Typolev Ty-444..il sogno...

Postate qui le vostre discussioni inerenti l'Industria Aeronautica, dall'aviazione commerciale (Boeing, Airbus, Bombardier, Antonov...) all'aviazione generale (Cessna, Piper, Beechcraft...) senza dimenticare gli elicotteri

Moderatore: Staff md80.it

Avatar utente
Atr72
FL 400
FL 400
Messaggi: 4420
Iscritto il: 25 maggio 2007, 12:22
Località: 7,69 nm 356° OutBound LIN VOR, Monza

Typolev Ty-444..il sogno...

Messaggio da Atr72 » 12 marzo 2009, 20:47

...supersonico....

http://www.tupolev.ru/English/Show.asp?SectionID=199

godetevelo, e speiamo che ungiono solchi veramente i nostri cieli,


eppoi è Russo :mrgreen:
BSc in Aerospace Eng. (PoliMi)
Student at MSc in Aeronautical Eng. - Flight Mechanics (PoliMi)
Erasmus+ Experience at ENAC, in Toulouse.


---

O siamo capaci di sconfiggere le idee contrarie con la discussione, o dobbiamo lasciarle esprimere. Non è possibile sconfiggere le idee con la forza, perché questo blocca il libero sviluppo dell'intelligenza.

(Ernesto Che Guevara)

Avatar utente
Slowly
Administrator
Administrator
Messaggi: 26108
Iscritto il: 28 settembre 2004, 12:43
Località: ...nei pensieri di chi mi vuole bene!
Contatta:

Re: Typolev Ty-444..il sogno...

Messaggio da Slowly » 12 marzo 2009, 21:39

Mi sembra la navicella di Mazinga.

Numero (massimo) di passeggeri: 10 :shock:

Forse un'aerotaxi che lo compra la trovano.

:shock:
SLOWLY
MD80.it Admin

e-mail: slowly@interfree.it
MSN: slowly@md80.it
Skype: slo.ita

Scarica il mio (oh) mamma devo prendere l'aereo!

Avatar utente
Atr72
FL 400
FL 400
Messaggi: 4420
Iscritto il: 25 maggio 2007, 12:22
Località: 7,69 nm 356° OutBound LIN VOR, Monza

Re: Typolev Ty-444..il sogno...

Messaggio da Atr72 » 12 marzo 2009, 22:11

Slowly ha scritto:Mi sembra la navicella di Mazinga.

Numero (massimo) di passeggeri: 10 :shock:

Forse un'aerotaxi che lo compra la trovano.

:shock:
spero che la trovino veramente passta la crisi a qualche riccone lo sfizio potebbe venirgli 8)
BSc in Aerospace Eng. (PoliMi)
Student at MSc in Aeronautical Eng. - Flight Mechanics (PoliMi)
Erasmus+ Experience at ENAC, in Toulouse.


---

O siamo capaci di sconfiggere le idee contrarie con la discussione, o dobbiamo lasciarle esprimere. Non è possibile sconfiggere le idee con la forza, perché questo blocca il libero sviluppo dell'intelligenza.

(Ernesto Che Guevara)

Avatar utente
Almost Blue
FL 150
FL 150
Messaggi: 1628
Iscritto il: 21 maggio 2008, 14:03

Re: Typolev Ty-444..il sogno...

Messaggio da Almost Blue » 13 marzo 2009, 13:07

Bello, ma imbarca solo 10 passeggeri, pesa 400 tonnellate a pieno carico e 193 a vuoto, quanto un Jumbojet, possibile?
Dovrebbe trattarsi di 10 persone con un sacco di soldi (anzi, due sacchi) e TANTA fretta.
"Find a job you like and and you'll not have to work a single day in your life".

anonymous12345

Re: Typolev Ty-444..il sogno...

Messaggio da anonymous12345 » 14 marzo 2009, 16:48

Azz... a vedere i disegni è praticamente un serbatoio volante, tutta la fusoliera centrale, la coda e l'ala interna son pieni di cherosene.....

Ma che motori usa!!!

veronicaronzani
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 62
Iscritto il: 22 febbraio 2009, 19:51
Località: pisa

Re: Typolev Ty-444..il sogno...

Messaggio da veronicaronzani » 14 marzo 2009, 18:54

Bello esteticamente,ma non vedo l'utilità dell'invenzione è una cosa cher potevano fare soltanto loro.... :mrgreen:

Avatar utente
Atr72
FL 400
FL 400
Messaggi: 4420
Iscritto il: 25 maggio 2007, 12:22
Località: 7,69 nm 356° OutBound LIN VOR, Monza

Re: Typolev Ty-444..il sogno...

Messaggio da Atr72 » 14 marzo 2009, 22:13

robygun82 ha scritto:Azz... a vedere i disegni è praticamente un serbatoio volante, tutta la fusoliera centrale, la coda e l'ala interna son pieni di cherosene.....

Ma che motori usa!!!
deve volare a M 2, coi postbruciatori :wink:
veronicaronzani ha scritto:Bello esteticamente,ma non vedo l'utilità dell'invenzione è una cosa cher potevano fare soltanto loro.... :mrgreen:
bello e utile, i ricchi potrano andare dall' alta parte del mondo in pochissimo tempo. poi è Russo, ergo è stupendo e strafigo 8)
BSc in Aerospace Eng. (PoliMi)
Student at MSc in Aeronautical Eng. - Flight Mechanics (PoliMi)
Erasmus+ Experience at ENAC, in Toulouse.


---

O siamo capaci di sconfiggere le idee contrarie con la discussione, o dobbiamo lasciarle esprimere. Non è possibile sconfiggere le idee con la forza, perché questo blocca il libero sviluppo dell'intelligenza.

(Ernesto Che Guevara)

veronicaronzani
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 62
Iscritto il: 22 febbraio 2009, 19:51
Località: pisa

Re: Typolev Ty-444..il sogno...

Messaggio da veronicaronzani » 14 marzo 2009, 22:36

Pensala come vuoi....io sono di tutti altri gusti! :mrgreen:

Avatar utente
Almost Blue
FL 150
FL 150
Messaggi: 1628
Iscritto il: 21 maggio 2008, 14:03

Re: Typolev Ty-444..il sogno...

Messaggio da Almost Blue » 15 marzo 2009, 10:21

Sono entrambe due verità: è un gran bell'aereo, pesante, molto veloce, che trasporta un numero troppo basso di persone, MOLTO caro e costoso da utilizzare. In un mondo perfetto, ne avremmo tutti uno.
Sul piano dei costi d'esercizio non ci capisco nulla, ma è probabile che nel mondo reale un simile aereo mandi in rosso la compagnia che lo usa; solo un tipo di aereo può permettersi di fare questo a chi lo impiega ed è l' aereo militare: potrebbe essere la conversione civile di un bombardiere da Mach-2. Il bombolone centrale pressurizzato che accoglie i passeggeri e i piloti potrebbe aver preso il posto di quella che originariamente era una stiva missili. La grande ala a delta tra le altre cose, permette di imbarcare molto carburante. Ha qualcosa del vecchio B-58. Oltre che per motivi di spazio, la gamba del ruotino di prua potrebbe essere stata spostata a destra per fare posto (a terra) all' apice di un grosso serbatoio supplementare appeso ad un pilone centrale sotto la fusoliera.
A vederlo così com'è, non credo che nel mondo reale possa trovare una quantità di acquirenti tale da giustificare i costi della sua produzione.
"Find a job you like and and you'll not have to work a single day in your life".

anonymous12345

Re: Typolev Ty-444..il sogno...

Messaggio da anonymous12345 » 15 marzo 2009, 16:39

A parte i costi di gestione di un aereo da Mach 2, dove la sfrutti tutta questa velocità?? già il Concorde era stato limitato nel volo supersonico solo sul mare..

Inoltre con le nuove normative anti-rumore non sò quanto sia utilizzabile..

Avatar utente
Almost Blue
FL 150
FL 150
Messaggi: 1628
Iscritto il: 21 maggio 2008, 14:03

Re: Typolev Ty-444..il sogno...

Messaggio da Almost Blue » 15 marzo 2009, 17:32

robygun82 ha scritto:.....dove la sfrutti tutta questa velocità?? ......
La sfrutti in guerra.
(Tutto l'aereo mi sa di progetto di bombardiere tra fine anni '60, primi anni '70; copia sovietica del Concorde, come il Tu-144; militare però).
"Find a job you like and and you'll not have to work a single day in your life".

veronicaronzani
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 62
Iscritto il: 22 febbraio 2009, 19:51
Località: pisa

Re: Typolev Ty-444..il sogno...

