Circle to land

Area dedicata alla discussione di argomenti di aviazione legati alle operazioni di volo. Collaborano: Aurum (Comandante MD-80 Alitalia); Davymax (Comandante B737); Airbusfamilydriver (Primo Ufficiale A320 Family); Tiennetti (Comandante A320 Family); Flyingbrandon (Primo Ufficiale A320 Family); Tartan (Aircraft Performance Supervisor); Ayrton (Primo Ufficiale B747-400 - Ground Instructor); mermaid (Agente di Rampa AUA); Ponch (Primo Ufficiale B767)

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
Avatar utente
MR
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 310
Iscritto il: 17 aprile 2007, 0:33
Località: La Spezia

Circle to land

Messaggio da MR » 11 maggio 2014, 22:51

Qualche tempo fa ho avuto modo di osservare vari atterraggi con Circling a Pisa. Ho notato una notevole differenza tra aerei civili e militari.
Ho provato a disegnare la differenza nell'immagine allegata. I civili effettuano il circuito a quota costante e poi scendono nel finale (fig.1), i militari (Hercules e G222) effettuano una lunga curva in discesa costante, allineanadosi praticamente nel corto finale (fig.2).
Perché questa differenza?
Immagine

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12049
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: Circle to land

Messaggio da AirGek » 11 maggio 2014, 23:29

Non so darti la motivazione esatta però considera che i due rami hanno necessità diverse.

Per dire, il civile si prende più tempo perchè deve rispettare dei criteri che garantiscano la sicurezza delle operazioni.

Il militare prima vien giù prima si riducono i rischi che venga giù in fiamme a causa di qualche missile.
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!

Avatar utente
MR
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 310
Iscritto il: 17 aprile 2007, 0:33
Località: La Spezia

Re: Circle to land

Messaggio da MR » 18 maggio 2014, 15:29

Effettivamente è una tecnica di pilotaggio diversa, la sicurezza credo sia garantita in entrambe le situazioni (il circle a Pisa passa sull'ospedale di Cisanello); tecnica penso anche dovuta alle differenti prestazioni dei velivoli e al fatto che una spirale in discesa ripida con passeggeri a bordo provocherebbe qualche "squilibrio"...; in atterraggi "diritti" vedo che vengono giù con traiettorie molto più ripide.
(per ora spero che a Pisa non ci sia pericolo di missili!)

Avatar utente
Achille
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1116
Iscritto il: 1 gennaio 2010, 17:54
Località: Bolzano - Forlì

Re: Circle to land

Messaggio da Achille » 18 maggio 2014, 16:10

Anche alcuni piloti di aliante invece che fare il circuito "dritto-curva-dritto" fanno tutta una virata in discesa. Può darsi che i militari facciano degli atterraggi "a vista e a occhio", allenandosi ad un atterraggio su una pista non preparata o simili.
"Failure is not an option." (cit. Eugene F. Kranz)

Avatar utente
lorenzo-radi
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 135
Iscritto il: 11 novembre 2010, 19:21
Località: coi piedi (ancora) per terra

Re: Circle to land

Messaggio da lorenzo-radi » 18 maggio 2014, 16:34

Grazie, domani invece che fare il compito di Algebra me ne starò a guardare fuori dalla finestra come i militari atterrino diversamente dai civili!! :mrgreen: :mrgreen: Ovviamente scherzo, me ne vado direttamente all' aeroporto!
Engineering student in Pisa



ATC:"N123YZ, say altitude"
N123YZ:"ALTITUDE!"

ATC:"N123YZ, say airspeed"
N123YZ:"AIRSPEED!"

ATC:"N123YZ, say cancel IFR"
N123YZ:"Eight thousand feet, one hundred fifty knots indicated."

camicius
FL 150
FL 150
Messaggi: 1978
Iscritto il: 9 luglio 2009, 9:20

Re: Circle to land

Messaggio da camicius » 19 maggio 2014, 12:35

MR ha scritto: (per ora spero che a Pisa non ci sia pericolo di missili!)
Vero, però devi addestrarti perché quando poi c'è pericolo è troppo tardi...

ciao
Andrea
----
Pilotastro della domenica
Il decollo è facoltativo, l'atterraggio, obbligatorio
VBS PPL Achieved! - Le mie Jetphotos- Le mie foto, aerei e non solo...
Immagine

olmo
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 9
Iscritto il: 21 novembre 2011, 12:34
Località: Pisa

Re: Circle to land

Messaggio da olmo » 19 maggio 2014, 18:52

MR ha scritto:Qualche tempo fa ho avuto modo di osservare vari atterraggi con Circling a Pisa. Ho notato una notevole differenza tra aerei civili e militari.
Ti ricordi dove configuravano? Il circling inizia con il carrello già abbassato mentre nell'avvicinamento a vista nel tratto sottovento.

