :wink:
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12210
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: Piano di carico

Messaggio da AirGek » 24 agosto 2012, 18:03

I margini che dici tu stan li non per essere sfruttati ma appunto per tollerare i tuoi possibili errori. Inoltre la mentalità non è quella giusta anche perchè poi metterà la basi per arrivare alla DH e dire "eh dai se scendo altri 50ft mica succede la catastrofe"... :wink:
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!

Avatar utente
MatteF88
FL 350
FL 350
Messaggi: 3800
Iscritto il: 6 dicembre 2011, 18:57

Re: Piano di carico

Messaggio da MatteF88 » 24 agosto 2012, 18:04

Lele_Patti ha scritto: PENSI DI SAPERMELO SPIEGARE MEGLIO ? :wink:
Cosí a naso ti direi che diversi utenti del forum te lo saprebbero spiegare molto meglio! :wink: :mrgreen:

bulldog89
FL 250
FL 250
Messaggi: 2944
Iscritto il: 8 gennaio 2009, 13:04
Località: 16nm NE LIML

Re: Piano di carico

Messaggio da bulldog89 » 24 agosto 2012, 18:04

Bene, vedo che l'abbiamo caricato a testa bassa in tre nel giro di due minuti :mrgreen:

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9857
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Piano di carico

Messaggio da tartan » 24 agosto 2012, 18:07

bulldog89 ha scritto:Bene, vedo che l'abbiamo caricato a testa bassa in tre nel giro di due minuti :mrgreen:
Meglio, meglio per lui e per chi ci vola insieme. :wink:
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12210
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: Piano di carico

Messaggio da AirGek » 24 agosto 2012, 18:11

tartan ha scritto:
bulldog89 ha scritto:Bene, vedo che l'abbiamo caricato a testa bassa in tre nel giro di due minuti :mrgreen:
Meglio, meglio per lui e per chi ci vola insieme. :wink:
E a causa di una forza invisibile che tende a portare tutto verso il suolo aggiungerei anche al resto del pianeta. :mrgreen:
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!

Avatar utente
sardinian aviator
FL 450
FL 450
Messaggi: 4752
Iscritto il: 20 ottobre 2009, 11:12
Località: Nord Sardegna

Re: Piano di carico

Messaggio da sardinian aviator » 24 agosto 2012, 18:14

Oh, Lele_Patti, rileggiti un po' questo:

http://www.postfrontal.com/PDF/La_strat ... ine_PF.pdf

l'avevo appena postato per un'altra discussione, ma se necessario lo riposto tutti i giorni

mio contributo alla sicurezza del volo :mrgreen:
Ultima modifica di sardinian aviator il 24 agosto 2012, 18:16, modificato 1 volta in totale.
È meglio rimanere in silenzio ed essere considerati imbecilli piuttosto che aprire bocca e togliere ogni dubbio

Avatar utente
JT8D
Administrator
Administrator
Messaggi: 15967
Iscritto il: 2 agosto 2005, 20:38
Località: Limbiate (MB)
Contatta:

Re: Piano di carico

Messaggio da JT8D » 24 agosto 2012, 18:15

Lele-Patti, il tuo atteggiamento ed il tuo pressapochismo sono secondo me completamente sbagliati, e sinceramente mi fanno anche un pò paura. Piano di carico a parte (che è importantissimo, oltre che ad avere un valore legale come ti è stato detto), se parti con un atteggiamento simile, pian piano lo metti in atto anche per altri aspetti, e arriverà il giorno che ti metterai in guai seri. Sarà meglio per te che rivedi il modo con cui ti approcci al volo ed al pilotaggio. Ma che modo di pensare è quello secondo cui posso anche sforare i limiti tanto chi ha progettato l'aereo avrà previsto una tolleranza? Non esiste che un pilota ragioni in maniera simile.

Come ti è già stato detto, fuori dai limiti non sai come si comporterà l'aereo, quindi stai già andando a intaccare pesantemente il tuo "margine" di sicurezza: basta un altro piccolo fattore non previsto e tu ti trovi nei guai. Vedi la strategia del margine riportata nel link sopra, e fanne la tua bibbia giornaliera e il tuo modo continuo di ragionare quando vai per aria (e non solo). E comunque è proprio la forma mentis e il tuo modo di pensare che sono pericolosamente sbagliati.

Paolo
"La corsa di decollo è una metamorfosi, una quantità di metallo che si trasforma in aeroplano per mezzo dell'aria. Ogni corsa di decollo è la nascita di un aeroplano."

