Scivolata d'ala

Area dedicata alla discussione di argomenti di aviazione legati alle operazioni di volo. Collaborano: Aurum (Comandante MD-80 Alitalia); Davymax (Comandante B737); Airbusfamilydriver (Primo Ufficiale A320 Family); Tiennetti (Comandante A320 Family); Flyingbrandon (Primo Ufficiale A320 Family); Tartan (Aircraft Performance Supervisor); Ayrton (Primo Ufficiale B747-400 - Ground Instructor); mermaid (Agente di Rampa AUA); Ponch (Primo Ufficiale B767)

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
Avatar utente
Ale
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 134
Iscritto il: 24 maggio 2005, 14:30
Località: Brescia

Scivolata d'ala

Messaggio da Ale » 9 febbraio 2006, 9:15

..ciao, :bounce: mi piacerebbe sapere tutto e di più sulla scivolata d' ala...quando bisogna farla e come fare per farla bene?quando c'è la necessità la fate anche con i liners..? 8)

Avatar utente
darth.miyomo
Banned user
Banned user
Messaggi: 2122
Iscritto il: 13 aprile 2005, 0:24

Re: SCIVOLATA

Messaggio da darth.miyomo » 9 febbraio 2006, 9:46

Ale ha scritto:..ciao, :bounce: mi piacerebbe sapere tutto e di più sulla scivolata d' ala...quando bisogna farla e come fare per farla bene?quando c'è la necessità la fate anche con i liners..? 8)
Manovra poco elegante per rimediare ad un errore che si è fatto in precedenza.

Avatar utente
Slowly
Administrator
Administrator
Messaggi: 26108
Iscritto il: 28 settembre 2004, 12:43
Località: ...nei pensieri di chi mi vuole bene!
Contatta:

Re: SCIVOLATA

Messaggio da Slowly » 9 febbraio 2006, 9:51

Che consiste in cosa? Quale potrebbe essere l'errore prima e tecnicamente i ncosa consioste la scivolata d'ala?
SLOWLY
MD80.it Admin

e-mail: slowly@interfree.it
MSN: slowly@md80.it
Skype: slo.ita

Scarica il mio (oh) mamma devo prendere l'aereo!

Avatar utente
Manuelvi
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 244
Iscritto il: 2 agosto 2005, 20:10

Re: SCIVOLATA

Messaggio da Manuelvi » 9 febbraio 2006, 10:43

Slowly ha scritto:Che consiste in cosa? Quale potrebbe essere l'errore prima e tecnicamente i ncosa consioste la scivolata d'ala?
Se ho captato quello che intendeva myomo la scivolata si utilizza a volte nel caso ci si trovi troppo alti nella fase finale del volo, quindi in atterraggio.
La scivolata infatti consente di perdere quota abbastanza rapidamente senza però subire un eccessivo aumento di velocità in quanto dando tutto piede dx o sx , girando e picchiando il volantino nel senso opposto del piede che si applica la resistenza all'aria aumenta consentendo così (a volte) di rimediare all'errore fatto in precedenza cioè una sbagliata valutazione dell'altitudine.

ciao
Manuel Vignoni

Avatar utente
Slowly
Administrator
Administrator
Messaggi: 26108
Iscritto il: 28 settembre 2004, 12:43
Località: ...nei pensieri di chi mi vuole bene!
Contatta:

Re: SCIVOLATA

Messaggio da Slowly » 9 febbraio 2006, 10:45

Perfetto, credo che tale manovra sia visibile in diversi video dello strano vecchio aeroporto di Hong Kong.

Grazie.
SLOWLY
MD80.it Admin

e-mail: slowly@interfree.it
MSN: slowly@md80.it
Skype: slo.ita

Scarica il mio (oh) mamma devo prendere l'aereo!

Avatar utente
Ale
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 134
Iscritto il: 24 maggio 2005, 14:30
Località: Brescia

Re: SCIVOLATA

Messaggio da Ale » 9 febbraio 2006, 11:08

GRAZIE..Sta parlando di khai tak....?se è cosi vado a vedermerli...ciaoo :D

Avatar utente
Slowly
Administrator
Administrator
Messaggi: 26108
Iscritto il: 28 settembre 2004, 12:43
Località: ...nei pensieri di chi mi vuole bene!
Contatta:

Re: SCIVOLATA

Messaggio da Slowly » 9 febbraio 2006, 11:12

Si ma non sono sicuro che la manovra sia quella eh?

