Maschere ossigeno per piloti

Postate qui le vostre discussioni inerenti l'Industria Aeronautica, dall'aviazione commerciale (Boeing, Airbus, Bombardier, Antonov...) all'aviazione generale (Cessna, Piper, Beechcraft...) senza dimenticare gli elicotteri

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
Avatar utente
imperterrito
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 435
Iscritto il: 24 agosto 2008, 15:41

Maschere ossigeno per piloti

Messaggio da imperterrito » 20 maggio 2009, 16:53

Guardando un documentario, del NG, su un incidente aereo (questo in particolare: http://aviation-safety.net/database/rec ... 20050814-0) hanno detto che i piloti, in cabina di pilotaggio, non hanno a disposizione le maschere di ossigeno. Il motivo sta nel fatto che il cockpit è già così pieno di strumenti, interruttori, indicatori, ecc. che manca proprio lo spazio dove poter inserire le maschere ad ossigeno. Tra l'altro sembra che proprio questa mancanza sia stata una concausa dell'incidente.

E' vero? E' così?

Mi sembra strano perchè in altri documentari/ricostruzioni che ho visto, si vedeva chiaramente che anche i piloti disponevano delle maschere. Forse sono presenti solo sugli Airbus?

Grazie

Imperterrito
Immagine

povvo
FL 200
FL 200
Messaggi: 2080
Iscritto il: 15 gennaio 2009, 19:57

Re: Maschere ossigeno per piloti

Messaggio da povvo » 20 maggio 2009, 18:31

allora le maschere per i piloti (per quanto ne so) sono disponibili su qualsiasi tipo di A/M che ne potrebbe aver bisogno, poi mi ricordo di aver sentito la stessa cosa che hai detto tu nel documentario, il giorno dopo l'ho rivisto per chiarirmi le idee e ho sentito che le maschere sono presenti ma non scendono automaticamente per non costituire danno agli strumenti, per questo i piloti sono addestrati a capire quando servono...
"A Federal Aviation Administration spokeswoman said there was no regulation about leaving someone asleep on a plane."

Avatar utente
davymax
B737 Captain
B737 Captain
Messaggi: 6226
Iscritto il: 26 gennaio 2005, 16:34
Località: Bergamo

Re: Maschere ossigeno per piloti

Messaggio da davymax » 20 maggio 2009, 18:41

Sono un dispositivo obbligatorio, quindi ci sono, e sono 3 o 4 (2 piloti + il terzo e/o quarto sul jumpseat).

Alcune foto prese dal sito http://www.b737.org.uk

Qui è dove si trovano quelle dei 2 piloti ai comandi:

Immagine

e qui una maschera fuori dal suo alloggio (questa è la maschera per il terzo in cockpit dietro i piloti ma è uguale identica):

Immagine

Premendo i due pulsanti rossi davanti (dove la sta tenendo la mano della foto) si gonfia il rivestimento (tubicini) della maschera quindi si allarga, la indossi e rilasci i pulsanti, si sgonfiano i tubicini e la maschera aderisce alla faccia.
"They say every man dies twice, once when his body goes and again, when his name is uttered for the last time."

B737 Left seat heater

Avatar utente
imperterrito
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 435
Iscritto il: 24 agosto 2008, 15:41

Re: Maschere ossigeno per piloti

Messaggio da imperterrito » 21 maggio 2009, 9:49

Grazie a tutti, specialmente a davymax, per le esaurienti spiegazioni! :mrgreen:

Imperterrito
Immagine

Avatar utente
Tony88
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1250
Iscritto il: 25 febbraio 2009, 11:47
Località: Varedo (MI)

Re: Maschere ossigeno per piloti

Messaggio da Tony88 » 21 maggio 2009, 21:14

io avrei una domanda riguardo al tipo di gas erogato dalla maschera: è ossigeno e fin quì non ci sono assolutamente dubbi :mrgreen: , ma è ossigeno puro???
Aeroclub Milano Student
ATPL theorical started!!!
PPL (A) obtained!!!
22/09/09...da oggi si iniza...