Immagine

capitano nemo
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 131
Iscritto il: 22 maggio 2008, 20:26

Re: Piano di carico

Messaggio da capitano nemo » 24 agosto 2012, 20:35

Non so se ne è parlato in altra sede (sicuramente si) ma tra le indagini ad alta quota c'è stato un episoio che mi ha commosso molto, dato che il comandante di quel volo tragico era una ragazza di un pò più di 20 anni. in pratica un bimotor per voli a corto raggio negli usa si sfracella al suolo poco dopo il decollo. Alla fine si trova la causa dell'incidente, anzi le concause. Vado a memoria, spero di non scrivere idiozie.
- durante la manutenzione del velivolo fu cambiato un tirante di manovra del piano di coda, ma il montaggio fu fatto male riducendo le possibilità di rotazione del piano di coda stesso
- il peso stimato era stato sbagliato, non perchè la comandante avesse sbagliato ma perchè le tabelle alle quali si faceva riferimento per la stima dei pesi erano molto vecchie e non più rispondenti agli standard

In pratica successe che il baricentro del velivolo era spostato indietro rispetto alla posizione stimata dall'equipaggio. Nel momento in cui vennero retratti i carrelli la loro nuova posizione fece spostare ulteriormente il baricentro indietro, tanto indietro che l'aereo alzò il muso, e i piani di coda che erano stati rimontati male avevano un'escursione non sufficiente e creare un momento tale da raddrizzare l'aereo, per cui l'aereo va in stallo e precipita. La cosa che mi ha commosso molto, più di tutte, è l'ipotesi che quella comandante (quella ragazza) capendo che tutto era perduto, probabilmente fece in modo da schiantarsi al suolo evitando un hangar pieno di gente che stava lavorando.

A parte queste note, uno degli errori fu nella valutazione del peso e del suo baricentro. Allora mi sono chiesto: come mai sui carrelli non vi sono dei dinamometri capaci di misurare il carico gravante su di essi? in tal modo si avrebbe non solo il peso certo, ma anche la posizione certa del baricentro, senza pericoli dovuti alle stime. Se l'equipaggio avesse avuto i dati esatti del carico non sarebbe decollato e tante vite sarebbero state salvate.

Di sicuro non pretendo una risposta, se le cose vanno avanti come vanno avanti, evidentemente vanno bene così. Diciamo che questo mio intervento è solo un pensiero a voce alta (se mi si passa l'espressione).

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9857
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Piano di carico

Messaggio da tartan » 24 agosto 2012, 21:01

capitano nemo ha scritto: ..........
A parte queste note, uno degli errori fu nella valutazione del peso e del suo baricentro. Allora mi sono chiesto: come mai sui carrelli non vi sono dei dinamometri capaci di misurare il carico gravante su di essi? in tal modo si avrebbe non solo il peso certo, ma anche la posizione certa del baricentro, senza pericoli dovuti alle stime. Se l'equipaggio avesse avuto i dati esatti del carico non sarebbe decollato e tante vite sarebbero state salvate.

Di sicuro non pretendo una risposta, se le cose vanno avanti come vanno avanti, evidentemente vanno bene così. Diciamo che questo mio intervento è solo un pensiero a voce alta (se mi si passa l'espressione).
E' una soluzione già provata, in modo particolare con il 747. Fu valutato un sistema di controllo weight and balance reale e anche AZ lo provò. Il test era come confronto con i dati standard nel senso che se le variazioni avessero superato un certo valore occorreva rifare i conti e le verifiche del carico. La realtà fu che bastava una bava di vento o una leggera pendenza del pavimento dell'apron per dare indicazioni molto diverse per cui alla fine fu abbandonato. Il problema esiste, in modo particolare per la grandi macchine, però l'avvento del bilanciamento elettronico ha facilitato i conti e diminuito gli errori. Spero di essere stato chiaro pur nella stringatezza della risposta.
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
Ayrton
B747 Senior First Officer / Instructor
B747 Senior First Officer / Instructor
Messaggi: 3671
Iscritto il: 21 novembre 2007, 21:15
Località: Gni Gni Gni

Re: Piano di carico

Messaggio da Ayrton » 24 agosto 2012, 21:42

Lele_Patti ha scritto:
Ayrton ha scritto: eeeeeeeeh pultroppo mi sa che hai capito male tu...non conosco il tecnam ehehehehe ma con un 172 RG, se esci dal baricentro e sei pesante e fa caldo e sei su pista critica non fai tanta più strada dei F.lli Wright...
Maa infatti non ha ne detto "in tutti i casi se esce fuori andiamo lo stesso in volo" ne "se esce di fuori anche di tantissimo andiamo in volo" .....ql ANDIAMO IN VOLO era inteso come "Vai in volo se esce di POCO fuori dall'area di movimento del baricentro standard ee vai in volo con ME cn 7k ore d volo ee in 2500 metri di pista" ....tra l'altro nel P2002 è appunto difficile far uscire il baricentro ..come ben sai si fa il piano d carico sia per T.O che per L. e se esce ql poco di solito è nel T.O ..ma poii durante il volo consumi carburante e quindi finisce che al Landing o anche dopo un paio di minuti di volo ti ritrovi apposto con il baricentro dentro...
Ayrton ha scritto: evidentemente non ti ha spiegato come si comporta un aeromobile con baricentro FUORI dai limiti...
Aeromobile con baricentro spostato in avanti :
*+Stabile poichè se l'aeromobile stalla butterà giù il muso
*-Manovrabile poichè la portanza deve contrastare Q+R ovvero sia il peso del baricentro spostato in avanti che la resistenza che bisogna generare per contrastare il baricentro in avanti

Aeromobile con baricentro spostato indietro :
*-Stabile poichè se l'aeromobile stalla continuerà ad alzare il muso
*+Manovrabile poichè la portanza per contrastare il peso del baricentro spostato all'indietro viene "aiutata" dalla portanza che bisogna generare per contrastare il baricentro all' indietro
NON vorrei dire un stupidagine ma gli aerei caccia utilizzano quest ultima!

