COMAC C919

Postate qui le vostre discussioni inerenti l'Industria Aeronautica, dall'aviazione commerciale (Boeing, Airbus, Bombardier, Antonov...) all'aviazione generale (Cessna, Piper, Beechcraft...) senza dimenticare gli elicotteri

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
MiloR

COMAC C919

Messaggio da MiloR » 13 ottobre 2010, 21:25

E di questo qua ne parliamo?
Secondo voi effettivamente potrà contendere fette di mercato con 737 e 320family?

Avatar utente
i-daxi
FL 500
FL 500
Messaggi: 9824
Iscritto il: 26 maggio 2009, 16:24
Località: milano

Re: COMAC C919

Messaggio da i-daxi » 14 ottobre 2010, 9:49

Non mi dispiace, ma non credo, anche se magari rispetto ai suoi concorrenti occidentali, Superjet compreso forse ha costi più contenuti.
Allegati
COMAC-C919.jpg


Avatar utente
330
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 428
Iscritto il: 23 luglio 2009, 19:07
Località: Roma

Re: COMAC C919

Messaggio da 330 » 8 luglio 2013, 17:37

http://www.aviationweek.com/Article.asp ... 594323.xml

Viewpoint: Chinese Have Wrong Experience For C919
By Stanley Chao

July 06, 2013
Credit: COMAC
I am sometimes amazed by all the optimism of the dozens of Western aerospace executives shuttling in and out of the Comac (Commercial Aircraft Corporation of China) headquarters in Shanghai. Most have not made a dime yet on the business, but they continue to send dozens of engineers to China, invest millions to form joint ventures with Chinese aerospace companies, and diligently educate the Chinese on the basics of commercial aircraft-building, hoping one day that these costly efforts will turn into big money. Unfortunately, I do not share the same sentiment.

I see little chance that Comac will get its mid-range commercial aircraft, the C919 , off the ground. My skepticism comes from Comac’s methods in designing and building the C919 . First, it is using engineers, mid-level managers and executives who have virtually no commercial aircraft experience. Second, it is outsourcing almost everything: parts, systems, subsystems and testing.

Comac’s engineers are very sharp. Some have aerospace experience building and designing jet fighters. Others have spent years in aerospace universities and government testing labs. I do not question their education, prowess or fortitude to want to make a commercial aircraft. They are very serious in their work and want to make their country proud. I do, however, question their experience in the designing, manufacturing and testing of commercial aircraft, a different animal than the fighter jet. They did not need to consider such issues as maintenance, repair and overhaul efficiencies, component and material costs, cargo and passenger loads and total cost of ownership. A whole new set of commercial-related parameters comes into play now that China wants to compete with Boeing and Airbus.

In addition, the task of properly certificating a secondary component supplier under FAA guidelines is unknown to Comac, and it has dozens of Chinese suppliers to audit. It just cannot be done in a timely manner, or at least by the new target date of 2015 for the maiden flight. Up to mid-2012, Comac engineers were still asking basic questions: Can you help us design a test protocol for this system? How do Boeing or Airbus do this, what documents do we need for the FAA to approve this system ? It was shocking since Comac was only two years away from the originally scheduled first flight in 2014.

What is more disturbing is that Comac engineers and managers are not interested in understanding the engineering issues and problems. Rather, they only want the answers. Because of pressure from the top, they will outsource the answers and solutions from Western companies and simply implement them without understanding the “whys.” Meeting deadlines has taken precedence over good, solid engineering work.

There is nothing wrong with outsourcing. Boeing has been at it for close to 100 years, during which the company has made and learned from mistakes. Comac, on the other hand, was founded in 2008 with new employees, new management and new facilities. They want to do in eight years what took Boeing a century. You cannot develop the talent, expertise , experience and knowledge base, and bring together hundreds of suppliers to make a commercial aircraft without the potential for major delays or even complete failure. Experience matters in the aerospace business and the core competencies must be built from within.

I am not a Comac-hater nor do I have any vendetta against China. My comments would apply to any new company declaring it was going to manufacture a 737-like aircraft from scratch in just under eight years. My aviation colleagues tell me I am wrong. The Chinese outsource all the time and can shrink decades of technological development into a few short years. After all, they bought, stole or borrowed (in the form of joint ventures) technologies to build high-speed rail trains, super computers, automobiles and telecommunications equipment. So why not commercial aircraft ?

I would agree if Comac were joining forces with Boeing or Airbus to make airplanes in China. In other industries, the Chinese learned first-hand from the actual OEMs: Volkswagen for automobiles, Cisco for telecommunications and Bombardier for high-speed rail. Through joint ventures they trained, learned and copied from the best. But Comac is not receiving the same treatment from Boeing or Airbus, and is on an island tinkering and thinking by itself.