MD82_Lover
FL 500
FL 500
Messaggi: 9555
Iscritto il: 15 novembre 2007, 18:11

Re: Maschere ossigeno per piloti

Messaggio da MD82_Lover » 22 maggio 2009, 9:59

Ho trovato questo PDF.

Sembra anche fatto bene.

zittozitto

Re: Maschere ossigeno per piloti

Messaggio da zittozitto » 22 maggio 2009, 10:35

Tony88 ha scritto:io avrei una domanda riguardo al tipo di gas erogato dalla maschera: è ossigeno e fin quì non ci sono assolutamente dubbi :mrgreen: , ma è ossigeno puro???
gradisci del tamarindo ?

MD82_Lover
FL 500
FL 500
Messaggi: 9555
Iscritto il: 15 novembre 2007, 18:11

Re: Maschere ossigeno per piloti

Messaggio da MD82_Lover » 22 maggio 2009, 10:53

zittozitto ha scritto:
Tony88 ha scritto:io avrei una domanda riguardo al tipo di gas erogato dalla maschera: è ossigeno e fin quì non ci sono assolutamente dubbi :mrgreen: , ma è ossigeno puro???
gradisci del tamarindo ?

Spettacolo!Oggi tira fuori il tamarindo... :mrgreen:

Secondo me siamo solo in due a sapere che esiste... :drunken:

Avatar utente
Tony88
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1250
Iscritto il: 25 febbraio 2009, 11:47
Località: Varedo (MI)

Re: Maschere ossigeno per piloti

Messaggio da Tony88 » 22 maggio 2009, 13:35

avevo detto che il fatto che venisse erogato ossigeno era scontato :wink: stavo solo chiedendo se era ossigeno puro o meno per il fatto che questo gas puro al 100% aveva qualche effettuccio collaterale...
Aeroclub Milano Student
ATPL theorical started!!!
PPL (A) obtained!!!
22/09/09...da oggi si iniza...

Avatar utente
noone
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1166
Iscritto il: 18 luglio 2008, 12:46
Località: Leman Lake

Re: Maschere ossigeno per piloti

Messaggio da noone » 22 maggio 2009, 13:54

Ciao!
Questo e' quel che mi ricordo dal mio esame di Airframes and Systems.
Di base il gas erogato dalla maschera del flight crew e' ossigeno puro, proveniente da una bombola, a differenza di quello dei passeggeri che proviene da un generatore chimico: il motivo dell'ossigeno puro e' legato sia a un motivo tecnico (una bombola d'aria richiederebbe il 78% in piu' di spazio) e da un motivo fisiologico (l'ossigeno viene assorbito in rapporto alla sua pressione parziale, di conseguenza al calare della pressione dovrai correggere aumentando la percentuale fino d una quota (non mi ricordo, ma superiore ai 45000ft, in cui e' richiesto non solo l'ossigeno puro ma anche sotto pressione)).
Come hai ben detto l'ossigeno puro non e' un toccasana, per questo le maschere sono, come quelle dei pax, studiate per diluire l'ossigeno con l'aria ambientale in modo da evitare di sbiondirtii polmoni :D :D . A differenza di quelle dei pax pero', (oltre ad essere on demand e non continous flow) le maschere del Flight Crew sono dotate di un sistema che blocchi la diluizione e faccia respirare solo ossigeno, poiche' queste vengono usate anche in caso di fumo in cabina (a quel punto la scelta tra l'ossigeno puro e il fumo dell'isolante di un cavo mi sembra ovvia :mrgreen: )
Spero di non aver detto castronerie (soprattutto per la parte di fisiologia :) )
Just my two cent
Vanni

zittozitto

Re: Maschere ossigeno per piloti

Messaggio da zittozitto » 22 maggio 2009, 14:19

Tony88 ha scritto:avevo detto che il fatto che venisse erogato ossigeno era scontato :wink: stavo solo chiedendo se era ossigeno puro o meno per il fatto che questo gas puro al 100% aveva qualche effettuccio collaterale...
secondo te ... è meglio metterci qualcosa in più ? ... tamarindo ?

smetto di scherzare.