:oops:

Se qualcuno ha un video in cui si vede, lo accetto volentieri, anche se fa male, ( l'accettarlo, intendo). :lol:
SLOWLY
MD80.it Admin

e-mail: slowly@interfree.it
MSN: slowly@md80.it
Skype: slo.ita

Scarica il mio (oh) mamma devo prendere l'aereo!

Avatar utente
Poker
MD80 First Officer
MD80 First Officer
Messaggi: 961
Iscritto il: 9 febbraio 2005, 18:48
Località: ROMA o dintorni
Contatta:

Re: Scivolata d'ala

Messaggio da Poker » 13 febbraio 2006, 12:32

beh.. spesso non è usata per rimediare ad un errore... secondo me dipende quando e perchè viene usata... per esempio atterraggio con il vento traverso... la manovra è lecita... :mrgreen:
-->>POI<ER<<--
Immagine
"We shall go on to the end, we shall fight in France, we shall fight on the seas and oceans, we shall fight with growing confidence and growing strength in the air, we shall defend our Island, whatever the cost may be, we shall fight on the beaches, we shall fight on the landing grounds, we shall fight in the fields and in the streets, we shall fight in the hills; we shall never surrender..."
ASOS su MySpace

Avatar utente
Slowly
Administrator
Administrator
Messaggi: 26108
Iscritto il: 28 settembre 2004, 12:43
Località: ...nei pensieri di chi mi vuole bene!
Contatta:

Re: Scivolata d'ala

Messaggio da Slowly » 13 febbraio 2006, 12:37

Mizza, ma che sensazioni da, di forte imbardata imrpvvisa (ma controllata?).

Cioè di solito i passeggeri si spaventano?

Dai dai ,sono curioso!!!
SLOWLY
MD80.it Admin

e-mail: slowly@interfree.it
MSN: slowly@md80.it
Skype: slo.ita

Scarica il mio (oh) mamma devo prendere l'aereo!

Avatar utente
darth.miyomo
Banned user
Banned user
Messaggi: 2122
Iscritto il: 13 aprile 2005, 0:24

Re: Scivolata d'ala

Messaggio da darth.miyomo » 13 febbraio 2006, 12:40

Poker ha scritto:beh.. spesso non è usata per rimediare ad un errore... secondo me dipende quando e perchè viene usata... per esempio atterraggio con il vento traverso... la manovra è lecita... :mrgreen:
Non credo si intendesse quello. E comunque non definirei il decrab come una scivolata d'ala.

Avatar utente
Galaxy
FL 400
FL 400
Messaggi: 4448
Iscritto il: 9 maggio 2005, 21:38
Località: Torino

Re: Scivolata D'ala

Messaggio da Galaxy » 13 febbraio 2006, 13:55

Può essere un pochino offtopic, ma a questo link c'è un articolo che parla delle manovre per l'atterraggio con vento al traverso... E' in inglese... Se non capite qualcosa chiedete pure :wink:
Parla anche del decrab...

Ciao e buon appetito!!
Federico
Federico
Immagine
Immagine

dimifox
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 48
Iscritto il: 9 gennaio 2006, 15:31

Re: SCIVOLATA

Messaggio da dimifox » 13 febbraio 2006, 15:03

miyomo ha scritto: Manovra poco elegante per rimediare ad un errore che si è fatto in precedenza.
Certo, tu parli così perchè hai due motori e se uno si spegne l'altro fa egregiamente il dovere di tutti e due messi insieme per cui fai le tue belle procedurine per atterrare come se niente fosse accaduto (magari con tanto di annuncio in cabina del tipo "signori e signore abbiamo un piccolo problema tecnico..."!) :D

Ci sono invece poveri sfigati come il sottoscritto che avendo un solo motore (pure "non certificato" per quello che vale la certificazione) che quando si spegne esclamano "porca put..na!", poi impostano la velocità di massima efficienza e poi cercano un campo dove atterrare il più vicino possibile e se hanno quota in eccesso la smaltiscono scivolando d'ala. :D

Parlando seriamente e per rispondere ad Ale con un esempio, è una tecnica che uso spesso atterrando alla mia aviosuperficie d'estate. A causa della concomitanza di montagne, laghi, fiume ed acquitrini vari, la turbolenza la fa' da padrone. Per mitigarla un po' sto ben alto in finale per poi perdere quota rapidamente in cortissimo con una bella scivolata d'ala.

Ciao.