Messaggio da veronicaronzani » 15 marzo 2009, 19:35

Almost Blue ha scritto:
robygun82 ha scritto:.....dove la sfrutti tutta questa velocità?? ......
La sfrutti in guerra.
(Tutto l'aereo mi sa di progetto di bombardiere tra fine anni '60, primi anni '70; copia sovietica del Concorde, come il Tu-144; militare però).
E' quello che pensavo anche io.... :shock:

Avatar utente
Atr72
FL 400
FL 400
Messaggi: 4420
Iscritto il: 25 maggio 2007, 12:22
Località: 7,69 nm 356° OutBound LIN VOR, Monza

Re: Typolev Ty-444..il sogno...

Messaggio da Atr72 » 15 marzo 2009, 20:01

veronicaronzani ha scritto:
Almost Blue ha scritto:
robygun82 ha scritto:.....dove la sfrutti tutta questa velocità?? ......
La sfrutti in guerra.
(Tutto l'aereo mi sa di progetto di bombardiere tra fine anni '60, primi anni '70; copia sovietica del Concorde, come il Tu-144; militare però).
E' quello che pensavo anche io.... :shock:
la differenza è che l'144
è uscito prima del rivale francofono, andava più veloce del francofono, era più bello del francofono, aveva aerodinamiche avanzatissime, come le alette anteriori e il muso mobile, era russo.
BSc in Aerospace Eng. (PoliMi)
Student at MSc in Aeronautical Eng. - Flight Mechanics (PoliMi)
Erasmus+ Experience at ENAC, in Toulouse.


---

O siamo capaci di sconfiggere le idee contrarie con la discussione, o dobbiamo lasciarle esprimere. Non è possibile sconfiggere le idee con la forza, perché questo blocca il libero sviluppo dell'intelligenza.

(Ernesto Che Guevara)

Avatar utente
ghionus
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 114
Iscritto il: 23 febbraio 2008, 10:22
Località: Toulouse, FR

Re: Typolev Ty-444..il sogno...

Messaggio da ghionus » 15 marzo 2009, 20:14

So arrivati al Concorde (manco troppo, visto che quest'ultimo più di 6 passeggeri portava direi) con un bel po' di ritardo...

Per il discorso ricchi.. Non so quanti ricchi si possano permettere di mantenere un aereo simile.. Sicuro meno di quanti ne servirebbero per rientrare del progetto. Il tutto IMHO.

:roll:

Avatar utente
Atr72
FL 400
FL 400
Messaggi: 4420
Iscritto il: 25 maggio 2007, 12:22
Località: 7,69 nm 356° OutBound LIN VOR, Monza

Re: Typolev Ty-444..il sogno...

Messaggio da Atr72 » 15 marzo 2009, 20:34

ghionus ha scritto:So arrivati al Concorde (manco troppo, visto che quest'ultimo più di 6 passeggeri portava direi) con un bel po' di ritardo...

Per il discorso ricchi.. Non so quanti ricchi si possano permettere di mantenere un aereo simile.. Sicuro meno di quanti ne servirebbero per rientrare del progetto. Il tutto IMHO.

:roll:
ehm.... ribadisco che il Tupolev Ty 144 da 150 pax ha volato prima e più veloce del francofono :|
http://www.tupolev.ru/English/Show.asp?SectionID=148
And finally on the last day of 1968 “044” lifted-off in Zhukovskiy for the first time and rapidly climbed. The first flight lasted for 37 minutes. The flight was followed by analog-aircraft “21-11”.
mentre il concorde
http://www.concordesst.com/history/historyindex.html
The first flight of Concorde 001, F-WTSS, on March 2nd 1969
il Typolev 444 è un bizjet supersonico ancora in fase di progettazione che forse non vedrà mai la luce, ma sarebbe una figata
BSc in Aerospace Eng. (PoliMi)
Student at MSc in Aeronautical Eng. - Flight Mechanics (PoliMi)
Erasmus+ Experience at ENAC, in Toulouse.


---

O siamo capaci di sconfiggere le idee contrarie con la discussione, o dobbiamo lasciarle esprimere. Non è possibile sconfiggere le idee con la forza, perché questo blocca il libero sviluppo dell'intelligenza.

(Ernesto Che Guevara)

Avatar utente
Almost Blue
FL 150
FL 150
Messaggi: 1628
Iscritto il: 21 maggio 2008, 14:03

Re: Typolev Ty-444..il sogno...

Messaggio da Almost Blue » 15 marzo 2009, 20:39

Atr72 ha scritto:
veronicaronzani ha scritto:
Almost Blue ha scritto:
robygun82 ha scritto:.....dove la sfrutti tutta questa velocità?? ......
La sfrutti in guerra.
(Tutto l'aereo mi sa di progetto di bombardiere tra fine anni '60, primi anni '70; copia sovietica del Concorde, come il Tu-144; militare però).
E' quello che pensavo anche io.... :shock:
la differenza è che l'144
è uscito prima del rivale francofono, andava più veloce del francofono, era più bello del francofono, aveva aerodinamiche avanzatissime, come le alette anteriori e il muso mobile, era russo.
He he he he.....Ed aggiungo: He...he...he....(Non offenderti: non ho intenzione di schernirti).
MAI credere ai propri occhi ed orecchie (non del tutto per lo meno), quando si tratta di storia sovietica.
La storia dei disegni del Concorde passati dal territorio francese nelle tasche dei ragazzi della Germania Orientale, con il Mossad che teneva tutto sotto controllo è degna di un film e non la sapremo mai tutta purtroppo.
Il Tu 144 volò PRIMA del Concorde perchè DOVEVA (ed a tutti i costi)!. Per motivi di prestigio ( e per far credere che fosse venuta ai Sovietici l'idea, ma quando mai).
Peccato che non stava per aria perchè i grandi geni del Cremlino non avevano letteralmente lasciato il tempo ai progettisti (che cissà perchè dovevano tutti indicare in un bel modulo nome cognome indirizzo di sè stessi e soprattutto della propria famiglia...) di completare il disegno di una fusoliera di un grande aereo da Mach-2.
Quando la NASA ci mise le mani dovette riprogettare una quantità spropositata di roba, per rendere sicuro il Tu-144.
La storia sovietica è stracolma di simili tragedie, i loro tanto decantati sottomarini nucleari, ogni tanto, avevano il brutto vizio di sparire negli abissi senza più dare segni di sè e quale credi che fosse il motivo della "scomparsa" di un sottomarino NUCLEARE, secondo te? Quale pensi che sia la causa di Cernobyl ?
Molti aerei russi, anche dell' Aeroflot, sparivano un bel momento dai radar: un'attimo prima c'erano, un attimo dopo erano scomparsi....e solo se c'erano stranieri occidentali a bordo qualcuno si muoveva (e controvoglia) per iniziare almeno una parvenza di ricerche. E sai come finiva ????? La colpa mica era della mancata manutenzione, nooo, era sempre dei piloti "ubriachi" poveracci!!! Le cui famiglie ed i cui figli diventavano dei paria intoccabili, sempre se erano fortunati, altrimenti sparivano in Siberia a bere birra gelata con gli orsi Kodiak.....Andavi in ospedale per una polmonite e poteva succedere che nelle fiale al posto dell'antibiotico c'era l'acqua... Chi era così sveglio da porre domande a sè ed agli altri, ma NON abbastanza sveglio da tenere la bocca chiusa, spariva pure lui.
Il famosissimo Mig.25 spaventò parecchio la NATO quando comparve: colpì talmente l'immaginazione occidentale con i tanto decantati voli da Mach-3, che gli dedicarono anche una canzone mi pare. Quando Belenko se ne portò uno in Giappone, disertando dal "paradiso degli operai e dei contadini", gli ingegneri occidentali fecero due cose: primo si misero le mani nei capelli nel vedere i materiali con cui era costruito il Mig 25 e la sua avionica, secondo, si rilassarono: il Mig-25 non valeva la metà di quello che i Sovietici avevano detto. Secondo te perchè la gente era disposta a rischiare la pelle per venire da noi ? L' URSS si è rivelata una delle più colossali prese per il c*lo nella plurimillenaria storia delle prese per il c*lo.
Capito ora perchè, almeno ufficialmente, il Tu-144 "volò" prima del Concord ? Ciao
"Find a job you like and and you'll not have to work a single day in your life".