PENSI DI SAPERMELO SPIEGARE MEGLIO ? :wink:

Se sii..sono quii per imparare quindi ti ascolto pure!
mi sa che occorre spiegarti un pò di italiano prima ;)
Immagine

capitano nemo
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 131
Iscritto il: 22 maggio 2008, 20:26

Re: Piano di carico

Messaggio da capitano nemo » 24 agosto 2012, 21:44

tartan ha scritto:
capitano nemo ha scritto: ..........
A parte queste note, uno degli errori fu nella valutazione del peso e del suo baricentro. Allora mi sono chiesto: come mai sui carrelli non vi sono dei dinamometri capaci di misurare il carico gravante su di essi? in tal modo si avrebbe non solo il peso certo, ma anche la posizione certa del baricentro, senza pericoli dovuti alle stime. Se l'equipaggio avesse avuto i dati esatti del carico non sarebbe decollato e tante vite sarebbero state salvate.

Di sicuro non pretendo una risposta, se le cose vanno avanti come vanno avanti, evidentemente vanno bene così. Diciamo che questo mio intervento è solo un pensiero a voce alta (se mi si passa l'espressione).
E' una soluzione già provata, in modo particolare con il 747. Fu valutato un sistema di controllo weight and balance reale e anche AZ lo provò. Il test era come confronto con i dati standard nel senso che se le variazioni avessero superato un certo valore occorreva rifare i conti e le verifiche del carico. La realtà fu che bastava una bava di vento o una leggera pendenza del pavimento dell'apron per dare indicazioni molto diverse per cui alla fine fu abbandonato. Il problema esiste, in modo particolare per la grandi macchine, però l'avvento del bilanciamento elettronico ha facilitato i conti e diminuito gli errori. Spero di essere stato chiaro pur nella stringatezza della risposta.
Assolutamente chiarissimo. Ti ringrazio.

Avatar utente
davymax
B737 Captain
B737 Captain
Messaggi: 6226
Iscritto il: 26 gennaio 2005, 16:34
Località: Bergamo

Re: Piano di carico

Messaggio da davymax » 24 agosto 2012, 22:15

Vi prego ditemi che lo fa apposta...
"They say every man dies twice, once when his body goes and again, when his name is uttered for the last time."

B737 Left seat heater

Avatar utente
albert
md80.it Staff
md80.it Staff
Messaggi: 5837
Iscritto il: 9 ottobre 2007, 2:16
Località: Liguria

Re: Piano di carico

Messaggio da albert » 24 agosto 2012, 22:35

davymax ha scritto:Vi prego ditemi che lo fa apposta...
lo spero, in primis per la sua salute.
Alberto
MD80 Fan

«Ogni domanda alla quale si possa dare una risposta ragionevole è lecita.» Konrad Lorenz
«Un sogno scaturito da un grande desiderio: la grande voglia di volare e scoprire altri orizzonti verso i quali andare, con la voglia di nuovo. Per me questa è l'avventura.» Angelo D'Arrigo
«Non prendete la vita troppo sul serio, comunque vada non ne uscirete vivi.» Robert Oppenheimer

Avatar utente
Lele_Patti
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 690
Iscritto il: 25 agosto 2008, 14:19
Località: Catania

Re: Piano di carico

Messaggio da Lele_Patti » 25 agosto 2012, 1:43

AHahahahah ...ma io non ho scritto NE :
*Non serve a niente a livello di sicurezza
*Non serve a niente a livello legale
*è da sfigati farlo
* ..non so cos altro..

Non ho capito tutte ste storie di uomini istruiti e vissuti..Vi ha dato fastidio la frase che ho detto "non lo faccio con molta voglia" ??NOn penso voi ai tempi del PPL quando veniva l'ora di fare il piano di carico scoppiavate di gioiaa e per dire volevate fare anche quello dell' amico che stava andando anche lui in volo ......

O la frase "se si esce di un pizzico dal limite non fa nnt"?? ....forse siete troppo cresciuti e avete dimenticato la realtà dell' aeroclub ......ovvero che su 10 allievi piloti solo 2-3 fanno il piano di carico prima d andare in volo !!!
Con questo non voglio dire che perchè non lo fanno gli altri allora devo avere anche io quell aria di strafottenza e quindi non devo farlo nemmeno io ...anzi mi sembra di aver detto tutt scritto tutt altro !

Rispondi