Typolev Ty-444..il sogno...

Postate qui le vostre discussioni inerenti l'Industria Aeronautica, dall'aviazione commerciale (Boeing, Airbus, Bombardier, Antonov...) all'aviazione generale (Cessna, Piper, Beechcraft...) senza dimenticare gli elicotteri

Moderatore: Staff md80.it

Avatar utente
Aldus
FL 350
FL 350
Messaggi: 3791
Iscritto il: 25 luglio 2005, 22:06
Località: Varese

Re: Typolev Ty-444..il sogno...

Messaggio da Aldus » 28 marzo 2009, 15:04

giangoo ha scritto: il comunismo non si e' suicidato, almeno finche' non mi suicido io!!! :shock:
Affermazioni come queste è meglio lasciarle fuori dal topic per cortesia.
giangoo ha scritto: W tupolev, abbasso Concorde.
Hai qualche dato tecnico incontrovertibile (che noi non conosciamo) che sposi questa affermazione?
Non per altro, ma ti ricordo che il Concorde è stato l'unico aereo passeggeri supersonico veramente operativo per 30 anni, e in tutto questo tempo si è dimostrato pienamente all'altezza della sua missione trasportando milioni di passeggeri in tutta sicurezza a velocità supersonica.
Tupolev ci ha provato, ma ha miseramente fallito: nessun volo operativo regolare a velocità supersonica, come invece il rivale francese ha dimostrato di saper fare molto bene.
Dinnanzi a questo dato di fatto come si può dire "W tupolev, abbasso Concorde"?
Conosci qualche altro aereo che ha fatto (in supersonico) 30 anni di servizio al pari del Concorde?
giangoo ha scritto: Sti francesi lavorano 20 ore a settimana, fanno uno sciopero sull'altro pero' riescono a farti il concorde, il treno a 574km/h, e l'aereo passeggeri piu' grandi del mondo.
Forse perchè sono bravi.
Forse perchè investono bene i soldi in ricerca.
Forse perchè sono efficienti.
Forse per tante cose.
giangoo ha scritto: Perche' in Italia ci facciamo tanto il c**o e non ne esce mai niente? (ferrari e ducati a parte).
E chi l'ha ha detto che dall'Italia non esce mai niente?
"Alenia" ti dice niente?
"Macchi" ti dice niente?
"Piaggio" ti dice niente?
"Agusta" ti dice niente?
L'Italia aeronauticamente parlando non è seconda a nessuno e vanta collaborazioni internazionali mica da ridere.
Il fatto che in Italia non ci siano enormi fabbriche di aerei civili come il consorzio Airbus o Boeing non è sinonimo di incompetenza.
Strutture del genere costano un pacco di soldi, soldi che a quanto pare non ci possiamo permettere di sperperare solo per far vedere al mondo che siamo in grado di fare aeroplani alla pari di Airbus e Boeing.
Ma a parte questo la nostra parte "aeronautica" la sappiamo fare molto bene.
Il Piaggio P-180 è il più veloce executive turboelica al mondo; la "Ferrari" dei turboelica.
L'M-346 è il miglior addestratore disponibile oggi sulla piazza.
Il Typhoon Eurofighter è un caccia da superiorità aerea temibilissimo e avanzato.
L'Agusta Westland EH101 è uno degli elicotteri migliori al mondo (se non il migliore).

Di che cosa potremmo mai lamentarci noi Italiani in campo "aeronautico" dinnanzi a gioielli come quelli appena citati e spesso invidiati da tutti (americani, francesi, inglesi, e russi compresi)?

Avatar utente
Ayrton
B747 Senior First Officer / Instructor
B747 Senior First Officer / Instructor
Messaggi: 3671
Iscritto il: 21 novembre 2007, 21:15
Località: Gni Gni Gni

Re: Typolev Ty-444..il sogno...

Messaggio da Ayrton » 29 marzo 2009, 14:35

giangoo ha scritto:il comunismo non si e' suicidato, almeno finche' non mi suicido io!!! :shock:

W tupolev, abbasso Concorde. Sti francesi lavorano 20 ore a settimana, fanno uno sciopero sull'altro pero' riescono a farti il concorde, il treno a 574km/h, e l'aereo passeggeri piu' grandi del mondo.
Perche' in Italia ci facciamo tanto il c**o e non ne esce mai niente? (ferrari e ducati a parte).
auhauhahuahuahhaauhuahaahuauhah

ma sei un troll o sei vero?

:mrgreen: :mrgreen:
Immagine

Avatar utente
giangoo
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 818
Iscritto il: 5 gennaio 2007, 2:18
Località: Auckland, New Zealand
Contatta:

Re: Typolev Ty-444..il sogno...

Messaggio da giangoo » 2 aprile 2009, 13:27

troll ROSSO!

Comunque dai aldus, ogni tanto lasciati andare, ascolta un po' di Bach e fatti una risata.
E tranquillo, i comunisti non mangiano piu' i bambini, oggi c'e' Mc Donald's!

Quanto alle meraviglie dell'aereonautica italiana sono un po' digiuno, in effetti. Mi documentero'.

Dasvidanja!

Killua_727
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1065
Iscritto il: 2 marzo 2008, 19:45
Località: Torino

Re: Typolev Ty-444..il sogno...