Avatar utente
Atr72
FL 400
FL 400
Messaggi: 4420
Iscritto il: 25 maggio 2007, 12:22
Località: 7,69 nm 356° OutBound LIN VOR, Monza

Re: Typolev Ty-444..il sogno...

Messaggio da Atr72 » 15 marzo 2009, 20:57

Almost Blue ha scritto:
Atr72 ha scritto:
veronicaronzani ha scritto:
Almost Blue ha scritto:
robygun82 ha scritto:.....dove la sfrutti tutta questa velocità?? ......
La sfrutti in guerra.
(Tutto l'aereo mi sa di progetto di bombardiere tra fine anni '60, primi anni '70; copia sovietica del Concorde, come il Tu-144; militare però).
E' quello che pensavo anche io.... :shock:
la differenza è che l'144
è uscito prima del rivale francofono, andava più veloce del francofono, era più bello del francofono, aveva aerodinamiche avanzatissime, come le alette anteriori e il muso mobile, era russo.
He he he he.....Ed aggiungo: He...he...he....(Non offenderti: non ho intenzione di schernirti).
MAI credere ai propri occhi ed orecchie (non del tutto per lo meno), quando si tratta di storia sovietica.
La storia dei disegni del Concorde passati dal territorio francese nelle tasche dei ragazzi della Germania Orientale, con il Mossad che teneva tutto sotto controllo è degna di un film e non la sapremo mai tutta purtroppo.
Il Tu 144 volò PRIMA del Concorde perchè DOVEVA (ed a tutti i costi)!. Per motivi di prestigio ( e per far credere che fosse venuta ai Sovietici l'idea, ma quando mai).
Peccato che non stava per aria perchè i grandi geni del Cremlino non avevano letteralmente lasciato il tempo ai progettisti (che cissà perchè dovevano tutti indicare in un bel modulo nome cognome indirizzo di sè stessi e soprattutto della propria famiglia...) di completare il disegno di una fusoliera di un grande aereo da Mach-2.
Quando la NASA ci mise le mani dovette riprogettare una quantità spropositata di roba, per rendere sicuro il Tu-144.
La storia sovietica è stracolma di simili tragedie, i loro tanto decantati sottomarini nucleari, ogni tanto, avevano il brutto vizio di sparire negli abissi senza più dare segni di sè e quale credi che fosse il motivo della "scomparsa" di un sottomarino NUCLEARE, secondo te? Quale pensi che sia la causa di Cernobyl ?
Molti aerei russi, anche dell' Aeroflot, sparivano un bel momento dai radar: un'attimo prima c'erano, un attimo dopo erano scomparsi....e solo se c'erano stranieri occidentali a bordo qualcuno si muoveva (e controvoglia) per iniziare almeno una parvenza di ricerche. E sai come finiva ????? La colpa mica era della mancata manutenzione, nooo, era sempre dei piloti "ubriachi" poveracci!!! Le cui famiglie ed i cui figli diventavano dei paria intoccabili, sempre se erano fortunati, altrimenti sparivano in Siberia a bere birra gelata con gli orsi Kodiak.....Andavi in ospedale per una polmonite e poteva succedere che nelle fiale al posto dell'antibiotico c'era l'acqua... Chi era così sveglio da porre domande a sè ed agli altri, ma NON abbastanza sveglio da tenere la bocca chiusa, spariva pure lui.
Il famosissimo Mig.25 spaventò parecchio la NATO quando comparve: colpì talmente l'immaginazione occidentale con i tanto decantati voli da Mach-3, che gli dedicarono anche una canzone mi pare. Quando Belenko se ne portò uno in Giappone, disertando dal "paradiso degli operai e dei contadini", gli ingegneri occidentali fecero due cose: primo si misero le mani nei capelli nel vedere i materiali con cui era costruito il Mig 25 e la sua avionica, secondo, si rilassarono: il Mig-25 non valeva la metà di quello che i Sovietici avevano detto. Secondo te perchè la gente era disposta a rischiare la pelle per venire da noi ? L' URSS si è rivelata una delle più colossali prese per il c*lo nella plurimillenaria storia delle prese per il c*lo.
Capito ora perchè, almeno ufficialmente, il Tu-144 "volò" prima del Concord ? Ciao
lo sapevo, ma fa comunque più scena, poi io comunque difendo qualsisaisi cosa di russo, sempre, a spada tratta :mrgreen:
com'è che sei cosi informato?
ti potrei chiedere anche i privato altre delucidazuioni su altri fantastici modelli russi?
BSc in Aerospace Eng. (PoliMi)
Student at MSc in Aeronautical Eng. - Flight Mechanics (PoliMi)
Erasmus+ Experience at ENAC, in Toulouse.


---

O siamo capaci di sconfiggere le idee contrarie con la discussione, o dobbiamo lasciarle esprimere. Non è possibile sconfiggere le idee con la forza, perché questo blocca il libero sviluppo dell'intelligenza.

(Ernesto Che Guevara)

veronicaronzani
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 62
Iscritto il: 22 febbraio 2009, 19:51
Località: pisa

Re: Typolev Ty-444..il sogno...

Messaggio da veronicaronzani » 15 marzo 2009, 21:02

Almost Blue ha scritto:
Atr72 ha scritto:
veronicaronzani ha scritto:
Almost Blue ha scritto:
robygun82 ha scritto:.....dove la sfrutti tutta questa velocità?? ......
La sfrutti in guerra.
(Tutto l'aereo mi sa di progetto di bombardiere tra fine anni '60, primi anni '70; copia sovietica del Concorde, come il Tu-144; militare però).
E' quello che pensavo anche io.... :shock:
la differenza è che l'144
è uscito prima del rivale francofono, andava più veloce del francofono, era più bello del francofono, aveva aerodinamiche avanzatissime, come le alette anteriori e il muso mobile, era russo.
He he he he.....Ed aggiungo: He...he...he....(Non offenderti: non ho intenzione di schernirti).
MAI credere ai propri occhi ed orecchie (non del tutto per lo meno), quando si tratta di storia sovietica.
La storia dei disegni del Concorde passati dal territorio francese nelle tasche dei ragazzi della Germania Orientale, con il Mossad che teneva tutto sotto controllo è degna di un film e non la sapremo mai tutta purtroppo.
Il Tu 144 volò PRIMA del Concorde perchè DOVEVA (ed a tutti i costi)!. Per motivi di prestigio ( e per far credere che fosse venuta ai Sovietici l'idea, ma quando mai).
Peccato che non stava per aria perchè i grandi geni del Cremlino non avevano letteralmente lasciato il tempo ai progettisti (che cissà perchè dovevano tutti indicare in un bel modulo nome cognome indirizzo di sè stessi e soprattutto della propria famiglia...) di completare il disegno di una fusoliera di un grande aereo da Mach-2.
Quando la NASA ci mise le mani dovette riprogettare una quantità spropositata di roba, per rendere sicuro il Tu-144.
La storia sovietica è stracolma di simili tragedie, i loro tanto decantati sottomarini nucleari, ogni tanto, avevano il brutto vizio di sparire negli abissi senza più dare segni di sè e quale credi che fosse il motivo della "scomparsa" di un sottomarino NUCLEARE, secondo te? Quale pensi che sia la causa di Cernobyl ?
Molti aerei russi, anche dell' Aeroflot, sparivano un bel momento dai radar: un'attimo prima c'erano, un attimo dopo erano scomparsi....e solo se c'erano stranieri occidentali a bordo qualcuno si muoveva (e controvoglia) per iniziare almeno una parvenza di ricerche. E sai come finiva ????? La colpa mica era della mancata manutenzione, nooo, era sempre dei piloti "ubriachi" poveracci!!! Le cui famiglie ed i cui figli diventavano dei paria intoccabili, sempre se erano fortunati, altrimenti sparivano in Siberia a bere birra gelata con gli orsi Kodiak.....Andavi in ospedale per una polmonite e poteva succedere che nelle fiale al posto dell'antibiotico c'era l'acqua... Chi era così sveglio da porre domande a sè ed agli altri, ma NON abbastanza sveglio da tenere la bocca chiusa, spariva pure lui.
Il famosissimo Mig.25 spaventò parecchio la NATO quando comparve: colpì talmente l'immaginazione occidentale con i tanto decantati voli da Mach-3, che gli dedicarono anche una canzone mi pare. Quando Belenko se ne portò uno in Giappone, disertando dal "paradiso degli operai e dei contadini", gli ingegneri occidentali fecero due cose: primo si misero le mani nei capelli nel vedere i materiali con cui era costruito il Mig 25 e la sua avionica, secondo, si rilassarono: il Mig-25 non valeva la metà di quello che i Sovietici avevano detto. Secondo te perchè la gente era disposta a rischiare la pelle per venire da noi ? L' URSS si è rivelata una delle più colossali prese per il c*lo nella plurimillenaria storia delle prese per il c*lo.
Capito ora perchè, almeno ufficialmente, il Tu-144 "volò" prima del Concord ? Ciao
Pienamente in linea con te,senza voler offendere nessuno, sono anche io a conoscenza di cose del genere..