In caso di circling ecco alcune differenze:
1. I militari generalmente determinano la loro Circling Area secondo criteri più restrittivi e del tutto simili a quando prevedono le TERPS (fino al change20) ovvero 1.7NM per aa/mm di categoria "C". Mentre le PANS OPS (Doc8168) prevedono 4.2NM ma visto che su LIRP insiste una restrizione di 170KIAS per la categoria "C" e "D" alla Max Speed for Visual Manoeuvring, il valore è ridotto a 4NM circa.

2. Un'area di 1.7NM obbliga manovre molto vicine alla pista con conseguente anticipo del punto di discesa dalla MDA di 760ft. Infatti per perdere 760ft lungo una pendeza di 300ft/NM (circa 3°) sono richieste 2.5NM circa. Questo comporta una discesa "anticipata" rispetto a quello che vedi fare dalle compagnie civili.

3. Sempre per le famose 1.7NM spesso il sottovento non viene volato esattamente parallelo alla pista ma bensì lungo l'arco di circonferenza che determina la circling area per guadagnare spazio/angoli per la virata base/finale in caso di vento da est, sud/est o compensare l'angolo di bank ridotto durante la simulazione di motore interno alla virata inoperativo.
Da notare che per effettuare una virata di 180° a 3°/s (140/150KTAS = 22°bank circa) servono 1.4NM.

Immagine
AirGek ha scritto:Il militare prima vien giù prima si riducono i rischi che venga giù in fiamme a causa di qualche missile.
Il tipo di minaccia determina la tipologia di avvicinamento tattico da adottare. In caso di meteo alle minime si rende necessaria l'esecuzione l'avvicinamento strumentale: la ridotta visibilità/ceiling riduce le capacità dell'equipaggio come quella delle persone con intento ostile. E' chiaro che non ha senso operare presso un campo dove si suppone la presenza di determinate minaccie (vedi "missili").

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12049
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: Circle to land

Messaggio da AirGek » 19 maggio 2014, 19:13

Ho sempre pensato che i militari si tenessero alti per poi scendere con un'elevata rampa per ridurre al minimo il tempo di esposizione a minacce da terra.

Lo vidi fare ad un G222 a Decimomannu anni fa.
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!

olmo
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 9
Iscritto il: 21 novembre 2011, 12:34
Località: Pisa

Re: Circle to land

Messaggio da olmo » 19 maggio 2014, 22:57

AirGek ha scritto:Ho sempre pensato che i militari si tenessero alti per poi scendere con un'elevata rampa per ridurre al minimo il tempo di esposizione a minacce da terra.
E' una questione di adattarsi alla tipologia di minaccia, alla natura del terreno, sfruttando l'inviluppo dell'a/m.
Ad esempio un avvicinamento ripido tiene l'a/m distante dal terreno ma al contempo anche molto lento e quindi esposto mentre magari arrivare piatti e veloci permette di essere fugaci ma esposti al terreno o persino dalle armi "comuni" (fucile, mitragliatrice ad esempio).

Avatar utente
MR
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 310
Iscritto il: 17 aprile 2007, 0:33
Località: La Spezia

Re: Circle to land

Messaggio da MR » 1 giugno 2014, 18:46

Ringrazio per le risposte!
Devo dire che una molto interessante me la ha data di persona un ex pilota di C130 a Pisa (a parte le considerazioni che fa anche lui di velocità e sicurezza): "Una compagnia civile ci metterebbe troppo tempo a pulire i sedili dopo un paio di virate in discesa a 3g!"

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12049
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: Circle to land

Messaggio da AirGek » 1 giugno 2014, 20:56

Quanto devi essere veloce per virare a 3g con l'Hercules?
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!

Avatar utente
MR
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 310
Iscritto il: 17 aprile 2007, 0:33
Località: La Spezia

Re: Circle to land

Messaggio da MR » 2 giugno 2014, 9:49

Non credo virate a 3g in atterraggio con un hercules! E' chiaro che era una battuta! Comunque uno Spartan puo' tirare 3g. A Pisa anni fa' in una manifestazione aerea ho visto manovre spettacolari col G222, tipo virate a 90° e giù ripido in atterraggio/stop/decollo e poi passaggi sulla pista a bassa quota con 2 tonneau.

Tarma
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 1
Iscritto il: 10 giugno 2014, 18:29

Re: Circle to land

Messaggio da Tarma » 22 luglio 2014, 15:23

Faccio una piccola incursione in area tecnica per una curiosità:

in un circle to land per atterrare a linate, da dove si passa? Dal lato esterno alla città?

Avatar utente
dream
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 710
Iscritto il: 7 gennaio 2007, 0:51

Re: Circle to land

Messaggio da dream » 22 luglio 2014, 22:55

Tarma ha scritto:Faccio una piccola incursione in area tecnica per una curiosità:

in un circle to land per atterrare a linate, da dove si passa? Dal lato esterno alla città?
mi permetto anche se non sono un tecnico ;-)

il circle to land si fa a EST della pista, parlando in modo geografico e non procedurale, avvicinamento sulla 36, a San Giuliano, apertura a destra verso Pantigliate e atterraggio sulla 18.

ciao

Immagine

Rispondi