è 100% oxy.
viene usato al 100% ( puro ) in emergenza ( rapid decompression, smoke ... ) e può essere usato miscelato all'aria ambiente.

secondo te .... per quanto tempo si tiene la maschera ossigeno ? 3 ore ? o meno ?
se fosse necessario tenerla maggior tempo, non avrebbero messo un gorgogliatore pure per la quickdonning come per l'ossigenoterapia ?

cia'

Avatar utente
Tony88
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1250
Iscritto il: 25 febbraio 2009, 11:47
Località: Varedo (MI)

Re: Maschere ossigeno per piloti

Messaggio da Tony88 » 22 maggio 2009, 14:57

sinceramente non lo so per quanto tempo viene tenuta la maschera ; in caso di una rapida decompressione in crociera penso che vada tenuta fino al raggiungimento di FL150 (penso)...in ogni caso l'avevo chiesto semplicemente per il fatto che l'ossigeno PURO se inspirato può dare effetti come per esempio sensazioni di stordimento e ad alte pressioni risulta essere tossico se respirato per un lungo arco di tempo
Aeroclub Milano Student
ATPL theorical started!!!
PPL (A) obtained!!!
22/09/09...da oggi si iniza...

zittozitto

Re: Maschere ossigeno per piloti

Messaggio da zittozitto » 22 maggio 2009, 18:54

Tony88 ha scritto:sinceramente non lo so per quanto tempo viene tenuta la maschera ; in caso di una rapida decompressione in crociera penso che vada tenuta fino al raggiungimento di FL150 (penso)...in ogni caso l'avevo chiesto semplicemente per il fatto che l'ossigeno PURO se inspirato può dare effetti come per esempio sensazioni di stordimento e ad alte pressioni risulta essere tossico se respirato per un lungo arco di tempo
discesa di emergenza fino a 10000 ft ... e ci vogliono 3/4 minuti massimo.

non è ad alta pressione.

Avatar utente
Tony88
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1250
Iscritto il: 25 febbraio 2009, 11:47
Località: Varedo (MI)

Re: Maschere ossigeno per piloti

Messaggio da Tony88 » 22 maggio 2009, 19:02

ahah ecco appunto ero indeciso tra FL15 e FL10 :P;
comunque ok era solo una curiosità :wink:
Aeroclub Milano Student
ATPL theorical started!!!
PPL (A) obtained!!!
22/09/09...da oggi si iniza...

Avatar utente
dirk
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1424
Iscritto il: 14 luglio 2007, 19:59
Località: DIXER 5000 ft or above

Re: Maschere ossigeno per piloti

Messaggio da dirk » 24 maggio 2009, 13:24

L'ossigeno è diluito con l'aria cabina fino a circa 32000 piedi, al di sopra il pilota respira solo ossigeno.
Il pilota può comunque selezionare ossigeno puro al di sotto di tale quota.
Mi risulta ci sia anche un settaggio di emergenza che fornisce ossigeno puro a pressione leggermente positiva, in modo da prevenire l'ingresso nella maschera di fumo, nel caso ce ne fosse in cabina.

Studentpilot
Banned user
Banned user
Messaggi: 135
Iscritto il: 10 febbraio 2009, 2:53

Re: Maschere ossigeno per piloti

Messaggio da Studentpilot » 25 maggio 2009, 11:09

sono obbligatorie per tutti gli aerei PRESSURIZZATI che superano il fl 25
devono garantire un autonomia di almeno 2 ore (anche se nel caso della decompressione bastano solo pochi minuti perchè appunto la discesa fino a fl 10 dur apochi minuti), per più tempo è nel caso in cui ci sia fumo in cockpit, sono le uniche maschere che proteggono dal fumo, quelle dei pax no

per gli aerei non pressurizzati, si deve utilizzare ossigeno al di sopra dei 10 mila piedi quindi anche su quelli ci sono maschere

