La Regina Del Cielo compie mezzo secolo!

Postate qui le vostre discussioni inerenti l'Industria Aeronautica, dall'aviazione commerciale (Boeing, Airbus, Bombardier, Antonov...) all'aviazione generale (Cessna, Piper, Beechcraft...) senza dimenticare gli elicotteri

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
Avatar utente
b747-8
FL 150
FL 150
Messaggi: 1880
Iscritto il: 24 settembre 2008, 21:25

La Regina Del Cielo compie mezzo secolo!

Messaggio da b747-8 » 9 febbraio 2019, 22:48

Riprendo quotandolo l'articolo postato anni fa dal i_disa:

BOEING 747, 50 ANNI FA NASCEVA ERA DEI VOLI DI MASSA/ANSA

(di Patrizio Nissirio) LONDRA - Il 9 febbraio di 50 anni fa, a Seattle, un decollo avrebbe cambiato per sempre la storia dell'aviazione e il modo di viaggiare: sulla pista rullo' e decollo' senza intoppi il Boeing 747, il 'Jumbo jet' che diede il via ai viaggi aerei internazionali di massa, restringendo notevolmente il mondo per milioni e milioni di passeggeri.

Joe Sutter, capo degli ingegneri che avevano progettato il gigante dei cieli, fece posizionare la moglie Nancy a pochi passi dal punto esatto dove l'aereo avrebbe staccato i carrelli dal suolo: di dubbi ce n'erano tanti (e' troppo pesante per volare, rischia di ribaltarsi a causa dell'alta velocita' a terra), ma l'ingegnere americano era certo della sua 'creatura', e il jumbo si stacco' dal suolo a qualche metro dall'atterrita Nancy. Sutter, che aveva lavorato anche con la consulenza del pioniere dei voli a lungo raggio Charles Lindbergh, aveva costruito ''una macchina per volare piuttosto buona'', come gli disse il pilota Jack Wadell, mentre volava tra le nuvole e la pioggia. L'aereo che si levava in volo il 9 febbraio 1969, del peso di oltre 160 tonnellate, era grande il doppio di qualsiasi velivolo fino ad allora destinato ai viaggi civili internazionali: da allora in poi non solo pochi ricchi avrebbero preso il posto sui lunghi voli intercontinentali, ma milioni e milioni di persone. Bill Allen, che era il presidente di Boeing, disse semiserio al pilota del primo 747-100: ''Jack, oggi hai il futuro della Boeing sulle spalle''. ''Ci mancava solo questa'', rispose Waddell. ''Avevamo lavorato molto, e sapevamo quel che avrebbe fatto l'aereo - racconta Sutter al Times - Mia moglie, Nancy, venne con me quel giorno. C'era un sacco di gente accanto alla pista, ma io la portai sul punto della pista che segnava 4.000 piedi (1,21 km), perche' sapevo che li' l'aereo avrebbe decollato. Faceva un freddo tremendo, e mi dispiaceva lasciarla li', ma dovevo tornare alla sala radio per il decollo. Quando tornai piangeva, ma l'aereo aveva decollato esattamente in quel punto''. Sutter ha oggi 87 anni e vive alle Hawaii: ''Quello di cui sono piu' orgoglioso - dice - e' di aver messo insieme una squadra che fece un ottimo lavoro, con poco tempo e un budget ristretto''. Voluto fortemente da Juan Trippe, fondatore della PanAm, il Boeing 747 rappresentava la concretizzazione della sua idea che tutti dovessero avere la possibilita' di volare sulle lunghe distanze. Il nuovo aereo - 336 posti in classe economica - doveva essere molto piu' grande del 707 che dominava i cieli a quell'epoca. Chiese alla Boeing di crearlo, e ne ordino' 25: il primo jumbo della PanAm entro' in servizio nel gennaio 1970. In quarant'anni, la Boeing ha venduto oltre 1.400 jumbo, e il modello domina ancora i viaggi intercontinentali. L'azienda sta mettendo a punto la versione 747-8 (massima capienza 467 passeggeri in classe economica, sara' l'aereo con la carlinga piu' lunga al mondo, in servizio dal 2010), che dovrebbe estenderne la vita. Negli anni, diverse varianti di diverse dimensioni hanno confermato la validita' del modello (che ospita nella sua versione 747-220 il presidente Usa, la cui presenza a bordo fa scattare la denominazione Air Force One): solido, affidabile, e capace di volare stabile anche in condizioni di tempo perturbato, come era pure quel 7 febbraio di 50 anni fa.

Ripeto la precisazione di i_disa: il 747 del Presidente degli Stati Uniti d'America è il 747-2G4B, codifica NATO Air Force One 82-8000 o 92-9000.

Detto questo e rileggendo l'articolo: come tutti i mariti, anche Joe Sutter desiderava "uccidere" la moglie...secondo me era arrivata la crisi del settimo anno di matrimonio! :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:

Ovviamente non volevo essere eccessivo o istigare a cose strane i mariti del forum, era solo una battuta...ma Joe Sutter era un poco pazzo a mio avviso! :shock:

Scherzi a parte, credo che il Jumbo Jet sia stato il più ambizioso, rischioso, titanico progetto di un qualcosa che avrebbe cambiato la storia anche del mondo, per sempre.

Credo che il 747 sia stato...una sorta di secondo "Flyer", una rivoluzione, una rinascita dell'aeromobile, un concetto totalmente e completamente nuovo del modo di costruire e far lavorare un aereo e una compagnia aerea.

Se pensate che il 17 dicembre del 1903 i fratelli Wright aspettarono il momento giusto perché non piovesse e le nuvole rendessero il volo visibile, e anche per il 747 aspettarono che le nuvole attorno all'aeroporto e allo stabilimento si diradassero, come se i due destini fossero comuni...

Non si può pensare all'aviazione moderna, all'A380, allo stesso 747-8, a tutti gli aeromobili moderni, senza buttare un pensiero al 747. Forse non sarebbero nemmeno stati concepiti e quindi bisogna dare atto e ringraziare Joe Sutter e la Boeing per il loro coraggio e la loro capacità di essere pionieri e per essere stati sicuramente di "stimolo" anche per i concorrenti, primo fra tutti quello che avevano in casa, ovvero McDonnell Douglas, che propose la sua alternativa economica con un motore in meno.

E comunque, "LONG LIFE TO THE QUEEN! BOEING SAVE THE (JUMBO) QUEEN!!!"

Scusate il maiuscolo...ma questo aeroplanino mi piace. Giusto un pochetto! :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
Acquistiamo il diritto di criticare severamente una persona solo quando siamo riusciti a convincerla del nostro affetto e della lealtà del nostro giudizio, e quando siamo sicuri di non rimanere assolutamente irritati se il nostro giudizio non viene accettato o rispettato. In altre parole, per poter criticare, si dovrebbe avere un'amorevole capacità, una chiara intuizione ed un'assoluta tolleranza. MOHANDAS KARAMCHAND GANDHI

Immagine
BIRRA POINT
Ministro rapporti CULturali

Avatar utente
cabronte
FL 500
FL 500
Messaggi: 9630
Iscritto il: 10 giugno 2008, 21:45
Località: Nelle vicinanze di MXP

Re: La Regina Del Cielo compie mezzo secolo!

Messaggio da cabronte » 10 febbraio 2019, 18:27

Auguri e rispetto! :notworthy: 8)
Ale

Rispondi