Procedure prevolo

Area dedicata alla discussione di argomenti di aviazione legati alle operazioni di volo. Collaborano: Aurum (Comandante MD-80 Alitalia); Davymax (Comandante B737); Airbusfamilydriver (Primo Ufficiale A320 Family); Tiennetti (Comandante A320 Family); Flyingbrandon (Primo Ufficiale A320 Family); Tartan (Aircraft Performance Supervisor); Ayrton (Primo Ufficiale B747-400 - Ground Instructor); mermaid (Agente di Rampa AUA); Ponch (Primo Ufficiale B767)

Moderatore: Staff md80.it

Avatar utente
**F@b!0**
FL 500
FL 500
Messaggi: 6872
Iscritto il: 17 aprile 2009, 19:21
Località: Olbia (OT)

Re: Procedure prevolo

Messaggio da **F@b!0** » 22 aprile 2015, 15:36

Albo ha scritto:Cercando di riscrivere quello che so fino ad ora, considerando un pilota che fa il medium/short range di una qualsiasi compagnia.

Il pilota arriva in aeroporto circa 1 ora prima del volo. Si stampa (lui o il collega che volerà con lui) il piano di volo o OFP-Operational Flight Plan, generato tramite software LIDO o simili dal Dispatch Office, che può essere un ufficio della compagnia o di un fornitore esterno. L'OFP comprende i dati della rotta, il livello di volo, gli alternati, i dati meteo (METAR, TAF, SIGMET, etc.), i pesi stimati, la MEL (Minimum Equipment List) dell'aereo, l'OFF BLOCK TIME, l'ETD, l'ETA e l'EOBT, più tutti i vari NOTAMs. Lo studia e fa il briefing con il copilota, decidendo anche il carburante che vuole imbarcare.
Incontra gli assistenti di volo e fa un briefing con loro. Infine si dirige verso l'aeromobile. Il rampista gli dirà quanti passeggeri dovrà imbarcare e se ci sono particolari esigenze.
Nella maggior parte dei casi, l'aereo è già alimentato elettricamente (tramite batterie e/o Ground Power). Se per l'aereo è il primo volo del giorno, si eseguono i controlli completi (che, se non mi sbaglio, comprendono exterior safety inspection, la flight deck safety inspection e fire/overheat warning check), altrimenti si eseguono i controlli ridotti.
Viene caricato il carburante e i bagagli, si inseriscono i dati della rotta nell'FMC, si esegue l'ispezione esterna.
Una ventina di minuti prima dell'STD si accende l'APU (a meno che non ci siano temperature "estreme", nel qual caso si è già accesa prima; o a meno di particolari restrizioni dell'aeroporto) e si inizia a far salire i passeggeri. Si continua con i controlli prevolo. Terminato l'imbarco dei passeggeri, viene consegnato il piano di carico con i pesi finali che si inseriscono nell'FMC per i vari calcoli di decollo e di consumo del carburante. Vengono chiuse le porte e contatta la Ground per avere l'autorizzazione al pushback (se serve); se autorizzati, si accendono già i motori. Terminato il pushback, ci vengono fornite le istruzioni per il taxi. Si decolla e si vola.

È tutto corretto? Ho dimenticato qualche cosa (a parte colazioni varie, pausa cicca e "gnocca check")?
direi che è tutto abbastanza corretto! le istruzioni per il taxy vengono fornite prima anche per sapere in che verso girare l'aereo durante il pushback!
Click Here to view my aircraft photos at JetPhotos.Net!

China su fronte, si ses sezzidu pesa! ch'es passende sa Brigata tattaresa boh! boh! E cun sa mannu sinna sa mezzus gioventude de Saldigna

Non bat dinare a pacare
una vida pro miserat chi siat
s' omine
no er de imbolare
pro una gherra chi
est' unu affare


*Virtute Siderum Tenus*

Albo
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 23
Iscritto il: 5 giugno 2009, 9:33
Località: Padova
Contatta:

Re: Procedure prevolo

Messaggio da Albo » 27 aprile 2015, 10:48

**F@b!0** ha scritto:direi che è tutto abbastanza corretto! le istruzioni per il taxy vengono fornite prima anche per sapere in che verso girare l'aereo durante il pushback!
Mi sembra che non sia sempre così. Dipende molto dall'aeroporto. In genere le procedure a terra per la maggior parte degli aeroporti prevedono dei flussi standard di taxy. Per cui gli aerei si girano sempre dalla stessa parte (vedi per esempio LIPZ, dove le taxy del piazzale vengono sempre percorse nello stesso senso, ma anche in aeroporti più complessi, tipo LIRF e LIMC, dove anche in questi casi, le taxy in uscita dai parcheggi vengono sempre percorse nello stesso senso). No?
Alberto
N45°21'01" E011°53'30"
Purtroppo posso volare solamente con i simulatori!

Avatar utente
**F@b!0**
FL 500
FL 500
Messaggi: 6872
Iscritto il: 17 aprile 2009, 19:21
Località: Olbia (OT)

Re: Procedure prevolo

Messaggio da **F@b!0** » 27 aprile 2015, 11:09

Io sono agente di rampa ad Olbia, la taxiway in piazzale é una, ma l'aereo può uscire da 2 parti, e il cpt mi deve dire in cuffia da che parte deve uscire.
é capitato di fare puschback di 2 aerei in contemporanea e di metterli muso a muso spingendone uno oltre la taxiway da cui dovevano uscire entrambi!
Ovviamente qualcuno deve avergli dato questa istruzione al pilota
Click Here to view my aircraft photos at JetPhotos.Net!