Messaggio da Killua_727 » 10 aprile 2009, 15:31

Atr72 ha scritto:la differenza è che l'144
è uscito prima del rivale francofono,
Scusa la franchezza Atr, ma è anche precipitato prima. Si tratta di un progetto in parte rubato alla Bac-Aerospatiale e rattoppato con la tecnologia russa (dai motori alla coda) in fretta e furia per ottenere a tutti i costi un primato che gli è costato caro.
Atr72 ha scritto:andava più veloce del francofono,
Questo è da dimostrare, visto che i Kuznetsov NK-144 (spero di ricordare bene) non potevano operare a velocità supersoniche senza post-bruciatori, cosa che i RR Olympus potevano fare ed erano molto più avanzati dal punto di vista della gestione dei flussi alle varie velocità.
Atr72 ha scritto:era più bello del francofono
Era esattamente identico, se non più tozzo a causa di una deriva di maggiori dimensioni e di propulsoni che si estendevano lungo tutta la lunghezza alare.
Atr72 ha scritto: aveva aerodinamiche avanzatissime, come le alette anteriori e il muso mobile
L'unica cosa più avanzata dal punto di vista aerodinamico del Concorde era la presenza di carard, visto che le superfici complesse dell'ala del Concorde erano del tutto assenti sul Tupolev e che mancava totalmente la zona centrale del visore del muso, sostituita da una zona metallica perchè la casa madre non aveva le risorse necessarie per progettare un materiale trasparente restitente al calore prodotto dall'attrito aerodinamico a mach 2.
Atr72 ha scritto:è russo
Su questo niente da controbattere :mrgreen: :mrgreen:
Immagine
Madames et Monsieurs bonjour et bienvenu à bord. Nous vous souhaiton un bon vol avec la flotte d'Air France, membre de l'alliance SkyTeam

Avatar utente
Ashaman
FL 400
FL 400
Messaggi: 4197
Iscritto il: 1 agosto 2005, 21:19
Località: N40°54'53.57" E14°49'29.08"

Re: Typolev Ty-444..il sogno...

Messaggio da Ashaman » 11 aprile 2009, 22:46

Almost Blue ha scritto:Si, l' SR-71 era un vero aereo da Mach-3. Le prestazioni del Mig-25 erano state esagerate dai Sovietici, ma non di tanto. Il Foxbat è un aereo capace di raggiungere e superare i 3.000 Km/h, anche se può fare ciò solo per una manciata di minuti, non di più, quindi non potrebbe essere definito un "aereo da Mach-3" come l'SR-71.
Da quanto ricordo di avere letto a proposito del Mig-25, questo non si poteva nemmeno avvicinare troppo al limite dei mach 3. La massima velocità "sicura" si aggirava attorno ai Mach 2.85, e non per deficienze strutturali vere e proprie, ma perché i turbojet, per un fatto dovuto alla geometria degli intake e del compressore, se portati a funzionare a velocità prossime a M3, per pressione pura l'aria bypassava il compressore e i tubojet diventavano dei ramjet poco controllabili che portavano in breve tempo l'aereo a velocità di collasso strutturale o a distruzione dei motori (era sempre una scommessa cosa sarebbe successo prima in quei momenti incasinati) anche a manette chiuse (probabilmente per un qualche altro difetto del circuito carburante, non ricordo troppo bene). Furono persi in quel modo un paio di aerei di quel tipo (sempre a quanto ho letto) e solo per caso fu scoperto da un terzo pilota, sopravvissuto al fatto, che l'unico modo per rallentare quanto questo FUBAR accadeva era mandare di proposito il compressore dei turbojet in stallo (ma non era scritto come lo stallo del compressore intenzionale era ottenuto, negli scritti da me letti).

Non so quanto di quello che ho sopra riportato corrisponde a realtà. Quello che ho letto riporto. Prendetelo con beneficio di inventario. :dontknow:

Per quanto riguarda il SR-71, la sua velocità massima è tutt'ora Top Secret (anche se motivi per mantenere questo segreto tutt'oggi davvero sono difficili da comprendere, ma vai a capire i processi mentali della CIA e del FBI), ma è stato rumoreggiato aver toccato velocità massime superiori a Mach 4. Parecchi degli avvistamenti radar di UFO degli anni 70 erano in realtà questo velocissimo aereo che sfrecciava a FL900.
Salva una pianta! Mangia un vegano!

"He who sacrifices freedom for security deserves neither."
-Benjamin Franklin

Avatar utente
richelieu
FL 500
FL 500
Messaggi: 10443
Iscritto il: 22 dicembre 2008, 21:14

Re: Typolev Ty-444..il sogno...

Messaggio da richelieu » 25 aprile 2009, 22:34

Sono capitato per caso su questo 3D e mi sono incuriosito .....

Per quanto riguarda le cifre relative al Tu-444, Vi prego di dare un'occhiata alla tabella che appare nella pagina originale in lingua russa ..... vedrete quelle reali .....
http://www.tupolev.ru/Russian/Show.asp?SectionID=199
Probabilmente, quando l'hanno tradotta in inglese ..... si son lasciati prendere la mano ..... :lol:

Il "Foxbat" .....
Nel 2007 è stata pubblicata, per i tipi della casa editrice britannica Midland Counties/Ian Allan, nella serie "Red Star", una monografia dal titolo "Mikoyan MiG-25 Foxbat - Guardian on the Soviet Borders", che altro non è che l'edizione aggiornata di un'opera analoga apparsa nel 1997

Immagine
Immagine

Orbene, il noto e prolifico autore Yefim Gordon indica la velocità massima dell'aereo, nelle sue varie versioni, ad 11.000 metri di quota, in 3.000 km. orari e MAI superiore a Mach 2,83.