Studentpilot
Banned user
Banned user
Messaggi: 135
Iscritto il: 10 febbraio 2009, 2:53

Re: Maschere ossigeno per piloti

Messaggio da Studentpilot » 25 maggio 2009, 11:14

un appunto purtroppo i piloti non sono per niente addestrati a capire quando vanno usate, ti dicono solo quali sono i sintomi ma non te li fanno mai PROVARE IN PRIMA PERSONA


per farlo ci dovrebbe essere secondo me tra i recurrent la prova di ipossia, possibile fare presso alcune strutture specializzate (ad esempio i militari ce li hanno) fanno vedere un filmato vecchio come il cucu dove un equipaggiodell'american airlines si sottoponeva a questa prova, ma senza poterlo vivere in prima persona è molto difficile quale sia il campanello di allarme perchè comunque la suscettibilità all'ipossia è molto soggettiva.


il problema che se non riconosci il principio di ipossia poi dopo la tua mente diventa totalemnte apatica e passiva e non hai nemmeno lo stimolo a prendere la maschera, rimani in uno stato di euforia e di totale apatia fino a che sopraggiunge lo svenimento e successivamente la morte

zittozitto

Re: Maschere ossigeno per piloti

Messaggio da zittozitto » 28 maggio 2009, 10:13

Studentpilot ha scritto:un appunto purtroppo i piloti non sono per niente addestrati a capire quando vanno usate, ti dicono solo quali sono i sintomi ma non te li fanno mai PROVARE IN PRIMA PERSONA


per farlo ci dovrebbe essere secondo me tra i recurrent la prova di ipossia, possibile fare presso alcune strutture specializzate (ad esempio i militari ce li hanno) fanno vedere un filmato vecchio come il cucu dove un equipaggiodell'american airlines si sottoponeva a questa prova, ma senza poterlo vivere in prima persona è molto difficile quale sia il campanello di allarme perchè comunque la suscettibilità all'ipossia è molto soggettiva.


il problema che se non riconosci il principio di ipossia poi dopo la tua mente diventa totalemnte apatica e passiva e non hai nemmeno lo stimolo a prendere la maschera, rimani in uno stato di euforia e di totale apatia fino a che sopraggiunge lo svenimento e successivamente la morte
ti suggerisco di cercare un video chiamato "understanding hypoxia" e di evitare di disinformare.

Avatar utente
danyc77
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 685
Iscritto il: 24 novembre 2005, 14:43
Località: LIPZ

Re: Maschere ossigeno per piloti

Messaggio da danyc77 » 28 maggio 2009, 12:02

Studentpilot ha scritto:un appunto purtroppo i piloti non sono per niente addestrati a capire quando vanno usate, ti dicono solo quali sono i sintomi ma non te li fanno mai PROVARE IN PRIMA PERSONA

per farlo ci dovrebbe essere secondo me tra i recurrent la prova di ipossia, possibile fare presso alcune strutture specializzate (ad esempio i militari ce li hanno) fanno vedere un filmato vecchio come il cucu dove un equipaggiodell'american airlines si sottoponeva a questa prova, ma senza poterlo vivere in prima persona è molto difficile quale sia il campanello di allarme perchè comunque la suscettibilità all'ipossia è molto soggettiva.

il problema che se non riconosci il principio di ipossia poi dopo la tua mente diventa totalemnte apatica e passiva e non hai nemmeno lo stimolo a prendere la maschera, rimani in uno stato di euforia e di totale apatia fino a che sopraggiunge lo svenimento e successivamente la morte
Questo potrebbe aiutare un pochino...
http://www.youtube.com/watch?v=qLQMupV3DLk

P.S: non stanno giocando a carte, eh? Sia ben chiaro..
JAA-ATPL(A)
CPL-ME-IR (A)
Citation C510 TR
Citation C560XL TR
Immagine
Immagine