Avatar utente
teorickard
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 296
Iscritto il: 29 gennaio 2008, 23:43

Re: Typolev Ty-444..il sogno...

Messaggio da teorickard » 15 marzo 2009, 23:14

Almost Blue ha scritto:
Atr72 ha scritto:
veronicaronzani ha scritto:
Almost Blue ha scritto:
robygun82 ha scritto:.....dove la sfrutti tutta questa velocità?? ......
La sfrutti in guerra.
(Tutto l'aereo mi sa di progetto di bombardiere tra fine anni '60, primi anni '70; copia sovietica del Concorde, come il Tu-144; militare però).
E' quello che pensavo anche io.... :shock:
la differenza è che l'144
è uscito prima del rivale francofono, andava più veloce del francofono, era più bello del francofono, aveva aerodinamiche avanzatissime, come le alette anteriori e il muso mobile, era russo.
He he he he.....Ed aggiungo: He...he...he....(Non offenderti: non ho intenzione di schernirti).
MAI credere ai propri occhi ed orecchie (non del tutto per lo meno), quando si tratta di storia sovietica.
La storia dei disegni del Concorde passati dal territorio francese nelle tasche dei ragazzi della Germania Orientale, con il Mossad che teneva tutto sotto controllo è degna di un film e non la sapremo mai tutta purtroppo.
Il Tu 144 volò PRIMA del Concorde perchè DOVEVA (ed a tutti i costi)!. Per motivi di prestigio ( e per far credere che fosse venuta ai Sovietici l'idea, ma quando mai).
Peccato che non stava per aria perchè i grandi geni del Cremlino non avevano letteralmente lasciato il tempo ai progettisti (che cissà perchè dovevano tutti indicare in un bel modulo nome cognome indirizzo di sè stessi e soprattutto della propria famiglia...) di completare il disegno di una fusoliera di un grande aereo da Mach-2.
Quando la NASA ci mise le mani dovette riprogettare una quantità spropositata di roba, per rendere sicuro il Tu-144.
La storia sovietica è stracolma di simili tragedie, i loro tanto decantati sottomarini nucleari, ogni tanto, avevano il brutto vizio di sparire negli abissi senza più dare segni di sè e quale credi che fosse il motivo della "scomparsa" di un sottomarino NUCLEARE, secondo te? Quale pensi che sia la causa di Cernobyl ?
Molti aerei russi, anche dell' Aeroflot, sparivano un bel momento dai radar: un'attimo prima c'erano, un attimo dopo erano scomparsi....e solo se c'erano stranieri occidentali a bordo qualcuno si muoveva (e controvoglia) per iniziare almeno una parvenza di ricerche. E sai come finiva ????? La colpa mica era della mancata manutenzione, nooo, era sempre dei piloti "ubriachi" poveracci!!! Le cui famiglie ed i cui figli diventavano dei paria intoccabili, sempre se erano fortunati, altrimenti sparivano in Siberia a bere birra gelata con gli orsi Kodiak.....Andavi in ospedale per una polmonite e poteva succedere che nelle fiale al posto dell'antibiotico c'era l'acqua... Chi era così sveglio da porre domande a sè ed agli altri, ma NON abbastanza sveglio da tenere la bocca chiusa, spariva pure lui.
Il famosissimo Mig.25 spaventò parecchio la NATO quando comparve: colpì talmente l'immaginazione occidentale con i tanto decantati voli da Mach-3, che gli dedicarono anche una canzone mi pare. Quando Belenko se ne portò uno in Giappone, disertando dal "paradiso degli operai e dei contadini", gli ingegneri occidentali fecero due cose: primo si misero le mani nei capelli nel vedere i materiali con cui era costruito il Mig 25 e la sua avionica, secondo, si rilassarono: il Mig-25 non valeva la metà di quello che i Sovietici avevano detto. Secondo te perchè la gente era disposta a rischiare la pelle per venire da noi ? L' URSS si è rivelata una delle più colossali prese per il c*lo nella plurimillenaria storia delle prese per il c*lo.
Capito ora perchè, almeno ufficialmente, il Tu-144 "volò" prima del Concord ? Ciao
Ma credi che sia davvero tutto vero? RIcorda che la storia è sempre scritta dai vincitori, e dato che ha vinto l'occidente tutto quello che è URSS viene denigrato...

Di tragedie nascoste, occultate, falsificate è pieno anche l'occidente ( Ustica, Cermis ecc ecc ) solo per menzionare le prime due che mi vengono in mente avvenute in Italia, quindi immagina quante " porcate" sono state fatte dagli USA e amici nel corso della guerra fredda senza che nessuno ne saprà mai niente...

Per quanto riguarda la famigerata tecnologia URSS mi ricordo un racconto di un giornalista che negli anni 80 era in visita presso i reparti di volo Indiani che utilizzavano il Sukhoi Su 7. Ebbene per dimostrare la robustezza del veivolo gli venne detto di fare degli esercizi ginnici sollevandosi da terra utilizzando l'asta frontale dell'aereo.. cosa che su qualunque aereo occidentale avrebbe procurato non pochi danni.. e a volte in guerra è più importante la robustezza e la capacità di volare anche con poca manutenzione piuttosto che il top della tecnologia ma fragile...

Avatar utente
Aldus
FL 350
FL 350
Messaggi: 3791
Iscritto il: 25 luglio 2005, 22:06
Località: Varese

Re: Typolev Ty-444..il sogno...