Avatar utente
MarcoAER
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 578
Iscritto il: 11 aprile 2005, 21:03
Località: Rome or Dallas

Re: Scivolata D'ala

Messaggio da MarcoAER » 13 febbraio 2006, 15:30

:shock: uhm....io credevo chiedesse una scivolata generica e non riferita ad una certa fase del volo...
:shock:

Mi trovo in ogni caso d'accordo con miyomo...la scivolata d'ala è solitamente un errore comune agli studenti che non centrano la "pallina" del virosbandometro, dovuto quindi ad una scarso o errato utilizzo della pedaliera (che agisce sul timone di coda).

A volte viene eseguita per chiudere in fretta una virata valutata male e che si stava allargando troppo (come detto da miyomo) es: circuito di traffico - virata da base a finale

Natuarlamente tutto questo è riferito ad aerei G.A. non so se sia diverso nei liner...ma dubito ;)
Marco Ferraro

- Mercenario sulla serie Citation.... (500/560xl/650/750) -

FAA Type Rating Instructor / Examiner
FAA GOLD SEAL Flight Instructor Single & Multi Engine Instrument - CFI/CFII/MEI
FAA Airline Transport Pilot AMEL
JAA fATPL - Commercial MEIR

Ghost
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 191
Iscritto il: 25 settembre 2005, 16:08

Re: Scivolata D'ala

Messaggio da Ghost » 13 febbraio 2006, 16:07

Scivolata e derapata sono due condizioni diverse. In tutti e due i casi l'asse longitudinale del velivolo non è allineato con il vento relativo.
Nel caso della scivolata uso il volantino per inclinare l'aereo e la pedaliera opposta per imbardare. Le due cose di combinano e l'aereo avanza mantenendo la prua costante.
Nel caso della derapata invece volantino e pedaliera sono applicate dalla stessa parte (il caso tipico è appunto quando si cerca di stringere una virata con la pedaliera).

La scivolata può essere utilizzata come tecnica per atterrare con vento al traverso in quanto l'inclinazione alare permette di contrastare l'effetto del vento mentre la pedaliera permette di mantenere l'asse pista oppure per scendere con un rateo elevato senza far aumentare la velocità anemometrica in quanto la fusoliera messa contro vento offre molta resistenza e permette di scendere velocemente.

La derapata è un errore di pilotaggio che può portare a conseguenze disastrose soprattutto in fase di atterraggio quando si è a basse velocità perché la semiala interna ha una velocità di avanzamento molto più bassa di quella esterna a causa dell'imbardata ed è possibile che vada in stallo mentre l'altra semiala continua ad essere portante causando così l'ingresso in vite dell'aereo.

Gli strumenti di bordo indicano così le due condizioni: derapata (skid) inclinazione da un lato e pallina dall'altro; scivolata (slip) inclinazione e pallina dalla stessa parte.

Immagine

Avatar utente
Manuelvi
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 244
Iscritto il: 2 agosto 2005, 20:10

Re: Scivolata D'ala

Messaggio da Manuelvi » 13 febbraio 2006, 16:07

MarcoAER ha scritto::shock: uhm....io credevo chiedesse una scivolata generica e non riferita ad una certa fase del volo...
:shock:

Mi trovo in ogni caso d'accordo con miyomo...la scivolata d'ala è solitamente un errore comune agli studenti che non centrano la "pallina" del virosbandometro, dovuto quindi ad una scarso o errato utilizzo della pedaliera (che agisce sul timone di coda).

A volte viene eseguita per chiudere in fretta una virata valutata male e che si stava allargando troppo (come detto da miyomo) es: circuito di traffico - virata da base a finale

Natuarlamente tutto questo è riferito ad aerei G.A. non so se sia diverso nei liner...ma dubito ;)
Ciao, per la mia personale esperienza io non ho mai visto nessuno chiudere una virata, soprattutto se prossimi al finale dando tutto piede e volantino opposto per di più picchiando il muso x mantenere la velocità (questa è una scivolata)
saresti molto ma molto vicino ad uno stallo con i comandi incrociati....brutta manovra credi a me.