Avatar utente
IVWP
FL 200
FL 200
Messaggi: 2205
Iscritto il: 4 novembre 2008, 22:20
Località: Varese

Re: Maschere ossigeno per piloti

Messaggio da IVWP » 28 maggio 2009, 17:01

zittozitto ha scritto:
Studentpilot ha scritto:un appunto purtroppo i piloti non sono per niente addestrati a capire quando vanno usate, ti dicono solo quali sono i sintomi ma non te li fanno mai PROVARE IN PRIMA PERSONA


per farlo ci dovrebbe essere secondo me tra i recurrent la prova di ipossia, possibile fare presso alcune strutture specializzate (ad esempio i militari ce li hanno) fanno vedere un filmato vecchio come il cucu dove un equipaggiodell'american airlines si sottoponeva a questa prova, ma senza poterlo vivere in prima persona è molto difficile quale sia il campanello di allarme perchè comunque la suscettibilità all'ipossia è molto soggettiva.


il problema che se non riconosci il principio di ipossia poi dopo la tua mente diventa totalemnte apatica e passiva e non hai nemmeno lo stimolo a prendere la maschera, rimani in uno stato di euforia e di totale apatia fino a che sopraggiunge lo svenimento e successivamente la morte
ti suggerisco di cercare un video chiamato "understanding hypoxia" e di evitare di disinformare.

ti gira la testa e non stai bene, ma sei felice.....non sei più pronto sui comandi , la vista sfoca e la pelle sotto le unghie diventa bluastra…..poi la coordinazione motoria peggiora, la capacità di giudizio e di analisi è ormai scarsissima e si hanno spasmi muscolari, eppure per quel poco che capisci sei ancora felice, anzi euforico….poi si sviene.

naturalmente se fumi o hai problemi respiratori l' anossia sopraggiunge a quote più basse.....ma siamo tutti suscettibili

nel volo a vela capita spesso di andare oltre i 3.500 m (spesso :? almeno spero :mrgreen: ) quindi durante il corso gli istruttori di teoria, ma anche di volo, insistono sulla conoscenza dei sintomi di ipossia.

Non tutti gli alianti hanno impianto ad ossigeno, ma se ci sono le condizioni è dura che un pilota rinunci ai 5000 e oltre metri di un onda.

Per questo si consiglia ai volovelisti di avere a bordo un ossimetro per controllare l' O2 nel sangue

MD82_Lover
FL 500
FL 500
Messaggi: 9555
Iscritto il: 15 novembre 2007, 18:11

Re: Maschere ossigeno per piloti

Messaggio da MD82_Lover » 28 maggio 2009, 19:19

IVWP ha scritto:
zittozitto ha scritto:
Studentpilot ha scritto:un appunto purtroppo i piloti non sono per niente addestrati a capire quando vanno usate, ti dicono solo quali sono i sintomi ma non te li fanno mai PROVARE IN PRIMA PERSONA


per farlo ci dovrebbe essere secondo me tra i recurrent la prova di ipossia, possibile fare presso alcune strutture specializzate (ad esempio i militari ce li hanno) fanno vedere un filmato vecchio come il cucu dove un equipaggiodell'american airlines si sottoponeva a questa prova, ma senza poterlo vivere in prima persona è molto difficile quale sia il campanello di allarme perchè comunque la suscettibilità all'ipossia è molto soggettiva.


il problema che se non riconosci il principio di ipossia poi dopo la tua mente diventa totalemnte apatica e passiva e non hai nemmeno lo stimolo a prendere la maschera, rimani in uno stato di euforia e di totale apatia fino a che sopraggiunge lo svenimento e successivamente la morte
ti suggerisco di cercare un video chiamato "understanding hypoxia" e di evitare di disinformare.