Messaggio da Aldus » 16 marzo 2009, 2:14

Attenzione a non confondere Cermis e robe del genere con quella che è squisitamente la tecnologia costruttiva di un aeroplano.
Sono due concetti ben diversi.
Se un aeroplano (russo o americano non ha importanza) viene dichiarato al mondo per "tot prestazioni" e poi, visionato e messo sotto torchio dagli ingegneri, si dimostra non attinente al vero (ossia non è come viene descritto) c'è poco da fare i furbi o da nascondersi.
La realtà è lì, l'aereo è lì, quindi se quell'aereo può fare delle cose... le può fare.
Se non le può fare... non le può fare... e non le farà certo anche mettendo fiato a fiumi di parole.
Una cosa è la propaganda e la politica: un altra è la tecnologia.
Il MIG25 Foxbat ad esempio è stato "venduto" al mondo come aereo micidiale da mach3, ma i dati di fatto (che valgono sempre più delle parole) hanno ampiamente dimostrato che i mach3 non li ha mai raggiunti (la massima velocità operativa era di mach2.5, e se provava a "tirare" oltre i mach 2.8 i motori si distruggevano).
Affermare al mondo dunque che un Mig25 è un aereo da mach3 è un'affermazione un tantino presuntuosa in quanto quell'aereo nella realtà i mach3 non li tiene proprio: è un normale aereo da mach2.
La cosa non vale invece per l'SR-71 che di fatto è stato "venduto" al mondo come aereo da mach3, ma al contrario del mig25 era veramente un mostro da mach3, ossia se non fosse stato per l'esaurimento del carburante (che a quella velocità diviene enorme), quell'aereo poteva (anzi può!) volare a mach3 per sempre, senza fare una piega (nessun mig25 è mai riuscito ad acciuffare un sr71).
Trovo quindi più sensato che tra questi due aerei (mig25 e sr71) solo l'sr71 si meriti davvero il titolo di "aereo da mach3", non certo il mig25.
I sovietici dunque hanno puntato visibilmente su una propaganda esagerata definendo il mig25 un aereo da mach3.
Sarebbe come se gli americani avrebbero detto che l'sr71 era un aereo da mach4, e nell'uso "quotidiano" da mach3.
Ma non lo hanno fatto, non hanno mentito: hanno detto che era da mach3, e mach3 li faceva (e manteneva) veramente.
E' vero durante la guerra fredda sia russi che americani cercavano di intimorirsi a vicenda "gonfiando" le prestazioni dei loro caccia, ma in linea di massima gli americani non hanno mai troppo esagerato con le parole.
I loro aerei facevano davvero (o quasi sempre) ciò che era dichiarato su carta.
Quelli sovietici no, o almeno non sempre si sono rivelati così micidiali come sembrava.
Ne è conferma che gli americani per rispondere allo strapotere (strapotere solo propagandato, ossia finto) del Mig25 misero in campo l'F15 (prima avevano il Phantom che però non poteva competere contro un mig25), realizzando un aereo che forse senza saperlo era decisamente 2 spanne sopra al mig25 (nessun mig25 è uscito vincitore contro un F15: nessun F15 è mai stato abbattutto, dalla sua nascita sino ad oggi, in un combattimento aereo).
Facciamo anche presente che un aeroplano è tutto un insieme di cose, non solo una, e tutte queste parti/elementi devono essere considerate tutte perchè un aereo sia "bello" o "micidiale".
Ad esempio a poco serve avere un aereo da mach3 se poi tale aereo ha un'avionica datata rispetto al suo "concorrente".
Oppure ha una potenza esuberante, ma i motori sono delicati e inclini alla rottura rispetto ai motori dell'aereo "concorrente".
O ancora è armato sino ai denti, ma la sua cellula è costruita con materiali poco "hi tech" rispetto all'aereo "concorrente".
Quello che fa di un aeroplano (da caccia in questo caso) un BUON aeroplano è tutto un insieme di tante cose.
I caccia americani in linea di massima sono quelli che mantengono meglio tutto questo equilibrio tra tecnologia costruttiva, prestazioni, efficienza, dotazione avionica, potenza, velocità, manovrabilità, etc etc.
Quelli russi (parere mio) non hanno raggiunto ancora questo livello di equilibrio.
Magari hanno delle cose migliori dell'avversario, ma altre un po' inferiori che ne compromettono in parte la loro "micidialità".
Aerei come l'F16, l'F18, l'F15 sono considerati ancora come i migliori caccia odierni, non tanto e solo per le "prestazioni" (lì i caccia russi sanno dire la loro, e anche bene!), quanto per l'insieme di tutta una serie di caratteristiche che li rendono pressochè "aerei perfetti", e quindi molto temibili sul campo di battaglia.

Premetto tuttavia che gli aerei russi, tutti, a me non dispiacciono.
Hanno forme e design molto particolari, quasi innovativi alle volte, e so anche che dal punto di vista squisitamente aerodinamico i russi sono davvero dei grandi maestri (forse più degli americani).
Gli aerei insomma li sanno costruire se vogliono, non ci sono dubbi, ma vuoi perchè sono un po' a corto di soldi, vuoi perchè sono un po' indietro con la ricerca dell'avionica o dei materiali, vuoi per altre cose che purtroppo non conosco, questi "gioielli" russi peccano ancora in qualche cosa rispetto a quegli occidentali.
Perlomeno questo è quello che è avvenuto in passato durante la guerra fredda.
Ora i tempi sono cambiati, c'è più interscambio culturale e (presumo) tecnologico, quindi questo gap potrebbe essere colmato, e gli aerei russi (anche civili visto che io amo l'aviazione civile) potrebbero diventare davvero dei bellissimi aeroplani in tutto e per tutto. :wink:

E tanto per far capire che non patteggio per nessuno (patteggio solo per l'aeroplano, per il bel aeroplano, di qualunque paese sia) ricordo ancora l'inconmensurabile emozione che provai durante un airshow di vergiate quando vidi esibirsi un SU-27.
Fu un tonfo al cuore vedere quel fantastico aeroplano e sentire (ecco perchè il "tonfo") tutta quell'enorme potenza dei motori mentre si arrampicava in cielo come un missile.
Fu un'esibizione mozzafiato, un aereo stupendo che mi appassionò oltremodo.
Per me fu lui la star di quella giornata, non l'F-15 che si esibì prima di lui (stupendo aereo anche quello).

Ma non solo.
Di tutto questo bel discorso non abbiamo affrontato quello forse più fondamentale di tutti: il PILOTA!
Sostanzialmente non è l'aereo che risulta più temibile rispetto all'aereo avversario.
E' il pilota che deve essere più bravo e/o meglio addestrato dell'avversario!
Mettiamo un pilota scarso sul miglior caccia del mondo, e guardiamo che succede
Verrebbe inevitabilmente abbattuto da un pilota più bravo, anche se vola su un caccia inferiore.
E' giusto quindi inserire nel discorso del "equilibrio generale" anche il pilota, il suo addestramento, il suo talento.
Anche lui contribuisce ad innalzare (o abbassare!) la capacità bellica dell'aereo, ossia tutto l'insieme di cose che trasforma un aeroplano in un aeroplano perfetto.
Non dimentichiamolo mai. :wink:

Avatar utente
ghionus
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 114
Iscritto il: 23 febbraio 2008, 10:22
Località: Toulouse, FR

Re: Typolev Ty-444..il sogno...

Messaggio da ghionus » 16 marzo 2009, 7:17

Bella analisi Aldus!

Avatar utente
Almost Blue
FL 150
FL 150
Messaggi: 1628
Iscritto il: 21 maggio 2008, 14:03

Re: Typolev Ty-444..il sogno...

Messaggio da Almost Blue » 16 marzo 2009, 13:40

Ho fatto un casino con la tastiera e con il mouse scusate. Leggete il prossimo :mrgreen:
"Find a job you like and and you'll not have to work a single day in your life".

Avatar utente
Aldus
FL 350
FL 350
Messaggi: 3791
Iscritto il: 25 luglio 2005, 22:06
Località: Varese

Re: Typolev Ty-444..il sogno...

Messaggio da Aldus » 16 marzo 2009, 14:20

E cambiala sta tastiera e sto mouse! :D :D

Avatar utente
Aldus
FL 350
FL 350
Messaggi: 3791
Iscritto il: 25 luglio 2005, 22:06
Località: Varese

Re: Typolev Ty-444..il sogno...

Messaggio da Aldus » 16 marzo 2009, 14:31

Approposito, tornando in tema col titolo del topic (e tralasciando l'ot relativo a ustica, cermis, mig25, etc etc, che non centrano nulla col topic) mi sembra del tutto inesatto che il TY-144 pesi BEN 193 tonn a vuoto e 410 tonn in decollo. :shock:
Come può un aereo lungo 36 metri pesare una simile mostruosità?
Ma scherziamo? :D
Per la cronaca un B747 è lungo 70 metri, trasporta 400 persone (non 10 persone, 400!), e pesa a vuoto circa 180 tonn (ossia MENO di quel trabiccolo di 36 metri).
In decollo un 747 col pieno di persone e carburante (e di carburante il 747 ne porta molto di più di un TY-144, presumo!) arriva a circa 400 tonn.

La domanda quindi sorge spontanea.
Ma di che diavolo è fatto quel Tupolev?
Di piombo e calcestruzzo?? :mrgreen:
Guardate che quei dati sono assolutamente inesatti, è impossibile che un aereo (fatto con materiali hi tech) di soli 36 metri di lunghezza e 16 metri di apertura alare possa pesare 193 tonn a secco e, addirittura, 410 tonn in decollo.
Non sarebbe più un aereo quello: sarebbe un locomotore della Breda con tanto di carrozze attaccate dietro! :lol:

Altro che "aereo supersonico".
Con una apertura alare di soltanto 16 metri, quello non si alza proprio da terra neanche a pregare i santi, a meno che di avere un pista lunga 50 km e due motori dalla potenza complessiva molto superiore a quella di 4 motori da jumbo jet.

Facendo un paragone con un altro supersonico ad ala "stretta", il mitico F-104, notiamo che:
L'F-104 è lungo circa 16 metri (più o meno la metà del tupolev).
L'F-104 ha un'apertura alare di circa 7 metri (più o meno la metà del tupolev).
L'F-104 pesa a vuoto circa 6,7 tonn, e al decollo circa 14 tonn.

Con questi dati in mano non è azzardato ipotizzare che quel TY-144 in realtà (e non ci vuole molto a capirlo) non pesa 193 tonn a secco e 410 tonn in decollo, bensì più logicamente 19,3 tonn a secco, e 41 tonn in decollo!
Praticamente pesa circa il doppio di un aereo passeggeri classe ERJ-145 (lunghezza 30 metri, 50 passeggeri, peso a vuoto circa 12 tonn, massimo al decollo circa 21 tonn).