Se non hai la pallina centrata devi fare molto meno sforzo.Io la scivolata la uso solitamente se sono troppo alto e devo perdere quota rapidamente, niente più non trovo altri utilizzi di questa manovra come è stata definita da Myomo "poco elegante"

ciao
Manuel Vignoni

Avatar utente
Manuelvi
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 244
Iscritto il: 2 agosto 2005, 20:10

Re: Scivolata D'ala

Messaggio da Manuelvi » 13 febbraio 2006, 16:12

Ghost ha scritto:Scivolata e derapata sono due condizioni diverse. In tutti e due i casi l'asse longitudinale del velivolo non è allineato con il vento relativo.
Nel caso della scivolata uso il volantino per inclinare l'aereo e la pedaliera opposta per imbardare. Le due cose di combinano e l'aereo avanza mantenendo la prua costante.
Nel caso della derapata invece volantino e pedaliera sono applicate dalla stessa parte (il caso tipico è appunto quando si cerca di stringere una virata con la pedaliera).

La scivolata può essere utilizzata come tecnica per atterrare con vento al traverso in quanto l'inclinazione alare permette di contrastare l'effetto del vento mentre la pedaliera permette di mantenere l'asse pista oppure per scendere con un rateo elevato senza far aumentare la velocità anemometrica in quanto la fusoliera messa contro vento offre molta resistenza e permette di scendere velocemente.

La derapata è un errore di pilotaggio che può portare a conseguenze disastrose soprattutto in fase di atterraggio quando si è a basse velocità perché la semiala interna ha una velocità di avanzamento molto più bassa di quella esterna a causa dell'imbardata ed è possibile che vada in stallo mentre l'altra semiala continua ad essere portante causando così l'ingresso in vite dell'aereo.

Gli strumenti di bordo indicano così le due condizioni: derapata (skid) inclinazione da un lato e pallina dall'altro; scivolata (slip) inclinazione e pallina dalla stessa parte.

Immagine
D'accordissimo con quasi tutto quello che dici a parte che la scivolata sia utilizzata come tecnica di atterraggio con vento al traverso.Questo non l'avevo mai sentito (possibile lacuna mia ovviamente).
Non vorrei però che ci si stesse confondendo con il crabbing che altro non è che dare il muso al vento così da contrastare il suo effetto deviante.in questo caso il volantino resta dritto, non si esegue nessuna correzione del vento con esso e si vola normalmente.

ciaoo
Manuel Vignoni

Ghost
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 191
Iscritto il: 25 settembre 2005, 16:08

Re: Scivolata D'ala

Messaggio da Ghost » 13 febbraio 2006, 17:06

Manuelvi ha scritto:D'accordissimo con quasi tutto quello che dici a parte che la scivolata sia utilizzata come tecnica di atterraggio con vento al traverso.Questo non l'avevo mai sentito (possibile lacuna mia ovviamente).
Nessuna confusione...
Immagine

Dimenticavo di dire che le immagini sono tratte dal sito dell'FAA.

Avatar utente
Poker
MD80 First Officer
MD80 First Officer
Messaggi: 961
Iscritto il: 9 febbraio 2005, 18:48
Località: ROMA o dintorni
Contatta:

Re: Scivolata d'ala

Messaggio da Poker » 13 febbraio 2006, 17:20

a parte che la scivolata sia utilizzata come tecnica di atterraggi­o con vento al traverso.Q­uesto non l'avevo mai sentito (possibile lacuna mia ovviamente­ ).
Ti confermo che è una tecnica che si usa molto frequentemente.

Il decrab è il momento di transizione tra la correzione/tecnica, appunto con crab angle al passaggio alla sideslip o scivolata nel link postato qualche intervento fa trovi qualche riferimento a pag 191.

Ci sono aerei che possono atterrare con la prua non allineata, quindi mantenendo un crab angle fino alla toccata... l'MD80 non è uno di questi quindi ad un certo punto bisogna passare dalla tecnica di Crab alla scivolata così da toccare allineati con l'asse pista.

Di solito il quando passare da una tecnica all'altra dipende dal contesto e dal pilota, come si trova meglio... io personalmente mantengo il crab fino a circa 500' AGL poi cambio.

cià
-->>POI<ER<<--
Immagine
"We shall go on to the end, we shall fight in France, we shall fight on the seas and oceans, we shall fight with growing confidence and growing strength in the air, we shall defend our Island, whatever the cost may be, we shall fight on the beaches, we shall fight on the landing grounds, we shall fight in the fields and in the streets, we shall fight in the hills; we shall never surrender..."
ASOS su MySpace

Avatar utente
Manuelvi
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 244
Iscritto il: 2 agosto 2005, 20:10

Re: Scivolata D'ala

Messaggio da Manuelvi » 13 febbraio 2006, 17:58

Poker ha scritto:
a parte che la scivolata sia utilizzata come tecnica di atterraggi­o con vento al traverso.Q­uesto non l'avevo mai sentito (possibile lacuna mia ovviamente­ ).
Ti confermo che è una tecnica che si usa molto frequentemente.