ti gira la testa e non stai bene, ma sei felice.....non sei più pronto sui comandi , la vista sfoca e la pelle sotto le unghie diventa bluastra…..poi la coordinazione motoria peggiora, la capacità di giudizio e di analisi è ormai scarsissima e si hanno spasmi muscolari, eppure per quel poco che capisci sei ancora felice, anzi euforico….poi si sviene.

naturalmente se fumi o hai problemi respiratori l' anossia sopraggiunge a quote più basse.....ma siamo tutti suscettibili

nel volo a vela capita spesso di andare oltre i 3.500 m (spesso :? almeno spero :mrgreen: ) quindi durante il corso gli istruttori di teoria, ma anche di volo, insistono sulla conoscenza dei sintomi di ipossia.

Non tutti gli alianti hanno impianto ad ossigeno, ma se ci sono le condizioni è dura che un pilota rinunci ai 5000 e oltre metri di un onda.

Per questo si consiglia ai volovelisti di avere a bordo un ossimetro per controllare l' O2 nel sangue
I pulsiossimetri sono buonissimi strumenti di rilevazione a patto di osservare delle precauzioni nel loro utilizzo.
In caso di vasocostrizione periferica (tipica di quando si hanno le estremità fredde, ad esempio) e luce solare molto forte possono dare risultati fuorvianti e non rispondenti alla realtà (credo che queste possano essere le condizioni più frequenti che può incontrare un volovelista).
Nel primo caso si può rilevare la SpO2 applicando il saturimetro sulla pinna nasale anzichè sulle falangi.Nel secondo caso bisognerebbe schermare il sensore del pulsiossimetro.

Avatar utente
IVWP
FL 200
FL 200
Messaggi: 2205
Iscritto il: 4 novembre 2008, 22:20
Località: Varese

Re: Maschere ossigeno per piloti

Messaggio da IVWP » 28 maggio 2009, 19:52

MD82_Lover ha scritto: I pulsiossimetri sono buonissimi strumenti di rilevazione a patto di osservare delle precauzioni nel loro utilizzo.
In caso di vasocostrizione periferica (tipica di quando si hanno le estremità fredde, ad esempio) e luce solare molto forte possono dare risultati fuorvianti e non rispondenti alla realtà (credo che queste possano essere le condizioni più frequenti che può incontrare un volovelista).
Nel primo caso si può rilevare la SpO2 applicando il saturimetro sulla pinna nasale anzichè sulle falangi.Nel secondo caso bisognerebbe schermare il sensore del pulsiossimetro.
questo non lo sapevo; comunque si, si è al sole e al freddo.....

Avatar utente
Peretola
FL 500
FL 500
Messaggi: 8103
Iscritto il: 17 maggio 2008, 12:52
Località: Berlin

Re: Maschere ossigeno per piloti

Messaggio da Peretola » 28 maggio 2009, 23:49

Chiedo un altro chiarimento inerente questo thread: so che l'ossigeno per le mascherine dei passeggeri dura all'incirca 12 minuti (se non sbaglio), che dovrebbero essere più che sufficienti per scendere di quota in caso di depressurizzazione. Ecco la domanda: l'autonomia di ossigeno dei piloti è la stessa? Considerando che (anche qui spero di non sbagliarmi) i piloti devono indossarla di regola in caso di avaria (di modo da impedire lo svenimento o peggio per ipossia) non sarebbe logico che avessero più tempo di autonomia?
Grazie, abbiate pietà delle mie domande... :oops:
"...One equal temper of heroic hearts - Made weak by time and fate, but strong in will - to strive, to seek, to find and not to yield"- Lord Alfred Tennyson

zittozitto

Re: Maschere ossigeno per piloti

Messaggio da zittozitto » 29 maggio 2009, 9:59

Peretola ha scritto:Chiedo un altro chiarimento inerente questo thread: so che l'ossigeno per le mascherine dei passeggeri dura all'incirca 12 minuti (se non sbaglio), che dovrebbero essere più che sufficienti per scendere di quota in caso di depressurizzazione. Ecco la domanda: l'autonomia di ossigeno dei piloti è la stessa? Considerando che (anche qui spero di non sbagliarmi) i piloti devono indossarla di regola in caso di avaria (di modo da impedire lo svenimento o peggio per ipossia) non sarebbe logico che avessero più tempo di autonomia?
Grazie, abbiate pietà delle mie domande... :oops:
per i pax dipende:
12 - 13 - 15 - 22 ... dipende dall'aereo.

per i piloti è parecchio di più.