Ohh...così sì che adesso i conti tornano per un supersonico delle dimensioni del tupolev, ma mai e poi mai 193 tonn a secco e 410 tonn in decollo. :wink:

Avatar utente
Almost Blue
FL 150
FL 150
Messaggi: 1628
Iscritto il: 21 maggio 2008, 14:03

Re: Typolev Ty-444..il sogno...

Messaggio da Almost Blue » 16 marzo 2009, 15:36

Anche a me, come ho già scritto, i pesi sembravano veramente eccessivi.

Poche cose, o finiamo O.T. e poi dicono che scrivo "romanzi" troppo lunghi.
Ma credi che sia davvero tutto vero? RIcorda che la storia è sempre scritta dai vincitori, e dato che ha vinto l'occidente tutto quello che è URSS viene denigrato...

Di tragedie nascoste, occultate, falsificate è pieno anche l'occidente ( Ustica, Cermis ecc ecc ) solo per menzionare le prime due
Primo: NESSUNO può dire di aver sconfitto l'URSS. Essa (ed il Comunismo) si sono suicidati. La selezione naturale li ha selezionati per l'estinzione, come i dinosauri o i Mammut e, con il senno di poi, si può dire che non avrebbe potuto essere diversamente. Se il mio nemico si suicida perchè ha perso tutto al casinò o ha scoperto che la ragazza si concede a pagamento, io mica posso dire che l'ho battuto e farmi bello per questo, avanzando non meglio specificate pretese di "superiorità" morale: il capitalismo NON è certo superiore al comunismo e riguardo alla Morale, per carità, lassamo perde........
Di conseguenza, non c'è nessuno che può dire di "....avere sconfitto il Comunismo....", come hanno fatto almeno due presidenti USA, perchè significa dire una falsità storica e ne consegue anche che non è possibile dire, riguardo alla vicenda dell' URSS, che "...la storia la scrivono i vincitori....", perchè qui vincitori non ce ne sono.
Ogni Paese che si rispetti ha le sue stragi sospette e disastri vari, più o meno coperti con penosi straccetti troppo piccoli anche per un bambino, ma la differenza TOTALE è che, da noi, se ne può parlare, mentre nell' URSS, leggevano quello che tu hai postato e poi, verso le tre di mattina dei tizi in borghese ti venivano a prendere a casa tua e, senza dire nè a nè ba, ancora in pigiama ti spingevano in un cesso di auto con il motore acceso e ti accompagnavano a fare quattro "chiacchiere" nel settecentesco palazzo della Lubianka, per scoprire a fondo CHE COSA sai e che cosa non sai su Ustica e su (come si chiama?) a si, il Cermis.... e sul perchè ti interessano tanto...
Da incosciente io ci scherzo, ma non si saprà mai il numero di quelli passati dalla Lubianka. Nell' URSS le persone mormoravano che: "...La Lubianka mangiava la gente!...", quasi nessuno di quelli che vi venivano portati la notte è mai tornato a raccontare com'era l'hotel. E nessuno era così scemo da domandare che fine avevano fatto. I pochi che hanno fatto ritorno hanno perso la parlantina e quel poco che hanno da raccontare è meglio non sentirlo mai. Ti sembra la stessa cosa che da noi ?

Secondo: tutto quello che ho detto sul Tu-444 non è che la mia opinione aperta ad ogni discussione (questo per chi può dire giustamente che mi credo Giovanni Battista e scrivo come certe cose che sono solo la mia opinione) e quindi non va presa per oro colato.

Terzo: perchè il Tu-144 volò PRIMA del Concorde penso di averlo spiegato.

Quarto: povero Mig-25 Foxbat (che in 1/48 in metallo [titanio] naturale fa anche la sua porca figura...). Preso dalla foga dello scrivere, l'ho coperto di insulti non del tutto meritati. Allora, il Foxbat era (ed è) un grosso caccia intercettore da Mach-3. Era "grosso" perchè:
1) I Sovietici avevano da sempre seri problemi di miniaturizzazione dell'avionica elettronica.
2) Il Foxbat era costruito attorno a due enormi e possenti motori Tumanski da 11.000 Kg di spinta cadauno. Infatti era pensato per "arpionare" il B-70 e gli SR-71...
3) Date le velocità massime, i progettisti dovettero prevedere un completo isolamento strutturale anticalore per pilota ed avionica, che occupava spazio.
Ciò detto, questo "animale" di titanio, dovendo "nutrirsi" di B-70 e SR-71, raggiungeva 3 Mach ECCOME. Le postazioni radar a terra (Israele) e sulle portaerei USA che incrociavano nel Mediterraneo orientale, nella seconda metà degli anni '70, si facevano il fegato amaro a seguire le corse a 30.000 m dei Foxbat da ricognizione egiziani (con piloti russi) sopra Israele che schiumava di rabbia, senza disporre di nessun vero mezzo da mandare su per fargli almeno perderere un po' di penne: il Foxbat era più veloce persino dei missili Hawk che provarono a tirargli dietro per vedere chi correva di più!
TUTTAVIA, quello che gli operatori radar dal basso non potevano vedere era che sulla scala scorrevole del Machmetro del Mig-25 c'era una chiara righina rossa e verde che il pilota doveva imparare a rispettare: pericolo-NON volare a velocità pari o superiori (!) a 2,8 Mach per periodi di tempo maggiori a minuti 08! (A meno che non vogliate diventare Eroi dell'Unione Sovietica e, come tali, avere diritto ad una patacca di latta sul barattolino delle vostre ceneri e ad una bella tomba socialista sotto le mura del Cremlino. Questo però non c'era scritto). Infatti, i materiali dei motori erano così scadenti che i turboreattori cominciavano ad andare a pezzi se si superava il limite degli 8-10 minuti consecutivi a velocità trisonica senza rallentare ed il Foxbat aveva la tendenza a trasformarsi in cometa incandescente...
Come se non bastasse poi, i postbruciatori dei due Tumanski bevevano quantità gigantesche di combustibile, con limitazione dell'autonomia del volo supersonico del Mig-25. Detto questo, rendo giustizia al Foxbat, che rimane pur sempre un temibile avversario da Mach-2 (l'ha spuntata pure su un paio di F-4 e forse pure su un F-14, tutti iraniani, durante la guerra Iran/Irak).

Quinto: Il Sig. Su-7 Fitter e "famiglia" ( Su-17-20-22). Bellissimi e validissimi aerei tutti quanti. Ne ho sentito parlare solo bene, tranne che per poche cose che non elenco sennò non finimo più. Ma c'è una cosa fondamentale da considerare ed è il Tempo. Estate 1949, l'ufficio tecnico Sukoi presenta il Su 15 (NON il Flagon) che va perso durante una delle primissime prove di volo. Risultato ? Il Cremlino non tollerava certo "errori" di questo genere. Ufficio CHIUSO su ordine preciso di Stalin, TUTTI deportati in Siberia a contare gli alberi come si diceva. Solo la Morte venne in aiuto di questi poveri disgraziati, quando decise di venire a prendersi Stalin nel 1953. Morto Stalin la Sukoi riapre e dall'esperienza del Su-15 viene fuori il Fitter, un aereo d'attacco eccellente. Non so se ho reso l'idea.
E' il tempo che è da considerare. Le persone della generazione del Mig-15/17/21 e del Su-7 NON erano quelle del Mig-25 e del Tu-144. I tempi erano radicalmente cambiati, anche se dafuori non si sapeva. Stalin fu l'unico ed il primo a capire che il Comunismo NON funzionava! Per salvare la baracca, l'unico modo era il Terrore, quello nero, quello VERO. Chi falliva, chi si dimostrava pigro, superficiale, trascurato, non all'altezza, faceva una brutta fine ed i suoi familiari dovevano sapere di essere già con un piede nella fossa e comportarsi di conseguenza. Solo così il Comunismo "funzionava". Gli aerei volavano. I treni erano puliti e in orario. Niente criminalità. Sanità e scuole ad alto livello...Solo così, dato che nel Comunismo non si può pagare di più chi è più bravo o lavora di più, l'unica cosa capace di dare l'imput necessario era una seria minaccia di morte o di deportazione in "campo di rieducazione e lavoro".
Morto Stalin, il Comunismo iniziò a morire con lui, anche se durò ancora trentasei anni (e mica lo dico io). Quando Crusciov denunciò i "crimini" di Stalin nel '56, fù l'inizio della fine. Senza più una seria minaccia di morte, la gente si adagiò e tutto andò lentamente in malora anche se da fuori pochi lo sapevano. Ecco perchè aerei, navi e carriarmati pensati negli anni '50 ed anche '60, NON sono come quelli venuti dopo. Perchè la gente dell' URSS del 1960 era ancora sinceramente ed onestamente in buona fede. Era ancora convinta di far parte veramente di una vera superpotenza ed era in un certo senso ancora "vergine". Vivevano credendo in quello che facevano, convinti che "...la storia era dalla loro parte..." e un giorno avrebbe dato loro ragione, espandendo il Comunismo su tutto il pianeta. Sappiamo tutti com'è andata. (ora vediamo quanto durerà il Capitalismo. [Opinione mia])
Ultima modifica di Almost Blue il 16 marzo 2009, 17:52, modificato 1 volta in totale.
"Find a job you like and and you'll not have to work a single day in your life".