Il decrab è il momento di transizione tra la correzione/tecnica, appunto con crab angle al passaggio alla sideslip o scivolata nel link postato qualche intervento fa trovi qualche riferimento a pag 191.

Ci sono aerei che possono atterrare con la prua non allineata, quindi mantenendo un crab angle fino alla toccata... l'MD80 non è uno di questi quindi ad un certo punto bisogna passare dalla tecnica di Crab alla scivolata così da toccare allineati con l'asse pista.

Di solito il quando passare da una tecnica all'altra dipende dal contesto e dal pilota, come si trova meglio... io personalmente mantengo il crab fino a circa 500' AGL poi cambio.

cià
Ok Capito tutto ora.
Il fatto è che non associavo l'utilizzo dei comandi incrociati ad una scivolata, semmai una "mini scivolata" xchè quando la faccio io uso tutto il piede e di conseguenza anche la correzione con il volantino è abbastanza pronunciata di conseguenza l'uso della tecnica per atterraggi con vento traverso (che non sia straforte) non mi sembrava la stessa.

comunque grazie delle delucidazioni.

ciaoo
Manuel Vignoni

Avatar utente
Poker
MD80 First Officer
MD80 First Officer
Messaggi: 961
Iscritto il: 9 febbraio 2005, 18:48
Località: ROMA o dintorni
Contatta:

Re: Scivolata d'ala

Messaggio da Poker » 13 febbraio 2006, 18:10

Ok Capito tutto ora.
Il fatto è che non associavo l'utilizzo dei comandi incrociati ad una scivolata, semmai una "mini scivolata" xchè quando la faccio io uso tutto il piede e di conseguenza anche la correzione con il volantino è abbastanza pronunciata di conseguenza l'uso della tecnica per atterraggi con vento traverso (che non sia straforte) non mi sembrava la stessa.

comunque grazie delle delucidazioni.

ciaoo
Figurati... no probl...

ti assicuro che con 30kts di vento al traverso la faccio anche io come la fai tu :mrgreen:
-->>POI<ER<<--
Immagine
"We shall go on to the end, we shall fight in France, we shall fight on the seas and oceans, we shall fight with growing confidence and growing strength in the air, we shall defend our Island, whatever the cost may be, we shall fight on the beaches, we shall fight on the landing grounds, we shall fight in the fields and in the streets, we shall fight in the hills; we shall never surrender..."
ASOS su MySpace

Avatar utente
dega90
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1444
Iscritto il: 5 dicembre 2005, 22:03
Località: Bolzano LIPB
Contatta:

Re: Scivolata D'ala

Messaggio da dega90 » 13 febbraio 2006, 18:14

Grazie a tutti per le spiegazioni esaurienti, adesso ho finalmente capito :!: :D

Luca 8)


Avatar utente
libelle
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 780
Iscritto il: 8 dicembre 2005, 18:57
Località: Firenze
Contatta:

Re: Scivolata D'ala

Messaggio da libelle » 14 febbraio 2006, 2:28

Per quanto riguarda la scivolata d'ala non sono competente in fatto di uso di questa manovra sui grossi liner o anche su piccoli aerei monomotore.
Sugli alianti la scivolata d'ala era una manovra necessaria per l'atterraggio. Essendo privi di freni aerodinamici era necessario scivolare d'ala per offrire la fusoliera alla resistenza dell'aria e peggiorare notevolmente le doti aerodinamiche per perdere rapidamente quota. Adesso tutti gli alianti sono dotati di aerofreni e la scivolata d'ala non è più necessaria. Anzi, sarebbe anche completamente inefficiente in quato le macchine moderne sono così efficienti in fatto di planata e hanno una sezione di fusoliera così esigua che sarebbe necessaria una pista lunghissima per atterrare.
In ogni modo la scivolata è sempre conosciuta ed inserita nel programma di scuola, anche solo per approfondire la conoscenza dei comandi aerodinamici. Suglia alianti si pratica seguendo questa procedura: barra leggermente a picchiare e poi lateralmente dalla parte in cui si vuole scivolare, poi piede opposto per bloccare la virata. La derapata invece si esegue usando solamente il piede dalla parte in cui si vuole derapare. E' una manovra errata, inutile e pericolosa su qualsiasi aeromobile, in particolare sugli alianti. Se si esegue una virata in derapata con perdita di velocità, magari con la barra opposta si va in stallo per comandi incrociati. Il velivolo si rovescia repentinamente e precipita in vite. Una cosa non molto gradevolo se si è a bassa quota per l'atterraggio.