Studentpilot
Banned user
Banned user
Messaggi: 135
Iscritto il: 10 febbraio 2009, 2:53

Re: Maschere ossigeno per piloti

Messaggio da Studentpilot » 29 maggio 2009, 12:01

'autonomia di ossigeno dei piloti è la stessa?
se leggi il mio intervento, dove cito la normativa, ho scritto che è richiesta per legge un'autonomia di almeno 2 ore (per i pax in aerei pressurizzati è di minimo 10 minuti, poi a seconda degli aerei si sta sui 12 circa)


per chi dice che disinformo, mi spiace per lui (tra l'altro non so a quale titolo lo dice) ma non è presenta nessuna prova che FACCIA PROVARE L'IPOSSIA in prima persona, ma appunto solo una DESCRIZIONE.


in teoria si potrebbe sperimentare andando a 12-15 mila piedi con un istruttore dotato di ossigeno e tu no per vedere cosa succede, ma 1 gli aerei da addestramento non arrivano così facilmente a quote così alte, 2 le scuole di solito non sono dotate di impianti di ossigeno proprio perchè si vola a quote ben più basse, 3 a livello assicurativo e forse normativo fare una cosa del genere credo che sarebbe un problema e comunque ha un certo grado di rischio.

secondo me andrebbe messa tra i programmi di addestramento, sarebbe un buon investimento

zittozitto

Re: Maschere ossigeno per piloti

Messaggio da zittozitto » 29 maggio 2009, 12:44

Studentpilot ha scritto: per chi dice che disinformo, mi spiace per lui (tra l'altro non so a quale titolo lo dice) ma non è presenta nessuna prova che FACCIA PROVARE L'IPOSSIA in prima persona, ma appunto solo una DESCRIZIONE.


secondo me andrebbe messa tra i programmi di addestramento, sarebbe un buon investimento
l'ipossia non è una schioppettata ... c'è un periodo di coscienza, c'è addestramento.

costa meno rendere gli aerei sciuri che mandarti in giro senza ossigeno a zonzo sopra le nostre teste.

Avatar utente
Peretola
FL 500
FL 500
Messaggi: 8103
Iscritto il: 17 maggio 2008, 12:52
Località: Berlin

Re: Maschere ossigeno per piloti

Messaggio da Peretola » 29 maggio 2009, 13:02

zittozitto ha scritto:
Peretola ha scritto:Chiedo un altro chiarimento inerente questo thread: so che l'ossigeno per le mascherine dei passeggeri dura all'incirca 12 minuti (se non sbaglio), che dovrebbero essere più che sufficienti per scendere di quota in caso di depressurizzazione. Ecco la domanda: l'autonomia di ossigeno dei piloti è la stessa? Considerando che (anche qui spero di non sbagliarmi) i piloti devono indossarla di regola in caso di avaria (di modo da impedire lo svenimento o peggio per ipossia) non sarebbe logico che avessero più tempo di autonomia?
Grazie, abbiate pietà delle mie domande... :oops:
per i pax dipende:
12 - 13 - 15 - 22 ... dipende dall'aereo.

per i piloti è parecchio di più.
Grazie del chiarimento :wink:

X Studentpilot: scusa, probabilmente mi erea sfuggito..grazie pure a te!
"...One equal temper of heroic hearts - Made weak by time and fate, but strong in will - to strive, to seek, to find and not to yield"- Lord Alfred Tennyson

Studentpilot
Banned user
Banned user
Messaggi: 135
Iscritto il: 10 febbraio 2009, 2:53