Avatar utente
Aldus
FL 350
FL 350
Messaggi: 3791
Iscritto il: 25 luglio 2005, 22:06
Località: Varese

Re: Typolev Ty-444..il sogno...

Messaggio da Aldus » 16 marzo 2009, 16:11

Solo una cosa vorrei capire (relativa al Mig25 Foxbat).
Secondo questa scheda... http://www.aereimilitari.org/Aerei/Mig-25.htm ... il foxbat andò a mach3 solo una volta.
Se ciò è vero (non sono un esperto di aerei militari) ritengo che l'affermazione "ci poteva andare eccome" rimane un tantinello forzata comunque.
Anche dei B747 sono arrivati a toccare il mach1 durante alcune sporadiche (e spiacevoli!) situazioni di volo, ma ciò non li giustifica dall'essere demoninati aerei da mach1, ossia non basta uno o due casi "straordinari" per delegare un aereo come "aereo da tot mach".
Secondo il parere di chi scrive (me :D ) un SR-71 è veramente l'unico aeroplano da insignare come "ci arrivava eccome" oppure "aereo realmente da mach3".
Non il Mig 25.

Tuttavia ho capito perfettamente cosa intendessi dire col tuo discorso. :wink:
Il tuo discorso è semplice: noi ADESSO sappiamo che il Mig 25 non era realmente e/o costantemente un aereo da mach3, ma AI TEMPI gli occidentali non lo sapevano, quindi per loro (gli occidentali) quell'aereo era veramente una bestia da mach3 "costante", o almeno diciamo che è bastata forse una volta che lo hanno visto andare a mach3 per dire "accidenti, i sovietici hanno messo in aria un aereo davvero da mach3" (quando in realtà si seppe dopo che i suoi mach3 era fittizi, irreali, praticamente mai sfruttabili, pena gravissime conseguenze).
Praticamente è lo stesso discorso del B747 a mach1: volendo, in picchiata ce lo porti anche, ma le conseguenze sono disastrose, quindi meglio non farlo mai, e neppure dichiarlo come aereo da mach1.
Col Mig 25 è più o meno la stessa cosa: arrivarci a mach3 ci arriva, ma non è progettato per arrivarci senza incappare in consenguenze, quindi di fattonel...concreto... è come se i mach3 non li faccia proprio.
Meglio lasciare questo "sporco lavoro" ( :D ) all'SR-71 che, di fatto, arriva anche oltre i mach 3 e se li tiene con non chalance per un tempo infinito.

In conclusione hai capito cosa intendo dire.
L'SR-71 lo reputo e lo "insigno" come aeroplano da mach3, mach VERI, reali, operativi, sicuri.
Il Mig-25 non posso insignarlo di tale titolo perchè a quella velocità non ci arriva praticamente mai, e se ci arriva sono guai grossi. :wink:
Un aereo che a mach 3 si rompe o si distrugge, a mio modesto parere, non è un aereo da mach3, anche se ci può arrivare per brevissimi spunti di tempo.
E' solo una questione di dettagli ovviamente, niente di eclatante o di cui farci caso.
Entrambi sappiamo che ogni aeroplano ha una sua velocità tipica operativa, e una di "emergenza", di "spunto velocistico" che però non si può montenere per sempre.
Vale per il Mig 25 così come vale per un Typhoon.
Il problema quindi non è questo, anzi questa è una cosa assolutamente normale.
Quello che trovo "azzardato" è stata la propaganda fatta al mig 25 che lo descriveva come aereo da mach3 anzichè (come sarebbe più logico fare) aereo da mach 2.5 con eventuale spunto a mach3.
Ecco...solo questo intendo dire.
Dipingerlo come aereo da mach3 è alla stregua di dipingere un SR-71 come "aereo da mach4" (il quale non è detto che in picchiata e a piena potenza riesca VERAMENTE a raggiungerli per un breve tempo, chi può dirlo!).
Tuttavia sappiamo che l'SR-71 non è fatto per i mach4, non è il suo modo di volare "solito", quindi è azzardato dire che è un aereo da mach4 ANCHE se (magari, chi lo sa) riuscirebbe a raggiungere quella mostruosa velocità.
Col Mig 25 è stata fatta questa cosa: è stato descritto al mondo sopravalutando la sua capacità, ossia hanno usato il "caso eccezionale" come metro di misura, anzichè usare la reale velocità operativa.
Questo è quello che trovo azzardato.

Ma si sa....ai tempi della guerra fredda bisognava giocare anche con questi trucchetti, anzi era essenziale.
E ti dirò di più: è stato proprio grazie a questo dato azzardato che gli occidentali hanno potuto progettare e realizzare quel gioiello che si chiama F-15.
Se i sovietici avessero dichiarato che il Mig25 andava a mach2, forse (forse) l'F-15 (così com'è) non sarebbe mai nato!
I sovietici hanno esagerato con le parole dettate sul Mig25?
Male per loro.
Gli americani hanno preso quelle parole sul serio, e hanno realizzato un caccia superiore nei fatti, non solo a parole.
Davvero buffo alle volte come la storia ha portato alla nascita di nuovi aeroplani, e questo è proprio uno degli episodi buffi, ma reali. :wink:
L'F-15 è legato al Mig25 come non mai.
Niente Mig 25... niente F15.
Niente SU-27... niente F-22 Raptor.
E la storia continua.... :wink:

Avatar utente
Almost Blue
FL 150
FL 150
Messaggi: 1628
Iscritto il: 21 maggio 2008, 14:03

Re: Typolev Ty-444..il sogno...

Messaggio da Almost Blue » 16 marzo 2009, 19:19

Si, l' SR-71 era un vero aereo da Mach-3. Le prestazioni del Mig-25 erano state esagerate dai Sovietici, ma non di tanto. Il Foxbat è un aereo capace di raggiungere e superare i 3.000 Km/h, anche se può fare ciò solo per una manciata di minuti, non di più, quindi non potrebbe essere definito un "aereo da Mach-3" come l'SR-71.
Nonostante tutto, il Mig-25 rimane il più veloce intercettore esistente (finchè si parla di velocità "pura").
L' F-15 NON è così veloce, ma è progettato per essere un eccezionale "arrampicatore" e per operare indisturbato a quote superiori ai 19.000 m, senza avere uno scadimento eccessivo delle prestazioni. E' più lento di circa 400 Km/h rispetto al Mig-25, MA può volare a oltre Mach-2 per un tempo che è quasi quattro volte maggiore rispetto al lasso di tempo in cui il Foxbat può raggiungere e superare Mach-3 prima di dover per forza rallentare. Quindi, calcolati bene rotta e tempi di intercettazione, il risultato finale è che l'F-15 è un mortale nemico per il Mig-25.
"Find a job you like and and you'll not have to work a single day in your life".

Avatar utente
teorickard
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 296
Iscritto il: 29 gennaio 2008, 23:43

Re: Typolev Ty-444..il sogno...

Messaggio da teorickard » 16 marzo 2009, 23:53

Certo la Siberia non è una pagina onorevole dell'URSS... ma anche da noi ci sono stati addetti radar "stranamente suicidati" prima di dover rispondere ufficilamente a domande su quello che avevano visto ma che non avrebbero dovuto vedere.....

comunque mi reno conto che siamo totalmente off topic e che le vostre ragioni hanno alcune basi di validità....

comunque la mia speranza è quella di vedere rifiorire le aziende aeronautiche Russe in modo da far concorrenza alle 2 grandi Boeing e Airbus.