Il volumetto, di 144 pagine, è ben illustrato con foto, molte delle quali inedite, e disegni in bianco e nero ed a colori e racconta, in un capitolo di dieci pagine, episodi relativi all'operatività dell'aereo, anche se non viene fatta menzione alcuna di un ipotetico sorvolo della centrale atomica israeliana di Dimona che sarebbe avvenuto già nel 1967 (poco prima della Guerra dei Sei Giorni e a meno di due mesi dalla sua presentazione pubblica nel corso della parata aerea di Domodedovo del 9 Luglio 1967).

Come è noto, i primi a tirar giù un MiG-25 furono proprio gli israeliani e lo fecero, guarda caso, con un F-15 ..... ma questo avvenne molti anni dopo .....

Avatar utente
richelieu
FL 500
FL 500
Messaggi: 10443
Iscritto il: 22 dicembre 2008, 21:14

Re: Typolev Ty-444..il sogno...

Messaggio da richelieu » 26 aprile 2009, 8:42

In un grosso volume (544 pagine) dal titolo "OKB Mikoyan" .....

Immagine

..... pubblicato il mese scorso dalla stessa casa editrice, lo stesso autore Yefim Gordon racconta, a pagina 311, un aneddoto relativo alla genesi del Mig-25 .....
Rumour has it that the story of the aircraft that would become famous as the MiG-25 began with a conversation between chief designer Artyom I. Mikoyan, who has just returned from the 1959 Paris Air Show, where the North American RA-5 Vigilante had been on display, and project designer Yakov I. Seletskiy.
Mikoyan ran into Seletskiy as he was passing along a corridor of the OKB-155 office and suggested that Seletskiy should 'draw an interceptor along the lines of the Vigilante but powered by two R15-300 engines, designed to fly at 300 km/h (186 mph) and without all-too-sophisticated high-lift devices'.
At the time, such a phrase from the OKB chief was tantamount to an official go ahead.
Ora, a parte le cifre relative alla velocità, che sono evidentemente frutto di un errore di stampa, è necessario fare delle precisazioni in quanto sono presenti alcune incongruenze.
Innanzitutto l'anno: non poteva essere il 1959.
Infatti il Vigilante, assieme ad un Phantom (entrambi esemplari di pre-serie provenienti dal Centro Sperimentale della Marina USA di Patuxent River), venne presentato a Le Bourget nel 1961 e si trattava, ovviamente, di un NAA A3J-1 e non di un RA-5.
I due aerei sono perfettamente visibili in questa foto (fonte: il Forum di Flightglobal.com) .....
http://www.flightglobal.com/AIRSPACE/ph ... n-1961.jpg
Quindi, se quello che racconta Gordon risponde a verità e non si tratta di una leggenda, Mikoyan fu a Parigi nel 1961 quale membro di una delegazione di progettisti sovietici di cui faceva parte anche Tupolev.
Ricordo di aver visto da qualche parte una foto in proposito ma, purtroppo, non riesco a ricordare dove .....
Degno di nota il fatto che il Vigilante, in un mock-up a grandezza naturale risalente al 1956, fosse dotato di una doppia deriva che fu in seguito abbandonata.

Avatar utente
Almost Blue
FL 150
FL 150
Messaggi: 1628
Iscritto il: 21 maggio 2008, 14:03

Re: Typolev Ty-444..il sogno...

Messaggio da Almost Blue » 26 aprile 2009, 13:06

Innanzitutto l'anno: non poteva essere il 1959.
Forse. O forse i Russi sapevano già tutto sul Vigilante, ben prima del '61, dato che questo aereo era stato inizialmente progettato con il solo scopo di dotare la US NAVY di un bombardiere nucleare capace di attaccare da portaerei quasi ogni punto situato all'interno dell'URSS.
"Find a job you like and and you'll not have to work a single day in your life".

Avatar utente
richelieu
FL 500
FL 500
Messaggi: 10443
Iscritto il: 22 dicembre 2008, 21:14

Re: Typolev Ty-444..il sogno...

Messaggio da richelieu » 26 aprile 2009, 14:34

..... chief designer Artyom I. Mikoyan, who has just returned from the 1959 Paris Air Show, where the North American RA-5 Vigilante had been on display .....
Affermando che l'anno non poteva essere il 1959, mi riferivo al fatto che Mikoyan non poteva aver visto l'aereo in quell'anno in quanto il Vigilante era stato esposto per la prima volta a le Bourget nel 1961.
Che poi i Sovietici fossero già bene informati in merito è cosa ovvia, poichè il Vigilante aveva iniziato i voli di collaudo nell'estate del 1958 e della cosa era stata data adeguata pubblicità.