China su fronte, si ses sezzidu pesa! ch'es passende sa Brigata tattaresa boh! boh! E cun sa mannu sinna sa mezzus gioventude de Saldigna

Non bat dinare a pacare
una vida pro miserat chi siat
s' omine
no er de imbolare
pro una gherra chi
est' unu affare


*Virtute Siderum Tenus*

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11151
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Procedure prevolo

Messaggio da flyingbrandon » 27 aprile 2015, 11:19

**F@b!0** ha scritto:Io sono agente di rampa ad Olbia, la taxiway in piazzale é una, ma l'aereo può uscire da 2 parti, e il cpt mi deve dire in cuffia da che parte deve uscire.
é capitato di fare puschback di 2 aerei in contemporanea e di metterli muso a muso spingendone uno oltre la taxiway da cui dovevano uscire entrambi!
Ovviamente qualcuno deve avergli dato questa istruzione al pilota
Si ma quella non è una istruzione al taxi...quella che ti danno è l'autorizzazione al push per la pista in uso e l'eventuale punto di "rilascio". Le istruzioni relative al taxi te le danno dopo che hai messo in moto.
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11151
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Procedure prevolo

Messaggio da flyingbrandon » 27 aprile 2015, 11:29

Albo ha scritto:
Il pilota arriva in aeroporto circa 1 ora prima del volo. Si stampa (lui o il collega che volerà con lui) il piano di volo o OFP-Operational Flight Plan, generato tramite software LIDO o simili dal Dispatch Office, che può essere un ufficio della compagnia o di un fornitore esterno. L'OFP comprende i dati della rotta, il livello di volo, gli alternati, i dati meteo (METAR, TAF, SIGMET, etc.), i pesi stimati, la MEL (Minimum Equipment List) dell'aereo, l'OFF BLOCK TIME, l'ETD, l'ETA e l'EOBT, più tutti i vari NOTAMs. Lo studia e fa il briefing con il copilota, decidendo anche il carburante che vuole imbarcare.
Si...piu che altro non c'è più la distinzione tra pilota e copilota ma tra CPT e FO...sono entrambi piloti e, da PF, sull'Airbus ad esempio fanno le stesse identiche cose quando svolgono un ruolo...messa in moto e rullaggio compreso.
Le MEL, quelle che fanno fede, sono quelle che trovi a bordo...sui piani di volo sono spesso incomplete...o già chiuse...a volte non ancora risultano quelle aperte... :mrgreen:
Albo ha scritto:
Nella maggior parte dei casi, l'aereo è già alimentato elettricamente (tramite batterie e/o Ground Power). Se per l'aereo è il primo volo del giorno, si eseguono i controlli completi (che, se non mi sbaglio, comprendono exterior safety inspection, la flight deck safety inspection e fire/overheat warning check), altrimenti si eseguono i controlli ridotti.

Il giro esterno va fatto ogni volo...non solo al primo della giornata. Ci sono dei controlli ridotti, quando in transito, ma prevedono comunque il giro esterno.

Albo ha scritto: Terminato l'imbarco dei passeggeri, viene consegnato il piano di carico con i pesi finali che si inseriscono nell'FMC per i vari calcoli di decollo e di consumo del carburante. Vengono chiuse le porte e contatta la Ground per avere l'autorizzazione al pushback (se serve); se autorizzati, si accendono già i motori. Terminato il pushback, ci vengono fornite le istruzioni per il taxi. Si decolla e si vola.

È tutto corretto? Ho dimenticato qualche cosa (a parte colazioni varie, pausa cicca e "gnocca check")?
Chi contatti appena sei pronto dipende dall'aeroporto...a volte prima la delivery....che poi ti passa alla ground...oppure all'apron....che poi ti passa alla ground.
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
cpt riccardo
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 534
Iscritto il: 10 aprile 2008, 20:19

Re: Procedure prevolo

Messaggio da cpt riccardo » 7 giugno 2015, 13:59

Una curiosità, sulle carte (o sull'AIP) viene riportato quanto può essere utilizzato l'APU dopo l'arrivo e prima della partenza. Per esempio, a MXP se disponibile la GPU l'uso in partenza è limitato a 5 min before start-up.
Nella realtà, vedo che appena inizia l'imbarco viene acceso, nonostante la GPU sia presente (spesso è accesa sia la Bleed che la GPU). L'accensione viene concordata con la rampa oppure dipende dai piloti quando accenderlo?

È vero che l'APU non si può accendere durante il rifornimento?


Sent from my iPad using Tapatalk

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 6686
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Procedure prevolo

Messaggio da Lampo 13 » 7 giugno 2015, 14:57

Durante il rifornimento si può avere l'APU accesa ma non si può accendere.
I tempi di accensione dell'APU vanno rispettati, pena multe salate alla Compagnia.

Avatar utente
cpt riccardo
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 534
Iscritto il: 10 aprile 2008, 20:19

Re: Procedure prevolo

Messaggio da cpt riccardo » 9 giugno 2015, 23:39

Grazie Lampo! Quello che è limitato è l'uso completo dell'APU o solo l'uso della Bleed?


Sent from my iPhone using Tapatalk

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 6686
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Procedure prevolo

Messaggio da Lampo 13 » 9 giugno 2015, 23:44

L'APU deve restare spenta per il rumore e per l'inquinamento.

Rispondi