Speriamo nel Superjet !!!

Avatar utente
Almost Blue
FL 150
FL 150
Messaggi: 1628
Iscritto il: 21 maggio 2008, 14:03

Re: Typolev Ty-444..il sogno...

Messaggio da Almost Blue » 17 marzo 2009, 8:41

L'unica cosa accertata mi pare è che il Tu-444 risultava tra i derivati del Tu-144, come "proposta di un aereo businness supersonico", basta andare su Wikipedia. Per me, rimane un punto interrogativo sulla tabella dei pesi, che mi sembrano più quelli del Tu-144.
"Find a job you like and and you'll not have to work a single day in your life".

Sinuhe
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 242
Iscritto il: 27 febbraio 2007, 16:29
Località: Ferrara

Re: Typolev Ty-444..il sogno...

Messaggio da Sinuhe » 25 marzo 2009, 11:22

Almost Blue ha scritto:
Atr72 ha scritto:
veronicaronzani ha scritto:
Almost Blue ha scritto:
robygun82 ha scritto:.....dove la sfrutti tutta questa velocità?? ......
La sfrutti in guerra.
(Tutto l'aereo mi sa di progetto di bombardiere tra fine anni '60, primi anni '70; copia sovietica del Concorde, come il Tu-144; militare però).
E' quello che pensavo anche io.... :shock:
la differenza è che l'144
è uscito prima del rivale francofono, andava più veloce del francofono, era più bello del francofono, aveva aerodinamiche avanzatissime, come le alette anteriori e il muso mobile, era russo.
He he he he.....Ed aggiungo: He...he...he....(Non offenderti: non ho intenzione di schernirti).
MAI credere ai propri occhi ed orecchie (non del tutto per lo meno), quando si tratta di storia sovietica.
La storia dei disegni del Concorde passati dal territorio francese nelle tasche dei ragazzi della Germania Orientale, con il Mossad che teneva tutto sotto controllo è degna di un film e non la sapremo mai tutta purtroppo.
Il Tu 144 volò PRIMA del Concorde perchè DOVEVA (ed a tutti i costi)!. Per motivi di prestigio ( e per far credere che fosse venuta ai Sovietici l'idea, ma quando mai).
Peccato che non stava per aria perchè i grandi geni del Cremlino non avevano letteralmente lasciato il tempo ai progettisti (che cissà perchè dovevano tutti indicare in un bel modulo nome cognome indirizzo di sè stessi e soprattutto della propria famiglia...) di completare il disegno di una fusoliera di un grande aereo da Mach-2.
Quando la NASA ci mise le mani dovette riprogettare una quantità spropositata di roba, per rendere sicuro il Tu-144.
La storia sovietica è stracolma di simili tragedie, i loro tanto decantati sottomarini nucleari, ogni tanto, avevano il brutto vizio di sparire negli abissi senza più dare segni di sè e quale credi che fosse il motivo della "scomparsa" di un sottomarino NUCLEARE, secondo te? Quale pensi che sia la causa di Cernobyl ?
Molti aerei russi, anche dell' Aeroflot, sparivano un bel momento dai radar: un'attimo prima c'erano, un attimo dopo erano scomparsi....e solo se c'erano stranieri occidentali a bordo qualcuno si muoveva (e controvoglia) per iniziare almeno una parvenza di ricerche. E sai come finiva ????? La colpa mica era della mancata manutenzione, nooo, era sempre dei piloti "ubriachi" poveracci!!! Le cui famiglie ed i cui figli diventavano dei paria intoccabili, sempre se erano fortunati, altrimenti sparivano in Siberia a bere birra gelata con gli orsi Kodiak.....Andavi in ospedale per una polmonite e poteva succedere che nelle fiale al posto dell'antibiotico c'era l'acqua... Chi era così sveglio da porre domande a sè ed agli altri, ma NON abbastanza sveglio da tenere la bocca chiusa, spariva pure lui.
Il famosissimo Mig.25 spaventò parecchio la NATO quando comparve: colpì talmente l'immaginazione occidentale con i tanto decantati voli da Mach-3, che gli dedicarono anche una canzone mi pare. Quando Belenko se ne portò uno in Giappone, disertando dal "paradiso degli operai e dei contadini", gli ingegneri occidentali fecero due cose: primo si misero le mani nei capelli nel vedere i materiali con cui era costruito il Mig 25 e la sua avionica, secondo, si rilassarono: il Mig-25 non valeva la metà di quello che i Sovietici avevano detto. Secondo te perchè la gente era disposta a rischiare la pelle per venire da noi ? L' URSS si è rivelata una delle più colossali prese per il c*lo nella plurimillenaria storia delle prese per il c*lo.
Capito ora perchè, almeno ufficialmente, il Tu-144 "volò" prima del Concord ? Ciao
"L' URSS si è rivelata una delle più colossali prese per il c*lo nella plurimillenaria storia delle prese per il c*lo."
Su questo non sono assolutamente d'accordo, dovrei dilungarmi a spiegare le mie ragioni ma sarei bollato sicuramente di nostagia ecc, comunque limitarsi a un'analsi come la tua per giustificare una presa per il c**o (che posso scrivere) mi sembra veramente arido, senza offesa.
"Se diventa mia amica la gente parlerà male di lei"
"Me lo promette?"

Avatar utente
Atr72
FL 400
FL 400
Messaggi: 4420
Iscritto il: 25 maggio 2007, 12:22
Località: 7,69 nm 356° OutBound LIN VOR, Monza

Re: Typolev Ty-444..il sogno...

Messaggio da Atr72 » 25 marzo 2009, 13:29

@Sinuhe
Hai un MP :wink:
BSc in Aerospace Eng. (PoliMi)
Student at MSc in Aeronautical Eng. - Flight Mechanics (PoliMi)
Erasmus+ Experience at ENAC, in Toulouse.


---

O siamo capaci di sconfiggere le idee contrarie con la discussione, o dobbiamo lasciarle esprimere. Non è possibile sconfiggere le idee con la forza, perché questo blocca il libero sviluppo dell'intelligenza.

(Ernesto Che Guevara)

Avatar utente
Toeloop
FL 250
FL 250
Messaggi: 2891
Iscritto il: 14 luglio 2007, 9:55
Località: Between KTEB and KCDW
Contatta:

Re: Typolev Ty-444..il sogno...

Messaggio da Toeloop » 26 marzo 2009, 14:35

Aldus ha scritto:Meglio lasciare questo "sporco lavoro" ( :D ) all'SR-71
Stai parlando degli "skunk works" di Kelly Johnson? :)

Avatar utente
Aldus
FL 350
FL 350
Messaggi: 3791
Iscritto il: 25 luglio 2005, 22:06
Località: Varese

Re: Typolev Ty-444..il sogno...

Messaggio da Aldus » 27 marzo 2009, 0:45

Proprio lui.
SR settantuno...come lui non c'è nessuno. :D

Avatar utente
Toeloop
FL 250
FL 250
Messaggi: 2891
Iscritto il: 14 luglio 2007, 9:55
Località: Between KTEB and KCDW
Contatta:

Re: Typolev Ty-444..il sogno...

Messaggio da Toeloop » 27 marzo 2009, 15:16

Comunque tornando al TU-444 (la Y in cirillico è la U nel nostro alfabeto) quelle notizie sono tutte assolutamente assurde anche perché andate a leggere il service range (with fuel reserve): 500 km...
Della serie mi faccio un executive supersonico, che imbarca 20.500 kg di di carburante, per andare *supersonicamente* da Roma a Milano (senza arrivarci) ????
Non è il 1° di aprile ma indubbiamente come notizia mi ci fa pensare :)

Avatar utente
giangoo
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 818
Iscritto il: 5 gennaio 2007, 2:18
Località: Auckland, New Zealand
Contatta:

Re: Typolev Ty-444..il sogno...

Messaggio da giangoo » 28 marzo 2009, 5:07

il comunismo non si e' suicidato, almeno finche' non mi suicido io!!! :shock:

W tupolev, abbasso Concorde. Sti francesi lavorano 20 ore a settimana, fanno uno sciopero sull'altro pero' riescono a farti il concorde, il treno a 574km/h, e l'aereo passeggeri piu' grandi del mondo.
Perche' in Italia ci facciamo tanto il c**o e non ne esce mai niente? (ferrari e ducati a parte).

Rispondi