Peraltro i Sovietici erano informati anche dell'esistenza del programma A-11 .....
Le programme A-11 qui devait donner naissance à l'intercepteur YF-12A et à l'avion de reconaissance SR-71A fut annoncé au monde par le Président Johnson le 21 février 1964.
En fait le développement du programme avait commencé en 1959 et le premier avion avait volé le 26 avril 1962.
Les Soviétiques avaient eu connaissance de ce programme ultra-secret dès 1960.
(fonte: nota a piè pagina 275 del volume "MiG 1939-1989" di R.A. Beliakov e J. Marmain pubblicato nella collana "Docavia" nel 1991 da Editions Larivière - Paris, con la PIENA COLLABORAZIONE UFFICIALE, ed era la prima volta, dell'OKB MiG).

Immagine

Ne esiste anche un'edizione, leggermente ampliata, in lingua inglese e pubblicata negli Stati Uniti nel 1994 dalla Naval Institute Press.

Immagine

Avatar utente
Hitman079
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 191
Iscritto il: 14 febbraio 2008, 18:13

Re: Typolev Ty-444..il sogno...

Messaggio da Hitman079 » 7 settembre 2009, 13:11

Mah, tupolev l'ha sparata grossa. Piuttosto uno di questi due:

http://en.wikipedia.org/wiki/Sukhoi-Gulfstream_S-21

http://en.wikipedia.org/wiki/Aerion_SBJ

il secondo è spinto da...udite, udite...JT8D!
Immagine

Melone

Re: Typolev Ty-444..il sogno...

Messaggio da Melone » 7 settembre 2009, 17:39

Slowly ha scritto:Mi sembra la navicella di Mazinga.

Numero (massimo) di passeggeri: 10 :shock:

Forse un'aerotaxi che lo compra la trovano.

:shock:
Esatto! :mrgreen:
Sembra ispirato ai cartoni giapponesi :lol: Sembra una scopiazzatura dell'ormai defunto concorde. Considerando i posti a sedere, se dovessi scegliere dal punto di vista estetico tra questo aereo ed un learjet, preferirei il secondo.

Avatar utente
i-daxi
FL 500
FL 500
Messaggi: 9828
Iscritto il: 26 maggio 2009, 16:24
Località: milano

Re: Typolev Ty-444..il sogno...

Messaggio da i-daxi » 7 settembre 2009, 18:25

Bello, ma con rispetto parlando, preferisco il suo nonnetto. :)

Allegati
tu144concorde.jpg
tu-144-front.jpg
0852974.jpg



Avatar utente
lucAirbus
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 113
Iscritto il: 14 agosto 2009, 17:21

Re: Typolev Ty-444..il sogno...

Messaggio da lucAirbus » 9 settembre 2009, 23:58


Avatar utente
Ashaman
FL 400
FL 400
Messaggi: 4197
Iscritto il: 1 agosto 2005, 21:19
Località: N40°54'53.57" E14°49'29.08"

Re: Typolev Ty-444..il sogno...

Messaggio da Ashaman » 11 settembre 2009, 18:24

lucAirbus ha scritto:ma... è strettissimo! :shock:

http://www.tupolev.ru/English/Picture.asp?PubID=3397
Doveva essere un bizjet. :dontknow:
Salva una pianta! Mangia un vegano!

"He who sacrifices freedom for security deserves neither."
-Benjamin Franklin

Avatar utente
Almost Blue
FL 150
FL 150
Messaggi: 1628
Iscritto il: 21 maggio 2008, 14:03

Re: Typolev Ty-444..il sogno...

Messaggio da Almost Blue » 11 settembre 2009, 19:57

lucAirbus ha scritto:
ma... è strettissimo!

Il Concorde ha un diametro di due metri e mezzo in cabina.
"Find a job you like and and you'll not have to work a single day in your life".

Avatar utente
buran
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 18
Iscritto il: 15 agosto 2009, 10:32
Località: lago maggiore

Re: Typolev Ty-444..il sogno...