Avatar utente
pippo682
FL 450
FL 450
Messaggi: 4572
Iscritto il: 21 ottobre 2005, 16:25
Località: Padova (LIPU)
Contatta:

Re: Scivolata D'ala

Messaggio da pippo682 » 14 febbraio 2006, 8:51

Beh, che la scivolata sia completamente inefficente in aliante non direi. Se hai provato una scivolata con i comandi completamente a fondo corsa con un Twyn Astir, vedi il variometro in discesa a fondo scala. Che poi mi sentirei di farlo in finale per perdere quota, è un'altro discorso :lol: .

Ma la cosa che mi ha fatto più impresssione è vedere l'anemometro andare a zero. Il pitot era copletamente in ombra e non rilevava più la velocità! :shock:

dimifox
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 48
Iscritto il: 9 gennaio 2006, 15:31

Re: Scivolata D'ala

Messaggio da dimifox » 15 febbraio 2006, 12:32

Mi pare che il Trebbi distingua in scivolata "in avanti" la tecnica utilizzata in atterraggio con l'ala inclinata a compensare il vento ed il timone deflesso per mantenere la prua dell'asse pista.

Viceversa se la combinazione dei comandi incrociati porta l'aereo a spostarsi a sinistra di un punto fisso ed il vento relativo investe l'aereo sul lato sx della fusoliera si parla di scivolata laterale a sinistra. Viceversa per il lato destro.

Dimifox.

Avatar utente
libelle
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 780
Iscritto il: 8 dicembre 2005, 18:57
Località: Firenze
Contatta:

Re: Scivolata D'ala

Messaggio da libelle » 22 febbraio 2006, 16:45

pippo682 ha scritto:Beh, che la scivolata sia completamente inefficente in aliante non direi. Se hai provato una scivolata con i comandi completamente a fondo corsa con un Twyn Astir, vedi il variometro in discesa a fondo scala. Che poi mi sentirei di farlo in finale per perdere quota, è un'altro discorso :lol: .

Ma la cosa che mi ha fatto più impresssione è vedere l'anemometro andare a zero. Il pitot era copletamente in ombra e non rilevava più la velocità! :shock:
Certamente, sul twin astir e su molti altri biposto succede così, ma su molti monoposto che hanno una fusoliera estremamente sottile e un efficienza estremamente alta, la scivolata d'ala non è poi così efficace. Il Twin astir è un grosso aliante con una spessa fusoliera, ma un filiforme DG-600 si dovrebbe praticamente intraversare per scendere ad un rateo accettabile.

Avatar utente
pippo682
FL 450
FL 450
Messaggi: 4572
Iscritto il: 21 ottobre 2005, 16:25
Località: Padova (LIPU)
Contatta:

Re: Scivolata D'ala

Messaggio da pippo682 » 23 febbraio 2006, 12:05

Vero anche questo.
A parte il Libelle, qual'è l'aliante migliore con il quale hai volato?

maddog
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 8
Iscritto il: 16 marzo 2006, 19:48

Re: Scivolata D'ala

Messaggio da maddog » 29 aprile 2006, 23:17

Concordo in pieno con Dimifox, in quanto condividendo la stessa passione, mi sono trovato molte volte ad effettuare la scivolata d' ala per smaltire quota in corto finale.....e detto fra noi mi diverte pure....

Avatar utente
wing05
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1171
Iscritto il: 2 ottobre 2005, 18:50
Località: LIDT

Re: Scivolata D'ala

Messaggio da wing05 » 4 maggio 2006, 13:23

..vedo compiere molto spesso questo tipo di manovra (almeno a me sembra si tratti di questa) dal "traino" dopo lo sgancio degli alianti a LIDT, dove ha sede la scuola di volo in montagna e l'unico cento volo a vela c.u.s. in italia.
in effetti con questo sistema atterra molto velocemente e chiude il circuito "al volo" liberando il sentiero per gli altri traffici ...pochi tra l'altro.
I-SMTN. Mauro

Immagine
Cerca sempre di mantenere uguale il numero degli atterraggi che fai, rispetto ai decolli

Rispondi