Re: Maschere ossigeno per piloti

Messaggio da Studentpilot » 29 maggio 2009, 16:19

l'ipossia non è una schioppettata ... c'è un periodo di coscienza, c'è addestramento.

costa meno rendere gli aerei sciuri che mandarti in giro senza ossigeno a zonzo sopra le nostre teste.
ma in cosa consisterebbe questo addestramento? che strano lo sto facendo eppure la prova di ipossia non ne ho mai sentito parlare. certo che si potebbe fare in maggiore sicurezza, i militari hanno strutture dove a terra si può simulare la depressurizazione, ma credo sia troppo costoso quindi niet




comunque per i più curiosi, le maschere di ossigeno per i passeggeri sono alimentate da delle bombolette che si trovano nei pannelli sopra i sedili, nel momento in cui il pannello si apre e le maschere scendono per gravità (può essere azionato dai piloti intenzionalmente oppure si apre da solo quando la quota cabina supera i 14 mila piedi (per i comuni aerei di linea), una volta che si tira la maschera, viene attivata la lattina che mischia le due sostanze che erano conservate separate, clorato di sodio e ferro, che appunto mischiate danno ossigeno.
i compartimenti che tengono bloccate le maschere dell'ossigeno, se non riescono a essere rilasciati dal sistema automatico (impulso elettrico) possono essere aperte manualmente dagli assistenti di volo sui boeing basta una safety card fatta passare nella fessura e si aprono, negli airbus c'è un tool apposito sotto ogni jump-seat per ogni assistente di volo

le quick donning masks dei piloti invece sono alimentate da una bombola (situata nell'avionic bay) dove l'ossigeno è presente allo stato gassoso

Avatar utente
IVWP
FL 200
FL 200
Messaggi: 2205
Iscritto il: 4 novembre 2008, 22:20
Località: Varese

Re: Maschere ossigeno per piloti

Messaggio da IVWP » 29 maggio 2009, 17:47

Studentpilot ha scritto:
l'ipossia non è una schioppettata ... c'è un periodo di coscienza, c'è addestramento.

costa meno rendere gli aerei sciuri che mandarti in giro senza ossigeno a zonzo sopra le nostre teste.
ma in cosa consisterebbe questo addestramento? che strano lo sto facendo eppure la prova di ipossia non ne ho mai sentito parlare. certo che si potebbe fare in maggiore sicurezza, i militari hanno strutture dove a terra si può simulare la depressurizazione, ma credo sia troppo costoso quindi niet
non basta metterti dentro un bidone sigillato e incominciare a variare la concentrazione d' ossigeno per vedere che diventi blu e felice tipo puffo….anche perché rimani mezzo rinco****nito e non impari niente...la cosa è un pelo più complessa
se poi l' ossigeno a bordo propio non c' è eviti pure di andare dove non ne trovi abbastanza per respirare.

Comunque ti bastano le indicazioni che ti ho dato sopra, mica scherzavo….se noti i sintomi e non sei troppo rintronato scendi. :wink:

Studentpilot
Banned user
Banned user
Messaggi: 135
Iscritto il: 10 febbraio 2009, 2:53

Re: Maschere ossigeno per piloti

Messaggio da Studentpilot » 29 maggio 2009, 18:01

quelle cose le so anch'io, però non è così facile.....intanto nel 2005 d'estate c'è stato un incidente proprio perchè i piloti evidentemente non sono stati in grado di riconoscere gli effetti del principio di ipossia.
la cosa interessante non è tanto arrivare al punto in cui non capisci più niente, ma proprio le prime fasi, i primi segni, che comunque non sono uguali per tutti quindi secondo me andrebbero provati, quelle sono linee guida ottime ed essenziali ma fino a che non lo proverai non potrai mai sapere esattamente come si presentano (la tolleranza all'ipossia dipende da diversi fattori, età, obesità , stato di salute, condizione fisica, se sei fumatore o no) insomma l'hai fatta un po' troppo facile

Rispondi