Messaggio da buran » 16 settembre 2009, 0:28

Almost Blue ha scritto:
Atr72 ha scritto:
veronicaronzani ha scritto:
Almost Blue ha scritto:
robygun82 ha scritto:.....dove la sfrutti tutta questa velocità?? ......
La sfrutti in guerra.
(Tutto l'aereo mi sa di progetto di bombardiere tra fine anni '60, primi anni '70; copia sovietica del Concorde, come il Tu-144; militare però).
E' quello che pensavo anche io.... :shock:
la differenza è che l'144
è uscito prima del rivale francofono, andava più veloce del francofono, era più bello del francofono, aveva aerodinamiche avanzatissime, come le alette anteriori e il muso mobile, era russo.
He he he he.....Ed aggiungo: He...he...he....(Non offenderti: non ho intenzione di schernirti).
MAI credere ai propri occhi ed orecchie (non del tutto per lo meno), quando si tratta di storia sovietica.
La storia dei disegni del Concorde passati dal territorio francese nelle tasche dei ragazzi della Germania Orientale, con il Mossad che teneva tutto sotto controllo è degna di un film e non la sapremo mai tutta purtroppo.
Il Tu 144 volò PRIMA del Concorde perchè DOVEVA (ed a tutti i costi)!. Per motivi di prestigio ( e per far credere che fosse venuta ai Sovietici l'idea, ma quando mai).
Peccato che non stava per aria perchè i grandi geni del Cremlino non avevano letteralmente lasciato il tempo ai progettisti (che cissà perchè dovevano tutti indicare in un bel modulo nome cognome indirizzo di sè stessi e soprattutto della propria famiglia...) di completare il disegno di una fusoliera di un grande aereo da Mach-2.
Quando la NASA ci mise le mani dovette riprogettare una quantità spropositata di roba, per rendere sicuro il Tu-144.
La storia sovietica è stracolma di simili tragedie, i loro tanto decantati sottomarini nucleari, ogni tanto, avevano il brutto vizio di sparire negli abissi senza più dare segni di sè e quale credi che fosse il motivo della "scomparsa" di un sottomarino NUCLEARE, secondo te? Quale pensi che sia la causa di Cernobyl ?
Molti aerei russi, anche dell' Aeroflot, sparivano un bel momento dai radar: un'attimo prima c'erano, un attimo dopo erano scomparsi....e solo se c'erano stranieri occidentali a bordo qualcuno si muoveva (e controvoglia) per iniziare almeno una parvenza di ricerche. E sai come finiva ????? La colpa mica era della mancata manutenzione, nooo, era sempre dei piloti "ubriachi" poveracci!!! Le cui famiglie ed i cui figli diventavano dei paria intoccabili, sempre se erano fortunati, altrimenti sparivano in Siberia a bere birra gelata con gli orsi Kodiak.....Andavi in ospedale per una polmonite e poteva succedere che nelle fiale al posto dell'antibiotico c'era l'acqua... Chi era così sveglio da porre domande a sè ed agli altri, ma NON abbastanza sveglio da tenere la bocca chiusa, spariva pure lui.
Il famosissimo Mig.25 spaventò parecchio la NATO quando comparve: colpì talmente l'immaginazione occidentale con i tanto decantati voli da Mach-3, che gli dedicarono anche una canzone mi pare. Quando Belenko se ne portò uno in Giappone, disertando dal "paradiso degli operai e dei contadini", gli ingegneri occidentali fecero due cose: primo si misero le mani nei capelli nel vedere i materiali con cui era costruito il Mig 25 e la sua avionica, secondo, si rilassarono: il Mig-25 non valeva la metà di quello che i Sovietici avevano detto. Secondo te perchè la gente era disposta a rischiare la pelle per venire da noi ? L' URSS si è rivelata una delle più colossali prese per il c*lo nella plurimillenaria storia delle prese per il c*lo.
Capito ora perchè, almeno ufficialmente, il Tu-144 "volò" prima del Concord ? Ciao
caro almost, io sono nuovo e tra voi sono entrato con rispetto ed in punta di piedi.
purtroppo non me ne intendo proprio di aerei, nonostante mia zia (premio in scienze matematiche in urss) lavorasse per l'aeroflot e la progettazione di tupolev.
leggerti mi ha urtato. credimi.
non mi risulta che abbiano mai costretto mia zia nel lavoro minacciandola con ripercussioni sui famigliari.
prima di fare certe affermazioni vergognose, presumo frutto di differenti idee politico sociali, (rispettabilissime)credo sia meglio documentarsi, ma non "sul sentito dire"...
cordiali saluti.

Avatar utente
Almost Blue
FL 150
FL 150
Messaggi: 1628
Iscritto il: 21 maggio 2008, 14:03

Re: Typolev Ty-444..il sogno...

