Su quali aeromobili avete volato?

Postate qui le vostre discussioni inerenti l'Industria Aeronautica, dall'aviazione commerciale (Boeing, Airbus, Bombardier, Antonov...) all'aviazione generale (Cessna, Piper, Beechcraft...) senza dimenticare gli elicotteri

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
Avatar utente
sardinian aviator
FL 450
FL 450
Messaggi: 4679
Iscritto il: 20 ottobre 2009, 11:12
Località: Nord Sardegna

Re: Su quali aeromobili avete volato?

Messaggio da sardinian aviator » 8 marzo 2019, 19:07

Luke3 ha scritto: I motori sono la cosa piu' impressionante: i Rolls Royce Spey a basso rapporto di diluizione. Per chi ricorda bene sono gli stessi montati sul BAC 1-11 e il Trident. Anche con gli Hush Kit fa un casino allucinante e decolla con la sua caratteristica fumata nera, come tutti gli aerei dovrebbero essere.
Il tuo racconto mi ha riportato alla mente i (lunghi) decolli del BAC 111, laddove veniva richiesta (d'estate) l'acqua demineralizzata, che non era facile da trovare. Finalmente qualcuno mi spiegherà dove si metteva, a cosa serviva e se serve ancora sugli stessi motori.
Per inciso, come si comporta una vasca da bagno piena d'acqua?
È meglio rimanere in silenzio ed essere considerati imbecilli piuttosto che aprire bocca e togliere ogni dubbio

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9561
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Su quali aeromobili avete volato?

Messaggio da tartan » 8 marzo 2019, 20:18

sardinian aviator ha scritto:
Luke3 ha scritto: I motori sono la cosa piu' impressionante: i Rolls Royce Spey a basso rapporto di diluizione. Per chi ricorda bene sono gli stessi montati sul BAC 1-11 e il Trident. Anche con gli Hush Kit fa un casino allucinante e decolla con la sua caratteristica fumata nera, come tutti gli aerei dovrebbero essere.
Il tuo racconto mi ha riportato alla mente i (lunghi) decolli del BAC 111, laddove veniva richiesta (d'estate) l'acqua demineralizzata, che non era facile da trovare. Finalmente qualcuno mi spiegherà dove si metteva, a cosa serviva e se serve ancora sugli stessi motori.
Per inciso, come si comporta una vasca da bagno piena d'acqua?
Bravo Luke, buon sangue non mente! Oltre le sigle, sia da chi porta che da chi è portato! :D
Ho quotato sbagliato, però va bene lo stesso anche perchè la storia della vasca da bagno interessa anche me! :mrgreen:
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
Luke3
FL 500
FL 500
Messaggi: 6792
Iscritto il: 4 febbraio 2005, 20:15
Località: Los Angeles, CA

Re: Su quali aeromobili avete volato?

Messaggio da Luke3 » 8 marzo 2019, 20:34

sardinian aviator ha scritto: Per inciso, come si comporta una vasca da bagno piena d'acqua?
Immagina un contenitore riempito a meta' con acqua e come si comporterebbe durante delle correzzioni in rollio, beccheggio, e imbardata. E' molto facile far partire delle oscillazioni se non si e' precisi con gli input sui controlli. Sopratutto in richiamata e subito dopo la toccata bisogna avere i riflessi pronti, e bisogna danzare parecchio sui pedali per tenerlo dritto. Credo sia dovuto in parte alla posizione dell'ala, a meta' fusoliera e parecchio arretrata. Questa caratteristica e' uno dei motivi per cui e' vietato atterrare con carburante nei tip tanks, altrimenti l'accoppiamento di inerzia con il carburante lo renderebbe molto peggio.

Uno dei comandanti con cui volo il Gulfstream ha qualche migliaio di ore sul Lear 35, altro aereo con i tip tanks e dove invece e' permesso atterrare con del carburante presente. Mi racconta che l'accoppiamento inerziale e' molto pronunciato, ed e' facile far partire un Dutch Roll in finale, esasperato dagli input del pilota fuori fase mentre cerca di recuperare. La soluzione migliore e' lasciare tutto e farlo stabilizzare, altrimenti si destabilizza l'avvicinamento e bisogna riattaccare.

Rispondi