China has come a long way in just 20 years. It is in the midst of an industrial revolution and has risen to become the second largest economy in the world. Within two decades it will be the largest. But given Comac ‘s lack of experience in commercial aircraft designing, manufacturing, outsourcing and certification along with unreasonable deadlines, and an antiquated Communist-style management, I don’t think I’ll live long enough to one day step onto a C919 at Beijing Capital International Airport on its way to Chengdu or Shanghai.

Chao is managing director of All In Consulting, based in Los Angeles, and the author of Selling to China: A Guide to Doing Business in China for Small- and Medium-Sized Companies.

This Viewpoint ran in the July 8 edition of Aviation Week & Space Technology.

Immagine
Mi chiamo Alessandro... e sono qui per imparare.
Non sparate sul pianista!

Avatar utente
Valerio Ricciardi
FL 450
FL 450
Messaggi: 4691
Iscritto il: 22 agosto 2008, 8:33

Re: COMAC C919

Messaggio da Valerio Ricciardi » 31 luglio 2013, 20:27

Notare in quest'ultima simulazione sopra i finestrini quadrati a spigoli vivi, come i primi Comet prima dei disastri dell'Elba etc... il grafico non aveva una grande tradizione aeronautica... evabbé.
Ma chi ha visto il disegno e lo ha approvato... proprio nulla ne sapeva? :roll:
Che le cose siano così, non vuol dire che debbano andare così. Solo che, quando si tratta di rimboccarsi le maniche e incominciare a cambiare, vi è un prezzo da pagare, ed è allora che la stragrande maggioranza preferisce lamentarsi piuttosto che fare.
Giovanni Falcone

Avatar utente
330
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 428
Iscritto il: 23 luglio 2009, 19:07
Località: Roma

Re: COMAC C919

Messaggio da 330 » 31 dicembre 2013, 14:45

Iniziati i test statici, primo volo previsto ora alla fine del 2015:

http://www.flightglobal.com/news/articl ... ig-394467/
Mi chiamo Alessandro... e sono qui per imparare.
Non sparate sul pianista!

Markus86
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 40
Iscritto il: 11 febbraio 2014, 18:28

Re: COMAC C919

Messaggio da Markus86 » 28 luglio 2014, 19:23

Pensate che ha qualche possibilità? Sento in giro che quando arriverà sul mercato sarà già vecchio rispetto a Boeing e Airbus.... :?

Avatar utente
MatteF88
FL 350
FL 350
Messaggi: 3800
Iscritto il: 6 dicembre 2011, 18:57

Re: COMAC C919

Messaggio da MatteF88 » 2 novembre 2015, 10:24


Avatar utente
Valerio Ricciardi
FL 450
FL 450
Messaggi: 4691
Iscritto il: 22 agosto 2008, 8:33

Re: COMAC C919

Messaggio da Valerio Ricciardi » 2 novembre 2015, 11:13

Che le cose siano così, non vuol dire che debbano andare così. Solo che, quando si tratta di rimboccarsi le maniche e incominciare a cambiare, vi è un prezzo da pagare, ed è allora che la stragrande maggioranza preferisce lamentarsi piuttosto che fare.
Giovanni Falcone

Avatar utente
SuperMau
FL 450
FL 450
Messaggi: 4630
Iscritto il: 13 agosto 2009, 10:19
Località: Polderbaan, sempre dritto, semaforo, la seconda a destra....

Re: COMAC C919

Messaggio da SuperMau » 2 novembre 2015, 11:20

calma "presentato"... questo qui e' un guscio vuoto...come il 787 quando e' stato presentato.

Tra un'annetto, finito completato e a motori accesi, ne riparliamo... :mrgreen:
Be'....sono andato un po' in giro...
Immagine

Avatar utente
JT8D
Administrator
Administrator
Messaggi: 15493
Iscritto il: 2 agosto 2005, 20:38
Località: Limbiate (MB)
Contatta:

Re: COMAC C919

Messaggio da JT8D » 21 dicembre 2016, 23:01

Oggi CFM International ha comunicato che il LEAP-1C Intergated Propulsion System, che equipaggerà il COMAC C919, ha ricevuto la certificazione di EASA e FAA:

http://www.md80.it/2016/12/21/il-cfm-le ... asa-e-faa/

Paolo
"La corsa di decollo è una metamorfosi, una quantità di metallo che si trasforma in aeroplano per mezzo dell'aria. Ogni corsa di decollo è la nascita di un aeroplano."