Messaggio da Almost Blue » 16 settembre 2009, 9:50

buran ha scritto: leggerti mi ha urtato. credimi.
Chiedo scusa per l'urto, non era voluto ci mancherebbe altro. Ci sarebbe da dire, ma è completamente off topic.
Evidentemente sei tu che devi documentarti, ti consiglio in particolare il periodo staliniano. Tanto di capello alla zia matematica in URSS, anche mia madre lo era (però studiò a Bologna). Ad averne di insegnanti di materie scientifiche come quelli sovietici, non ne ho conosciuto uno, ma dicono che erano dei duri.
Ste cose non solo le lessi, ma adesso ti racconto questa, tanto per dare un'idea, vediamo un po'. Queste sono cose che ricordo da quello che dicevano la moglie polacca di un medico amico di mio padre ed i suoi parenti altrettanto polacchi: sono passati quasi 30 anni, quindi lo scrivo come mi ricordo io adesso. Nessun polacco poteva uscire dai paesi del Patto di Varsavia, a meno che almeno un suo stretto familiare (e per stratto intendo: moglie, figlio, fratello, madre...) non restasse dov'era, cioè in Polonia. Se l'uomo usciva, la moglie, oppure un figlio restavano dentro. Non davano mai permessi a tutti quelli di una stessa famiglia. (Chissà perchè).
Chiedere il permesso per l'espatrio era possibile, ma in realtà impraticabile: passavano mesi, a volte anni (!). I parenti e gli amici della moglie polacca di un amico di mio padre dovevano nascondere alla svelta i regali ricevuti dagli italiani, se la portinaia del cesso senza pavimento dove abitavi te li vedeva e faceva la spia, o se te li trovavano passavi guai che potevano andare dall'essere messo da un giorno all'altro a raccogliere patate sotto la neve, fino allo sparire nel nulla. (I regali occidentali, tipo le proverbiali calze, avevano un valore stellare al mercato nero, detto tra parentesi).
Lo zio di questa ragazza polacca, moglie di un medico italiano e che ora avrà 50 anni o più (la ragazza), ha avuto questa, chiamiamola, "disavventura socialista": i suoi parenti americani, fuggiti in USA poco prima che i Tedeschi invadessero la Polonia, gli inviano un meraviglioso pacco, pieno di tutto quello che uno può inviare a un nipote che non si vede da decenni. Il pacco arriva in Polonia, qualcuno delle poste o della dogana o delle guardie rosse, che ne so, lo svuota e si tiene tutto, poi fa una bella denuncia al commissario politico di turno: "Il compagno tal dei tali riceve materiale dagli Americani!!". Processo lampo, risultato: anni 19 (diciannove) di campo di "rieducazione", finiti solo nel '91 (tutto per un semplice pacco, mai arrivato alla sua vera destinazione tra l'altro). La moglie nel frattempo era andata con un altro, terrorizzata dall'idea di rimanere a fianco di uno giudicato "nemico del popolo". (Erano tutti di origine ebrea in realtà e vivevano nel terrore).
Questa invece non l'ho sentita, questa è proprio mia: a Budapest nel 1985. C'erano negozi comunisti dove i comunisti li buttavano fuori (letteralmente), infatti ci entravano solo i caporioni del partito e gli occidentali adeguatamente dotati di valuta pregiata, dollari o lire italiane. Avete mai visto uno venire buttato fuori da un negozio nel suo stesso paese? No? Manco io: gli Ungheresi lo sapevano da sempre e quindi manco ci si avvicinavano. Nel negozio, uno di quelli belli, tutti illuminati che pareva natale, con commesse in uniforme gentilissime, vendevano ottimi prodotti per la pelle, creme, ecc.... Un ungherese, che era un grande secondo me, amicissimo di mio zio, che si chiamava Lazlo, ci dava i soldi e un lungo elenco. Noi andavamo in quel negozio, compravamo l'impossibile di creme e saponette,seguendo la lista e lo mettevamo in due bustoni enormi, due per ciascuno, poi uscivamo e davamo tutto a Lazlo che andava a venderli al mercato nero dove faceva un pozzo di soldi. Magnifici ricordi! Era divertente. Ricordo che una delle ultime volte che lo vidi Lazlo era triste: il Comunismo stava agonizzando e presto avrebbe dovuto inventarsi un nuovo gioco per vivere.
(Ricordo che faceva così freddo che si ruppe la barra del cambio della Ford di mio zio!) Le macchine ungheresi avevano (hanno?) il riscaldamento a bruciatore di benzina: scalda molto bene, ma ve l'immaginate che odore di benzina in auto? Mamma mia, ancora lo ricordo! Il riscaldamento nostro non valeva un fico in Ungheria: anche al massimo di riscaldamento, gelava il vapore del respiro sulla parte interna dei vetri! Non si vedeva più niente! Le macchine russe avevano come una "sveglia", come quelle da comodino: tu la regolavi e mettiamo alle 7 di mattina la macchina partiva da sola, per scaldarsi. Però ovviamente dovevi lasciarla in folle. Allora io pensai bene, perchè volevo dimostrare che PENSAVO, di lasciare l'auto in folle, ma ben fermata con il freno a mano: e chi ci pensava che per il gelo i freni posteriori ghiacciavano?? La mattina tre matti devono accendere un bel foco nella neve e spalare la brace sotto la macchina per far sgelare i freni tra i sorrisi dei passanti!! Ve l'immaginate la scena? Italiani! Italiani! Ma sto divagando.
Ah! Dimenticavo! Bastava fare dieci metri ed andare DIETRO al negozio tutto illuminato e vedevi la vera Budapest socialista. Niente luce, sporca, puzzolente di piscio (vera pipì), piena di gente che vagava apparentemente senza meta e di prostitute pronte a tutto (ma anche lì se ti beccavano...).
Chiedi a tua zia le code per comprare il pane o la carne, quando c'erano. O forse tua zia era comunista di quelle privilegiate, con i negozi speciali di cui sopra.
La gente tranquilla tranquilla si alzava alle cinque per mettersi in fila dal panettiere socialista (a meno 8 gradi sotto zero), ci stava tre ore per avere un tozzo di pane, perchè finchè non arrivava il camion, i banconi erano perfettamente voti. Un parente intanto faceva la stessa cosa dal macellaio comunista, il quale, appena arrivava il camion con l'animale spaccato, tagliava alla ndo coio coio: dopo ore di fila, se invece del filetto te capitava l'osso, stavi pure zitto e invece dell'arrosto, ti facevi il brodo. Sono cose che chi se le è perse per motivi anagrafici, ha perso qualcosa che valeva la pena vedere.
Il Comunismo è pieno di storie che sarebbero comiche se non fossero vere purtroppo, basta anche solo saper leggere.
Ma possibile che a 20 anni (1/5 di secolo!) dal crollo del Comunismo, ancora si devono raccontare ste cose perchè c'è chi non ci crede, o peggio le nega? E' pazzesco.
E aggiungo un'osservazione che è solo mia, dato che tu hai parlato di idee politiche: possibile che in Italia tutto quello che si dice o scrive venga sempre ancora incasellato come "di destra" o "di sinistra" e che ancora, nell'anno del Signore 2009, quasi 2010, ancora non esista nella cultura italiana un punto di vista indipendente, basato solo sulla obiettività e non sulla politica? O ancora non è ora?
"Find a job you like and and you'll not have to work a single day in your life".

Maxlanz
FL 300
FL 300
Messaggi: 3469
Iscritto il: 15 giugno 2007, 12:40

Re: Typolev Ty-444..il sogno...

Messaggio da Maxlanz » 28 settembre 2009, 16:07

giangoo ha scritto:E tranquillo, i comunisti non mangiano piu' i bambini, oggi c'e' Mc Donald's!
Non li hanno mai mangiati, quella era una balla inventata dalla propaganda anticomunista in Italia.
Si accontentavano di renderne orfani un bel po'.

Massimo

Maxlanz
FL 300
FL 300
Messaggi: 3469
Iscritto il: 15 giugno 2007, 12:40

Re: Typolev Ty-444..il sogno...

Messaggio da Maxlanz » 28 settembre 2009, 16:58

Atr72 ha scritto:...supersonico....

http://www.tupolev.ru/English/Show.asp?SectionID=199

godetevelo, e speiamo che ungiono solchi veramente i nostri cieli,


eppoi è Russo :mrgreen:
Ho letto le specifiche tecniche. :shock:
Ma sono vere o li ha scritte uno che si è appena fatto una cisterna di vodka? :lol:

Ciao
Massimo

Avatar utente
Ashaman
FL 400
FL 400
Messaggi: 4197
Iscritto il: 1 agosto 2005, 21:19
Località: N40°54'53.57" E14°49'29.08"

Re: Typolev Ty-444..il sogno...

Messaggio da Ashaman » 29 settembre 2009, 13:10

Almost Blue ha scritto: E aggiungo un'osservazione che è solo mia, dato che tu hai parlato di idee politiche: possibile che in Italia tutto quello che si dice o scrive venga sempre ancora incasellato come "di destra" o "di sinistra" e che ancora, nell'anno del Signore 2009, quasi 2010, ancora non esista nella cultura italiana un punto di vista indipendente, basato solo sulla obiettività e non sulla politica? O ancora non è ora?
Di questo devi ringraziare un certo nanetto che allo scopo di farsi votare e per dare di se stesso un'immagine da paladino dei poveri, A TUTT'OGGI inveisce contro i comunisti che vede solo lui. :dontknow:
Salva una pianta! Mangia un vegano!

"He who sacrifices freedom for security deserves neither."
-Benjamin Franklin

Wolf359
FL 300
FL 300
Messaggi: 3429
Iscritto il: 2 giugno 2008, 13:21

Re: Typolev Ty-444..il sogno...

Messaggio da Wolf359 » 29 settembre 2009, 14:18

Ashaman ha scritto:
Almost Blue ha scritto: E aggiungo un'osservazione che è solo mia, dato che tu hai parlato di idee politiche: possibile che in Italia tutto quello che si dice o scrive venga sempre ancora incasellato come "di destra" o "di sinistra" e che ancora, nell'anno del Signore 2009, quasi 2010, ancora non esista nella cultura italiana un punto di vista indipendente, basato solo sulla obiettività e non sulla politica? O ancora non è ora?
Di questo devi ringraziare un certo nanetto che allo scopo di farsi votare e per dare di se stesso un'immagine da paladino dei poveri, A TUTT'OGGI inveisce contro i comunisti che vede solo lui. :dontknow:
Allora intanto i paladini dei poveri e dei lavoratori si credono appunto i comunisti ! E allora come mai loro che qui a Genova gestiscono attraverso la Legacoop sia il monopolio assoluto degli impermercati liguri e il Servizio Civile NON mi hanno dato il posto per un loto progetto ? Perchè ? Io sono giovane ho bisogno di lavorare ! E gli otto posti disponibili li hanno dati a dei raccomandati con certi cognomi di politici di sinistra molto famosi qui in città ! :x
Poi cercano di bloccare qualsiasi progetto atto a ravvivare questa città morta e piena di vecchi brontoloni !
Prima di parlare documentiamoci grazie ! Mi è venuto tanto di quel nervosismo per questi bugiardi che ho un' acidità di stomaco da tre giorni ! :x
Comunque bello e molto particolare l'aereo ATR !

Avatar utente
richelieu
FL 500
FL 500
Messaggi: 10443
Iscritto il: 22 dicembre 2008, 21:14

Re: Typolev Ty-444..il sogno...

Messaggio da richelieu » 29 settembre 2009, 14:59

Ashaman ha scritto:
Almost Blue ha scritto: E aggiungo un'osservazione che è solo mia, dato che tu hai parlato di idee politiche: possibile che in Italia tutto quello che si dice o scrive venga sempre ancora incasellato come "di destra" o "di sinistra" e che ancora, nell'anno del Signore 2009, quasi 2010, ancora non esista nella cultura italiana un punto di vista indipendente, basato solo sulla obiettività e non sulla politica? O ancora non è ora?
Di questo devi ringraziare un certo nanetto che allo scopo di farsi votare e per dare di se stesso un'immagine da paladino dei poveri, A TUTT'OGGI inveisce contro i comunisti che vede solo lui. :dontknow:
E ti pareva che non ci scappasse fuori l'insulto .....
Comunque ..... hai ragione ..... in Italia non ci sono più comunisti ..... e molti di quelli che ancora si dichiarano tali, in realtà sono più borghesi della peggior borghesia ..... fanno i rossi soltanto perchè gli fa comodo .....