Immagine

Avatar utente
Challenger3
FL 150
FL 150
Messaggi: 1921
Iscritto il: 11 agosto 2006, 12:26
Località: ZSSS

Re: COMAC C919

Messaggio da Challenger3 » 5 maggio 2017, 16:45

Oggi il primo esemplare di C919 ha effettuato il primo volo di prova all'aeroporto di Shanghai-Pudong.
Posto qualche foto dell'evento, ringrazio il mio amico Michael per le info sugli orari e luoghi (non avevo mai spottato a Pudong prima d'ora).
Da notare che in occasione del volo di prova l'intero aeroporto e' stato chiuso per alcune ore, gli unici voli ammessi sono stati alcuni atterraggi internazionali, tutti gli altri sono stati ritardati anche di molte ore.

Arrivo allo spotting-point a est della pista 34R (quella su cui e' previsto il volo) dopo circa 10km in bicicletta su strade disastrate. E' gia' pieno di gente, la maggior parte sono dipendenti della Comac che non hanno potuto assistere all'evento dall'interno:
Immagine

Immagine

Non mancano fotografi e stampa:
Immagine

Data la mancanza di spazio sulle collinette la gente sfrutta i tetti di auto, furgoni e camion come piattaforme (per la gioia dei carrozzieri!)
Immagine

Immagine

Immagine

Parte il chase plane, un Embraer Legacy di China Eastern che seguira' il C919 per tutto il volo:
Immagine

Inizia il rullaggio dalla zona dove c'e' l'hangar con la linea di assemblaggio:
Immagine

E finalmente il primo C919 decolla tra gli applausi della folla:
Immagine

Immagine

Il volo dura poco piu' di un'ora, flap e carrelli per questa volta non vengono retratti, la velocita' si mantiene sui 180-180kts per tutto il volo sopra la regione del Jiangsu-Qidong, a nord di Shanghai.
Atterraggio:
Immagine

Immagine

Avatar utente
cabronte
FL 500
FL 500
Messaggi: 9636
Iscritto il: 10 giugno 2008, 21:45
Località: Nelle vicinanze di MXP

Re: COMAC C919

Messaggio da cabronte » 5 maggio 2017, 21:18

Grazie per aver postato le foto dell' evento! :D
Comunque sono ancora molto scettico su questo progetto :roll: (almeno a breve termine)
Ale

Avatar utente
SuperMau
FL 450
FL 450
Messaggi: 4630
Iscritto il: 13 agosto 2009, 10:19
Località: Polderbaan, sempre dritto, semaforo, la seconda a destra....

Re: COMAC C919

Messaggio da SuperMau » 8 maggio 2017, 11:16

ottimo report Challenger!
Mica una cosa da poco assistere a un first flight dal vivo.
SEMBRA carino, anche se e' una copia mischiata di tutto un po' (ala 787, muso a350, cono di coda).....
Vediamo come va, se va, e se con si inchioda da qualche parte....

Un Saluto
M.
Be'....sono andato un po' in giro...
Immagine

Avatar utente
JT8D
Administrator
Administrator
Messaggi: 15493
Iscritto il: 2 agosto 2005, 20:38
Località: Limbiate (MB)
Contatta:

Re: COMAC C919

Messaggio da JT8D » 8 maggio 2017, 12:52

Gran bel report, grazie !! Pur se un po' scettico, sono curioso anch'io di vedere come andrà avanti lo sviluppo, come si comporterà nei test e come andrà questa macchina.

Paolo
"La corsa di decollo è una metamorfosi, una quantità di metallo che si trasforma in aeroplano per mezzo dell'aria. Ogni corsa di decollo è la nascita di un aeroplano."

Immagine

Avatar utente
JT8D
Administrator
Administrator
Messaggi: 15493
Iscritto il: 2 agosto 2005, 20:38
Località: Limbiate (MB)
Contatta:

Re: COMAC C919

Messaggio da JT8D » 26 ottobre 2018, 21:17

Parlando di COMAC e del progetto di velivolo a lungo raggio CR929, oggi Leonardo ha comunicato di aver sottoscritto un Memorandum of Understanding con il gruppo cinese Kangde Investment, nell’ambito del programma Comac CR929. Il programma CR929 è stato lanciato da COMAC, insieme all’azienda russa UAC, nel 2017 con l’obiettivo di sviluppare un velivolo a lungo raggio e fusoliera larga.

https://www.md80.it/2018/10/26/leonardo ... mac-cr929/

Paolo
"La corsa di decollo è una metamorfosi, una quantità di metallo che si trasforma in aeroplano per mezzo dell'aria. Ogni corsa di decollo è la nascita di un aeroplano."

Immagine

Rispondi