Quanto a Genova e alle Coop ..... chissà perchè i prezzi di quelle toscane sono più bassi di quelle liguri .....

.....

Wolf359
FL 300
FL 300
Messaggi: 3429
Iscritto il: 2 giugno 2008, 13:21

Re: Typolev Ty-444..il sogno...

Messaggio da Wolf359 » 29 settembre 2009, 16:23

Mah in Italia tutti fanno voltagabbana ! Come dici te !

Avatar utente
Almost Blue
FL 150
FL 150
Messaggi: 1628
Iscritto il: 21 maggio 2008, 14:03

Re: Typolev Ty-444..il sogno...

Messaggio da Almost Blue » 29 settembre 2009, 18:38

Io capisco, ma che c'azzecca con il Tu-444?
"Find a job you like and and you'll not have to work a single day in your life".

Avatar utente
richelieu
FL 500
FL 500
Messaggi: 10443
Iscritto il: 22 dicembre 2008, 21:14

Re: Typolev Ty-444..il sogno...

Messaggio da richelieu » 29 settembre 2009, 20:51

Almost Blue ha scritto:Io capisco, ma che c'azzecca con il Tu-444?
Infatti .....
Però al tuo intervento era stata data una risposta contenente un insulto pesante e gratuito nei confronti di una personalità politica che, a mio modestissimo parere, non poteva essere lasciato senza replica .....
Che dire ..... c'è sempre qualcuno in SPE, sempre pronto a creare polemiche inutili e sterili .....

Avatar utente
Ashaman
FL 400
FL 400
Messaggi: 4197
Iscritto il: 1 agosto 2005, 21:19
Località: N40°54'53.57" E14°49'29.08"

Re: Typolev Ty-444..il sogno...

Messaggio da Ashaman » 30 settembre 2009, 2:28

Wolf359 ha scritto: Allora intanto i paladini dei poveri e dei lavoratori si credono appunto i comunisti !

<omissis>
Ho tagliato tutto il resto perché questa tua affermazione semplicemente INVALIDA qualsiasi altra cosa volevi aggiungere. Comunisti? Oggi? :|

Ma collegare il cervello prima di azionare la bocca, o in questo caso la tastiera, MAI, vero? :roll:

richelieu ha scritto: E ti pareva che non ci scappasse fuori l'insulto .....
Ti giuvo su tutto quello che ho di più cavo che non era vivolto a te, tesovo... e poi, non offendevti pev lui sai, che se lo viene a sapeve Emilio gli fa una scenata di gelosia che non finisce più. Cvedevo che tutti i suoi discepoli lo sapessevo... 8)
Salva una pianta! Mangia un vegano!

"He who sacrifices freedom for security deserves neither."
-Benjamin Franklin

Avatar utente
richelieu
FL 500
FL 500
Messaggi: 10443
Iscritto il: 22 dicembre 2008, 21:14

Re: Typolev Ty-444..il sogno...

Messaggio da richelieu » 30 settembre 2009, 9:09

Tipico .....
Quando mancano gli argomenti si ricorre all'insulto personale o, passi, alla facile ironia.
Però, per quanto ne so, potresti anche essere alto un metro e novanta ..... ma, puta caso, se tu fossi alto, per dire, un metro e cinquanta, saresti contento che qualcuno si rivolgesse a te con l'epiteto di "nanetto"?
Con questo chiudo, per quanto mi riguarda, questa sgradevole discussione che è già andata fin troppo OT, della qual cosa mi scuso coi partecipanti al Forum.

Avatar utente
Ashaman
FL 400
FL 400
Messaggi: 4197
Iscritto il: 1 agosto 2005, 21:19
Località: N40°54'53.57" E14°49'29.08"

Re: Typolev Ty-444..il sogno...

Messaggio da Ashaman » 30 settembre 2009, 13:23

richelieu ha scritto:Tipico .....
Quando mancano gli argomenti si ricorre all'insulto personale o, passi, alla facile ironia.
Fischiano le orecchie, eh? D'altra parte, non è questo lo stile e consuetudine del tuo Leader Maximo? Rimanere senza argomenti, quindi, per non fare scena muta o concedere sconfitta, via con attacchi ad personam e ironia... possibilmente assieme. :|

Beh, lui non è l'inventore della tecnica ne il migliore nel campo. Dovresti vedere che sublimi artiste sono sempre state in questo tipo di retorica le mie due sorelle fin da quando avevano 5 anni. :roll:

...e comunque finiamola qui, che stiamo andando off topic di brutto, se proprio vuoi e non puoi farne a meno, parliamone in messaggi privati.
Salva una pianta! Mangia un vegano!

"He who sacrifices freedom for security deserves neither."
-Benjamin Franklin

povvo
FL 200
FL 200
Messaggi: 2080
Iscritto il: 15 gennaio 2009, 19:57

Re: Typolev Ty-444..il sogno...

Messaggio da povvo » 3 ottobre 2009, 16:29

Immagine
"A Federal Aviation Administration spokeswoman said there was no regulation about leaving someone asleep on a plane."

Rispondi